Posts by tag: autodromo

Sport 30 luglio 2018

Aperture autodromo, quattro giornate in pista tra fine luglio e inizio agosto

All’autodromo Enzo e Dino Ferrari proseguono le date di apertura al pubblico. Nel periodo che prendiamo in considerazione questa settimana, la pista sarà accessibile in tre occasioni: lunedì 30, martedì 31 luglio, giovedì 2 e venerdì 3 agosto, dove si potrà restare all’interno per 1 ora e 45 minuti, dalle ore 18.45 alle 20.30.

A meno di cambiamenti, nei mesi estivi non sono previste giornate intere. E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

r.s.

Nella foto: appassionati all”autodromo

Aperture autodromo, quattro giornate in pista tra fine luglio e inizio agosto
Sport 20 luglio 2018

Ciclismo giovanile, weekend con il Gp Fabbi e mille «campioncini» all'autodromo di Imola

Questo weekend torna il consueto e atteso appuntamento con il 23° Gp Fabbi, due giorni ciclistica giovanile in programma domani e domenica 22 luglio all’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Come ogni anno, organizzazione a cura della Ciclistica Santerno, la società sportiva imolese che si occupa dell’avviamento al ciclismo per i ragazzi e le ragazze tra i 7 e i 16 anni. Il Gp Fabbi Imola è tra le manifestazioni ciclistiche giovanili più attese in Italia, considerando la suggestiva location e il fatto che, tradizionalmente, arrivano sul tracciato in riva al Santerno quasi 1.000 ragazzi e ragazze delle categorie Giovanissimi, Esordienti e Allievi.

La gara viene organizzata con la fondamentale collaborazione di quasi 100 volontari, tesserati della Santerno ma anche di altre società cicloturistiche imolesi o semplici appassionati, e grazie al supporto della direzione dell’autodromo, della Regione Emilia Romagna e del Comune di Imola. Uno degli elementi che caratterizzano il Gp Fabbi e lo rendono appuntamento unico nel panorama ciclistico giovanile italiano, è l’autodromo, che suscita un fascino particolare su atleti e addetti ai lavori nel mondo del ciclismo, avendo ospitato tanti grandi eventi ciclistici tra cui il Mondiale vinto da Vittorio Adorni nel 1968 e l’arrivo di tappe del Giro d’Italia, l’ultima circa due mesi fa, con il successo dell’irlandese Bennett. Ma il vero punto di forza dell’autodromo per una manifestazione ciclistica giovanile è rappresentato dall’opportunità di gareggiare in uno spazio protetto, chiuso al traffico veicolare. Un aspetto importante, dal punto di vista della sicurezza, che conferma il ruolo dell’impianto di Imola come struttura polivalente ideale per diverse discipline sportive e non solo.

Il Gp Fabbi Imola, che prende il nome dalla ditta Fabbi – materiale elettrico, sponsor principale della Ciclistica Santerno fin dal 1995, oltre ad aver guadagnato sempre più considerazione, genera un rilevante indotto economico, portando in città circa 4.000 persone in due giorni fra giovani atleti, squadre, familiari ed amici che usufruiscono delle strutture ricettive e delle attività commerciali del territorio imolese. Dal punto di vista tecnico e agonistico, il percorso rende le gare di Esordienti e Allievi difficili da pronosticare, adatte sia a un epilogo allo sprint che ad azioni nel finale di corridori completi, capaci di difendersi sia in salita che sul passo. La gara degli Esordienti sarà anche valevole come terza prova della Bologna Cycling Cup, challenge istituito nel 2017 dal Comitato provinciale di Bologna della Federazione ciclistica italiana. Sia per gli Esordienti che per gli Allievi, è in palio il premio combattività «Never Give Up».

Gli appassionati potranno accedere a piedi in autodromo tramite i cancelli di piazza Ayrton Senna, dal ponte di viale Dante. Per chi non potrà essere presente (ma anche per chi si muoverà lungo il percorso), è confermata anche nella 23ª edizione la diretta streaming audio e video sul sito ciclisticasanterno.it o sulla pagina Facebook «Ciclistica Santerno Fabbi Imola». Le immagini delle telecamere fisse dell’autodromo, unite a telecamere in movimento coordinate da volontari gialloverdi, consentiranno ai direttori sportivi in corsa, ma anche ad amici e appassionati a casa, di non perdere nessun momento della corsa.

ma.ma.

L”articolo completo e il programma dell”evento su «sabato sera» del 19 luglio.

Nella foto: l”edizione 2017 del Gp Fabbi all”autodromo

Ciclismo giovanile, weekend con il Gp Fabbi e mille «campioncini» all'autodromo di Imola
Sport 20 luglio 2018

Aperture autodromo, stasera e lunedì i classici appuntamenti per il pubblico

All’autodromo Enzo e Dino Ferrari proseguono le date di apertura al pubblico. Nel periodo che prendiamo in considerazione questa settimana, la pista sarà accessibile in due occasioni: stasera e lunedì 23 luglio, dove si potrà restare all’interno per 1 ora e 45 minuti, dalle ore 18.45 alle 20.30. A meno di cambiamenti, nei mesi estivi non sono previste giornate intere. E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

r.s.

Nella foto: appassionati all”autodromo

Aperture autodromo, stasera e lunedì i classici appuntamenti per il pubblico
Cronaca 17 luglio 2018

Visite guidate all'Autodromo e alla Rocca Sforzesca in occasione dell'Imola Summer Piano 2018

Musica, motori e cultura si uniscono per mettere in mostra le cose belle di Imola. Ce n”è per tutti i gusti nell”iniziativa che If Imola Faenza Tourism Company e l”Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” propongono in occasione dell”Imola Summer Piano 2018.

Parte oggi infatti una serie di quattro visite guidate, due all”autodromo “Enzo e Dino Ferrari” e due del centro storico di Imola, con tappa alla Rocca Sforzesca.

Oggi alle 17 (con replica mercoledì 25 luglio alla stessa ora) ritrovo nell”Hub turistico di If in piazza Ayrton Senna da Silva 2 per partecipare a Motors Tour, percorso di due ore con giro di pista e sosta al monumento a Senna, al quale si potrà aggiungere una sessione a bordo dei simulatori GT Car Man.

Giovedì 19 e 26 luglio sarà la volta del Cultural Tour, percorso sempre di due ore che avrà per protagonista il centro storico di Imola, con visita guidata alla Rocca Sforzesca. In questo caso l’orario di ritrovo è alle 9 davanti all’entrata laterale della Rocca, ingresso dell’Accademia Pianistica.

Entrambe le proposte sono pensate per un numero di partecipanti da quattro a otto, ma per gruppi superiori è possibile organizzare le stesse attività in giorni diversi e con personalizzazione delle tariffe in base agli iscritti.

Prosegue inoltre fino al 31 agosto l”iniziativa delle visite guidate all”autodromo, che If organizza in collaborazione con Formula Imola attraverso i luoghi più significativi per gli amanti degli sport motoristici: la pit lane, i box, la control room ed il tanto sognato podio, con tanto di scorci panoramici su Imola.

Le proposte, entrambe disponibili in italiano e inglese, con ritrovo nella sede di IF e possibilità di prenotarsi in loco fino a 30 minuti prima della partenza: la visita esclusiva a bordo della Navetta dei Motori e la classica visita guidata dell”autodromo. La prima, di un”ora e 15 minuti, parte alle 13 dei seguenti giorni: 18, 19, 23, 31 luglio, il 10, 21, 28 e 31 agosto. La seconda, con partenza alle 15, è disponibile il 24 e 25 luglio, l”8, il 9, il 10, il 22, 23, 30 e 31 agosto.

Per informazioni e prenotazioni su tutte le iniziative: If Imola Faenza Tourism Company, tel. 0542 25413 – info@imolafaenza.it.

Visite guidate all'Autodromo e alla Rocca Sforzesca in occasione dell'Imola Summer Piano 2018
Sport 9 luglio 2018

Aperture autodromo, domani pista aperta per l'unico appuntamento della settimana

All’autodromo Enzo e Dino Ferrari proseguono le date di apertura al pubblico. Questa settimana, la pista sarà aperta domani, martedì 10 luglio, dove si potrà restare all’interno per 1 ora e 45 minuti, dalle ore 18.45 alle 20.30.

A meno di cambiamenti, nei mesi estivi non sono previste giornate intere. E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore. (r.s.)

AGGIORNAMENTO: L”autodromo è aperto anche questa sera, lunedì 9 luglio, sempre dalle ore 18.45 alle 20.30. Ci scusiamo per la dimenticanza.

Nella foto: appassionati all”autodromo

Aperture autodromo, domani pista aperta per l'unico appuntamento della settimana
Sport 7 luglio 2018

L'autodromo di Imola anche nel calendario del Mondiale Motocross 2019. Intanto si lavora per settembre

Nel calendario provvisorio del Mondiale Motocross Mxgp 2019, pubblicato dalla Youthstream, la società che organizza l’evento, compare anche Imola. Questo significa che il cross dovrebbe riproporsi sul Santerno il prossimo anno. Per ora la data, come detto, è provvisoria, ma sicuramente lascia ben sperare e motiva ancor di più i vertici dell’autodromo impegnati nell’organizzazione della prima volta del round Mxgp prevista per i prossimi 29 e 30 settembre.

Roberto Marazzi, il direttore dell’Enzo e Dino Ferrari conferma: «La data nel calendario provvisorio 2019 ribadisce quella che è sempre stata l’intenzione di Formula Imola: dare continuità ad un evento che trova all’interno del nostro impianto una dimensione decisamente prestigiosa e di grande appeal. Nel frattempo stiamo lavorando con grande passione e professionalità per far sì che il round del prossimo settembre sia un evento indimenticabile, con l’obiettivo di alzare l’asticella il prossimo anno».

Imola sarà ancora una volta l’ultimo round del campionato e soprattutto è stata la riconfermata la titolazione «Mxgp d’Italia». «Un riconoscimento all’importanza e una promozione fantastica per tutto il territorio» ha sottolineato Marazzi. La data fissata è il 21-22 settembre. Le support classes al momento previste sono l’Europeo 125, 250 e 300. Il calendario vede le novità di Cina e Hong Kong, con l’Italia che ospiterà altre due prove: il Gp Trentino ad Arco di Trento ad aprile e il Gp Lombardia a giugno in una sede ancora da definire. Per quanto riguarda le gare extraeuropee, confermate Argentina e Indonesia (due round). Il Motocross delle Nazioni si disputerà ad Assen in Olanda, la settimana successiva ad Imola.

Per quanto riguarda il round del prossimo settembre, invece,. i biglietti sono già in vendita su imola.motocross-tickets.com e su ticketone.it Tra l’altro per i residenti dei 23 Comuni del Consorzio ConAmi e quelli dell”Area Metropolitana di Bologna  ci sono gli abbonamenti ad un prezzo super scontato per i due giorni di gara acquistabili alla biglietteria dell”autodromo oppure online sul sito www.autodromoimola.it: 35 euro Prato Circolare, 40 euro Tribuna HR Rivazza, 60 euro Tribune Centrali XY. I biglietti scontati sono disponibili solo in prevendita ed in numero limitato fino ad esaurimento.

L'autodromo di Imola anche nel calendario del Mondiale Motocross 2019. Intanto si lavora per settembre
Sport 24 giugno 2018

Autodromo, intervista al nuovo direttore Roberto Marazzi: «Il mio sogno è la MotoGp, super concerto nel 2019»

Cosa ci può essere di più rassicurante per un autodromo dell’avere in cabina di regia un ex pilota di automobilismo? Impugnandolo con decisione come fosse un volante, Roberto Marazzi, che di corse ne ha disputate tante, alcune pure vinte, macinando chilometri di asfalto sulle piste di mezzo mondo, si propone di guidarlo verso nuovi traguardi. Potrebbe essere veramente il direttore generale ideale per questo circuito desideroso di rilanciarsi in grande stile. Obiettivo: i fasti già conosciuti in passato e sempre presenti nella memoria collettiva. Romano doc, 67 anni il prossimo 10 settembre, Marazzi ha alle spalle una gran quantità di esperienze nel mondo del motorsport, che spaziano dalle competizioni vissute direttamente, all’organizzazione di campionati a due e a quattro ruote; fra i quali Superbike, Motomondiale, F.3 e Superstars nell’ambito della Flammini Racing; di eventi come Auto Kit Show e Motolandia; alla consulenza per l’Ufficio Sportivo Aci. Ed ha ricoperto pure ruoli importanti nel mondo dell’editoria, lavorando, fra gli altri, anche per la Conti Editore.

Nella nuova veste di direttore dell’autodromo, quali dei ruoli ricoperti potranno rivelarsi preziosi?

«Sicuramente le esperienze coi fratelli Flammini, dove le organizzazioni spaziavano dalla sicurezza, alla gestione sportiva, ai contatti coi piloti. Nei circuiti era come sostituirsi al direttore. Ho visto come lavorano in Inghilterra, Germania, Olanda, Belgio. E poi mi aiuteranno anche i 4 anni e mezzo nei quali ho lavorato nell’Aci. Un bagaglio di conoscenze che metterò a disposizione di Imola».

L’Enzo e Dino Ferrari è da tempo un impianto polivalente. Anche se la sua anima è la pista, e lo scopo prioritario è ospitare gare.

«Non nutro dubbi sul fatto che l’autodromo sia prima di tutto una struttura con finalità sportive legate al motorismo. E su questo mi concentrerò. Il problema è che a fine luglio i calendari relativi al 2019 sono già definiti e quindi mi resta un mese e mezzo di tempo per programmare manifestazioni importanti. La stessa cosa vale per i concerti. Le date dei tour degli artisti si fissano in questo periodo».

Si sta già muovendo anche per eventi al di fuori delle competizioni?

«Per il 2019 ho in mente un grande concerto con un personaggio che al momento non posso rivelare. Non voglio promettere cose che poi non è detto si realizzino. Comunque sono convinto che puntare su un nome famoso sia meglio che organizzare tanti concerti più piccoli. Un’altra idea che sto portando avanti, e ne ho già parlato con gli organizzatori del Giffoni Film Festival, è quella di creare una tre giorni cinematografica all’interno del paddock. Vogliamo puntare anche su iniziative culturali, che coinvolgano quel pubblico che non è attratto dalle gare».

Se avesse libertà di azione, cosa le piacerebbe fare?

«La MotoGp. Ci terrei prima ancora della F.1. Precisando però che qualsiasi cosa cercherò di portare, fosse anche la F.1, non sarà per toglierla a qualcun altro. Imola deve avere il suo Gran Premio, come hanno Monza, Misano, Mugello. Per quel che riguarda la MotoGp ritengo inammissibile che la Spagna, solo perché ci vive il promotore, debba avere quattro Gran Premi, di cui alcuni intitolati a regioni. Non capisco perché allora non possa averla anche l’Emilia Romagna, considerando la passione che questa terra nutre per il motociclismo».

Fino a ieri il sogno nel cassetto era la F.1.

«E lo è ancora. Quella di una seconda gara in Italia è un’altra strada che percorrerò. Liberty Media non ha le pretese di Bernie Ecclestone. E’ più difficile arrivare alla F.1 che alla MotoGp, però ci proverò. E un impegno che mi assumo personalmente».

Quest’anno la principale novità è il Mondiale di motocross.

«Sarà un evento stupendo, col sette volte campione del mondo Tony Cairoli e con altri campioni che stanno emergendo nel motocross. Essendo quella del 30 settembre l’ultima prova, l’organizzatore del Mondiale ci ha chiesto di poter fare la premiazione finale qua a Imola. Oltre ad una bellissima gara, assisteremo anche a una grande festa. E gli appassionati di questo sport, nel ricordo dei 70 anni dalla prima gara di motocross svolta qui, arriveranno in massa. Ci aspettiamo un grande pubblico».

Come si pone nei confronti dell’eterno problema legato al rumore?

«E’ un problema difficile da risolvere e che ci penalizza. Attualmente i 60 giorni di deroga concessi sono inferiori a molti altri circuiti, che comunque hanno lo stesso problema del rumore. Questa è una azienda che fa vivere tante persone, direttamente e come indotto, e quindi se non lavora diventa complicato andare avanti. Imola è conosciuta in tutto il mondo per le attività che si svolgono nel suo autodromo. Per cui ci vuole uno sforzo da parte di tutti. Da parte nostra dobbiamo cercare di venire incontro ai disagi delle persone alle quali dà fastidio il rumore. E da parte loro avere un po’ più di sopportazione, perché l’autodromo è un bene prezioso per tutta la comunità imolese».

a.d.p.

L”articolo completo su «sabato sera» del 21 giugno.

Nella foto (Isolapress): Roberto Marazzi, nuovo direttore dell”autodromo, assieme a Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola

Autodromo, intervista al nuovo direttore Roberto Marazzi: «Il mio sogno è la MotoGp, super concerto nel 2019»
Sport 22 giugno 2018

Motociclismo, nel weekend il Civ sbarca all'autodromo di Imola. Orari delle gare e informazioni sui biglietti

Dopo due tappe, quelle di Misano e del Mugello, questo fine settimana (da oggi al 24 giugno) il campionato italiano velocità approda all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Il ricco programma del «Civ» prevede cinque classi e tre Coppe, per un totale di oltre 150 piloti impegnati fra Premoto3, Moto3, Supersport 300, Supersport 600, Superbike, National Trophy (600 e 1000) e Yamaha R1 Cup.

Fra i protagonisti della classe massima, la Superbike, anche quest’anno non mancherà l’imolese doc Kevin Calia. Presente nel Civ ormai da diverse stagioni, Calia è quest’anno impegnato sulla Suzuki del team Penta Motorsport, con la quale occupa l’undicesima posizione della classifica generale. Decisamente più combattuta è la classe Supersport 600, dove il team castellano Green Speed del team manager Simone Steffanini compete con ben tre piloti su Kawasaki: Leotta, Petrarca e Malone.

La classe più numerosa è invece la Supersport 300, che vede ben 50 piloti al via (il limite massimo per il regolamento) e per questo, spesso, conclude le gare al fotofinish. Fra questi il pilota di Chiavica Marco Carusi, pilota del progetto federale della Fmi Talenti Azzurri d’Italia. Anche in Moto3 scende in pista un po’ di Imola, con il figlio del team manager del Motomondiale Luca Gresini, impegnato sulla Honda del Gresini Racing Junior Team. Fra le wild-card del National Trophy 1000 scenderà in pista ad Imola anche il pilota locale Andrea Poggi, impegnato sulla Ducati del team Boccetti.

Gli orari delle gare. Tutte le classi scendono in pista con doppi appuntamenti al sabato e alla domenica, le tre Coppe, invece, solo di domenica. Sabato si inizia con la Moto3 (13.45) e a seguire Superbike (14.35), Superstock 600 (15.30) e Premoto3 (16.20), per concludere con i giovanissimi della Supersport 300 (17.05). Domenica prima le Coppe (National Trophy 1000 ore 10.45, 600 ore 11.30, Yamaha R1 Cup ore 12.15) e a seguire Supersport 300 (ore 13), Moto3 (14.30), Superbike (15.20), Supersport 600 (16.10) e Premoto3 (17).

Sulla falsariga del Mondiale Superbike, anche la prima giornata del Civ, venerdì, sarà ad ingresso libero. I biglietti per i giorni delle gare, sabato e domenica, costano rispettivamente 10 e 15 euro (con riduzioni per tesserati Fmi, donne e giovani fra i 14 e i 18 anni; ingresso gratuito sotto i 14 anni). L’abbonamento per i due giorni costa invece 20 euro. Oltre ad ospitare i protagonisti massimi del motociclismo nazionale, per il circuito del Santerno il Civ rappresenterà anche un’inedita vetrina per farsi ammirare in diretta sul canale Sky Sport MotoGp (canale 208), dedicato al motomondiale dei prototipi. E chissà che non si tratti di una novità di buon auspicio l’eventuale ritorno del Motomondiale proprio a Imola.

mi.mo.

L”articolo completo su «sabato sera» del 21 giugno.

Nella foto: dall”alto a sinistra, in senso orario, Kevin Calia sulla Suzuki Superbike, Marco Carusi nella Supersport 300, una Kawasaki del Team Castellano Green Speed nella Supersport 600, Fausto Gresini con il figlio Luca

Motociclismo, nel weekend il Civ sbarca all'autodromo di Imola. Orari delle gare e informazioni sui biglietti
Sport 13 giugno 2018

Aperture autodromo, appuntamento domani e lunedì per un giro in pista

All”autodromo Enzo e Dino Ferrari proseguono le aperture al pubblico. La pista sarà, infatti, aperta al pubblico domani e lunedì 18 giugno, sempre dalle ore 18.45 alle 20.30. Dopo un periodo di sosta l”appuntamento ritornerà venerdì 29 sempre allo stesso orario. E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

r.s.

Nella foto: appassionati all”autodromo

Aperture autodromo, appuntamento domani e lunedì per un giro in pista
Sport 7 giugno 2018

Aperture autodromo, domani sera unico appuntamento della settimana

Domani, unico appuntamento della settimana, tornano le aperture dell”autodromo Enzo e Dino Ferrari (dopo la scorpacciata di 9 ore di domenica 3 giugno) e la pista sarà aperta al pubblico dalle ore 18.45 alle 20.30. E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

r.s.

Nella foto: appassionati all”autodromo

Aperture autodromo, domani sera unico appuntamento della settimana

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast