Sigarette elettroniche al bando nei locali delle Ausl e negli ospedali della regione

IMOLA
Vita sempre più dura per i fumatori… compresi quelli che hanno abbandonato le sigarette tradizionali per quelle elettroniche.
I nuovi dispositivi saranno infatti vietati nei locali delle Ausl e negli ospedali dell’Emilia-Romagna, tra cui ovviamente quelli del circondario imolese dove i cartelli saranno posizionati entro fine agosto.
La Regione ha esteso il divieto di utilizzo delle sigarette elettroniche di ultima generazione e dell’apparecchio iQOS (il dispositivo che scalda e non brucia il tabacco) nelle Ausl, negli ospedali e in tutti quei locali nei quali già vige il divieto di fumo tradizionale.

Recentemente un gruppo di ricerca multidisciplinare del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie dell’Università di Bologna, coordinato da Moreno Paolini, ha pubblicato sulla rivista Scientific Reports-Nature un articolo che sostiene che la i vapori delle sigarette elettroniche possono causare seri danni alla salute. Qui l’articolo (in inglese) del team di ricercatori bolognese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *