Unioni civili, sabato a Imola il primo “matrimonio” gay

IMOLA
Anche a Imola è stata celebrata la prima “unione civile”. Il rito previsto dalla recente legge 76 che permette a coppie dello stesso sesso di condividere una serie di diritti e doveri, in pratica come un “matrimonio” o quasi.

Il sindaco Daniele Manca sabato scorso, sulla sua pagina Facebook ufficiale ha scritto: “Oggi abbiamo celebrato nella sala rossa del municipio la prima unione civile nella nostra città. […] Finalmente anche in Italia, con un lavoro importante del governo e del Parlamento abbiamo allargato diritti ed abbattuto discriminazioni. Ci sentiamo tutti più liberi e più giusti; e soprattutto felici di aver allargato diritti e rafforzato responsabilità nell’unione. Una bella giornata”. La notizia è stata data solo ad evento concluso come chiesto dalla coppia stessa.

Il primo sindaco del circondario imolese ad aver celebrato un’unione civile è stato Fausto Tinti a Castel San Pietro il 24 luglio scorso.

L’immagine utilizzata dal sindaco Manca sulla sua Pagina Fb per comunicare la notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *