Un parco giochi nell’area dell’ex scuola di Zello

IMOLA-ZELLO
Si completerà come annunciato con la realizzazione di un parco pubblico il progetto di riqualificazione urbanistica della frazione di Zello, iniziato lo scorso anno dopo un percorso partecipato che ha coinvolto l’assessorato ai Lavori pubblici e i residenti della zona. Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta iolese ha approvato il progetto esecutivo per i lavori del arco giochi nell’area dell’ex scuola.

Come si ricorderà, nel gennaio scorso era stato demolito l’ex fabbricato scolastico, dopo che in precedenza era stato abbattuto anche il vecchio carico dell’acqua dell’abitato. L’area così rimasta libera è diventata subito oggetto di un utilizzo spontaneo da parte dei cittadini, in particolare dei giovani, per scopo ludico e sportivo.

Con una superficie di circa 2 mila metri quadri, l’area si trova al centro della frazione, in prossimità del campo sportivo per il calcio. Dopo la demolizione del vecchio fabbricato scolastico, sono stati fatti alcuni piccoli interventi che hanno contribuito a rendere fruibile l’area, pur con una limitata dotazione di attrezzature e con il verde di risulta dalla vecchia destinazione scolastica dell’edificio abbattuto. In particolare, l’area è stata dotata di una pista ciclopedonale, di un sistema di regimazione delle acque ed è stata sommariamente livellata e seminata, per renderla fruibile e facilmente mantenibile tramite sfalcio.

Ora il progetto del nuovo parco giochi, redatto da BeniComuni srl, prevede una risistemazione complessiva dell’area, destinando circa 1.200 metri quadri (la parte nord del lotto) ad area verde polivalente informalmente attrezzata per il gioco del calcio, a scopo ricreativo, con anche il posizionamento di 2 porte di dimensioni idonee per il calcio a 5, mentre la restante porzione di circa 800 metri (posta a Sud), a ridosso delle abitazioni, sarà sistemata per ospitare giochi destinati a bambini fino ai 10 anni. Fra i vari interventi, tutte le aree saranno riseminate; verrà chiuso il pozzo non più utilizzabile ed intubato il fosso di scolo posto ad Est dell’area, per migliorare la manutenzione e ampliare la superficie utile. Infine sarà posizionata una recinzione idonea, dotata di un accesso pedonale e di uno carrabile. Il costo dell’intervento è di 30 mila euro, che il Comune finanzierà utilizzando parte dell’”Indennizzo disagio ambientale” legato alla discarica Tre Monti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *