Posts by tag: sagre

Cultura e Spettacoli 13 ottobre 2018

«Camminar per sagre», con «IF» ecco i frutti… dimenticati di Casola Valsenio

Domani, domenica 14 ottobre, prosegue «Camminar per Sagre», l’iniziativa di «IF Imola Faenza» che unisce trekking e scoperta dei sapori del territorio. Il terzo appuntamento dei 4 previsti è in occasione della «Festa dei frutti dimenticati» a Casola Valsenio, con partenza alle ore 8.45 e ritorno previsto per le ore 12.30.

Il percorso, una piacevole passeggiata sulle colline circostanti, è finalizzato ad imparare a riconoscere i principali arbusti e i loro frutti selvatici e poi scoprine l’utilizzo culinario, cosmetico e medicinale nella tipica sagra dei frutti dimenticati. 

r.s.

Nella foto (dal sito della Proloco di Casola Valsenio): la locandina della «Festa dei frutti dimenticati»

«Camminar per sagre», con «IF»  ecco i frutti… dimenticati di Casola Valsenio
Sport 6 ottobre 2018

«Camminar per sagre», stavolta tocca al marrone di Castel del Rio

Domani, domenica 7 ottobre, prosegue «Camminar per Sagre», l’iniziativa di «IF Imola Faenza» che unisce trekking e scoperta dei sapori del territorio. Il secondo appuntamento dei 4 previsti è in occasione della «Sagra del marrone», con partenza alle ore 8.45 e ritorno previsto per le ore 12.30.

Si va nell’antica Selva di Massa per raccogliere le castagne, attraverso la tradizionale passeggiata lungo gli antichi castagneti, sui monti attorno al borgo alidosiano, provando il piacere di raccogliere con mano i frutti famosi nel mondo. 

r.s.

Nella foto: i marroni di Castel del Rio

«Camminar per sagre», stavolta tocca al marrone di Castel del Rio
Cultura e Spettacoli 1 ottobre 2018

«Camminar per sagre», le iniziative proposte da If tra sentieri e sapori

Trekking e gastronomia. È su questi elementi che si giocano diverse iniziative proposte da If in collaborazione con diversi partner del territorio. «Camminar per Sagre» torna dopo l’esordio di un anno fa con quattro proposte di passeggiate tra i sentieri dell’Appennino con arrivo (e sosta a piacere) tra gli stand delle sagre di questo periodo autunnale.

Dopo l”appuntamento del 29 settembre a Casalfiumanese in occasione di Tipica, domenica 7 ottobre si prosegue con l’immersione mattutina tra gli antichi castagneti di Castel del Rio per celebrare la Sagra del Marrone. Il 14 ottobre ci si sposta nella vallata del Senio per la festa dei Frutti dimenticati di Casola Valsenio, per concludere l’11 novembre sulle colline faentine per la rassegna «Grani e melograni» di Oriolo dei Fichi. Al filone natura e sapori appartiene anche «Il Sentiero dell’Olio», un programma di escursioni alla scoperta della storia di Brisighella e del suo pregiato olio d’oliva. Tre le date ancora da effettuarsi nel 2018: il 21 ottobre, il 4 novembre e il 18 novembre, con partenza dal frantoio Cab Cooperativa agricola brisighellese (via Strada 2, Brisighella).

r.c.

Nella foto (dal sito di If): scatto di una passata edizione di «Camminar per sagre»

«Camminar per sagre», le iniziative proposte da If tra sentieri e sapori
Sport 28 settembre 2018

Domani sera si va… «per sagre» con IF, da Casale lungo il sentiero Luca Ghini

Domani torna «Camminar per Sagre», l’iniziativa di «IF Imola Faenza» che unisce trekking e scoperta dei sapori del territorio. Il primo appuntamento dei 4 previsti è in occasione di «Tipica», con partenza alle ore 19.30 dal Parco Manusardi e ritorno previsto per le ore 23. Sarà una passeggiata serale alla scoperta della fauna selvatica lungo il sentiero Luca Ghini.

Dal Parco di Casalfiumanese si raggiunge il sentiero dedicato al famoso naturalista locale, percorrendo il crinale tra calanchi e boschetti, rifugio di caprioli, cinghiali, lepri, volpi e altri animali selvatici. Con le luci si cercherà di avvistarne qualcuno, seguendo le impronte e le tracce lasciate dal suo passaggio.

r.s.

Nella foto (al sito del Cai-Imola): il sentiero Luca Ghini lungo i prati 

Domani sera si va… «per sagre» con IF, da Casale lungo il sentiero Luca Ghini
Cultura e Spettacoli 23 giugno 2018

A Chiavica quest’anno niente Rock a tutta birra. «Decisione sofferta»

La birra a settembre non scorrerà a fiumi in quel di Chiavica, piccola borgata di Mordano. Per la prima volta dal 1991 non si svolgerà Rock a tutta birra, il tradizionale appuntamento mangereccio condito da spettacoli musicali, che richiamava gente anche da lontano. «Il 2017 è stato un anno difficile – dicono dal comitato organizzatore -. Gli aspetti burocratici e amministrativi sono mutati drasticamente, in più le condizioni meteo hanno funestato la scorsa edizione. Il gruppo organizzatore, nel frattempo confluito nella Pro loco di Mordano, si è trovato a dover decidere se l’edizione del 2018 si poteva svolgere assolvendo con cura e scrupolosità a tutti gli adempimenti.

La discussione è stata lunga e sofferta e, nonostante la disponibilità del Comune di Mordano e lo sprono e stimolo del sindaco Stefano Golini, si è deciso a malincuore e con grande rammarico di soprassedere e sospendere Rock a tutta birra per il 2018». Gli organizzatori non entrano troppo nei dettagli, ma è evidente come in generale le nuove norme sulla sicurezza e relativi costi abbiano reso più complessa l’organizzazione della manifestazione, a partire dalla necessità della presenza di addetti per l’antincendio formati fino al monitoraggio degli ingressi, passando per le ormai famose barriere antiterrorismo. 

A caratterizzare Rock a tutta birra è stato il passaggio di cantanti e artisti importanti, quali Alberto Camerini, Rockets, Righeira, Eugenio Finardi, Donatella Rettore, Modà, Ivana Spagna, Sonohra, Lost, Danilo Sacco, Ermal Meta, Claudio Gallo Golinelli e gli immancabili Rio. Tutti gli spettacoli erano rigorosamente ad ingresso gratuito. «Una volta sola, in occasione del concerto di Andrea Mingardi, si pagò un biglietto, ma l’incasso fu interamente devoluto all’istituto Ramazzini». 

Ora cosa succederà? «Rimane questa parte di anno per lavorare affinché nel 2019 ci siano tutte le condizioni per riprendere – dicono decisi dal comitato organizzatore -. Non nascondiamo le difficoltà, ma volontà e determinazione ci sono. Ci scusiamo con chi già pregustava e aspettava Rock a tutta birra 2018 e a tutti diciamo e speriamo arrivederci». (gi.gi.) 

Altri particolari, ricordi e immagini delle 26 edizioni sul “sabato sera” del 21 giugno 

Nella foto Donatella Rettore sul palco di Rock a tutta birra

A Chiavica quest’anno niente Rock a tutta birra. «Decisione sofferta»
Cultura e Spettacoli 9 giugno 2018

Arte di strada, street food e musica, un Giugno Castellano per tutti i gusti

Ormai da ventotto anni il centro storico di Castel San Pietro si anima sotto l’insegna del Giugno Castellano, un insieme di eventi per tutti i gusti, dalla musica agli spettacoli, dall’enogastronomia al termalismo.

Il clou dell’edizione 2018 del Giugno Castellano si concentra in questo e nel prossimo weekend del mese (15 e 16 giugno). Protagonisti saranno la musica e l’arte di strada, con esibizioni e spettacoli in tutti gli angoli delle vie e delle piazze castellane, ma anche la seconda edizione dello street food festival «Peccati di gola fuori dal Comune» organizzato da Anusca, quest’anno con food truck non solo italiani ma da tutto il mondo, e l’immancabile Naturalmiele, con degustazioni ed incontri sull’enogastronomia e le eccellenze della terra, in special modo l’oro giallo delle api.

All’interno del ricco programma di giugno ricadono anche l’Ekofest, l’iniziativa in favore dell’ambiente, dello sport e della salute quest’anno all’ottava edizione e in programma il 17 giugno nell’area del laghetto Scardovi, la Festa della birra di Osteria Grande al campo sportivo della frazione dal 21 giugno al 2 luglio all’insegna della birra ma anche di musica, spettacoli e raduni a tema, e la Notte Celeste delle terme dell’Emilia Romagna, il 23 giugno.

Il programma di oggi (sabato 9 giugno). Entrando nel dettaglio del programma di oggi, sabato 9, il pomeriggio è caratterizzato dallo sport, con il torneo di calcio giovanile e la festa dell’associazione Libertas Castel San Pietro. Dalle 20 iniziano gli spettacoli in centro, fra cui i clown di strada (in piazza Galilei alle ore 20 e 22.15), il jazz (in via San Francesco dalle 20), le danze acrobatiche e la giocoleria (in piazza Vittorio Veneto alle 20.30 e 22), il Visual Comedy Show (piazza XX Settembre alle 21.15) e ancora tanta musica. L’area dell’ex autostazione, zona piazza Martiri partigiani, si trasforma in un’area giochi per bambini, con gonfiabili e altre attrazioni; tra il Cassero e via Cavour si troveranno invece i trentadue food truck dello street food festival venuti da tutta la regione, da altre zone d’Italia e anche dall’estero.

Le iniziative andranno poi avanti fino a fine mese. Tutto il programma sul sito del Comune www.cspietro.it e della Proloco.

Ulteriori dettagli sono sul “sabato sera” del 7 giugno.

mi.mo

Nella foto: una passata edizione del Giugno Castellano

Arte di strada, street food e musica, un Giugno Castellano per tutti i gusti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast