Posts by tag: c gold

Sport 11 agosto 2018

Basket C Gold, il girone di Vsv Imola e Castel Guelfo

Stagione ormai alle porte anche in C Gold. Vsv Imola e Castel Guelfo sono state inserite nel girone unico dell”Emilia-Romagna che comprende anche Rimini Crabs, Anzola, Salus, Montecchio, Bertinoro, Castelnovo Monti, San Lazzaro, Fiorenzuola, Ferrara, Fidenza, Bologna Basket e Rinascita Rimini.

r.s.

Nella foto: derby tra gialloneri e gialloblù al Ruggi nella scorsa stagione

Basket C Gold, il girone di Vsv Imola e Castel Guelfo
Sport 28 luglio 2018

Basket C Gold, coach Serio e il mercato di Castel Guelfo: «Gente stimolata ed effetto rivincita»

Secondo anno in C Gold per la squadra di coach Giampiero Serio che, dopo il quinto posto della passata stagione e la sconfitta in gara-3 nei quarti play-off contro la Salus Bologna, dovrà per forza togliersi di dosso i panni della matricola terribile e cercare di diventare sempre più una solida realtà di questa categoria.

L’estate, grazie al brillante lavoro del diesse Marco Caprara, ha portato in dote, molti giocatori, oltre alle conferme di alcuni protagonisti della passata stagione. «Abbiamo puntato su ragazzi con grandi stimoli – ha spiegato il tecnico gialloblù – che vengono da un’annata negativa insieme alla loro squadra. L’effetto rivincita e la voglia di ripartire pensiamo saranno fondamentali per tenere alto il livello delle nostre prestazioni».

Cosa manca al roster per definirsi completo?

«Dopo la conferma di Musolesi come pivot titolare servono alcuni Under per i quali siamo in contatto con San Lazzaro, visti i buoni rapporti che durano da tempo con la società felsinea».

Un voto al mercato?

«Non mi piace darne. Sono però molto felice e convinto che questa squadra sia la migliore che una piazza come Castel Guelfo possa permettersi. Non abbiamo certo le possibilità economiche di alcune società di C Gold o altre della zona, ma il diesse Caprara mi ha messo tra le mani una squadra stimolante e sicuramente di un livello superiore anche alle più rosee aspettative».

Dopo la fine del campionato ti sei preso circa un mese per riflettere sul tuo futuro. Alla fine cosa ti ha convinto a rimanere?

«I dubbi erano legati esclusivamente ai miei impegni lavorativi. La società si è dimostrata molto aperta e ha fatto di tutto per mettermi in condizione di allenare ancora qui. Non ho mai preso in considerazione altre offerte perché Castel Guelfo è la mia seconda casa».

L’anno scorso siete partiti per salvarvi e avete chiuso al quinto posto. Quali sono gli obiettivi per la stagione ormai alle porte?

«Punteremo a fare ancora meglio e abbiamo tutte le carte in regola per disputare un ottimo campionato. Non sarà semplice e dovremo per forza superarci, ma l’idea di rinnovare parzialmente la squadra va proprio in questa direzione, perché siamo sicuri che ogni elemento del roster potrà dare un importante contributo». 

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 26 luglio.

Nella foto: coach Serio

Basket C Gold, coach Serio e il mercato di Castel Guelfo: «Gente stimolata ed effetto rivincita»
Sport 24 maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2

I Flying Ozzano vincono gara-2 play-off 68-47 contro Fiorenzuola e volano in serie B. Grande prova corale dei ragazzi di coach Grandi che hanno legittimato la vittoria del campionato dopo una regular season chiusa al secondo posto, ma a pari punti proprio con i piacentini, e un cammino netto nei play-off dove prima dell”atto finale hanno eliminato Pontevecchio e Vsv Imola.

Nel primo quarto Fiorenzuola parte forte e va subito sul 7-2. Ozzano è tutta nelle mani di Dordei che riporta il match in perfetta parità prima dell”allungo biancorosso firmato da Chiusolo, Masrè e Folli. Gli ospiti faticano a trovare la via del canestro fino alla tripla di fine primo quarto che fissa il punteggio sul 22-17. Nel secondo parziale le due squadre litigano con il ferro, sbagliando tiri a ripetizione con i Flying che dall”arco e dalla lunetta dei liberi hanno percentuali impietose. Lalanne e Agusto allora suonano la carica ma Fiorenzuola rimane sempre agganciata al match. Qualche decisione arbitrale discutibile infiamma la partita dentro e fuori dal campo, scatenando di fatto Corcelli e Chiusolo che segnano i canestri decisivi per portare Ozzano avanti di +9 all”intervallo lungo (37-28).

Nel terzo quarto i biancorossi ripartono a razzo favoriti dal ritorno in campo anche di Dordei. I Flying giocano una gran pallacanestro trascinati dal suo pubblico e, complice sempre la solita difesa granitica (Fiorenzuola segna i primi punti dopo 8 minuti e solo dalla lunetta), volano avanti chiudendo di fatto i giochi all”ultima sirena (56-33). L”ultimo parziale è un”apoteosi biancorossa. Ozzano non molla di un centimetro, Fiorenzuola è all”angolo e si aspetta solo il gong di fine match. Prima della sirena c”è tempo ancora per una schiacciata di Dordei e poi finalmente può esplodere la gioia biancorossa.

r.s.

Tabellino

Laco-Fiorenzuola 68-47 (22-17; 37-28; 56-33)

Ozzano: Folli 9, Chiusolo 8, Corcelli 11, Dordei 14, Agusto 10, Masrè 2, Morara 8, Lalanne 4, Magagnoli 2, Zambon, Agriesti, Martini. All. Grandi.

Fiorenzuola: Resca 2, Colonnelli 8, Lottici, Klyuchnyk 14, Garofalo 3, Sichel, Zaric 6, Scekic 1, Marletta 3, Donati 6, Galli 4, Zucchi. All. Lottici.

Nella foto: gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2
Sport 19 maggio 2018

Basket C Gold, scocca l'ora della finale play-off per i Flying Ozzano

Finale conquistata per i Flying Balls Ozzano che, dopo aver chiuso 2-0 la serie contro la Vsv Imola, ora affronteranno nell’ultimo atto per la promozione in serie B Fiorenzuola. Si parte domani con gara-1 (ore 18) in terra piacentina, mentre gara-2 si giocherà ad Ozzano giovedì 24 (ore 20.30). L’eventuale gara-3, infine, andrà in scena domenica 27 (palla a due alle 18) ancora a Fiorenzuola.

Le «Palle Volanti» giocheranno la seconda finale consecutiva in C Gold, la terza negli ultimi quattro anni se si calcola anche la C Silver, quest”ultima maturata dopo un percorso netto contro Pontevecchio e Imola. «Al palaRuggi volevamo partire da dove avevamo finito in gara-1 – ha commentato coach Grandi -.  La chiave del match è stata quella di imporre il nostro ritmo fin da subito e sapevamo che così facendo alla fine l’avremmo vinta. Onore, comunque, a Imola che è rimasta agganciata con il cuore e l’orgoglio».

La finale contro Fiorenzuola è il giusto epilogo?

«Direi di sì, perché si affronteranno le due squadre che nell’arco della stagione hanno dimostrato di essere le più forti. Ci arriviamo carichi, non ci sentiamo sfavoriti e ce la vogliamo godere fino alla fine».

Finora vi siete incontrati 3 volte, compresa la finale di Coppa, e siete in vantaggio 2-1 nei precedenti.

«Sappiamo che è una squadra costruita per vincere. Hanno tanto talento e molte individualità importanti, mentre la nostra forza è un gruppo forte e unito che combatterà fino all’ultimo con grande tenacia».

L’acquisto di gennaio Colonnelli è il pericolo principale?

«E’ un giocatore importante ma non è l’unico. Klyuchnyk è il miglior 5 puro del campionato e possono contare tanti altri giocatori pericolosi come Resca, Galli e Garofalo. Non hanno un leader designato e dovremo essere bravi a difendere come siamo in grado di fare».

A distanza di un anno tornate a giocarvi la promozione in B. Analogie con la finale contro Lugo della passata stagione?

«L’unica che trovo è che anche questa volta si incontrano la prima e la seconda della regular season. Sappiamo che dobbiamo andare a vincere in trasferta, ma se pensiamo proprio alla serie contro Lugo, abbiamo visto che può non bastare. Il nostro obiettivo, infatti, è vincere due partite in una settimana». 

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 17 maggio.

Nella foto: Agusto e Dordei al termine di gara-2 a Imola

Basket C Gold, scocca l'ora della finale play-off per i Flying Ozzano
Sport 10 maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo

I Flying Ozzano espugnano 79-58 il palaRuggi della Vsv Imola e, chiudendo la serie per 2-0, si qualificano per la finale play-off.

Nel primo quarto Ozzano parte meglio e va avanti con i canestri di Dordei. La troppa imprecisione dall”arco però costa ai biancorossi la rimonta dei padroni di casa che con tre triple consecutive firmate Dal Fiume, Zhytaryuk e Nucci recuperano e mettono il naso avanti. I gialloneri però non hanno fatto i conti con Magagnoli e uno scatenato Dordei che fissano il punteggio in parità alla prima sirena (19-19). Nel secondo parziale i Flying accelerano nuovamente trascinati dalle «bombe» di Chiusolo e raggiungono il massimo vantaggio a +10, ma Zhytaryuk è letale dall”altra parte e permette alla Vsv di contenere il distacco all”intervallo lungo (42-35).

Nel terzo quarto le polveri in attacco sono bagnate da entrambe le parti, almeno in avvio. Imola trova il primo canestro dopo quasi 6 minuti e perde Casadei per infortunio, mentre le «Palle Volanti» trovano in Corcelli un terminale offensivo ispirato per il +11 di fine periodo (56-45). Nell”ultimo parziale il peso dell”attacco biancorosso è nelle mani di Zhytaryuk ma Ozzano ha più benzina nelle gambe e amministra fino alla sirena finale.

L”ultimo atto di questa C Gold in scena nel prossimo weekend quindi tra i Flying Ozzano e la vincente tra Fiorenzuola e Salus.

d.b.

Tabellino

Npc-Laco 59-78 (19-19, 35-42, 45-56)

Vsv: Dal Fiume 4, Nucci 13, Casadei 4, Zhytaryuk 24, Dalpozzo 3, Boero 9, Creti ne, Murati ne, Ranocchi, Sassi  ne, Sangiorgi 2. All. Tassinari.

Ozzano: Folli 10, Chiusolo 13, Corcelli 13, Dordei 13, Agusto 11, Masrè 1, Morara 9, Lalanne 2, Magagnoli 3, Zambon, Agriesti 3, Martini. All. Grandi.

Nella foto (pagina facebook Flying Ozzano): gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo
Sport 10 maggio 2018

Basket C Gold, stasera gara-2 play-off tra la Vsv Imola e i Flying Ozzano

Dopo la vittoria in gara-1 dei Flying Ozzano in casa contro la Vsv Imola per 79-64 questa sera al Ruggi (ore 20.30) andrà in scena gara-2. Una vittoria biancorossa consegnerebbe alla squadra di coach Grandi le chiavi per la finale, altrimenti domenica 12 si giocherà gara-3 a Ozzano. In attesa della palla a due spazio ai due tecnici.

Che partita è stata gara-1?

Federico Grandi (Ozzano): «Siamo partiti male in difesa, soprattutto sul piano della concentrazione. Siamo poi stati bravi a trovarla e mantenerla durante il resto della partita, insieme a quell’intensità che invece non è mai mancata. Nel secondo tempo abbiamo messo sul parquet le nostre migliori qualità ovvero la difesa e le ampie rotazioni per conquistare con le unghie questa vittoria».

Davide Tassinari (Imola): «Abbiamo pagato a livello fisico e non siamo più riusciti a rientrare in partita. Sapevamo che il loro roster è più profondo del nostro e dovevamo cercare di ruotare con più giocatori. Purtroppo, però, se ognuno di noi non fa la propria parte poi fatichiamo e il risultato è questo. Nel finale abbiamo sofferto anche le loro mani addosso in difesa».

Ora le «Palle Volanti» sono già a metà dell”opera, mentre i gialloneri sono in pratica spalle al muro.

Federico Grandi (Ozzano): «Gara-2 a Imola sarà un’altra sfida difficile e nei play-off i match così ravvicinati tra loro spesso non seguono un filo logico. Dovremo essere bravi, minuto dopo minuto, a capire cosa servirà per vincerla e chiudere così la serie. Sicuramente l’ambiente sarà caldo, con due tifoserie che anche a Ozzano hanno dimostrato di valere una categoria superiore». 

Davide Tassinari (Imola): «Daremo l’anima, consapevoli che sarà una battaglia. Non abbiamo alternative se non quella di vincere per rimettere in piedi una serie che, ovviamente, Ozzano ora ha indirizzato dalla propria parte».

r.s.

L”articolo completo su «sabato sera» del 10 maggio.

Nella foto: un momento di gara-1

Basket C Gold, stasera gara-2 play-off tra la Vsv Imola e i Flying Ozzano
Sport 5 maggio 2018

Basket C Gold, gli «imolesi» Morara e Corcelli fanno volare Ozzano in gara-1 playoff

Primo atto della semifinale play-off che va ai Flying Ozzano capaci di vincere 79-64 in casa contro la Vsv Imola, guidati tra gli altri dagli «imolesi» ed ex di turno Morara e Corcelli.

Primo quarto equilibrato con i Flying che partono bene, soprattutto con Agusto, e sfruttano l”ottima circolazione in attacco. La Vsv, però, ne approfitta appena il meccanismo biancorosso ci inceppa e con i soliti Casadei e Zhytaryuk scappa avanti di 4 alla prima sirena. Nel secondo parziale sono i padroni di casa ad aumentare la pressione difensiva a tutto campo trascinati da Dordei. Quando però Ozzano si fa sotto ecco, dall”altra parte, ci pensa Ranocchi a ristabilire le distanze per il 37-34 di marca giallonera all”intervallo lungo.

Nel terzo quarto Imola parte meglio, i biancorossi allora cercano di mantenere sempre alta la pressione difensiva. L”aggancio delle «Palle Volanti» porta la firma di Dordei, con il sorpasso effettuato per mano degli «imolesi» Morara e Corcelli. Il match a quel punto inizia ad innervorirsi: Zhytaryuk colpisce Dordei e qualche chiamata scalda il pubblico di Ozzano. Nucci è l”ultimo ad arrendersi prima dell”ultima pausa quando il tabellone segna 62-56 per la squadra di coach Grandi. L”ultimo parziale inizia con le due squadre che segnano con il contagocce, ma Morara e Corcelli sono scatenati e mettono a segno il break che chiude di fatto il match. Nel finale Chiusolo e Masrè sigillano il punteggio.

Appuntamento ora a gara-2 in programma giovedì 10 (palla a due alle 20.30) al palaRuggi di Imola. Una vittoria dei biancorossi vorrebbe dire finale per i ragazzi di Grandi, altrimenti diventerà decisiva gara-3 in calendario sabato 12 (ore 20.30) ad Ozzano.

Tabellino

Laco-Npc 79-64 (18-23, 34-37, 62-56)

Ozzano: Folli 8, Chiusolo 6, Corcelli 18, Dordei 17, Agusto 4, Masrè 7, Morara 12, Lalanne 3, Magagnoli 4, Zambon ne, Agriesti, Martini. All. Grandi.

Vsv: Dal Fiume 15, Nucci 9, Casadei 9, Zhytaryuk 11, Dalpozzo 7, Boero 3, Creti ne, Murati ne, Ranocchi 10, Sassi  ne, Sangiorgi. All. Tassinari.

Nella foto (pagina facebook Flying Ozzano): time-out ozzanese

Basket C Gold, gli «imolesi» Morara e Corcelli fanno volare Ozzano in gara-1 playoff
Sport 4 maggio 2018

Basket C Gold, domani gara-1 della semifinale play-off tra Flying Ozzano e Vsv Imola

Tutti si aspettavano questa super semifinale play-off e sono stati accontentati. I Flying Ozzano, infatti, dopo aver sbrigato in fretta la pratica Pontevecchio affronteranno la Vsv Imola, brava a chiudere anch’essa sul 2-0 la serie contro Montecchio al termine però di un match epico tra canestri rotti, cambio di palazzetto e due supplementari. Gara-1 è in programma domani (ore 21) ad Ozzano (ore 21), mentre gara-2 si giocherà giovedì 10 al Ruggi (alle 20.30). L’eventuale «bella» è fissata per sabato 12 sempre a casa dei Flying (palla a due alle 20.30). La parola ai due coach alla vigilia di una serie che, a questo punto, vale una stagione.

In stagione vi siete affrontati già tre volte, Coppa compresa, e Ozzano è in vantaggio 2-1.

Federico Grandi (Flying): «Di sicuro ci conosciamo bene. Insieme a Fiorenzuola (che sfiderà la Salus nell’altra semifinale, nda) abbiamo dimostrato di avere tutte e tre più qualità delle altre. Sarà, quindi, un derby bellissimo e ci arriviamo al top della forma. Dovremo, però, approcciare il match in maniera perfetta perché la musica contro Imola sarà diversa rispetto a Pontevecchio».

Davide Tassinari (Vsv): «Era fondamentale passare il turno e adesso vogliamo sognare in grande. Sappiamo che per andare in finale servirà espugnare almeno una volta il loro parquet, ma ci siamo riusciti all’andata in campionato e vogliamo riprovare il colpaccio. Ci ricordiamo, però, molto bene anche della pesante sconfitta subita al Ruggi nel match di ritorno. Loro sono i favoriti per via del fattore campo e già gara-1 di domani sarà fondamentale».

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 3 maggio.

Nella foto: Dordei e Ranocchi

Basket C Gold, domani gara-1 della semifinale play-off tra Flying Ozzano e Vsv Imola
Sport 29 aprile 2018

Basket C Gold, Castel Guelfo «saluta» con onore i play-off

Finisce al primo turno l”avventura play-off di Castel Guelfo che, dopo la beffa casalinga in gara-2, non ripete l”exploit del primo match in casa della Salus e perde 76-62 sul parquet bolognese.

Dopo un primo quarto equilibrato è nel secondo parziale che i padroni di casa prendono il largo e, complici le difficoltà offensive dei gialloblù, piazzano il break decisivo. Nel secondo tempo la squadra di coach Serio non demorde ma non riesce più a ricucire lo strappo e alla sirena il sogno della semifinale svanisce.

A pesare, soprattutto, le scarse percentuali dall”arco dei gialloblù (solo il 27%).

d.b.

Tabellino

Salus-Prosic 76-62 (19-16, 36-25, 59-45)

Salus: Amoni 11, Tugnoli 3, Stojkov 20, Polverelli 10, Percan 16, Veronesi 4, Arletti, Trentin 8, Savio 2, Gebbia, Branzaglia 2. All. Fili.

Castel Guelfo: Grillini 12, Musolesi 14, Pieri 4, Govi 5, Trombetti 11, Bernabini 4, Cacciari ne, Rebeggiani, Santini ne, Casagrande 10, Degli Esposti Castori, Baccarini 2. All. Serio.

Nella foto: i guelfesi Grillini e Baccarini

Basket C Gold, Castel Guelfo «saluta» con onore i play-off
Sport 28 aprile 2018

Basket C Gold, dopo due overtime la Vsv Imola stacca il «pass» per le semifinali play-off

Gara-2 play-off tra Vsv Imola e Montecchio si apre subito con un colpo di scena. A tre minuti dalla palla a due, infatti, un canestro del palazzo reggiano cede e la sfida viene “spostata” a 10 km di distanza circa sul parquet di Cavriago. La parola poi passa al basket giocato. Ai gialloneri servono ben due overtime per superare 99-92 i padroni di casa e, con il 2-0 nella serie, conquistare le semifinali dove affronteranno, nel prossimo weekend, Ozzano.

Nel primo quarto regna l”equilibrio, mentre è nel secondo parziale che i gialloneri allungano chiudendo avanti di 8 punti trascinati da Nucci. Nel secondo tempo iniziano i problemi di falli per la Vsv con Casadei, Sangiorgi e Dal Fiume già a quota 4. Montecchio ne approfitta e rientra con un terzo quarto, offensivamente parlando da «paura». Nell”ultimo parziale la gara va avanti punto a punto e alla sirena il punteggio dice parità a quota 71. Come in regular season al Ruggi servono i supplementari per decretare la fine dei giochi. Nel primo i padroni di casa allungano, Imola rimane in scia e passa avanti con i liberi di Ranocchi, ma Di Noia impatta a trenta secondi dalla fine e il match va al secondo overtime. La Vsv litiga con il canestro, Montecchio con i liberi, ma a decidere la contesa è prima Boero con sette punti consecutivi poi gli ultimi due punti di Nucci.

d.b.

Tabellino

Montecchio-Npc 92-99 d2ts (19-19, 31-39, 57-55, 71-71, 82-82)

Montecchio: Seclì 10, Di Noia 26, Basso 15, Vanni 15, Negri 9, Grisendi 3, Borghi ne, Guidi 9, Guardasoni 2, Corrias, Gruosso, Ghezzi, Giglioli 3. All. Cavalieri.

Vsv: Dal Fiume 2, Nucci 26, Casadei 12, Zhytaryuk 17, Dalpozzo 2, Boero 13, Creti ne, Murati ne, Ranocchi 21, Sassi ne, Sangiorgi 6. All. Tassinari.

Nella foto (dalla pagina facebook della Vsv Imola): Luigi Boero

Basket C Gold, dopo due overtime la Vsv Imola stacca il «pass» per le semifinali play-off

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast