Sicurezza alla stazione ferroviaria, a Imola sei nuove telecamere digitali

IMOLA
Sei nuove telecamere digitali sono state installate negli ascensori della stazione ferroviaria di Imola e fanno parte delle ventinove che tutta la regione ha beneficiato grazie ad un appalto indetto da Rfi-Rete ferroviaria italiana.

La tecnologia utilizzata è della Mobotix, un’azienda tedesca unica al mondo per l’utilizzo di questo genere di videosorveglianza. Il prototipo è stato creato dalla ditta forlivese Elettronica Cortesi e la particolarità di queste telecamere è quella di avere incorporato un software dove le immagini vengono registrate, analizzate ed elaborate all’interno e non, come accade di solito, attraverso un pc remoto più facilmente manomissibile dall’esterno.

Il nuovo sistema sostituisce così quello analogico esistente che è risultato troppo spesso oggetto di atti vandalici e presentava limiti nella comunicazione con l’assistenza o il manutentore. Ora, invece, la chiamata dell’utente dall’interno dell’ascensore raggiunge contemporaneamente il reparto sicurezza, quello manutenzione e la stessa Rfi. In questo modo si può monitorare e controllare che nessuno si fermi a dormire in ascensore prevenendo anche eventuali danneggiamenti, dando certamente una mano in più anche alle forze dell’ordine.

Nella foto: la stazione di Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *