Posts by tag: a2

Sport 10 dicembre 2018

Pallamano A2, il Romagna non è sazio e si mangia… la Fiorentina

Successo alla Cavina per il Romagna che regola 28-26 la Fiorentina grazie alle ottime prove di Rotaru e Tassinari.

Attacco in forma e gran difesa sono le armi dei bianconeri nella prima frazione. Nel secondo tempo, invece, gli ospiti non demordono e mostrano una gran determinazione, ma alla fine sono costretti a capitolare.

Nel prossimo turno, in programma sabato 15 (ore 18), la squadra di Tassinari sarà impegnata sul campo del Modena. (d.b.)

Tabellino

Romagna-Fiorentina 28-26 (18-13)

Romagna: Martelli, Sami, Leotta, Amaroli 1, F.Tassinari 7, Gollini, Folli 1, Bosi, O. Boukhris 1, A. Boukhris, Andalò 1, Luppi 6, Panetti 1, Rotaru 10. All. D.Tassinari.

Fiorentina: Bini, Sbrocchi, Romei 3, Carlotti, Di Fabrizio 4, Al.Fratini 1, An.Fratini 4, Margheri, Grandi, Deda 5, Mazzanti 4, Ostuni, Paoli 4, Pampaloni 1. All. Dei.

Foto di Annalisa Mazzini

Pallamano A2, il Romagna non è sazio e si mangia… la Fiorentina
Sport 9 dicembre 2018

Basket A2, l'americano de Le Naturelle «Bj» Raymond: «Mi sento una guardia dentro un corpo da pivot»

Lo dicono i numeri, ma lo ha ribadito pure il campo in questi primi due mesi di stagione della Naturelle. Benjamin Eugene Raymond è il vero trascinatore della nuova Andrea Costa e la gratificazione è arrivata con la nomina di miglior giocatore del mese di novembre della A2 orientale. Dopo aver toccato il suo punto più basso nelle sfide esterne con Fortitudo e Assigeco, il lungo statunitense non ha più sbagliato un colpo e l’immagine di questa Naturelle, vincente quattro volte su cinque nell’ultimo mese e che oggi affronterà al Ruggi Piacenza (ore 18), è proprio la sua.

Quale bilancio fai della prima parte di stagione?                               

«Sono stati mesi importanti, nei quali abbiamo fatto un buon percorso. Le ultime quattro vittorie ci danno energia e d’ora in poi potremmo anche guardare a qualcosa in più della salvezza. Credo, infatti, che ci siano le possibilità di lottare per i play-off. Possiamo ancora crescere e se sapremo mantenere una certa solidità interna, potremo raggiungere i barrages finali e ce la giocheremo con tutti». 

Come si fa ad essere così agili con la tua stazza?                                   

«Io non mi stupisco, perché al College giocavo da guardia e addirittura da play. A Biella invece fui impiegato da ala piccola o anche da quattro e allora ho deciso di mettere su muscoli per contrastare gli avversari. Mi sento una guardia dentro un corpo da pivot».

Quanto senti la lontananza dagli Stati Uniti?                               

«Neanche tanto. Inoltre, avendo una compagna belga, vivo prevalentemente in Europa. Ovviamente mi tengo in contatto con gli States e seguo le cose americane. Donald Trump, però, non mi piace e non approvo niente di quello che fa e che dice». (p.p)

L”articolo completo su «sabato sera» del 6 dicembre.

Nella foto (Isolapress): «Bj» Raymond

Basket A2, l'americano de Le Naturelle «Bj» Raymond: «Mi sento una guardia dentro un corpo da pivot»
Sport 5 dicembre 2018

Basket A2, Treviso diventa… verde e stapazza Le Naturelle

Nel match infrasettimanale (recupero della partita rinviata domenica) Le Naturelle crolla al palaVerde di Treviso per 89-70 davanti a più di 3500 spettatori.

I padroni di casa spingono fin da subito il piede sull”acceleratore con l”ex Alviti, Imola manda a vuoto due azioni perdendo palla e chiude il primo quarto sotto (22-12). Nel secondo parziale i biancorossi provano a rimontare, ma l’asse Usa trevigiano non sbaglia un colpo. La squadra di Di Paolantonio rimane in partita con Fultz e Crow, ma le bombe dei veneti piovono a ripetizione (47-39). Dopo l”intervallo lungo Treviso non cala il ritmo, aiutata dagli errori imolesi. Le Naturelle non sfruttano gli ingressi dalla panchina e nonostante qualche sprazzo l’attacco trevigiano allunga ancora (70-51). Nell”ultimo parziale l”inerzia è tutta per i padroni di casa che possono amministrare senza troppi patemi fino alla sirena finale.

Nel prossimo turno, in programma domenica 9 (ore 18) i biancorossi affronteranno al «Ruggi» la Bakery Piacenza

Tabellino

Treviso-Le Naturelle 89-70 (22-12, 47-39, 70-51) 

Treviso:  Tessitori 3, Burnett 18, Sarto, Alviti 13, Wayns 19, Tomassini ne, Antonutti 9, Barbante ne, Imbrò 3, Chillo 4, Uglietti 4, Lombardi 16, Listuzzi ne. All. Menetti.

Imola: Ndaw, Montanari 6, Crow 14, Wiltshire, Fultz 13, Bowers 2, Rossi 13, Simioni 6, Raymond 10, Magrini 6. All. Di Paolantonio.

Foto tratta dal sito dell”Andrea Costa Imola.

Basket A2, Treviso diventa… verde e stapazza Le Naturelle
Sport 5 dicembre 2018

Basket A2, Le Naturelle chiudono il bilancio in rosso. L'appello di Domenicali: «Chi ha a cuore questa società deve contribuire»

Chiuso il bilancio è tempo di leggere i numeri per Le Naturelle e le cifre non sono incoraggianti. La società imolese, infatti, ha registrato una perdita di 270 mila euro. «Una simile situazione nel prossimo esercizio non sarebbe tollerabile – commenta l”amministratore unico Gian Piero Domenicali. Occorre un piano di sostegno aziendale da sviluppare e realizzare entro il 31 marzo 2019, data ultima entro cui si dovranno sottoscrivere 200 mila euro di aumento di capitale sociale».

Lo stesso Domenicali lancia così un appello alla città. «Imola non può pretendere di andare avanti sempre e solo con i soldi dei soliti soci. Mi rivolgo dunque all’amministrazione comunale, alle aziende e ai tifosi, dicendo loro che non è ammissibile per una società di A2 registrare un incasso di appena 1.600 euro in una partita (contro Roseto). Abbiamo fatto addirittura 2 abbonamenti in meno rispetto all’anno scorso, per giunta rinunciando anche a due incassi importanti al palaCattani, pur di accontentare i nostri tifosi e giocare nel cosiddetto fortino del Ruggi. Ma adesso c’è bisogno di una svolta, perciò chi ha a cuore l’Andrea Costa può e deve contribuire. La via da seguire è quella di allargare la base sociale, controllare i costi e aumentare i ricavi attraverso sponsorizzazioni. A tal proposito ci tengo a ribadire che l’arrivo di Eurovo come Main Sponsor ci sta dando una grossa mano». (d.b.)

Nella foto: Gian Piero Domenicali

Basket A2, Le Naturelle chiudono il bilancio in rosso. L'appello di Domenicali: «Chi ha a cuore questa società deve contribuire»
Sport 3 dicembre 2018

Pallamano A2, tra Romagna e Ferrara esce il segno «X»

Il Romagna torna dalla trasferta di Ferrara con un punto dopo il pareggio 28-28 contro di padroni di casa. La squadra di Tassinari raggiunge così il quinto posto in classifica a quota 11.

Il pareggio alla fine dei giochi è il risultato giusto. Il Romagna sbaglia poco in attacco nel primo tempo ma chiude il match. Nella ripresa i padroni di casa centrano la clamorosa rimonta e passano addirittura in vantaggio, prima del rigore trasformato sui titoli di coda da capitan Fabrizio Tassinari.

I bianconeri torneranno in campo sabato 8 (ore 19) alla Cavina contro la Fiorentina.

Tabellino

Ferrara United-Romagna 28-28 (14-18)

Romagna: Martelli, Sami, Amaroli 1, Folli 5, Andalò 1, Panetti, Bosi, F. Tassinari 5, Gollini, Rotaru 8, A.Boukhris 1, O.Boukhris 3, Luppi 3, La Posta 1. All. D.Tassinari.

Foto tratta dalla pagina facebook del Romagna

Pallamano A2, tra Romagna e Ferrara esce il segno «X»
Sport 25 novembre 2018

Basket A2, Le Naturelle azzannano gli squali all'ultimo morso

Una vittoria importante e sofferta per Le Naturelle sugli Sharks Roseto. Gli ultimi due minuti di Bowers si sommano alla solita partita super di Raymond e consentono a Imola di vincere di 8 (76-68). Nel primo quarto Le Naturelle vivono con i tiri da 3 (4/5) e sulla vena di Bj Raymond. Roseto però non si squaglia, anche se paga i due falli di Nikolic. Nel secondo quarto Le Naturelle smarriscono la via del canestro su azione per 5 minuti edue bombe di Person (5/6 da tre alla pausa) rovesciano il vantaggio (32-33 a un minuto e mezzo dalla pausa). Simioni e Fultz (da tre) riscrivono il punteggio alla pausa (38-36).

Le Naturelle patiscono la difesa tutto campo nel terzo quarto e il ritmo di Roseto. La collana di errori da tre punti di Imola (1/6) consente a Roseto di prendere un vantaggio di oltre un possesso (45-49 dopo 27 minuti). Il quarto fallo di Rossi ridisegna anche il quintetto di Imola con Crow che dà sollievo momentaneo ai patimenti offensivi biancorossi. Bj trascina Le Naturelle al pareggio ma Fultz regala con un fallo un gioco da 4 a Sherrod (52-57 al 29”). Le Naturelle perdono Rossi per quinto fallo quando mancano 7 minuti alla fine (61-59). Il testa a testa va avanti per tutto il quarto. A 2 minuti e 37 secondi dalla fine Roseto va avanti con Akele (66-68). E” l”ultimo acuto ospite, poi Bj Raymond e Bowers si prendono il titolo di Mvp (Bj 39 di valutazione) e vice Mvp (Tim solo, si fa per dire, 29). (Paolo Bernardi)

Tabellino

Le Naturelle–Roseto Sharks 76-68 (19-15, 38-36, 54-57) 

Imola: Ndaw ne, Montanari, Crow 10, Wiltshire ne, Fultz 6 ,Calabrese ne, Bowers 16, Rossi 3, Simioni 5, Raymond 25, Magrini 11. All. Di Paolantonio.

Roseto: Person 21, Rodriguez 7, Ianelli ne, Penè ne, Nikolic 6, Eboua 4, Bayehe 2, Sherrod 13, Akele 9, Panopio ne, Pierich, Bushati 6. All. D’Arcangeli.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Andrea Costa): Bj Raymond

Basket A2, Le Naturelle azzannano gli squali all'ultimo morso
Sport 25 novembre 2018

Pallamano A2, l'attacco e le parate di Martelli blindano la vittoria del Romagna

Nello speciale derby tra i fratelli Panetti è Simone alla fine ad esultare. Alla Cavina, infatti, il Romagna batte 23-18 il 2 Agosto Bologna e raggiunge quota 10 punti in classifica.

In avvio il match è divertente, con il portiere Martelli che neutralizza anche un rigore agli ospiti, ma Chiarini è costretto al forfait per il riacutizzarsi del problema al ginocchio. Il Romagna però continua a spingere in attacco e chiude la prima frazione avanti anche grazie alla rete di Folli nell”ultimo minuto (13-8). 

Nella ripresa ancora protagonista l”estremo difensore del Romagna con un paio di parate davvero importanti. La squadra di Tassinari chiude così la saracinesca e, complici gli errori dei bolognesi, prende decisamente il largo. Gli ospiti, però, provano la clamorosa rimonta, ma il tempo a loro disposizione è troppo poco.

Nel prossimo turno il Romagna sarà impegnato, domenica 2 dicembre (ore 18), a Ferrrara. (d.b.)

Tabellino

Romagna-2 Agosto Bologna 23-18 (13-8)

Romagna: Martelli, Sami, S. Panetti 1, O.Boukhris 1, A.Boukhris, F.Tassinari 3, Chiarini 3, Andalò 2, D’Agostino, La Posta, Gollini 1, Folli 3, Amaroli, Luppi 5, Bosi, Rotaru 4. All. D.Tassinari.

2 Agosto: Mandelli, E. Panetti 2, Bedosti 1, Bengco 3, Bogdan, Calistri, Arm. Cattabriga 2, Art. Cattabriga 2, De Giuseppe, D.Mei, L.Mei 3, Semprini, Sidibe 1, Tozzi, Vanoli 4. All. Melis.

Nella foto (dalla pagina facebook del Romagna): il portiere Lorenzo Martelli

Pallamano A2, l'attacco e le parate di Martelli blindano la vittoria del Romagna
Sport 24 novembre 2018

Basket A2, il coach de Le Naturelle Di Paolantonio domani ritrova la sua ex squadra

Le Naturelle-Roseto. Ogni allenatore, di qualsiasi sport, ha la sua «partita del cuore» e quella di Emanuele Di Paolantonio arriva domani (ore 18). «E’ chiaro che questa è la prima partita che andai a cercare all’uscita dei calendari, ma forse la sfida che più mi emozionerà sarà quella di ritorno del 10 marzo, anche se dei miei Sharks forse ritroverò solo l’addetto stampa».

Cos’è per te Roseto?

«Una tappa molto importante della mia carriera, dove ho fatto l’esordio da capo allenatore. Lì ho vissuto tre anni fantastici (il primo dei quali da assistente), cancellando in fretta l’etichetta di… quasi nemico giurato, visto che sono di Teramo. In quegli anni si sono creati tanti rapporti molto belli, in particolare quello con la curva nord che mi ha sempre fatto sentire a casa».

Però, a pochi mesi di distanza, ritrovi un Roseto completamente diverso.

«Quando si è saputo che ci sarebbe stato l’accordo con la Stella Azzurra Roma, ho capito che sarebbero cambiate tante cose. Non tanto per me (che ho fatto la scelta, condivisa, di andare via), ma sono dispiaciuto per tanti protagonisti dello staff che erano una risorsa del club e che speravo potessero restare».

Dopo le difficoltà estive e i tanti cambiamenti, gli Sharks te li aspettavi più deboli?

«Hanno concentrato le risorse su veterani importanti come Bushati, Sherrod e Pierich e poi hanno aggiunto tanti prospetti importanti, che loro definiscono perfino da Nba. Ne è uscito un bel mix, con ampi margini di crescita».

Quali sono i loro punti di forza?

«Innanzitutto energia e atletismo, da cui derivano la capacità di correre e l’intensità difensiva. Temo in particolare la capacità di fare canestro di Bushati e la mole di gioco che produce Sherrod, che io portai in Italia due anni fa».

Quella con la tua ex squadra, sarà una sfida chiave per la lotta salvezza?

«Mancano ancora tante giornate, ma sarà un match molto importante, come con Mantova e Cagliari. Queste sono sfide che possono fare la differenza e dove anche lo scarto canestri può avere importanza fondamentale».

L”articolo completo su «sabato sera» del 22 novembre.

Nella foto (Isolapress): Emanuele Di Paolantonio

Basket A2, il coach de Le Naturelle Di Paolantonio domani ritrova la sua ex squadra
Sport 24 novembre 2018

Pallamano A2, il Romagna sfida il 2 Agosto Bologna. La partita speciale dei fratelli Panetti

Stasera il Romagna tornerà in campo alla Cavina (ore 19) e sfiderà il 2 Agosto Bologna. Sarà una partita speciale per Mordano e soprattutto per casa Panetti, visto che per la prima volta saranno avversari il più giovane Simone (21 anni) che gioca nel Romagna e il più collaudato Emanuele (26) che in estate, dopo i play-off per salire in serie A con Faenza, è passato proprio ai bolognesi. «Per me quelle contro il Romagna sono sicuramente le partite più importanti della stagione – dice Emanuele -. Le motivazioni non mi mancano, essendo la mia ex squadra con la quale ho vinto tanto a livello giovanile. Mi piacerebbe tornare, ma non ho più l’età giusta per sopportare le sfuriate di Tassinari. Sabato affronterò mio fratello, col quale ho giocato assieme qualche partita l’anno scorso a Faenza, ma è la prima volta che ci troviamo uno contro l’altro. La nostra squadra? Siamo cresciuti parecchio rispetto all’inizio e gli ultimi risultati lo dimostrano. Il Romagna parte favorito, ma non credo che siamo molto distanti. Poi hanno qualche giocatore che in questo momento non è al meglio e quindi ci proveremo, anche perché vogliamo salvarci il prima possibile. Spero di ripetere la bella partita di sabato scorso col Nonantola, dove ho segnato 6 reti giocando come ala».

Chi ha maggiormente da perdere è il Romagna di Simone, che si solito Tassinari impiega all’ala destra e davanti alla difesa. «Di solito gioco almeno 40 minuti e sono cresciuto rispetto all’anno scorso. Del mio campionato sono contento, però peccato per i punti che abbiamo lasciato per strada, soprattutto con i due pareggi che potevano essere due vittorie. Ad inizio stagione avevo detto che potevamo essere fra le prime cinque, ma adesso credo che possiamo fare ancora meglio. Ai play-off ci crediamo comunque e sono convinto che saremo protagonisti fino in fondo. Con mio fratello non abbiamo fatto nessuna scommessa, ma ci siamo solo sfidati per vedere chi avrà segnato più gol a fine stagione. Per ora sono davanti io, ma di poco. Sabato però conta solo vincere e non importa chi farà più gol» (Carlo Andrea Tori)

L”articolo completo su «sabato sera» del 22 novembre.

Nella foto: i due fratelli mordanesi Emanuele e Simone Panetti

Pallamano A2, il Romagna sfida il 2 Agosto Bologna. La partita speciale dei fratelli Panetti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast