Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Cronaca 7 Dicembre 2019

Lunedì i funerali del ciclista travolto in via Casola Canina. Gli amici bikers lo ricorderanno domani in piazza Matteotti

Sono state fissate lunedì le esequie di Gianfranco Cortese, il 50enne di Imola, ma originario di Palmanova, che giovedì scorso ha perso la vita in un incidente in via Casola Canina (leggi qui), mentre era in sella alla sua bici in compagnia di alcuni amici, tutti appassionati di ciclismo come lui. La salma, alle ore 11, lascerà la Camera mortuaria di Imola per raggiungere la Chiesa del Piratello dove verrà celebrata la Messa, prima della sepoltura nel vicino cimitero. Saranno presenti anche i vertici delle Fiamme Gialle, corpo di cui Cortese faceva parte da molti anni. 

Gli amici ciclisti, invece, lo ricorderanno domani, in piazza Matteotti. Alle 8.30, infatti, sia i compagni dell”Imola Bike, società per la quale era tesserato, che le altre società imolesi si troveranno per un minuto di raccoglimento in sua memoria, prima di raggiungere il luogo dell”incidente e deporre un mazzo di fiori. (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell”incidente

Lunedì i funerali del ciclista travolto in via Casola Canina. Gli amici bikers lo ricorderanno domani in piazza Matteotti
Sport 7 Dicembre 2019

Ginnastica, Biancoverde e… rosso. Altro tricolore per Imola: «Perfette, un dominio»

Un successo, l’ennesimo, per una società ormai d’elite. Nello scorso week-end, a Jesolo, la Biancoverde ha vinto la medaglia d’oro ai campioni italiani Allieve a squadre, rassegna tricolore riservata alle ginnaste Under 13. La formazione imolese, composta da Alessia Guicciardi, Eleonora Galli, Viola Bassani, Alice Fabbri ed Anastasia Kozicka, ha letteralmente dominato la categoria Gold 2, chiudendo con 206.225 punti e battendo nettamente la Brixia Brescia (199.425) e la Polisportiva Fino Mornasco (199.325). Grandissime prestazioni per Viola Bassani (17.050 al corpo libero, 17.850 come picco al volteggio), Eleonora Galli (da sottolineare il 17.800 alla trave e il 16.800 alle parallele) e Alessia Guicciardi (super 18.100 sugli staggi), senza dimenticare il contributo delle due atlete più piccole, Alice Fabbri e Anastasia Kozicka.

Un risultato fantastico, che bissa quello ottenuto nella stessa categoria nel 2016: una conferma del costante lavoro della società imolese tra le big italiane. «Credo di poter dire che questo titolo italiano è frutto del lavoro fatto con questo gruppo di bambine – spiega il tecnico Giacomo Zuffa -. Abbiamo impostato un programma formato da doppi allenamenti, con Alessia Guicciardi che si è trasferita apposta da Mantova. Da poco ha iniziato questo programma Eleonora Galli, a breve sarà la volta di Viola Bassani. Se ci aspettavamo di vincere così nettamente? Con questo divario no, anche se i pronostici ci davano favoriti. Le ragazze avevano dominato nelle fasi regionali e interregionali, sapevamo che la vittoria era alla portata, ma la gara è la gara: non sempre i pronostici vengono rispettati». (an.cas.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 dicembre.

Nella foto: le campionesse italiane Allieve (Under 13) con gli allenatori Giacomo Zuffa ed Eleonora Gatti

Ginnastica, Biancoverde e… rosso. Altro tricolore per Imola: «Perfette, un dominio»
Cronaca 7 Dicembre 2019

La belga Carlotte Kiekens è il nuovo direttore dell'Unità spinale dell'ospedale di Montecatone

Carlotte Kiekens, belga di 56 anni, è il nuovo direttore dell”Unità spinale del Montecatone Rehabilitation Institute, la più grande d”Italia con i suoi 120 posti letto. La nomina, arrivata a seguito di un concorso che ha visto la partecipazione di 7 professionisti, è di prestigio: Kiekens, infatti, è attualmente fisiatra capo della clinica di riabilitazione Pellenberg dell”ospedale universitario di Leuven e membro di diverse organizzazioni scientifiche nazionali ed internazionali. Il suo è un nome noto nel panorama europeo della riabilitazione e si punta pertanto su di lei per avere possibilità di crescita non solo a beneficio della sua unità operativa, ma per tutto l”istituto.

Soddisfatto si è detto il direttore generale del Montecatone Rehabilitation Institute, Mario Tubertini, che sottolinea: «La nomina della dottoressa Kiekens, che saluto con estrema soddisfazione, coincide quasi perfettamente con le richieste descritte nell’avviso pubblico, ov’era posta particolare attenzione a esperienza nella gestione del percorso del paziente mieloleso e delle principali complicanze, la conoscenza, capacità ed esperienza nella valutazione dell’intervento riabilitativo e del ricorso a tecnologie innovative e la capacità ed esperienza per l’individuazione e sviluppo di nuovi percorsi di diagnosi e cura per il paziente mieloleso».

Da parte sua Carlotte Kiekens, membro di organismi nazionali e internazionali tra cui International Spinal Cord Society, Dutch-Flemish Spinal Cord Society, Association Francophone Internationale des Groupes d”Animation de la Paraplégie, oltre che accademica europea della Rehabilitation Medicine, membro della European Society of Physical and Rehabilitaiton Medicine (di cui è stata anche segretaria generale), Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, Royal Belgian Physical and Rehabilitation Medicine Society, cofondatrice e coordinatore di Cochrane Rehabilitation e responsabile del Comitato per i rapporti tra la Società Internazionale di Medicina Fisica e Riabilitativa  e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dichiara: «Ho di fronte a me questa nuova affascinante avventura in una struttura di riferimento in Italia che vogliamo far diventare tale anche in Europa. Sono sicura che imparerò tanto sia dal punto di vista professionale che umano, a contatto con persone che arrivano da tutto il Paese. Avrò molto da imparare sul Sistema Sanitario Nazionale ma le mie diverse esperienze internazionali potranno diventare una ricchezza una volta superato il primo adattamento. Conto molto sull’aiuto dei professionisti e sul supporto della direzione e della Fondazione di Montecatone. Ne ho già conosciuti alcuni e ho avuto modo di apprezzarne le qualità professionali e umane».

La neo responsabile dell”Unità spinale di Montecatone ha proseguito confessando il dispiacere di lasciare un centro di alto livello scientifico come l’ospedale universitario di Leuven, compensato tuttavia dall”entusiasmo per il nuovo incarico. «Due anni fa – rivela – ho avuto l’occasione di visitare l’Istituto accompagnata dal mio predecessore, il dottor Jacopo Bonavita, che ho conosciuto in occasione di un congresso sulla mielolesione. Ero rimasta favorevolmente impressionata dal numero di posti letto, dalla specializzazione del team e dal coinvolgimento dei Pazienti. Ovviamente anche la bella collocazione e l’ambiente accogliente mi erano piaciuti molto. Mi sono resa conto di essere in una struttura come poche altre in Europa: Nottwil in Svizzera, Stoke Mandeville in Inghilterra, Guttmann in Spagna». (r.cr.)

La belga Carlotte Kiekens è il nuovo direttore dell'Unità spinale dell'ospedale di Montecatone
Cronaca 7 Dicembre 2019

Medicina e Casalfiumanese si preparano al Natale, tanti appuntamenti per trascorrere insieme le festività

Anche Medicina si prepara al Natale con un ricchissimo programma di appuntamenti messo a punto dal Comune e dalla Proloco. Il via ufficiale sarà dato domani, domenica 8 dicembre, a partire dalle 12 con un momento mangereccio a base di affettati, crescentine, vin brulè, caldarroste e cioccolata calda. Alle 13.30 arriverà invece Babbo Natale insieme ai suoi fidi elfi, pronti ad allietare grandi e piccoli con animazioni, golosità, il mago Gigi e la musica del dj Mauro. Quando comincerà a farsi buio, poi, il momento solenne dell”accensione dell”albero di Natale e delle luminarie. L”agenda fatta di concerti, animazione per bambini, presepi, mostre, proiezioni cinematografiche, mercatini, laboratori e tanto altro ancora proseguirà per tutto il periodo di festività e accompagnerà i medicinesi a Natale, a Capodanno e per l”Epifania.

Intanto anche il Comune di Casalfiumanese è pronto per il Natale con tante iniziative nel capoluogo e nelle frazioni. A Casale si parte oggi, sabato 7 dicembre alle 16.30 alla biblioteca comunale con l”illustratore Manuel Baglieri che presenta il libro “24 bambini a Natale”, poi via libera al mini laboratorio per bimbi dai 4 ai 7 anni. A Sassoleone nel fine settimana mercatini di Natale con spettacoli oggi alle 16 con il duo musicale “Doppio filo duo” e domani, domenica 8, con mister Meraviglia, zampognaro itinerante e, dalle 16, Babbi Natale a cavallo. A San Martino in Pedriolo, invece, il sabato ci sarà la festa di Natale. Completa il programma del weekend la mostra mercato di Natale organizzata dal Comitato Valsellustra. 

Tante altre iniziative allieteranno le feste fino al 6 gennaio, in un calendario  dal titolo “Bon Nadèl” preparato dal Comune in collaborazione con associazioni, parrocchie e imprese (r.cr.)

La foto è tratta dal sito www.amedicina.it della Proloco di Medicina

Medicina e Casalfiumanese si preparano al Natale, tanti appuntamenti per trascorrere insieme le festività
Sport 6 Dicembre 2019

Basket C Gold, l'attacco di Castel Guelfo si inceppa nel finale e Lugo passa al palaMarchetti

Niente referto rosa per Castel Guelfo che, al palaMarchetti, cede 71-66 contro Lugo, in un match importante in chiave salvezza.

Parte meglio Lugo che soprende Castel Guelfo, in campo senza Amoni squalificato, e chiude avanti il primo quarto. Dopo i primi 10 minuti i gialloblù, però, ritrovano il bandolo della massa, trascinati da un ritrovato Musolesi, e ricuciscono lo strappo. Passato l”intervallo lungo, il leit motiv del match non cambia, con la squadra di Cavicchioli che mette il naso avanti e lo tiene fino all”ultimo riposo. Nel quarto parziale, Castel Guelfo conduce le operazioni e, a 5 minuti dalla sirena, con Bergami si porta a +3. Da lì i gialloblù, però, smettono di segnare e Lugo ne approfitta. I liberi di Govi, infatti, arrivano troppo tardi per riaprire la sfida.

Nel prossimo turno, in programma sabato 14 dicembre (ore 21), Castel Guelfo sarà di scena a Ferrara. (r.s.)

Nella foto: Prosic Castel Guelfo

Tabellino

Prosic-Lugo 66-71 (13-21, 33-36, 54-52)

Castel Guelfo: Bonazzi, Bergami 12, Musolesi 16, Pieri 5, Govi 8, Wiltshire 2, Bernabini ne, Bonetti ne, Baccarini 7, Murati 6, Spinosa ne, Pederzini 10. All. Cavicchioli.

Lugo: Presentazi 9, Silimbani 20, Masrè 8, Santini 10, Ravaioli 6, Carella 1, Alessandrini 15, Cappelli ne, Baroncini ne, Cervellera, Salsini 2, Arosti ne. All. Casadio.

Basket C Gold, l'attacco di Castel Guelfo si inceppa nel finale e Lugo passa al palaMarchetti
Sport 6 Dicembre 2019

Nuoto Europei vasca corta, argento e record italiano per Ilaria Bianchi nei 200 farfalla

Ancora gioie per l”Italia agli Europei di nuoto in corso di svolgimento a Glasgow. La castellana Ilaria Bianchi, infatti, ha conquistato l”argento nei 200 farfalla (2’04”20) dietro alla fortissima ungherese Katinka Hosszu (2’03”21) e davanti all”altra magiara Zsuzsanna Jakabos (2’05”00). Non contenta Ilaria Bianchi ha migliorato anche di due centesimi il record italiano. (r.s.)

Nella foto: Ilaria Bianchi

Nuoto Europei vasca corta, argento e record italiano per Ilaria Bianchi nei 200 farfalla
Sport 6 Dicembre 2019

Corsa campestre, 600 studenti protagonisti a Imola nell'area verde del Sante Zennaro

La scorsa settimana a Imola, ben 600 studenti hanno preso parte, nell”area verde del plesso Sante Zennaro, alla fase comunale di corsa campestre riservata alle scuole. Tra ragazzi e ragazze 350 erano delle scuole secondarie di primo grado e  250 delle scuole secondarie di secondo grado. Alla manifestazione, organizzata dall”Ufficio Sport del Comune di Imola in collaborazione con l”Atletica Sacmi Avis, hanno aderito tutti gli Istituti scolastici comprensivi, con la presenza anche delle scuole secondarie di primo grado più distanti da Imola (Sesto Imolese e Mordano), e tutti gli istituti superiori, compreso l’ente di formazione Ciofs. Anche la partecipazione dei ragazzi diversamente abili è aumentata rispetto allo scorso anno, con i ragazzi che hanno corso con i propri compagni e sono stati premiati, ognuno nelle proprie categoria, insieme a tutti gli altri.

Complessivamente sono state disputate 9 gare, sei per le scuole secondarie di 1° grado, una per ogni anno e divise tra maschi e femmine, e tre per le scuole secondarie di 2° grado: gli Allievi, corrispondenti alle classi 1a, 2a e 3a, e gli Juniores corrispondenti alle 4e e alle 5e. (r.s.)

Foto concessa dal Comune di Imola

Podio maschile:

Anno 2008 (Prima media): 1° Marco Benini (Bosco), 2° Matei Muresan (Bosco), 3° Alessandro Cipriani (I.C. 6-Andrea Costa). Anno 2007 (Seconda media): 1° Riccardo Nataloni (Bosco), 2° Giacomo Ferrari (I.C. 4 Valsalva), 3° Pietro Romagnoli (I.C. 5-S. Zennaro). Anno 2006 (Terza media): 1° Davide Carmonini (I.C. 7-Orsini), 2° Alessandro Fabbri (I.C. 4 Valsalva), 3° Davide Cricca (I.C. 5-Sante Zennaro). Allievi (Prima, Seconda e Terza superiore) 1° Mattia Turchi (Paolini-Cassiano), 2° Carlos De Lollis (Scarabelli-Ghini), 3° Alessandro Rocchi (Itis Alberghetti). Juniores (Quarta e quinta superiore): 1° Riccardo Dall’Osso (Polo Liceale), 2° Nicolò Veronesi (Itis Alberghetti), 3° Lorenzo Mengozzi (Scarabelli-Ghini).

Podio femminile:

Anno 2008 (Prima media): 1°Letizia Mengozzi (I.C. 1 Sesto Imolese–Mordano), 2° Sara Cappello (I.C. 5-S. Zennaro), 3° Martina Paoletta (I.C. 1 Sesto Imolese-Mordano). Anno 2007 (Seconda media): 1° Francesca Drazzi (I.C. 5-S. Zennaro), 2° Federica Martini (Bosco), 3° Viola Bassani (I.C. 6-Andrea Costa). Anno 2006 (Terza media): 1° Gaia Raimondi (I.C. 6-Andrea Costa), 2° Maya Parmiani (I.C. 5-S. Zennaro), 3°:  Emma Silvestre (I.C. 7-Orsini). Allieve (Prima, Seconda e Terza superiore): 1° Asja Cilini (Polo Liceale), 2° Serena Plazzi (Scarabelli-Ghini), 3° Alice Visani (Scarabelli-Ghini). Juniores (Quarta e quinta superiore): 1° Costanza Sackett (Polo Liceale), 2° Giulia Cattabriga (Polo Liceale), 3° Vittoria Galassi (Polo Liceale). 

Corsa campestre, 600 studenti protagonisti a Imola nell'area verde del Sante Zennaro
Sport 6 Dicembre 2019

Basket, che sia l'anno della svolta per William Wiltshire? Giocare coi senior aiuta a crescere

Porta un nome importante come William e un cognome che coincide con una contea dell’Inghilterra, cioè Wiltshire, un luogo a due passi da Oxford, dove l’ispettore Morse (meraviglioso personaggio di Colin Dexter) conduce le proprie indagini. E’ nato nel 2001, è alto tra il metro e 90 e i due metri e questo potrebbe essere il suo anno di svolta. I 53 punti segnati la scorsa settimana contro la Reggiana, uno dei serbatoi più interessanti della pallacanestro italiana, sono la scusa (e che scusa…) per parlarne, ma basta sfrugugliare un po’ negli ultimi mesi per capire che quella prestazione non è casuale, bensì è la punta di un iceberg che sta affiorando in maniera prepotente.  Le cifre sono «alla Doncic» per rendere l’idea, con 16/24 da due, 5/10 da tre, 6/9 ai liberi, 8 rimbalzi, 3 recuperi, 3 assist e 8 falli subiti. Ma soprattutto la sua prestazione non è stata vana, visto che Imola ha vinto 102-99.

Ma andiamo con ordine, per conoscere meglio quello che potrebbe diventare un prospetto del basket imolese. Insomma, per immaginare che nel nostro futuro non ci siano solo le mani fatate di Tommaso Marangoni (classe 2003), anche l’altro prodotto dell’International, cioè William Wiltshire, può avere le sue chance per diventare un giocatore vero, una guardia da serie B o anche da palcoscenici più prestigiosi. Fratello minore di Thomas (classe 1999), ala forte di 2 metri che fa la sua parte in serie D nella Curti di Lorenzo Dalmonte, «WW» ha iniziato col basket da piccolo, per poi smettere e ricominciare quasi per caso, durante un allenamento del fratello alla palestra Ravaglia. Dopo il minibasket è stato allenato in biancorosso da svariati tecnici: Marco Nestori, Daniele Frabboni, Lorenzo Dalmonte per arrivare ad oggi, dove è curato da Lorenzo Santi, bolognese e attuale responsabile del settore giovanile dell’International. Ma non solo, perché può imparare molto anche da Marco Cavicchioli, che gli sta dando un buono spazio nel suo Castel Guelfo di C Gold, dove gioca grazie al doppio tesseramento. (p.z.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 dicembre.

Nella foto: i fratelli Wiltshire, Thomas e William

Basket, che sia l'anno della svolta per William Wiltshire? Giocare coi senior aiuta a crescere
Cultura e Spettacoli 6 Dicembre 2019

Nel fine settimana la mostra benefica «L'arte per l'arte» al convento dell'Osservanza, in esposizione quadri e ceramiche

Due giorni all”insegna dell”arte all”ex convento dell”Osservanza di Imola. Domani 7 e domenica 8 dicembre, nella sala Gardi, si terrà infatti la mostra benefica «L’arte per l’arte», organizzata dal comitato RestaurOsservanza, nato un paio di anni fa per raccogliere fondi destinati al recupero del complesso conventuale. L”iniziativa prende le mosse da alcune donazioni: una cinquantina di acquerelli dell”artista Luciana Pifferi, alcuni con cornice, alcuni senza, donati dai due figli; una quarantina di quadri di varia fattura e tecnica donati dalle figlie di Gianfranco Gaddoni e una trentina di ceramiche artistiche faentine dipinte a mano arrivate dai fratelli Maiorana di Faenza.

Inoltre, si aggiungerà alle opere in esposizione anche un quadro del pittore imolese Tonino Dal Re che ha per soggetto uno dei temi preferiti dall”artista, i ciclisti. Anche in questo caso la donazione proviene dai figli. La mostra è aperta nella giornata di sabato dalle 10 alle 19.30 e domenica dalle 10 alle 21.30, con la possibilità pertanto di visitarla anche per i fedeli che parteciperanno alla messa festiva delle 20 nella chiesa dell”Osservanza. Per i visitatori ci sarà a disposizione un angolo dolcezza con tè, tisane e cioccolata in tazza. 

Oltre che ammirare le opere, infine, sarà possibile acquisirle con una donazione, ovviamente destinata ai restauri. Solo per il quadro di Tonino Dal Re, tuttavia, si farà un”asta con queste modalità: le offerte saranno presentate in busta chiusa e l”opera, scrive in una nota il comitato RestaurOsservanza, «sarà aggiudicata a chi mostrerà la maggiore sensibilità rispetto al sostenere le spese necessarie a ripristinare il convento». (r.c.)

Nella foto uno scorcio del primo chiostro dell”Osservanza, inaugurato a maggio dopo i restauri

Nel fine settimana la mostra benefica «L'arte per l'arte» al convento dell'Osservanza, in esposizione quadri e ceramiche
Sport 6 Dicembre 2019

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio. 

BASKET. In A2 l”Andrea Costa scenderà in campo, domenica (ore 18) sul campo di Orzinuovi. In serie B, invece, la Sinermatic Ozzano domani (palla a due alle 20.30) ospiterà Teramo. Scendendo in C Gold, stasera (ore 21) spazio a Castel Guelfo-Lugo mentre domani, alle 21, in calendario ci sarà Olimpia Castello-Scandiano e Medicina-Anzola. Chiusura domenica (ore 18) con Intech Imola-Bertinoro.

CALCIO. L”Imolese (serie C) sarà impegnata domenica (ore 17) a Padova.

CALCIO FEMMINILE. In serie C l”Imolese, dopo il turno di riposo, affronterà in casa il Riccione (alle 14.30).

FUTSAL. L”Imolese (A2) domani (ore 15) sarà impegnata a Merate, in provincia di Lecco, contro il Pagnano. 

PALLAVOLO. Nel prossimo turno la Clai (B1) affronterà, domenica (ore 18), in casa il Quarrata.

PALLAMANO. Il Romagna di Tassinari (A2) sfiderà, domani (alle 21), a domicilio il Tavernelle.

RUGBY. Imola (serie B) domenica osserverà un turno di riposo.

Classifiche, calendario e tutte le infomazioni su «sabato sera», nella sezione Sport. (d.b.)

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast