Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Imola 17 Settembre 2020

#Imola2020, le richieste di impegno del presidio di Libera del Circondario ai candidati sindaco

L’associazione Libera, fin dalla sua nascita ha scelto, attraverso le molteplici iniziative (formazione, sensibilizzazione, beni confiscati, informazione, sostegno alle vittime di mafia, ecc), di animare una società civile, partecipe e responsabile, consapevole che la lotta alle mafie e la costruzione di una società giusta ed inclusiva non è opera di navigatori solitari, ma necessita di una responsabilizzazione collettiva.

Nessuno può pensare di essere esonerato da questo compito, neanche qui in Emilia- Romagna. La nostra Regione, infatti, come hanno dimostrato anche le inchieste, non solo le più recenti, non è purtroppo immune dall’occupazione mafiosa. In questa terra le mafie, nella gran parte dei casi, vestono panni diversi, ma mantengono inalterata la loro violenza, inquinando ed impoverendo il territorio con i loro affari ed i loro traffici. L’obiettivo dichiarato è, quindi, quello di costruire una cittadinanza consapevole, informata e responsabile che costruisce tutti i giorni, con il contributo delle Istituzioni, una comunità più inclusiva, accogliente e coesa.

Per questo il presidio di Libera del Circondario Imolese ha inviato ai 5 candidati a sindaco di Imola un documento che contiene proposte per impegni concreti in particolare sui temi: Obiettivo trasparenza; Contro la corruzione; Contrasto al gioco d”azzardo, usura, sovraindebitamento; Comitato antimafia; Beni confiscati al servizio della città. L’esito delle adesioni alle proposte e alle campagne saranno poi oggetto di apposita pubblicizzazione. (da.be.)

Imola

#Imola2020, le richieste di impegno del presidio di Libera del Circondario ai candidati sindaco
Economia 17 Settembre 2020

Florim tra i vincitori della 3^ edizione del «Best Managed Companies»

C’è anche la Florim, azienda leader nella produzione di superfici ceramiche con uno stabilimento anche a Mordano, tra le vincitrici della 3^ edizione del «Best Managed Companies», iniziativa promossa da Deloitte per premiare le aziende italiane che si distinguono per capacità organizzativa, strategia e performance.

Nel lungo processo di analisi Deloitte ha valutato 6 diversi aspetti: Strategia, Competenze e Innovazione, Corporate Social Responsibility, Impegno e Cultura Aziendale, Governance e Misurazione delle Performace, Internazionalizzazione. «In questo 2020 particolarmente sfidante accogliamo con grande piacere questa notizia. C’è ancora molto da fare per superare le incertezze e le difficoltà generate dalla pandemia, e per questo credo sia fondamentale andare avanti con forza e volontà, puntando su due driver tanto importanti quanto inscindibili: innovazione e sostenibilità. Ringraziamo Deloitte per questo importante riconoscimento che dedico con piacere a tutti i collaboratori del gruppo che ringrazio per l’instancabile impegno dimostrato ancora una volta in questi mesi particolarmente difficili» ha commentato il presidente del Gruppo Florim Claudio Lucchese. (da.be.)

Nella foto: il presidente di Fiorim Claudio Lucchese

Florim tra i vincitori della 3^ edizione del «Best Managed Companies»
Cronaca 17 Settembre 2020

Il virus annulla il Festival di Mezzo a Toscanella, al suo posto il Mercato al centro La Tartaruga

Il tradizionale Festival di Mezzo quest’anno non si svolgerà a causa delle restrizioni richieste per la prevenzione del contagio da Coronavirus, che però sarà sostituito dal Mercato di Mezzo, che avrà luogo sabato 19 settembre, dalle ore 16 alle ore 19, al Centro occupazionale La Tartaruga, in via Capitolo 2 a Toscanella di Dozza.

Si potrà visitare il mercatino dei prodotti di aziende agricole locali, che offriranno assaggi di birra, confetture e altri prodotti biologici del territorio, e dell’oggettistica artigianale prodotta dalle ragazze e dai ragazzi de La Tartaruga. «Il Mercato di Mezzo è stato pensato come un’occasione di socialità e di condivisione, durante la quale riusciremo a dare valore alle attività che ci accompagnano nel nostro percorso quotidiano. Siamo davvero lieti di poter riaprire le porte a tutti gli amici che a causa del periodo di lockdown non abbiamo potuto frequentare liberamente», dice Monia Zavagli, responsabile dell’Area salute mentale e disabilità di Seacoop, la cooperativa sociale che gestisce La Tartaruga.

Durante il pomeriggio sarà possibile visitare il Pollaio sociale e assistere al concerto dal vivo del gruppo «I Balconi». Nell’area della festa sarà allestita una mostra con i dipinti e le illustrazioni di Stefania De Salvador e Nicole Sormanni. In caso di maltempo l’evento verrà annullato. (r.cr.)

Nella foto: la locandina dell’evento

Il virus annulla il Festival di Mezzo a Toscanella, al suo posto il Mercato al centro La Tartaruga
Economia 17 Settembre 2020

Impianti e lavori pubblici trainano la crescita dell’azienda imolese Zini Elio

Negli ultimi cinque anni l’azienda imolese Zini Elio è stata protagonista di una crescita costante. Il quartier generale in via I Maggio, acquistato all’asta tre anni or sono dalla liquidazione dell’ex Cesi e inaugurato un anno fa, è solo la parte più evidente di un trend positivo che riguarda an- che il 2019, anno in cui il fatturato ha raggiunto i 35 milioni di euro (in crescita del 15% rispetto al 2018) e durante il quale una ventina di assunzioni hanno portato il numero di addetti a un centinaio. Risultati di tutto rispetto per una azienda che opera anche in settori non facili come quelli dell’edilizia e degli appalti pubblici.

Quattro i settori di attività: infrastrutturale e opere pubbliche, che da solo copre il 50% del fatturato, con appalti in essere, ad esempio, con Bologna Fiere (realizzazione nuovo padiglione), Hera (nuovo padiglione in via Berti Pichat), Cefla (showroom in via Bicocca), Generali Italia (manutenzione degli uffici della Regione). A seguire, i settori del global service strade (manutenzione stradale e servizio Area Sicura), impiantistico (elettrico e, da un anno a questa parte, anche idraulico), immobiliare. «Negli ultimi cinque anni siamo cresciuti di oltre il 50 per cento – conferma Federica Zini, responsabile amministrativa e marketing -. Ora ci stiamo assestando. L’impatto con una crescita così repentina, dovuta anche alle acquisizioni fatte in passato, ha comportato un riassetto organizzativo. Hanno preso forma nuovi settori, che sono stati ampliati e valorizzati e che hanno portato a una crescita costante rispetto a quando eravamo concentrati, ad esempio, solo su edilizia e strade. Nello specifico, il piano industriale triennale 2019-21 prevede per il settore impiantistico, che già nel 2019 è cresciuto del 55 per cento, di raddoppiare la produzione rispetto al 2018. È proprio di questi giorni un accordo con un’azienda leader nella produzione di prodotti e sistemi per gli impianti di bassa tensione e il settore della mobilità elettrica per la commercializzazione, installazione e manutenzione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Tale accordo, che prevede un percorso formativo continuo dal punto di vista normativo e delle soluzioni tecnologiche, ci consentirà di ampliare prodotti e servizi per il settore impiantistico. Siamo cresciuti tanto anche nel comparto dei lavori pubblici: la selezione del mercato ha aperto nuovi scenari». (lo.mi.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 3 settembre.

Nella foto: lo staff Zini Elio (al centro, il fondatore con i figli Luca e Federica)

Impianti e lavori pubblici trainano la crescita dell’azienda imolese Zini Elio
Imola 17 Settembre 2020

#Imola2020, lo scrittore Carlo Lucarelli all’appuntamento elettorale «Cultura, teatro, musica e arte ad Imola»

Stasera, dalle ore 20.30, al Caffè della Rocca è in programma l‘evento aperto alla cittadinanza «Cultura, teatro, musica e arte ad Imola», organizzato da Imola in Azione che sostiene la lista Imola Rifomista Panieri Sindaco. Ospite della serata lo scrittore e divulgatore Carlo Lucarelli. Presente anche la capolista della lista Imola Riformista Reina Saracino ed il candidato Marco Panieri. Modera la serata Mara Mucci, referente provinciale di Azione. Previsti anche interventi di artisti del territorio. 

«Sarà l”occasione di fare il punto sulla cultura a Imola, con una serata all”insegna del dialogo tra professionisti del settore. Un dialogo fatto di apertura e sogni di una generazione che ha bisogno di immaginare una realtà ricca di stimoli e vitalità al di là delle strutture che soffocano talenti» si legge nel comunicato. (da.be.)

Nella foto: la locandina dell’evento

#Imola2020, lo scrittore Carlo Lucarelli all’appuntamento elettorale «Cultura, teatro, musica e arte ad Imola»
Imola 17 Settembre 2020

#Imola2020, il candidato della coalizione del centrodestra Daniele Marchetti oggi chiude la campagna elettorale

Oggi, alle 11.30, conferenza stampa aperta al pubblico di chiusura della campagna elettorale del centrodestra. Appuntamento, alle 11.30, all’Opera Dulcis in piazza Matteotti. Presente il candidato sindaco Daniele Marchetti, insieme ai candidati delle liste a sostegno e i referenti territoriali di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Popolo della Famiglia. (da.be.)

Nella foto: Daniele Marchetti

#Imola2020, il candidato della coalizione del centrodestra Daniele Marchetti oggi chiude la campagna elettorale
Sport 16 Settembre 2020

Calcio serie C, uscito il calendario dell’Imolese: esordio il 27 settembre a Padova. Le dichiarazioni di mister Cevoli

Dopo la definizione dei gironi, con l’Imolese inserita nel gruppo B, nel pomeriggio di oggi sono stati sorteggiati i calendari del prossimo campionato di serie C. Un calendario composto da 38 giornate, con il girone d’andata che scatterà il 27 settembre per finire il 17 gennaio, mentre quello di ritorno andrà dal 24 gennaio al 25 aprile. Per i rossoblù esordio domenica 27 sul campo del Padova. Questi, invece, gli impegni nei derby: l’8 novembre in casa con il Modena, il 20 dicembre a Ravenna e, nel turno infrasettimanale del 23 dicembre, a Imola arriverà il Cesena.

Il primo match casalingo, da disputare però allo stadio «Gavagnin-Nocini» di Verona a causa della temporanea indisponibilità del Romeo Galli, è in programma il 4 ottobre proprio contro i «padroni di casa» della VirtusVecomp Verona. «La curiosità ed il fascino del sorteggio del calendario trovano nella visione tecnica un’importanza relativa in quanto, come noto, per agguantare i nostri obiettivi dovremo prima o poi confrontarci faccia a faccia con tutte le squadre del girone – ha dichiarato il tecnico Cevoli -. E’ chiaro che nella fase di avvio di un torneo ci sono componenti dettate dai carichi del lavoro di preparazione e dall’approccio mentale dell’esordio che possono concorrere a sovvertire quelle che poi diventeranno, nel corso della stagione, le gerarchie di classifica. Noi, indipendentemente dall’avversario di turno, dobbiamo farci trovare sempre pronti e partire con il piede giusto perché un avvio positivo dal punto di vista prestazionale e di risultati rafforza tutto l’ambiente concedendo quella serenità utile per affinare le sincronie. In serie C ogni punto conquistato ha un peso nella fotografia di classifica di fine della stagione. Il debutto a Padova? Uno stimolo in più incontrare subito grandi squadre». (da.be.)

IL CALENDARIO COMPLETO

Nella foto: mister Cevoli

Calcio serie C, uscito il calendario dell’Imolese: esordio il 27 settembre a Padova. Le dichiarazioni di mister Cevoli
Imola 16 Settembre 2020

#Imola2020, l’assessore regionale Colla parlerà di sviluppo del territorio e rilancio della città con il candidato Marco Panieri

«Imola, il lavoro, il nostro sviluppo» è il titolo dell’appuntamento di stasera, mercoledì 16 settembre (ore 20.30), alla Vivanderia Note e Aromi. Protagonisti il candidato sindaco Marco Panieri e l’assessore regionale allo sviluppo economico Vincenzo Colla. Al centro dell’evento lo sviluppo del territorio, le politiche per il lavoro e le idee di rilancio per Imola e la sua crescita, in vista delle elezioni del 20-21 settembre. “A Imola serve un piano strategico di rilancio e questo territorio ha tutte le carte in regola per essere un patrimonio per l’intera Regione Emilia-Romagna. — spiega Marchetti Francesca, Segretaria Pd Territoriale-. Insieme all’assessore regionale Colla affronteremo sul fronte delle politiche per le imprese e per il sostegno al lavoro le azioni da mettere in campo nei prossimi anni». (da.be.)

Nella foto: l’assessore regionale Vincenzo Colla

#Imola2020, l’assessore regionale Colla parlerà di sviluppo del territorio e rilancio della città con il candidato Marco Panieri
Cronaca 16 Settembre 2020

Mondiali di ciclismo a Imola, fissati gli orari di chiusura delle strade al traffico per le gare a cronometro

Tra poco più di una settimana a Imola avrà inizio la rassegna mondiale di ciclismo. Si parte giovedì 24 con la cronometro femminile, mentre il giorno seguente sarà la volta degli uomini sfidare il tempo lungo i 28 km circa del percorso.

Per quel che riguarda la chiusura delle strade al traffico (decisa ieri durante il tavolo tecnico in Prefettura), giovedì 24 l’orario sarà dalle 13.30 alle 17.30, mentre venerdì 25 dalle 13.15 alle 17.30. Chiusura valida anche per i residenti (eccezione per i mezzi di soccorso). Tra le strade coinvolte via Rosselli, Dante, Pirandello, Tiro a Segno, Santa Lucia, Degli Orti, Paroli, Montanara (in entrambi i sensi), Codrignano, Tenni e Nuvolari. Per quello che riguarda le gare in linea di sabato 26 e domenica 27 settembre saremo più precisi la prossima settimana: le chiusure di massima delle strade saranno dalle ore 11 alle 17.30 circa (al sabato) e dalle 8 alle 17.30 alla domenica.

«Si è raggiunto il compromesso di ridurre il disagio per la viabilità della Vallata al minimo necessario che permetta lo svolgimento della cronometro sulla via Montanara e sulla via Codrignanese senza impattare troppo sulla vita quotidiana e abitudine degli abitanti – si legge sulla pagina Facebook del Comune di Casalfiumanese -. L’ Amministrazione di concerto con la scuola sta cercando di garantire le lezioni scolastiche, nei prossimo giorni arriveranno indicazioni chiare 
Inoltre si sta delineando un piano emergenza per garantire la massima sicurezza in caso di necessità durante le ore interessate dal blocco veicolare all”interno dell”anello. Consapevoli che si chiedere qualche sacrificio e si ringrazia fin d”ora tutta la popolazione per la collaborazione». (da.be.)

Nella foto: il percorso delle cronometro ai prossimi Campionati del Mondo di Imola

Imola

Mondiali di ciclismo a Imola, fissati gli orari di chiusura delle strade al traffico per le gare a cronometro
Imola 16 Settembre 2020

#Imola2020, lettera aperta dei sindaci del Circondario in appoggio alla candidatura di Marco Panieri

Con una lettera aperta i sindaci del Circondario imolese (Mauro Ghini-Borgo Tossignano, Alberto Baldazzi-Castel del Rio, Beatrice Poli-Casalfiumanese, Claudio Franceschi-Castel Guelfo, Fausto Tinti-Castel San Pietro, Gabriele Meluzzi-Fontanelice, Matteo Montanari-Medicina e Nicola Tassinari-Mordano) hanno fatto sentire tutto il loro sostegno al candidato Marco Panieri, in vista delle imminenti elezioni comunali. Di seguito il testo integrale del documento.

«Per il territorio del Circondario imolese è ora di tornare a correre. Non c”è più tempo da perdere. Ce lo chiedono le nostre aziende, le associazioni e tanti cittadini. Troppe occasioni sono già state lasciate sul tavolo in questi ultimi anni. Troppo evidente l”assenza della Città di Imola ai tavoli dove si prendono le decisioni a livello territoriale, metropolitano e regionale. Non possiamo rassegnarci all”irrilevanza. Non certo ora che, nonostante le difficoltà dovute al Coronavirus, la nostra Regione sta tornando a trainare il Paese. Non ora, perché dovremo invece essere pronti a cogliere tutte le opportunità e le risorse a cui i Comuni potranno ambire, siano queste regionali, nazionali o europee. L”assenza politica dell”Amministrazione più grande ha avuto ripercussioni pesanti per tutto il nostro territorio. Non è possibile pensare il futuro del Circondario senza avere Imola al nostro fianco. Senza Imola tutti gli altri Comuni sono più deboli, dalla vallata alla pianura. Serve una visione più ampia, chiara e condivisa, che rimetta Imola e l”intero territorio del Circondario e al centro degli equilibri della Città metropolitana e della Regione. Solo così saremo all”altezza della sfida che abbiamo di fronte.Se il Circondario ha retto meglio di altri distretti l”emergenza sanitaria degli scorsi mesi è stato grazie al senso di responsabilità dei cittadini e al grande gioco di squadra che il territorio ha garantito: Comuni, Ausl, servizi sociali e tutte le realtà del settore, a partire dalla cooperazione, hanno svolto al meglio il loro ruolo. Proprio sulla sanità giocheremo a breve partite fondamentali per garantire ai nostri Comuni una rete ospedaliera e di servizi locali ancora più strutturata e innovativa, soprattutto grazie alle Case della Salute. I nostri Comuni avranno inoltre un ruolo fondamentale nel sostenere le famiglie, nell”agevolare la ripartenza delle aziende e delle scuole. Nel potenziare le società pubbliche in veri motori dell”economia locale. Salute, scuola, lavoro, innovazione e politiche verdi saranno i terreni di gioco su cui i territori si misureranno e il nostro, con oltre 130 mila abitanti, infrastrutture competitive e una grande qualità della vita, ha tutte le carte in regola per essere ancora più attrattivo e porsi obiettivi davvero sfidanti. L”autonomia si guadagna con i risultati e non a parole. Per fare il Sindaco oggi servono grande energia, competenza, generosità, capacità di dialogare e di avere relazioni con tutti al fine di far progredire le proprie comunità. Per questo siamo convinti che Marco Panieri sia la persona più giusta per rilanciare un territorio che deve cambiare velocità e guardare al futuro con convinzione e nuova fiducia» Firmato i sindaci del Circondario imolese. (da.be.)

Nella foto: Stefano Bonaccini insieme a Marco Panieri e ai sindaci del Circondario

#Imola2020, lettera aperta dei sindaci del Circondario in appoggio alla candidatura di Marco Panieri

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast