Turismo, in crescita Imola, Castel San Pietro e l’aeroporto Marconi

IMOLA-CIRCONDARIO-CITTÀ METROPOLITANA
Buone notizie per il turismo dell’area metropolitana con particolare riguardo al capoluogo, all’aeroporto, ma anche a Imola e Castel San Pietro.

Bologna conferma la sua ritrovata attrattività con un aumento del 6,6% dei turisti nei primi nove mesi dell’anno (quasi 900.000), ma soprattutto crescendo in doppia cifra nei pernottamenti: oltre 1,8 milioni, +11,3%.

Imola segna una significativa crescita dei turisti (quasi 65.000, +14,3%), grazie ad un maggior afflusso di stranieri (+22,9%) rispetto agli italiani (+10%), superando ormai un terzo del totale. In crescita anche i pernottamenti (+11,8%), equamente distribuiti tra italiani e stranieri.

Anche per Castel San Pietro si registra un aumento significativo dei turisti (quasi 33.000, +9,5%) e dei pernottamenti (+18,1%). Qui a trainare la crescita è soprattutto il mercato interno che comunque è circa equivalente per numero di turisti a quello straniero, mentre è superiore per quanto riguarda i pernottamenti.

In lieve flessione (-1%) il numero di turisti a Dozza (4.300 in nove mesi), ma con un dato complessivamente tutt’altro che negativo, visto che aumenta il numero di stranieri e crescono del 7,3% i pernottamenti.
Calano dell’8,5% i turisti in tutti gli altri comuni del circondario imolese, dove flettono del 6,4% anche i pernottamenti.

Buone notizie arrivano invece dall’aeroporto ‘Marconi’ di Bologna che nei primi nove mesi dell’anno ha segnato un incremento del 6,7% sullo stesso periodo del 2016, arrivando così a contare circa 6,3 milioni di passeggeri. E’ quanto emerge da uno nota dello scalo emiliano secondo cui i movimenti sono stati 51.268, con una crescita del 2,6% mentre le merci totali sono aumentate del 14,1%, con 31.083 tonnellate trasportate. Le tre destinazioni preferite di settembre sono state Francoforte, Catania e Barcellona seguite da Parigi-Charles De Gaulle; Londra-Heathrow; Madrid, Palermo, Monaco e Bucarest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *