Posts by tag: play-off

Sport 24 maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2

I Flying Ozzano vincono gara-2 play-off 68-47 contro Fiorenzuola e volano in serie B. Grande prova corale dei ragazzi di coach Grandi che hanno legittimato la vittoria del campionato dopo una regular season chiusa al secondo posto, ma a pari punti proprio con i piacentini, e un cammino netto nei play-off dove prima dell”atto finale hanno eliminato Pontevecchio e Vsv Imola.

Nel primo quarto Fiorenzuola parte forte e va subito sul 7-2. Ozzano è tutta nelle mani di Dordei che riporta il match in perfetta parità prima dell”allungo biancorosso firmato da Chiusolo, Masrè e Folli. Gli ospiti faticano a trovare la via del canestro fino alla tripla di fine primo quarto che fissa il punteggio sul 22-17. Nel secondo parziale le due squadre litigano con il ferro, sbagliando tiri a ripetizione con i Flying che dall”arco e dalla lunetta dei liberi hanno percentuali impietose. Lalanne e Agusto allora suonano la carica ma Fiorenzuola rimane sempre agganciata al match. Qualche decisione arbitrale discutibile infiamma la partita dentro e fuori dal campo, scatenando di fatto Corcelli e Chiusolo che segnano i canestri decisivi per portare Ozzano avanti di +9 all”intervallo lungo (37-28).

Nel terzo quarto i biancorossi ripartono a razzo favoriti dal ritorno in campo anche di Dordei. I Flying giocano una gran pallacanestro trascinati dal suo pubblico e, complice sempre la solita difesa granitica (Fiorenzuola segna i primi punti dopo 8 minuti e solo dalla lunetta), volano avanti chiudendo di fatto i giochi all”ultima sirena (56-33). L”ultimo parziale è un”apoteosi biancorossa. Ozzano non molla di un centimetro, Fiorenzuola è all”angolo e si aspetta solo il gong di fine match. Prima della sirena c”è tempo ancora per una schiacciata di Dordei e poi finalmente può esplodere la gioia biancorossa.

r.s.

Tabellino

Laco-Fiorenzuola 68-47 (22-17; 37-28; 56-33)

Ozzano: Folli 9, Chiusolo 8, Corcelli 11, Dordei 14, Agusto 10, Masrè 2, Morara 8, Lalanne 4, Magagnoli 2, Zambon, Agriesti, Martini. All. Grandi.

Fiorenzuola: Resca 2, Colonnelli 8, Lottici, Klyuchnyk 14, Garofalo 3, Sichel, Zaric 6, Scekic 1, Marletta 3, Donati 6, Galli 4, Zucchi. All. Lottici.

Nella foto: gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2
Sport 20 maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Ozzano si aggiudicano il primo atto della finale play-off

Gara-1 della finale play-off va ai Flying Balls che espugnano 82-70 il palaMagni di Fiorenzuola e fanno un passo avanti decisivo in vista del sogno chiamato serie B, grazie alle prove maiuscole di Dordei (22 punti) e Corcelli. 

Grande partenza dei Flying Balls che con un parziale di 7-0 scappano subito avanti e consentono a Fiorenzuola di segnare i primi punti solo a metà parziale. I padroni di casa cercano di rimettersi in partita e contengono i danni fino al 19-12 alla prima sirena. Nel secondo parziale i biancorossi allungano nuovamente il passo ma i piacentini, trascinati da Galli e Colonnelli, non si fanno cogliere impreparati e si mantengono sempre in scia anche all”intervallo lungo (38-30). Nel terzo tempo il copione non cambia: le due squadre si scambiano colpi come pugili sul ring e i punteggi nel tabellone vanno avanti di pari passo. Tocca a Corcelli a trenta secondi dall”ultimo riposo infilare la «bomba» del +10 (63-53). L”ultimo parziale vede Fiorenzuola avvicinarsi fino a -5, troppo poco per mettere pressione ai ragazzi di coach Grandi, bravi a rimanere concentrati e lucidi e portare a casa un successo fondamentale in questo momento della stagione.

Ora la serie si sposta a Ozzano e giovedì 24 (ore 20.30) le «Palle Volanti» hanno l”occasione, in caso di vittoria in gara-2, di conquistare già la promozione in serie B.

r.s.

Tabellino

Fiorenzuola-Laco 70-82 (12-19, 30-38, 53-63)

Fiorenzuola: Resca 11, Colonnelli 15, Lottici 5; Klyuchnyk 6, Garofalo 4, Galli 17, Sichel 5, Zaric ne, Scekic 5, Marletta, Donati 2, Zucchi ne. All. Lottici.

Ozzano: Folli 12, Chiusolo 7, Corcelli 16, Dordei 22, Agusto 13, Masrè, Morara 4, Lalanne 6, Magagnoli 2, Zambon ne, Agriesti, Martini. All. Grandi.

Nella foto (pagina facebook Flying Ozzano): Luigi Dordei nella finale di Coppa contro Fiorenzuola

Basket C Gold, i Flying Ozzano si aggiudicano il primo atto della finale play-off
Sport 19 maggio 2018

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola sconfitta a Jesi dice addio ai play-off

Si conclude in gara-3 dei quarti di finale contro Jesi il sogno play-off della Csi Clai Imola. In terra marchigiana, infatti, le ragazze del tecnico Turrini, sono state sconfitte 3-1, chiudendo così in anticipo una stagione di fatto incredibile.

Le ragazze imolesi hanno cercato di contrastare lo strapotere delle padrone di casa conquistando il secondo set della serata, ma negli ultimi due parziali Jesi si è dimostrata superiore e ha staccato il pass per le semifinali. Per Imola arriva così il rompete le righe e l”arrivederci alla prossima stagione.

r.s.

Tabellino

Jesi-Csi Clai Imola 3-1 (25-18, 23-25, 25-13, 25-17)

Jesi: Diaz, Tallevi 25, Cecconi (L), Lombardi 14, Tozzo 6, Paparelli, Quintabà 2, Perelli (L), Pirro 19, Da Col 5, Carbonari n.e., Duro n.e., Marcelloni n.e. All. Sabbatini.

Imola: Rapisarda n.e., Devetag 12, Bombardi, Cavalli 2, Ferracci 6, Folli n.e., Ricci Maccarini, Melandri 8, Tamburini, Collet 14, Tesanovic 7, Magaraggia (L). All. Turrini.

Nella foto: Sofia Cavalli e sullo sfondo il tecnico Turrini

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola sconfitta a Jesi dice addio ai play-off
Sport 19 maggio 2018

Basket C Gold, scocca l'ora della finale play-off per i Flying Ozzano

Finale conquistata per i Flying Balls Ozzano che, dopo aver chiuso 2-0 la serie contro la Vsv Imola, ora affronteranno nell’ultimo atto per la promozione in serie B Fiorenzuola. Si parte domani con gara-1 (ore 18) in terra piacentina, mentre gara-2 si giocherà ad Ozzano giovedì 24 (ore 20.30). L’eventuale gara-3, infine, andrà in scena domenica 27 (palla a due alle 18) ancora a Fiorenzuola.

Le «Palle Volanti» giocheranno la seconda finale consecutiva in C Gold, la terza negli ultimi quattro anni se si calcola anche la C Silver, quest”ultima maturata dopo un percorso netto contro Pontevecchio e Imola. «Al palaRuggi volevamo partire da dove avevamo finito in gara-1 – ha commentato coach Grandi -.  La chiave del match è stata quella di imporre il nostro ritmo fin da subito e sapevamo che così facendo alla fine l’avremmo vinta. Onore, comunque, a Imola che è rimasta agganciata con il cuore e l’orgoglio».

La finale contro Fiorenzuola è il giusto epilogo?

«Direi di sì, perché si affronteranno le due squadre che nell’arco della stagione hanno dimostrato di essere le più forti. Ci arriviamo carichi, non ci sentiamo sfavoriti e ce la vogliamo godere fino alla fine».

Finora vi siete incontrati 3 volte, compresa la finale di Coppa, e siete in vantaggio 2-1 nei precedenti.

«Sappiamo che è una squadra costruita per vincere. Hanno tanto talento e molte individualità importanti, mentre la nostra forza è un gruppo forte e unito che combatterà fino all’ultimo con grande tenacia».

L’acquisto di gennaio Colonnelli è il pericolo principale?

«E’ un giocatore importante ma non è l’unico. Klyuchnyk è il miglior 5 puro del campionato e possono contare tanti altri giocatori pericolosi come Resca, Galli e Garofalo. Non hanno un leader designato e dovremo essere bravi a difendere come siamo in grado di fare».

A distanza di un anno tornate a giocarvi la promozione in B. Analogie con la finale contro Lugo della passata stagione?

«L’unica che trovo è che anche questa volta si incontrano la prima e la seconda della regular season. Sappiamo che dobbiamo andare a vincere in trasferta, ma se pensiamo proprio alla serie contro Lugo, abbiamo visto che può non bastare. Il nostro obiettivo, infatti, è vincere due partite in una settimana». 

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 17 maggio.

Nella foto: Agusto e Dordei al termine di gara-2 a Imola

Basket C Gold, scocca l'ora della finale play-off per i Flying Ozzano
Sport 19 maggio 2018

Calcio, tra play-off e ripescaggi domani inizia il futuro dell’Imolese

In questi giorni, quando si parla di Imolese, la parola più ricorrente è «ripescaggio». Inserita in pianta stabile nella domanda «se sarà possibile salire in serie C in quel modo» giocoforza si eleva sul contesto, travalicando ogni altra valutazione sul futuro. Perfino la prima partita di play-off di serie D, che l’Imolese giocherà domani al Romeo Galli con la Sangiovannese (inizio ore 16), passa in secondo piano, pur nella consapevolezza che un sottile filo lega direttamente le due cose; perché gran parte delle chance di ripescaggio dipendono proprio dal risultato dei play-off.

Ammesso e non concesso che quest’anno ci siano questi benedetti ripescaggi, perché con la conferma ufficiale da parte del commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini dell’apertura fin dalla prossima stagione alle seconde squadre di serie A e B, che dovrebbero andare a coprire alcuni dei buchi lasciati vuoti dalla mancata iscrizione in serie C di alcune società, è chiaro che i posti per chi aspira a salire dalla D, pur non avendo vinto il campionato, potrebbe ridursi all’osso, se non azzerarsi del tutto. «Aspetto che mi arrivino notizie ufficiali – ha detto Lorenzo Spagnoli, presidente dell’Imolese -. Difficile fare commenti sulle cose che si sentono dire. Di incertezze ce n’erano anche prima della novità legata alla seconde squadre. I parametri sui ripescaggi ad esempio non sono ancora stati resi noti. E non sappiamo nemmeno gli eventuali costi che questi comporteranno».

Intanto però in ballo c’è anche il progetto relativo alla messa a norma dello stadio. Si procede coi lavori o si attende?

«Il progetto sul Romeo Galli va avanti regolarmente – ha confermato il massimo dirigente rossoblù -. Non vogliamo farci cogliere impreparati nel caso in cui ci siano possibilità di andare su. A prescindere da quello che succederà, noi in questo momento sappiamo di dover progettare un altro campionato di serie D. In mezzo ci sono i play-off che proveremo a vincere, indipendentemente dal fatto che serva o meno. Quindi dobbiamo concentrarci al massimo per la partita con la Sangiovannese. Sappiamo che tutte le squadre partecipanti ci tengono a classificarsi prime in questa mini competizione, indipendentemente dal fatto che siano interessate al ripescaggio».

Intanto nella prima sfida play-off giocata domenica scorsa, il Forlì l’ha spuntata sul Fiorenzuola semplicemente pareggiando per 0-0 dopo i tempi supplementari. Anche all’Imolese contro la Sangiovannese le basteranno due risultati su tre per qualificarsi alla finale con lo stesso Forlì. «Non nego che l’essersi classificati davanti dia dei concreti vantaggi psicologici – ha ammesso Massimo Gadda, allenatore dell’Imolese -. Ma non possiamo scendere in campo puntando a priori al pareggio. Sarebbe molto pericoloso un atteggiamento del genere. Questa è una sfida da affrontare a viso aperto, cercando di vincerla. E’ una partita da dentro o fuori e quindi di per sé difficile. Ma più che l’avversario a preoccuparmi sono le assenze con le quali dobbiamo ancora fare i conti. Praticamente manca tutta la difesa. Agli irrecuperabili Sereni e Zini si è aggiunto Checchi. Un po’ meglio è messo Torta ma, essendo stato fermo due mesi, non è in grandi condizioni. Se non ce la farà, al fianco di Boccardi giocherà uno fra Crema e Boccadamo. Per il resto abbiamo recuperato pienamente Carraro per il centrocampo, e il centravanti Ferretti, dopo una settimana di allenamenti differenziati, sta lavorando col gruppo e spero di poterlo utilizzare fin dall’inizio».

Questa la probabile formazione: Rossi; Garattoni, Boccardi, Crema (Boccadamo), Guatieri; Miotto, Carraro, Valentini; Belcastro; Ferretti, Titone.

r.s.

L”articolo completo su «sabato sera» del 17 maggio.

Nella foto (Isolapress): Mario Titone

Calcio, tra play-off e ripescaggi domani inizia il futuro dell’Imolese
Sport 17 maggio 2018

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola batte in casa Jesi e porta la serie a gara-3

Continua il sogno della Csi Clai Imola che ieri sera, in gara-2 dei quarti di finale play-off, ha superato 3-1 al palaRuscello Jesi portando così la serie alla «bella» in programma sabato 19 (ore 18.30) in terra marchigiana. 

Dopo il primo set favorevole alla squadra ospite, la squadra di Turrini ha reagito alla grande vincendo il secondo parziale grazie, soprattutto, alla difesa di Magaraggia e alle mani «pesanti» in attacco di Tesanovic. Nel terzo set, quello più equilibrato, Imola ha prima salvato un set point poi ha chiuso con un ace di Tesanovic e il muro di Ferracci. L”ultimo parziale, infine, è stato senza storia e ha visto le ragazze imolesi mettere il sigillo su un successo importante che, come detto, rimanda i giochi alla sfida decisiva di Jesi.

r.s.

Tabellino

Csi Clai Imola-Jesi 3-1 (18-25, 25-13, 26-24, 25-13)

Imola: Rapisarda n.e., Devetag 10, Bombardi, Cavalli, Ferracci 9, Folli n.e., Ricci Maccarini n.e., Melandri 13, Tamburini n.e., Collet 16, Tesanovic 18, Magaraggia (L). All. Turrini.

Jesi: Diaz 8, Tallevi 9, Cecconi (L), Lombardi 3, Tozzo 10, Paparelli 1, Quintabà, Perelli, Pirro 13, Da Col n.e., Carbonari, Duro n.e., Marcelloni n.e. 

Nella foto: gioia imolese a fine gara

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola batte in casa Jesi e porta la serie a gara-3
Sport 14 maggio 2018

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola ko a Jesi in gara-1 play-off

Sconfitta per la Csi Clai Imola in gara-1 dei quarti di finale play-off. A Jesi, infatti, finisce 3-0 per le padrone di casa nonostante le imolesi, come dimostrano i parziali, abbiamo sempre dato filo da torcere alle marchigiane.

Ora la Csi Clai Imola tornerà in campo al palaRuscello mercoledì 16 per provare a prolungare la serie alla terza sfida. «In casa avremo davvero bisogno di tutta Imola in palestra a sostenerci – ha dichiarato il tecnico Turrini – perché sarà una partita fondamentale».

d.b.

Tabellino

Pieralisi Volley Jesi – Csi Clai Imola 3-0 (29-24, 25-21, 25-21)

Jesi: Diaz 9, Tallevi 13, Cecconi (L), Lombardi 11, Tozzo 5, Paparelli, Quintabà 1, Perelli (L2), Pirro 14, Da Col n.e., Carbonari, Duno n.e., Marcelloni n.e. 

Imola: Rapisarda, Devetag 15, Bombardi 3, Cavalli, Ferracci 7, Folli n.e., Ricci Maccarini, Melandri, Tamburini 1, Collett 11, Tesanovic 12, Magaraggia (L). All. Turrini.

Pallavolo B2 femminile, la Csi Clai Imola ko a Jesi in gara-1 play-off
Sport 13 maggio 2018

Calcio, i play-off dell'Imolese rimandati a domenica 20. Il tecnico Gadda: «Questa società merita la C, a prescindere da tutto»

Il rinvio a domenica 20 maggio (ore 16) della prima partita di play-off che, in base alla classifica finale, l’Imolese giocherà con la Sangiovannese, a causa della concomitanza col Mondiale Superbike all’autodromo, è arrivato come un fulmine a ciel sereno. D’altronde l’ipotesi di posticipare come l’anno scorso l’orario della partita inizialmente in programma il 13 maggio alle 18, si è infranta contro le nuove regole sulla sicurezza per quel che riguarda gli eventi sportivi. Mentre l’idea dell’Imolese di giocare domani nel tardo pomeriggio è stata respinta al mittente dalla stessa Sangiovannese. Che incredibilmente è arrivata a suggerire l’inversione del campo. Proposta davvero indecente, questa. «E’ chiaro che avremmo preferito giocare subito, ma visto che a rinviare la partita è stata la Federazione, non resta che adeguarci – ha commentato il tecnico dell’Imolese -. Guardiamo perciò ai vantaggi, più che agli svantaggi. Una settimana in più ci consentirà di recuperare meglio sia il centrocampista Carraro che il centravanti Ferretti. E di monitorare meglio le condizioni degli infortunati Checchi e Torta».

E’ il secondo anno consecutivo che l’Imolese è costretta ad accontentarsi del secondo posto. La stagione scorsa chiuse con 63 punti in 34 partite; mentre quest’anno ne ha fatti 71 in 38 giornate. La media punti è stata più o meno la stessa: 1,85 con Baldini, 1,86 con Gadda. Insufficiente per aspirare al primo posto nel campionato di serie D. Ora non resta che affidare ai play-off le residue speranze di fare il salto di categoria. «I 71 punti conquistati non sono pochi – ha detto Gadda -. Per me è un’annata positiva. Anche se sappiamo che il secondo posto non è ciò a cui ambiva la società. Io comunque lo ritengo un risultato che dimostra il buon lavoro svolto. Poi è anche vero che commettendo meno errori nelle partite potevamo fare di più. Adesso dobbiamo fare di tutto per regalare questa soddisfazione alla società. E ci metteremo tutto l’impegno possibile».

Delle quattro squadre impegnate nei play-off, l’unica che pare intenzionata a chiedere il ripescaggio è l’Imolese. Una bella responsabilità?

«Che non deve rappresentare un peso per noi, ma un ulteriore stimolo a centrare l’importante risultato».

Che aumenterebbe i coefficienti a favore dell’Imolese nella griglia dei ripescaggi.

«Personalmente sono un po’ critico verso i play-off. Che non premiano chi li vince come succede in serie C, ma chi ha i soldi per pagarsi il ripescaggio. Parlo a ragion veduta, perché li ho già fatti col Forlì due anni fa, perdendoli con la Correggese. Poi, pagando, siamo stati ripescati lo stesso. Quindi sono convinto che non ci sia bisogno di questa appendice per definire le squadra da ripescare. Anche perché le società che possono permettersi di chiedere di andare su sono poche».

Però i play-off sono una vetrina che un po’ aiuta.

«Vincerli è sicuramente una bella cosa per la società e per i tifosi. Ti regalano anche qualche punto in più a livello di coefficienti. Ma ribadisco che non ci sarebbe bisogno di giocarli. Per me l’Imolese che arriva seconda per due anni, che in questo campionato ha fatto 71 punti, che possiede un eccellente settore giovanile, nonché strutture di altissimo livello, andrebbe ripescata a prescindere».

r.s.

L”articolo completo su «sabato sera» del 10 maggio.

Nella foto (Isolapress): Massimo Gadda

Calcio, i play-off dell'Imolese rimandati a domenica 20. Il tecnico Gadda: «Questa società merita la C, a prescindere da tutto»
Sport 10 maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo

I Flying Ozzano espugnano 79-58 il palaRuggi della Vsv Imola e, chiudendo la serie per 2-0, si qualificano per la finale play-off.

Nel primo quarto Ozzano parte meglio e va avanti con i canestri di Dordei. La troppa imprecisione dall”arco però costa ai biancorossi la rimonta dei padroni di casa che con tre triple consecutive firmate Dal Fiume, Zhytaryuk e Nucci recuperano e mettono il naso avanti. I gialloneri però non hanno fatto i conti con Magagnoli e uno scatenato Dordei che fissano il punteggio in parità alla prima sirena (19-19). Nel secondo parziale i Flying accelerano nuovamente trascinati dalle «bombe» di Chiusolo e raggiungono il massimo vantaggio a +10, ma Zhytaryuk è letale dall”altra parte e permette alla Vsv di contenere il distacco all”intervallo lungo (42-35).

Nel terzo quarto le polveri in attacco sono bagnate da entrambe le parti, almeno in avvio. Imola trova il primo canestro dopo quasi 6 minuti e perde Casadei per infortunio, mentre le «Palle Volanti» trovano in Corcelli un terminale offensivo ispirato per il +11 di fine periodo (56-45). Nell”ultimo parziale il peso dell”attacco biancorosso è nelle mani di Zhytaryuk ma Ozzano ha più benzina nelle gambe e amministra fino alla sirena finale.

L”ultimo atto di questa C Gold in scena nel prossimo weekend quindi tra i Flying Ozzano e la vincente tra Fiorenzuola e Salus.

d.b.

Tabellino

Npc-Laco 59-78 (19-19, 35-42, 45-56)

Vsv: Dal Fiume 4, Nucci 13, Casadei 4, Zhytaryuk 24, Dalpozzo 3, Boero 9, Creti ne, Murati ne, Ranocchi, Sassi  ne, Sangiorgi 2. All. Tassinari.

Ozzano: Folli 10, Chiusolo 13, Corcelli 13, Dordei 13, Agusto 11, Masrè 1, Morara 9, Lalanne 2, Magagnoli 3, Zambon, Agriesti 3, Martini. All. Grandi.

Nella foto (pagina facebook Flying Ozzano): gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo
Sport 10 maggio 2018

Basket C Gold, stasera gara-2 play-off tra la Vsv Imola e i Flying Ozzano

Dopo la vittoria in gara-1 dei Flying Ozzano in casa contro la Vsv Imola per 79-64 questa sera al Ruggi (ore 20.30) andrà in scena gara-2. Una vittoria biancorossa consegnerebbe alla squadra di coach Grandi le chiavi per la finale, altrimenti domenica 12 si giocherà gara-3 a Ozzano. In attesa della palla a due spazio ai due tecnici.

Che partita è stata gara-1?

Federico Grandi (Ozzano): «Siamo partiti male in difesa, soprattutto sul piano della concentrazione. Siamo poi stati bravi a trovarla e mantenerla durante il resto della partita, insieme a quell’intensità che invece non è mai mancata. Nel secondo tempo abbiamo messo sul parquet le nostre migliori qualità ovvero la difesa e le ampie rotazioni per conquistare con le unghie questa vittoria».

Davide Tassinari (Imola): «Abbiamo pagato a livello fisico e non siamo più riusciti a rientrare in partita. Sapevamo che il loro roster è più profondo del nostro e dovevamo cercare di ruotare con più giocatori. Purtroppo, però, se ognuno di noi non fa la propria parte poi fatichiamo e il risultato è questo. Nel finale abbiamo sofferto anche le loro mani addosso in difesa».

Ora le «Palle Volanti» sono già a metà dell”opera, mentre i gialloneri sono in pratica spalle al muro.

Federico Grandi (Ozzano): «Gara-2 a Imola sarà un’altra sfida difficile e nei play-off i match così ravvicinati tra loro spesso non seguono un filo logico. Dovremo essere bravi, minuto dopo minuto, a capire cosa servirà per vincerla e chiudere così la serie. Sicuramente l’ambiente sarà caldo, con due tifoserie che anche a Ozzano hanno dimostrato di valere una categoria superiore». 

Davide Tassinari (Imola): «Daremo l’anima, consapevoli che sarà una battaglia. Non abbiamo alternative se non quella di vincere per rimettere in piedi una serie che, ovviamente, Ozzano ora ha indirizzato dalla propria parte».

r.s.

L”articolo completo su «sabato sera» del 10 maggio.

Nella foto: un momento di gara-1

Basket C Gold, stasera gara-2 play-off tra la Vsv Imola e i Flying Ozzano

SPECIALE GOCCE DI MUSICA 2018

banner_gocce_2018_piccolo

Cerca

PROMO

Seguici su Facebook

PROMO

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast