Cronaca

A Toscanella è in arrivo l'onda verde semaforica per ridurre i tempi di percorrenza della via Emilia

A Toscanella è in arrivo l'onda verde semaforica per ridurre i tempi di percorrenza della via Emilia

Ridurre i i tempi di attraversamento del centro abitato di Toscanella. E’ questo l’obiettivo degli interventi sulla sincronizzazione dei due impianti semaforici presenti sulla Via Emilia che Area Blu effettuerà nella settimana dal 14 al 18 ottobre.

In particolare, creando un’onda verde bidirezionale a una velocità di percorrenza di circa 40 km/h, si ottiene un flusso di traffico a velocità contenuta, con migliori standard di sicurezza stradale (in particolare per pedoni e ciclisti e utenti deboli in genere), minori emissioni inquinanti ed un livello di inquinamento acustico inferiore. Le code che si creeranno nei periodi di massimo flusso saranno confinate al di fuori del centro abitato.
Una volta impostate le nuove fasi semaforiche, ci sarà una fase di monitoraggio del traffico per verificare l’efficacia delle modifiche apportate; sarà comunque sempre possibile modificare i tempi delle diverse fasi semaforiche in modo da raggiungere gli obiettivi prefissati.
L’importo totale dell’intervento è di circa € 20.000.

«L’intervento di oggi segue ad una serie di azioni, tutte finalizzate alla messa in sicurezza della circolazione di mezzi e pedoni sulla Via Emilia, nostra principale arteria di traffico: la realizzazione delle piste ciclopedonali e l’illuminazione degli attraversamenti pedonali, la sostituzione delle lampade degli impianti semaforici con luci led per una maggiore efficienza – ricorda Sandra Esposito, assessore ai Lavori pubblici –. Si aggiunge quindi un altro importante tassello: la regolazione del traffico attraverso l’onda verde, cioè la sincronizzazione dei semafori che eviteranno la formazione di code nel centro cittadino, con un guadagno sia in termini ambientali che di sicurezza». (r.cr.)

1 Comment

  • Complimenti per la fluidità, dalle 16,30 in poi si gira peggio di prima, I pedoni riescono ad attraversare per miracolo prima che diventi nuovamente rosso(altroché con migliori standard di sicurezza stradale in particolare per pedoni e ciclisti e utenti deboli in genere).

    Quei 20.000 €. Si possono spendere meglio, ad esempio per sistemare strade , parchi o altre iniziative!!
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast