Posts by tag: Musica

Cultura e Spettacoli 14 giugno 2018

«Il rock non esiste più», è uscito il primo singolo del «nuovo» Nearco

E’ uscito in radio e in tutte le piattaforme digitali, il primo singolo firmato Kill Nea, nuovo pseudonimo di Nearco, dal titolo «Il rock non esiste più». Il brano, distribuito da Artist First e confezionato da Umberto Iervolino, un produttore importante nella musica pop (ha collaborato, fra gli altri, con Ramazzotti, Renga, Nesli e Mannoia), è accompagnato anche da un videoclip realizzato da Alessio Caglioni che sarà disponibile a breve su Youtube. «Il progetto è nato un anno fa – racconta Nearco – e questo singolo anticiperà il secondo che uscirà in autunno. Voglio ringraziare anche la Go!Entertainment che insieme a tutta la squadra ha firmato quello che spero possa essere il brano dell’estate 2018. La prossima settimana sarà disponibile in anteprima nazionale, per qualche giorno, sul portale di Tgcom, prima di vedere aperto il canale Vevo su Youtube».

Partiamo dalla novità che balza subito all’occhio. Perché hai cambiato nome in Kill Nea?

«Tradotto, significa elimina Nea che poi sarei sempre io. Questo vuole rappresentare un taglio con il passato e un nuovo punto di partenza. In pratica qualcosa di nuovo, di fresco e anche di misterioso da offrire al pubblico. Nearco, comunque, c’è sempre insieme al suo stile di musica e alla sua anima rock, cantautorale e provocatoria che affronta, in maniera ironica, temi assolutamente reali».

Il rock, come dice il titolo, non esiste veramente più?

«C’è chi afferma che è morto, mentre per altri non morirà mai. Secondo me, però, quel modo di vivere e fare musica precedente all’avvento dei social network non esiste più. Il singolo, infatti, racconta il parallelismo tra i sogni di una ragazza nata in un certo mondo musicale e culturale, ovvero prima che il web modificasse non solo il modo di fare musica, ma anche quello di vivere, e ciò che troviamo oggi dopo la rivoluzione tecnologica. Non si vedono quasi più le chitarre, gli amplificatori sono stati sostituiti sul palco dai Dj e sono nate nuove figure come gli youtuber, i rapper e gli influencer che hanno scalzato dalla scena i veri idoli del pubblico, come i cantanti e le band. In questo brano, quindi, fotografo questo cambiamento, ma non mi permetto di dare giudizi».

Dove è stato girato il videoclip?

«Allo stabilimento Baia Tahiti di Lido delle Nazioni. Posti incantevoli e in riva al mare, oltre a qualche scena girata nel loro camping e nelle terme al suo interno».

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 14 giugno.

Nelle foto: Kill Nea, ovvero Nearco

«Il rock non esiste più», è uscito il primo singolo del «nuovo» Nearco
Cultura e Spettacoli 13 giugno 2018

Al Caffé della Rocca c'è La Vena del Jazz, primo appuntamento stasera

Anche quest’estate il Caffè della Rocca di Imola ospita La Vena del Jazz: la rassegna arrivata alla sua diciottesima edizione, e realizzata in collaborazione con il  Combo Jazz Club, porta in uno degli angoli più suggestivi della nostra città un cartellone di nove appuntamenti, sempre di mercoledì o di giovedì. Come consuetudine, La Vena del Jazz presenta un ciclo di concerti jazzistici con proposte e generi diversificati con una certa attenzione alla scena imolese ampiamente rappresentata.

Il primo appuntamento è stasera con la canzone d’autore degli imolesi  Acusticadelica, al secolo Michele Gandolfi Colleoni, voce,Andrea Tampieri, bouzouki-banjo,Carlo Machirelli , chitarra acusticaPaolo Marani, tromba, Francesco Cervellati, contrabbasso,Elia Terazzan, batteria.

La rassegna proseguirà giovedì prossimo, il 21 giugno, con Les Fauves Trio, artefice di un ricercato jazz manouche alla Django Reinhardt, ricco di quel classico gipsy swing proprio del genere.

Mercoledì 27 giugno la serata si prospetta di notevole interesse con un trio tutto femminile guidato dall’affermata e brava vocalist bolognese Silvia Donati: accompagnata dalla chitarrista Francesca Fattori e dalla bassista Camilla Missio, la Donati presenterà D”amore e d”orgoglio, Billie Holiday e Nina Simone, un tributo a queste due grandi interpreti dalle vite intense e travagliate che hanno profondamente lasciato il segno nella storia della musica afroamericana.Poi il calendario proseguirà a luglio e agosto con l’ultimo appuntamento l’8 agosto.

L’inizio dei concerti è previsto per le ore 21.30.  Il Caffè della Rocca è in piazzale Giovanni Dalle Bande Nere di fianco alla Rocca Sforzesca, e per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 0542/28112. Info e programma su www.caffedellarocca.com e www.combojazzclub.com. (f.r.)

Nella foto gli Acusticadelica

Al Caffé della Rocca c'è La Vena del Jazz, primo appuntamento stasera
Cultura e Spettacoli 13 giugno 2018

Dentro ParoleNote, il workshop sul programma di RadioCapital con Giancarlo Cattaneo diventa spettacolo

Da tempo il programma di Radio Capital «Parolenote», con Giancarlo Cattaneo, è stato trasformato in un reading sempre diverso, voce e musica (il dj set di Maurizio Rossato), che viene proposto nei teatri italiani. Anche a Dozza, dove è nata però l”idea di dare vita ad un workshop con spettacolo finale. Questo è la sintesi di «Dentro parolenote», che si terrà a partire dalle ore 21 presso il teatro comunale del Borgo dipinto (biglietto 20 euro, per info: 347/5548522). La serata vedrà coinvolti i 21 partecipanti al laboratorio (venti ore tra aprile e maggio) che provengono non solo da Dozza ma anche da altre località italiane.

“Questa iniziativa – ha scritto il vice sindaco Giuseppe Moscatello sulla Pagina Fb di Progetto Dozza – nasce all”interno del progetto “Carta d”Identità”, il nuovo corso sperimentale dell”attuale stagione teatrale, curata dall”attuale gestore la Compagnia Teatrale della Luna Crescente”. “Qquesto format è stato molto partecipato e particolarmente apprezzato: diventerà sicuramente un modello da esportare” ha aggiunto Moscatello. (l.a.)

Foto del workshop tratta dalla Pagina Fb del Teatro Comunale di Dozza

Dentro ParoleNote, il workshop sul programma di RadioCapital con Giancarlo Cattaneo diventa spettacolo
Cultura e Spettacoli 10 giugno 2018

Musica… fuori dagli schemi al Mojito Cafè di Linaro con Mrs Smith

Un appuntamento interessante (e a ingresso libero) per gli appassionati di musica al Mojito Cafè di Linaro. Questo pomeriggio, a partire dalle ore 18, si esibirà Mrs Smith, una guitar hero definita «davvero fuori dagli schemi». «Ha suonato al Guitar Gods Festival di Miami in apertura a leggende del rock come Steve Vai e Yngwie Malmsteen» citano gli organizzatori.

Mrs Smith ha milioni di visualizzazioni sul web, è protagonista di trasmissioni televisive (America’s Got Talent) e concerti dal vivo (Bushwig Festival, The Cutting Room). Nel locale dell’imolese Mrs Smith presenterà le sue opere musicali impreziosite dalle sonorità create dagli ampli costruiti da Pierangelo Mezzabarba. L’appuntamento nasce da Mezzabarba stesso, della Mezzabarba Custom Amplification di Farnese in provincia di Viterbo, e da Luca Degli Esposti dell’Odema 2 Srl di Imola. Ci sarà anche una piccola mostra delle chitarre Ibanez customizzate da Michele Migi (Ibanez87) e Fabio Gobbi (Fago Cable Pro) accompagnati dall’Ibanez Club Italia di Andrea Pattacini e Simone Verde. 

r.c.

Nella foto (dalla pagina ufficiale): Mrs Smith sul palco

Musica… fuori dagli schemi al Mojito Cafè di Linaro con Mrs Smith
Cultura e Spettacoli 30 maggio 2018

Dal Piper… a Piazza Matteotti, a Imola in Musica quest'anno arriva Patty Pravo

«Imola in Musica», l”evento musicale in programma dal 25 giugno all”1 luglio e giunto ormai alla 23° edizione si presenta con un ricco programma di eventi tutti ad ingresso gratutito. Quest”anno il pezzo forte sarà la presenza di Patty Pravo, con l”artista veneziana che sabato 30, alle 22, salirà sul palco in piazza Matteotti per cantare alcune dei sue migliori canzoni che l”anno incoronata tra le più famose interpreti italiane nel mondo.

Il Festival, organizzato dal Comune di Imola, anche in questa edizione si è fregiato ancora una volta dell’importante riconoscimento europeo di Effe (Europe for Festivals, Festivals for Europe), la rete che raggruppa circa 800 dei migliori festival culturali europei. La manifestazione si svolgerà in gran parte negli spazi del centro storico di Imola e offrirà, come sempre, un cartellone che abbraccia più tipologie musicali, dalle classiche a quelle più insolite eterogeneo di eventi, estesi dalle tipologie musicali più classiche alle più insolite. Tra questi, giovedì 28, anche la finalissima del concorso Gocce di Musica per la Solidarietà, promosso dall”Avis di Imola, dal sabato sera, dall”App Sabato Sera notizie e dal Centro musicale giovale Cà Vaina. Il giorno dopo, invece, alle 21.30 da non perdere l’esibizione alle ore 21.30 dell’Imola Big Band in «Il più grande spettacolo è iBigBand».

Il programma completo del Festival è consultabile online all’indirizzo www.imolainmusica.it

r.c.

Nella foto (dalla pagina facebook personale): Patty Pravo

Dal Piper… a Piazza Matteotti, a Imola in Musica quest'anno arriva Patty Pravo
Cultura e Spettacoli 26 maggio 2018

Gocce di musica 2018, terza semifinale: vincono i TM Sky – VIDEO

Serata combattuta ieri sul palco di Ca” Vaina per la terza ed ultima seimfinale del contest per band emergenti Gocce di musica per la solidarietà. Tutti e tre i gruppi in gara sono finiti ad una manciata di punti l”uno dall”altro, ma alla fine i tre giudici (in rappresentanza di Avis Imola, “sabato sera” e Ca” Vaina) hanno decretato la vittoria di TM Sky.  Hanno giocato a loro favore la valutazione del testo e la performance. Come detto, sono state comunque molto apprezzate anche le sonorità piacevoli dei Colimbo e la crescita musicale e tecnica dei Black Stripes.

I TM Sky li rivedremo sul palco di Imola in Musica per la finale del 28 giugno. Quest”anno si troveranno di fronte altre tre contendenti e non due come al solito, visto il colpo di scena della semifinale della scorsa settimana che ha decretato la vittoria a parimerito di Aster & The X Band e Milena Mingotti. Completa il quartetto dei finalisti Fabio Mazzini.

Nel frattempo continua il VOTA LA BAND! Tutti i gruppi in gara possono aggiudicarsi il PREMIO SPECIALE SABATO SERA che andrà a chi avrà ottenuto il maggior numero di voti tramite l”app SABATO SERA NOTIZIE. L”app è gratuita e pure votare non costa nulla

Nella foto i TM Sky

Gocce di musica 2018, terza semifinale: vincono i TM Sky – VIDEO
Cultura e Spettacoli 25 maggio 2018

Gocce di musica 2018, la sperimentazione rock dei Tm Sky

«Il nostro è un rock elettronico sperimentale cantato in italiano». Sono sulla scena musicale da tempo i Tm Sky, nota band di origini castellane formata da Francesca Guccini alla voce, Diego Chillo alle tastiere e ai cori, Roberto Bartolini al basso e Oscar Astorri alle percussioni. Fino a cinque o sei anni c”era anche un chitarrista, «ma poi ha deciso di smettere di suonare e noi abbiamo deciso di continuare senza – spiega Francesca -, perché non avremmo mai potuto rimpiazzarlo. Abbiamo così riarrangiato i nostri pezzi». Pezzi che nascono dal lavoro di tutti: «Li scriviamo insieme, c”è una bella collaborazione: a volte il batterista porta un ritmo, a volte sono io che ho un testo con la melodia, a volte gli altri… poi ci lavoriamo insieme, sperimentando molto».

Se il nome di questo gruppo nato nel 2002 è un segreto che «non si può svelare» dice Francesca, è noto invece il titolo del brano a tema sociale per Gocce di musica, che si potrà ascoltare questa sera dalle 21 a Ca” Vaina a Imola: Lividi. «È un brano sulla violenza sulle donne scritto un anno e mezzo fa circa, ma che, quando abbiamo deciso di partecipare al concorso, abbiamo pensato fosse particolarmente adatto», conclude la cantante del gruppo. (r.c.)

Nella foto i Tm Sky

Gocce di musica 2018, la sperimentazione rock dei Tm Sky
Cultura e Spettacoli 25 maggio 2018

Gocce di Musica 2018, prog rock per i Black Stripes

Abitano a Medicina, a Castel Guelfo e nel bolognese i Black Stripes, band di prog rock che sarà sul palco di Gocce di musica questa sera alle 21 a Ca” Vaina per la terza e ultima serata di selezione del contest. Il chitarrista e cantante Fabio Dardi, il chitarrista Michele Martelli, il batterista Enrico Bassini e il bassista Nazzareno Caglioso propongono propri brani, che scrivono tutti insieme.

Già due anni fa parteciparono a Gocce pur se con una formazione parzialmente diversa, e quest”anno tornano presentando appositamente anche una canzone che «è ambientata in uno scenario di guerra – spiega Dardi -, mostrando come si dimostra la solidarietà in questo contesto».

Il genere dei Black Stripes è il prog rock, «un genere che sta un po” decadendo a livello di popolarità – afferma il cantante – e proprio per questo ci chiamiamo Black Stripes (strisce nere), in senso commemorativo, ma con il fine di riportarlo in auge». (r.c.)

Nella foto i Black Stripes

Gocce di Musica 2018, prog rock per i Black Stripes
Cultura e Spettacoli 25 maggio 2018

Gocce di Musica 2018, ritorna l'indie-rock dei Colimbo

Riccardo Barelli alla voce, Tommaso Ambrosini e Martino Menetti alle chitarre elettriche, Giacomo Gaddoni al basso, Francesco Pausini alla batteria, Filippo Rotante al sassofono. Sono i Colimbo che lo scorso anno arrivarono in finale a Gocce di musica e quest”anno ritornano, esibendosi per le selezioni questa sera alle 21 a Ca” Vaina.

«Proponiamo musica italiana indie rock – spiega Barelli -, di cui scriviamo noi testi e musica. Siamo tutti di Imola, abbiamo tra i venti e i ventidue anni, ci siamo uniti in gruppo due anni fa. Lo scorso anno partecipare a Gocce e arrivare in finale fu una bellissima esperienza, per questo abbiamo deciso di esserci anche in questa edizione: rispetto alla formazione del 2017, si è aggiunto il sassofonista Filippo Rotante».

E se, sull”origine del nome, Riccardo non si sbottona («Manteniamo il mistero»), sul brano a tema sociale-solidale che presenteranno al contest dice: «Parla degli eccessi, del di più, delle cose che non servono davvero nella vita». (r.c.)

Nella foto i Colimbo

Gocce di Musica 2018, ritorna l'indie-rock dei Colimbo
Cultura e Spettacoli 22 maggio 2018

Malore per Claudio «Il Gallo» Golinelli. Il bassista imolese di Vasco Rossi in terapia intensiva

Lo storico bassista di Vasco Rossi, l”imolese Claudio «Il Gallo» Golinelli, è ricoverato da ieri in terapia intensiva all”ospedale di Udine, dopo un malore che l”ha colpito durante le prove del VascoNonStop a Lignano.

La notizia è stata commentata dallo stesso Vasco Rossi sul proprio profilo Facebook, dove ha fatto gli auguri di pronta guarigione all”amico: «Il Gallo si è divertito talmente tanto durante le prove a Rimini che è finito all”ospedale – si legge nel post – e mi auguro che si riprenda al più presto possibile». 

E” comunque certo che Golinelli non sarà sul palco nelle prime date del tour al via da Torino il prossimo 1 giugno. (r.c.).

Nella foto «Il Gallo» sul palco insieme a Vasco Rossi (dalla pagina Facebook di Golinelli)

Malore per Claudio «Il Gallo» Golinelli. Il bassista imolese di Vasco Rossi in terapia intensiva

SPECIALE GOCCE DI MUSICA 2018

banner_gocce_2018_piccolo

Cerca

PROMO

Seguici su Facebook

PROMO

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast