Un Fondo per chi perde il lavoro

MEDICINA
Sostenere le famiglie medicinesi colpite dalla crisi economica. E’ questo il senso del “Fondo di solidarietà approvato” per il secondo anno consecutivo dal Comune per dare una mano a chi ha perso il lavoro. In concreto, si tratta di 1.200 euro una tantum che verranno distribuiti ai nuclei familiari in condizioni di disagio, ovviamente fino ad esaurimento dei 40 mila euro stanziati. Qualcosina in più di quanto previsto dal precedente bando 2012, in base al quale ogni famiglia ha ricevuto mille euro. “Rispetto allo scorso anno abbiamo incrementato il Fondo di 10 mila euro – conferma l’assessore alle Politiche sociali e abitative, Dilva Fava -, allo scopo di dare un aiuto a quelle famiglie che, con la crisi, hanno visto saltare le loro sicurezze professionali”.
Per accedere al contributo bisogna essere in possesso di tre requisiti fondamentali. Primo: una certificazione Isee non superiore a 25 mila euro annuali. Secondo: residenza da almeno due anni continuativi nel comune di Medicina. Terzo: essere disoccupati dall’1 gennaio 2012 causa licenziamento (sia per contratti a tempo indeterminato che a tempo determinato) oppure in cassa integrazione a zero ore mensili o mobilità. Per ulteriori informazioni e fare domanda rivolgersi all’ufficio Servizi alla persona in via Pillio 1 il lunedì, mercoledì, giovedì e sabato, dalle ore 8.30 alle 12, e il martedì, dalle ore 15 alle 18, oppure contattare il numero 051/6979244. Le domande dovranno pervenire all’Ufficio protocollo del Comune entro le ore 12 di sabato 23 novembre.

L’assessore Dilva Fava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *