Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Cultura e Spettacoli 10 Gennaio 2020

Aperte le iscrizioni per la 23^ edizione del Carnevale dei Fantaveicoli

A Imola si avvicina a grandi passi la 23^ edizione del Carnevale dei Fantaveicoli, l’evento più bizzarro, folle, stravagante, ecologico e tra i più estrosi in Italia, in programma domenica 23 febbraio. In vista della sfilata e dei concorsi le iscrizioni gratuite sono già aperte e chiuderanno venerdì 7 febbraio. 

Tutti possono partecipare alla sfilata ed ai concorsi previsti al suo interno realizzando un mezzo o creando un gruppo mascherato: inventori, club, officine, meccanici, artisti, scuole, singoli, famiglie, società sportive e associazioni. I fantaveicoli e i gruppi mascherati più originali e divertenti vinceranno come sempre numerosissimi premi. Sul sito ufficiale della manifestazione è possibile consultare il Regolamento e scaricare il modulo di partecipazione.

Le categorie in concorso nella Grande sfilata sono quattro: categoria Fantaveicoli, categoria Maxi-Fantaveicoli (con lunghezza superiore a 3,5 metri), categoria Scuole (riservata alle scuole del Circondario Imolese), categoria Gruppi Mascherati. In palio premi in buoni acquisto o beni per i primi tre classificati di ogni categoria e una targa in ceramica offerta dalla Cooperativa Ceramica di Imola per ogni gruppo partecipante. Alla scuola vincitrice sarà consegnato anche il Grifon d’Oro, che sarà conservato fino all”edizione successiva. 

Per informazioni: telefonare al 0542-602410/2427/2433 (Servizio attività culturali), inviare una mail a info@carnevalefantaveicoli.it oppure consultare il sito web dell’evento. (da.be.) 

Nella foto (Isolapress): il Fantaveicolo primo classificato nell’edizione 2019

 

.

Aperte le iscrizioni per la 23^ edizione del Carnevale dei Fantaveicoli
Imola 10 Gennaio 2020

MERCATO DELLA TERRA

MERCATO ORTOFRUTTICOLO – mercato della terra Slow Food con prodotti locali. Imola, viale Rivalta

Cronaca 10 Gennaio 2020

Sorpreso in centro con un coltello nell'auto, denunciato 45enne

Un 45enne è stato denunciato dai carabinieri per porto di armi o oggetti atti ad offendere. L’episodio è avvenuto, due sere fa, in centro a Mordano.

Il provvedimento si è reso necessario al termine di un controllo sul territorio durante il quale i militari hanno scoperto che l’uomo era in possesso di un coltello, dalla lama di 25 cm, nascosto nel porta oggetti della portiera anteriore accanto al sedile di guida della sua Skoda Fabia che aveva parcheggiato davanti ad un’agenzia di assicurazioni. Il coltello è stato sequestrato dai carabinieri. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Sorpreso in centro con un coltello nell'auto, denunciato 45enne
Sport 10 Gennaio 2020

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

BASKET. In A2 l”Andrea Costa scenderà in campo, domenica 12 gennaio (ore 18), a Piacenza e mercoledì 15 (alle 21) al Ruggi contro Mantova. In serie B, invece, la Sinermatic Ozzano sarà impegnata sabato 11 gennaio (palla a due alle 20.30) a Cesena. Scendendo in C Gold, venerdì 10 gennaio (ore 21) spazio a Castel Guelfo-Anzola, mentre sabato 11 gennaio (alle 21) ci sarà Ferrara-Olimpia Castello e Montecchio-Intech Imola. Domenica 12 gennaio (palla a due alle 18), infine, Medicina salirà a Fiorenzuola.

CALCIO. L”Imolese (serie C) ripartirà domenica 12 gennaio (ore 17.30) ad Arzignano.

CALCIO FEMMINILE. In serie C, l”Imolese domenica 12 gennaio (alle 14.30) affronterà in trasferta le romane del Res Women.

FUTSAL. L”Imolese (A2) sabato 11 gennaio (ore 15.30) salirà a Milano per sfidare la capolista.

PALLAVOLO. Nel prossimo turno la Clai (B1) sarà impegnata, sabato 11 gennaio (ore 18.30), a domicilio contro Roma.

PALLAMANO. Il Romagna di Tassinari (A2) sfiderà, sabato 11 gennaio (alle 15), in casa Nuoro.

RUGBY. Imola (serie B), domenica 12 gennaio (ore 14.30), affronterà in trasferta la Valorugby Cadetta.

Classifiche, calendario e tutte le infomazioni su «sabato sera», nella sezione Sport. (d.b.)

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Cronaca 10 Gennaio 2020

Lotteria Italia, a Imola il biglietto vincente da 20 mila euro è stato venduto al Bar Il Maglio

E’ stato venduto alla tabaccheria del Bar Il Maglio di Imola il biglietto vincente della Lotteria Italia da 20 mila euro estratto il giorno dell’Epifania durante la trasmissione di RaiUno «I soliti ignoti». Il biglietto, serie B 210348, era associato a uno dei 180 premi di terza categoria. «E” la prima volta che vendiamo un biglietto vincente della Lotteria Italia – ha ammesso il proprietario della tabaccheria Giovanni Diversi – e, in generale, non abbiamo mai registrato una vincita così alta nemmeno con il Lotto o i Gratta e Vinci. Probabilmente il fortunato ha acquistato il biglietto negli ultimi giorni disponibili e, per questo motivo, spero sia stato un cliente abituale anche se da noi si ferma tanta gente di passaggio». (da.be.)

Nella foto: il cartello con la vittoria dei 20 mila euro

Lotteria Italia, a Imola il biglietto vincente da 20 mila euro è stato venduto al Bar Il Maglio
Sport 10 Gennaio 2020

Pallamano, il mordanese Davide Bulzamini impegnato nel weekend con la Nazionale

Dopo le due amichevoli giocate a Camerano a fine dicembre e vinte nettamente col Lussemburgo, gli azzurri della pallamano, fra cui il mordanese Davide Bulzamini, giocano in questo week-end un quadrangolare che decreterà la squadra che andrà ai play-off per partecipare ai Mondiale del 2021 in Egitto. Si gioca a Benevento e le avversarie del gruppo 3 saranno Kosovo, Georgia e Romania, che dovrebbe essere l’avversario più impegnativo. Debutto stasera contro il Kosovo (alle 20), mentre domani alla stessa gli azzurri affronteranno la Georgia. Domenica, infine, alle 16 la sfida contro la Romania.

Si attendono così conferme dal terzino mordanese dopo le ottime partite giocate lo scorso anno con la Slovacchia. Ricordiamo che Bulzamini sta giocando la sua terza stagione in Francia, ma solo da quest’anno è a Nizza (seconda Lega) dove si sta ben comportando. In difesa è uno dei punti fermi della squadra, mentre in attacco non sta ancora trovando lo spazio sperato. (c.a.t.)

Nella foto: Davide Bulzamini in maglia azzurra

Pallamano, il mordanese Davide Bulzamini impegnato nel weekend con la Nazionale
Cronaca 10 Gennaio 2020

L’Andrea Costa ha donato più di 200 peluches al reparto di pediatria dell'ospedale di Imola

Come promesso, ieri pomeriggio, l’Andrea Costa si è recata nel reparto di pediatria dell”ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola per visitare e salutare i piccoli pazienti, e per consegnare loro tutti gli oltre 200 peluches raccolti grazie all”iniziativa «Teddy Bear Toss» avvenuta durante la partita casalinga dello scorso 29 dicembre tra i biancorossi e San Severo. «Ringrazio a nome del club – spiega il dirigente responsabile dell”Andrea Costa Alex Petrilli – l’Azienda Sanitaria di Imola che, anche quest’anno, ci ha permesso di dare una mano, per quanto possibile, con la raccolta di peluche che verranno utilizzati per regalare un sorriso a chi ha bisogno e si trova in un momento difficile della vita. Giocatori e membri dello staff sono stati orgogliosi di partecipare a questa iniziativa, come gli stessi tifosi che hanno fatto si che oggi l’Andrea Costa potesse consegnarne così tanti». 

Alla consegna della donazione, oltre a Petrilli, hanno preso parte la squadra al completo guidata dal coach Emanuele Di Paolantonio, il direttore generale dell’Ausl di Imola Andrea Rossi e l”équipe della Pediatria con la direttrice dottoressa Laura Serra. «L”Andrea Costa è parte della città – introduce il direttore dell”Ausl Andrea Rossi – ed è bello quando ci si unisce grazie a queste iniziative. E” un”occasione che ci aiuta a regalare sorrisi e momenti di serenità ai bambini. Siamo entusiasti di questo dono che permette ai nostri piccoli pazienti di attenuare la paura di visite ed esami e rende un po” più piacevole la permanenza nel reparto. Nei prossimi giorni consegneremo i peluches ai bambini dopo un attento controllo della corrispondenza alle norme di sicurezza».

Soddisfazione anche nelle parole di coach Emanuele Di Paolantonio. «Partecipo per il secondo anno consecutivo a questa splendida iniziativa che, per noi allenatori e giocatori, equivale a donare un sorriso a dei bimbi che invece stanno affrontando problematiche che alla loro età dovrebbero essere invece estrenee. Per cui, con estremo piacere, abbiamo consegnato questi peluche che i nostri tifosi hanno donato davvero in gran numero». (da.be.)

Nella foto (Isolapress): la consegna dei peluches al reparto di Pediatria da parte dell’Andrea Costa

L’Andrea Costa ha donato più di 200 peluches al reparto di pediatria dell'ospedale di Imola
Cronaca 10 Gennaio 2020

Nella legge di bilancio dello Stato anche un emendamento a favore dell'Accademia Incontri col Maestro

Anche Imola è presente nella legge di bilancio 2020 dello Stato. Non solo perché a Palazzo Madama siede l’ex sindaco di Imola Daniele Manca, capogruppo del Partito democratico in Commissione Bilancio, che ha seguito passo passo l’iter del provvedimento e pronunciato la dichiarazione di voto in aula per il suo gruppo sulla fiducia, ma anche per un altro motivo. Tra gli emendamenti approvati e inseriti nel testo definitivo della legge, infatti, ce n’è uno, a doppia firma di Manca stesso e della senatrice toscana Caterina Biti, che aumenta di un milione di euro i contributi «per le scuole di eccellenza nazionale operanti dell’altissima formazione musicale». In sostanza, il milione di euro andrà a beneficio di tre eccellenze musicali italiane, una delle quali è la Fondazione Accademia internazionale «Incontri col Maestro» di Imola, che si dividerà lo stanziamento con la Scuola di musica di Fiesole e la Fondazione Accademia musicale Chigiana di Siena. La ripartizione sarà stabilita, come si legge nell’emendamento, da un decreto che sarà emesso dal ministero dei Beni e delle Attività culturali.

«Mentre si parla della fuga di cervelli all’estero, a Imola arrivano ragazzi e ragazze da tutto il mondo per diventare grandi pianisti – sottolinea Manca -. Dobbiamo essere orgogliosi della storia che il maestro Scala ha radicato nella nostra città. La cultura e la conoscenza, la formazione e la scuola sono le leve più importanti per garantire a tutti un futuro migliore, ma servono azioni utili per valorizzare le eccellenze, anche nel campo della musica. L’emendamento approvato rientra in un’iniziativa più ampia che ho condiviso con il Governo, a partire dal ministro peri Beni e le Attività culturali Dari oFranceschini». La legge di bilancio è stata approvata definitivamente dalla Camera dei deputati il 23 dicembre scorso, dopo il passaggio di rito al Senato. (mi.ta.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 9 gennaio

Nella foto Daniele Manca, allora sindaco di Imola, con il maestro Franco Scala in occasione della visita del ministro Dario Franceschini a Imola per i 25 anni dell”Accademia

Nella legge di bilancio dello Stato anche un emendamento a favore dell'Accademia Incontri col Maestro
Cronaca 9 Gennaio 2020

Giovane investito e ucciso, Vincenzo Iorio rimane in carcere ma il gip esclude l'aggravante dei futili motivi

Resta in carcere Vincenzo Iorio, 43 anni, accusato di aver investito in via Mameli con la Jeep, di proposito, Mohamed Amine El Fatine, 24 anni. Oggi il gip Alberto Ziroldi ne ha convalidato l”arresto con l”accusa di omicidio volontario. “Ma il giudice ha escluso l”aggravante dei futili motivi – sottolinea il suo legale, Luca Sebastiani -. E” un esito che non ci sorprende considerata la pesante contestazione e il breve lasso temporale trascorso dal fatto”.

All”origine di tutta la vicenda ci sarebbe la rapina di un iPhone subita dal figlio 17enne di Iorio pochi giorni prima che, stando a quanto denunciato da padre e figlio alla polizia, sarebbe stata messa in atto proprio da El Fatine con la minaccia di un cacciavite. Un episodio al quale è seguita, il 3 gennaio, una violenta lite in via Appia nel corso della quale il 43enne e il 24enne sono arrivati pesantemente alle mani (il giovane ne era uscito con una prognosi di 10 giorni per ferite medicate in pronto soccorso, mentre Iorio era stato denunciato per lesioni dalla polizia).

Le indagini della polizia, coordinate dalla pm felsinea Anna Maria Cecilia Sessa,però, sono ancora in corso perché vi sono diversi punti da chiarire. Iorio ha sempre sostenuto, sia con la polizia che davanti al gip, che la sera dell”Epifania, in quel vicolo del centro storico, non aveva intenzione di uccidere El Fatine, bensì di volerlo solo bloccare per dirgli di lasciare in pace il figlio, perché, a suo dire, avrebbe continuato a minacciare il figlio. Nella concitazione del momento, però, ha sbagliato la manovra, centrando il giovane con la Jeep. Sulla dinamica dell”investimento è stata disposta anche una perizia cinematica.

“Nei prossimi giorni valuteremo se rivolgerci al tribunale del Riesame o presentare istanza di applicazione degli arresti domiciliari” conclude il legale di Iorio. (gi.gi.)

Nella foto la polizia in via Mameli dove è stato investito El Fatine (Isolapress)

Giovane investito e ucciso, Vincenzo Iorio rimane in carcere ma il gip esclude l'aggravante dei futili motivi
Cronaca 9 Gennaio 2020

Il documentario “Antropocene-L’epoca umana' dal Mast di Bologna al Teatro Osservanza

La lista Europa verde, che si presenta alle regionali a sostegno del candidato presidente Stefano Bonaccini, ha organizzato per domani sera la proiezione del famoso documentario “Antropocene-L’epoca umana”. Il film, le cui immagini sono accompagnate dalla voce narrante del premio Oscar Alicia Vikander, è stato realizzato nell’arco di quattro anni, come riflessione sul massiccio intervento dell’uomo nella riconfigurazione del pianeta ed è la terza opera nata dalla collaborazione fra i registi Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier e il fotografo Edward Burtynsky, dopo “Manufactured Landscapes” e “Watermark”.

Il termine “Antropocene”, diffuso dal biologo statunitense Eugene F. Stoermer negli anni Ottanta e adottato dal Premio Nobel per la chimica olandese Paul Crutzen nel 2000, indica l’epoca geologica attuale, in cui all’uomo – in greco anthropos – e alla sua attività sono attribuite le cause principali delle modifiche territoriali, strutturali e climatiche del Pianeta. Il documentario segue la ricerca di un gruppo internazionale di scienziati, l’Anthropocene Working Group, impegnato da quasi dieci anni a dimostrare il passaggio, alla metà del XX secolo, dall’Olocene a una nuova epoca geologica, l’Antropocene. Al crocevia tra arte e scienza, “un contributo provocatorio e incisivo alla riflessione sulla portata dei danni ambientali causati dalla nostra specie”. Questa la definizione scritta sul sito web della Fondazione Mast di Bologna, dove il documentario è stato proiettato fino alla scorsa settimana come parte del più ampio progetto ”“Anthropocene Project”, che comprendeva anche una mostra.

L”evento di Europa Verde è di autofinanziamento, con ingresso libero, e prevede anche la presentazione dei candidati.

Nella foto un fermo immagine del documentario

Il documentario “Antropocene-L’epoca umana' dal Mast di Bologna al Teatro Osservanza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast