Teleriscaldamento, le proposte di Hera… con Bryo

IMOLA
La voce teleriscaldamento pesa in bolletta? Hera e ConAmi, attraverso la società compartecipata Bryo, hanno messo a punto un pacchetto di proposte per rilanciare il servizio, cercando di adeguarsi ai tempi. Analisi dei consumi, nuove offerte tariffarie, possibilità di trasformare il contratto centralizzato condominiale a contratto per singola unità abitativa, gestione finanziaria dei costi dei nuovi allacci al teleriscaldamento. Questi alcuni aspetti presentati il 2 dicembre, in occasione del bilancio dei primi cinque anni di attività della centrale di cogenerazione, che da via Casalegno alimenta i 140 chilometri della rete che riscalda la città. Ad esempio ora si può diversificare la tariffa in funzione della temperatura della fornitura, opportunità conveniente per chi non è ancora allacciato alla rete. Chi invece abita in condominio ed è stanco di pagare anche per il vicino di casa che consuma di più, può “bypassare” il contratto centralizzato condominiale, installando un contabilizzatore per la propria unità abitativa e scegliendo come interlocutore Bryo.
Altri dettagli, nell’articolo sul sabato sera in edicola dal 5 dicembre.

Posa delle condutture del teleriscaldamento a Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *