Cronaca

Toponomastica a Ozzano Emilia, tra le novità in arrivo una via dedicata a Freddy Mercury

Toponomastica a Ozzano Emilia, tra le novità in arrivo una via dedicata a Freddy Mercury

A Ozzano Emilia a breve arriverà anche la via Freddy Mercury. La Giunta ha deciso di dedicare anche al cantante e artista dei Queen una delle nuove strade o rotonde che saranno costruite a breve e per le quali occorreva trovare una denominazione. Per la precisione, la Giunta comunale ha deciso che la strada di nuova realizzazione legata allo stabilimento in costruzione da parte di Cmre (Ima) nella zona industriale si chiamerà via Europa e la rotonda con la quale terminerà sarà dedicata ad Altiero Spinelli.

La strada all’interno del comparto residenziale vicino al palazzo municipale, invece, che per un tratto correrà parallela a via dell’Ambiente, verrà intitolata ad Eleftherios Zarpas mentre la roton-da di congiungimento si chiamerà Guido Rossa. Infine, a Freddie Mercury sarà dedicata la strada che da via Nardi arriverà fino alla rotonda sulla via Emilia in località Tolara. Questi ultimi due progetti urbanistici fanno capo alla De’ Toschi, immobiliare del gruppo Banca di Bologna, che ha rilevato Sucina Srl dopo il fallimento e i relativi impegni; in particolare il progetto esecutivo di via Freddy Mercury è stato approvato a dicembre, i lavori devono partire entro maggio.

«La scelta di via Europa – spiega il sindaco Luca Lelli – ha un doppio significato: in primo luogo in questo periodo di forti contrasti dove i movimenti antieuropeisti manifestano in vari paesi europei, abbiamo voluto dare un segnale forte di unità e sostegno all’Unione europea e in secondo luogo abbiamo voluto dare continuità alla toponomastica della zona industriale che si rifà a nomi di città e regioni». Invece Guido Rossa, sindacalista ucciso dalle Brigate rosse a Genova nel 1979 e insignito della medaglia d’oro al valore civile, è «un esempio da seguire per la forza dimostrata nella difesa della democrazia e delle istituzioni».

Più vicina al territorio la scelta di dedicare una strada Eleftherios Zarpas, nato ad Atene nel 1952 e morto a Ozzano nel 1997. «Per la nostra collettività Zarpas ha rappresentato molto» racconta Lelli. Nel suo paese ha vissuto, in età giovanile, la tragica vicenda dei colonnelli greci. Giunto a Ozzano si è impegnato in politica con la sinistra. «E’ stato segretario dell’Unione comunale del Pds – ricorda Lelli -, consigliere comunale e assessore con delega a Partecipazione e trasparenza. La sua prematura scomparsa non gli ha consentito di proseguire la sua carriera politica che, sono certo, l’avrebbe portato ad impegnarsi nella tutela del no-stro territorio e a raggiungere alti traguardi».

Infine, l’ultima intitolazione, quella più curiosa e originale, a Freddie Mercury. In Italia Bohemian Rhapsody, il film candidato all’Oscar sui Queen e sulla vita del loro storico frontman è stato il film più visto. «Non c’è bisogno di spiegare chi sia stato e cosa ha rappresentato – conclude Lelli – uno degli artisti più influenti di tutti i tempi e un uomo capace di scelte estreme. Siamo forse il secondo Comune, in Italia, che rende omaggio a questo grande artista». (r.cr.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast