Un venticinquenne di Bagnacavallo è morto annegato nel Santerno

CASTEL DEL RIO-BAGNACAVALLO
Una passeggiata con un’amica si è trasformata in tragedia per un venticinquenne di Bagnacavallo, Filippo Tamburini. Nel pomeriggio di domenica 4 giugno il giovane stava passeggiando con l’amica di 24 anni di Alfonsine nel lungofiume del Santerno. Giunto all’altezza del civico 775/a della via Montanara, quindi all’altezza della località di San Miniato, il venticinquenne si è tuffato in acqua per fare un bagno, senza però riemergere.

E’ stata l’amica a dare l’allarme e sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco per recuperare il corpo in un punto in cui il Santerno ha una profondità di un paio di metri. Non sono stati trovati segni evidenti di urti alla testa o altro, per cui i carabinieri, che escludono il coinvolgimento di terze persone, propendono per l’annegamento, forse a causa di un malore. La salma è già stata restituita ai familiari per le esequie.

Tamburini, di professione agricoltore, era conosciuto anche a Imola, dove aveva frequentato l’istituto agrario Scarabelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *