Tre serate per sentir suonare il violino “notte d’amore” del famoso liutaio imolese Contavalli

IMOLA
Tre serate per poter sentir suonare un violino del famoso liutaio imolese Primo Contavalli. «Notte d’amore immenso» è il nome che il suo creatore gli diede, visibile nell’etichetta nell’interno dello strumento. La “voce” del violino risuonerà nel cortile della chiesa di Santa Maria in Regola a Imola martedì 27 e giovedì 29 giugno e ancora il 4 luglio, per una rassegna organizzata dalla Fondazione Cassa di risparmio di Imola, che nel maggio 2015 ha acquistato la creazione di Contavalli dalla casa d’aste londinese Tarisio.

Primo Contavalli fu liutaio di fama internazionale che nel Novecento ha fatto parte di quel gruppo di maestri che hanno riportato in alto la liuteria italiana nel mondo dopo i fasti del Settecento. La Fondazione gli ha dedicato un video-documentario “in cui entravamo nella sua bottega di via Valsalva, per renderne testimonianza e per far vivere il luogo attraverso i ricordi di chi lo aveva frequentato – spiega Giuseppe Savini, responsabile delle attività culturali della Fondazione -. In quell’occasione Cesare Magrini ci parlò di un violino del 1923 in vendita a Londra e la Fondazione decise di acquistarlo in quanto patrimonio della città. Da allora abbiamo organizzato alcuni concerti per farlo sentire al pubblico ed è stato suonato dalla violinista della Filarmonica di Minsk in occasione della Settimana della cultura italiana in Bielorussia».

Le prossime occasioni saranno a Imola. Tutti e tre gli eventi con inizio alle 21. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti previa prenotazione telefonica obbligatoria allo 0542/26606.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *