Posts by tag: libri

Cultura e Spettacoli 25 marzo 2018

Luca Occhi intervista Sara Magnoli su «sabatosera.it» e alla Mondadori

Appuntamento ad alta tensione mercoledì 28 marzo alle 18 alla libreria Mondadori di Imola: la giallista Sara Magnoli, definita da Maurizio de Giovanni «una nuova, straordinaria voce nel romanzo nero italiano», parla del suo «Se il freddo fa rumore» (Damster Edizioni, collana Comma21), presentata dallo scrittore imolese Luca Occhi tra i promotori di Officine Wort e del concorso letterario Turno di notte.

Il libro di Sara Magnoli, giornalista professionista, ha vinto il premio speciale dell’associazione culturale L’Aringo alla seconda edizione del concorso «Essere Donna Oggi» di Gallicano, in provincia di Lucca, e si è classificato al secondo posto della sezione editi nella prima edizione del premio letterario Milano International.

«Il romanzo parte dalla sparizione, o dalla fuga, di due ragazzine di 13 e 17 anni – spiega l”autrice – che non si conoscono dalla stessa città nello stesso momento e prosegue con l’indagine per ritrovarle. Una doppia indagine, la prima è quella ufficiale, della polizia, l’altra è condotta da due giornalisti inviati sul posto. In un crescendo drammatico di cose dette e non dette, sapute e non sapute, volutamente o involontariamente nascoste che porta inesorabilmente non a un solo dramma, ma a tanti».

Che cosa nasconde la sinestesia del titolo?
«Quando fa freddo la gente si chiude in casa, esce meno volentieri, è come se alzasse quasi una barriera tra sé e il mondo. Quando questo freddo che ci fa chiudere in noi stessi diventa freddo dell’anima, del cuore, dei sentimenti, tutto quello che di buono e di positivo potrebbe accadere, tutte le speranze, la solidarietà, l’aiuto, vengono a mancare. E chi di questo aiuto ha bisogno resta inascoltato. Per questo il freddo fa rumore, ti pulsa nella testa, quasi a insistere sul fatto che lui è più forte della voglia di stare insieme. È come se la sua fosse una risata sarcastica di chi sa che sta facendo vincere l’indifferenza».

«Se il freddo fa rumore» è il secondo caso di cronaca nera che ha per protagonisti la giornalista Lorenza Maj e il vicequestore Luciano Mauri. Il primo era la storia contenuta nel romanzo «Se un cadavere chiede di te». Entrambi iniziano con un periodo ipotetico….
«Mi è piaciuto intitolare entrambi i libri partendo da un se per vari motivi: il primo è che il se introduce appunto sempre un’ipotesi, qualcosa che va così, ma potrebbe andare in un altro modo. E poi io amo la poesia If, la lettera a un figlio di Kipling, che enuncia tutto ciò che si deve saper affrontare per diventare grandi. E con questa piccola serie vorrei proprio che la protagonista, Lorenza, compisse un viaggio per diventare, appunto, grande, per sconfiggere le sue paure. Infatti ho proprio in mente una trilogia con questi personaggi, come nelle fiabe sono solitamente tre le prove che si devono superare per crescere».

Perché proprio una giornalista come protagonista, nonostante vicina a un poliziotto?
«Pur non avendo alcun riferimento autobiografico nei testi, io sono giornalista e nello scrivere un giallo, genere dove tutto deve essere oliato alla perfezione, dove tutto deve essere verosimile per accompagnare il lettore alla soluzione, ho preferito avere al centro un personaggio di cui conoscessi la professione, così da farlo muovere in maniera realistica».

In copertina appare un enorme fungo rosso: quale il suo significato?
«Pur essendo la storia totalmente inventata, ho voluto ambientarla in un luogo preciso e in case abbandonate. Un giorno, mentre stavo facendo un sopralluogo in queste case abbandonate vicino all’aeroporto della Malpensa per un servizio giornalistico, in una villa ho notato che qualcuno aveva disegnato su una parete un enorme fungo rosso. E allora, sarà stata la serial killer che alberga in me fin da quando ero bambina, sarà stata l’appassionata di gialli, sarà stata la giornalista di nera, ma ho proprio pensato a quanto ci sarebbe stato bene un omicidio lì davanti. E il fungo è diventato protagonista non solo della copertina, ma anche della storia raccontata in questo romanzo».

Luca Occhi

Luca Occhi intervista Sara Magnoli su «sabatosera.it» e alla Mondadori
Cultura e Spettacoli 25 marzo 2018

Bacchilega Junior al Bologna Children’s Book Fair: ci trovate allo stand A/52 padiglione 26

Per il settimo anno consecutivo Bacchilega Junior sarà presente alla Fiera Internazione del libro di Bologna dal 26 al 29 marzo 2018.

Sette le novità presentate in fiera il martedì 27 marzo alle ore 9 in Sala Allegretto.

Per chi non potesse essere presente in fiera (riservata agli operatori del settore), abbiamo pensato a presentazioni ed eventi in vari luoghi del centro di Bologna:

Domenica 25 marzo alle ore 18, Serre dei Giardini Margherita: inaugurazione della mostra “Little Girl” di Clementina Mingozzi.

Martedì 27 marzo alle ore 18, Libreria Ubik Irnerio, via Irnerio 27: presentazione di A colori, Nonne con le ali/Nonni con le ali e Little Girl, saranno presenti Barbara Ferraro, Sonia MariaLuce Possentini, Teresa Porcella, Arianna Papini, Clementina Mingozzi. Modera l’incontro la giornalista e PR di Bacchilega Junior Monica Tappa.

Mercoledì 28 marzo alle ore 18, Libreria Coop Zanichelli, Piazza Galvani 1/h: presentazione di Visti di profilo, con Antonio Ferrara e Filippo Mittino. Tentano di moderare l’incontro Angela Catrani e Paolo Bernardi di Bacchilega Junior.

Nelle foto: l”editor di Bacchilega Junior, Angela Catrani e una fase dell”allestimento.

Bologna

Bacchilega Junior al Bologna Children’s Book Fair: ci trovate allo stand A/52 padiglione 26
Ciucci (ri)belli 12 marzo 2018

Piedoni e Piedini, il concorso Bacchilega Junior

La festa del papà si avvicina e Bacchilega Junior, ispirandosi al libro Il viaggio di Piedino, scritto da Elisa Mazzoli e illustrato da Marianna Balducci (Bacchilega Junior 2018), ha deciso di proporre un simpatico esperimento.

Piedoni e Piedini fotogenici sono invitati a partecipare all’estrazione di una copia del libro, inviando una loro foto insieme. La foto può assomigliare all’immagine riportata qui sopra oppure no e può coinvolgere Piedoni-papà ma anche mamme, nonni, fratelli e così via.Il viaggio di Piedino

Come si partecipa

– Scattate una foto in cui il vostro Piedone e il vostro Piedino compaiano assieme.

– Mettete like alla pagina Facebook di Bacchilega Junior https://www.facebook.com/bacchilegajunior/

– Condividete su Facebook la vostra foto entro le 23.59 del 19 marzo 2018 taggando la pagina Bacchilega Junior e usando l’hashtag #ilviaggiodipiedino (attenzione, il vostro profilo deve essere pubblico o non si riuscirà a vedere e ricondividere la vostra foto).

Che vincano i Piedoni e Piedini migliori!!!

 

Piedoni e Piedini, il concorso Bacchilega Junior
Cultura e Spettacoli 10 marzo 2018

CooperAttivaMente torna oggi pomeriggio con Francesca Capossele e Viaemiliaventicinque

Torna oggi alle ore 17 presso Librerie.coop di Imola al Centro Leonardo (viale Amendola, 129) gli incontri di CooperAttivaMente in collaborazione con l”associazione culturale Viaemiliaventicinque con un incontro con l’autrice ferrarese Francesca Capossele che presenta il suo primo romanzo “1972” (Playground, 2017) ambientato tra la Nigeria e l’Emilia.

E’ una storia familiare d’amore, amicizia e giovinezza perduta che unisce i destini di due fratelli della provincia italiana a una figlia della ricca borghesia bolognese.

Presenta l”autrice Muriel Pavoni.

CooperAttivaMente torna oggi pomeriggio con Francesca Capossele e Viaemiliaventicinque

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast