Casalfiumanese

Cronaca 28 Maggio 2021

Scomparsa Gianni Poli, il senatore Daniele Manca: «Se ne va una colonna portante del sistema cooperativo imolese»

Dopo il ricordo del Comune di Casalfiumanese, anche il senatore Pd Daniele Manca ha voluto lasciare un messaggio per ricordare l’ex presidente di Cims Gianni Poli. «Con Gianni Poli se ne va una colonna portante del sistema cooperativo imolese, una persona che, anche nelle fasi più difficili attraversate in questi anni dall’edilizia e dalle costruzioni, non è venuto meno alla determinazione e alla volontà di portare la Cims, di fronte a tanti fallimenti che hanno interessato altre realtà regionali del settore, fuori dalla crisi. Poli è stato uno dei rappresentanti più autorevoli della tradizione cooperativa, portatrice di un patrimonio di lavoro, occupazione, relazioni con il territorio molto importante. Lo ricordo da sempre, fin da quando lo conobbi negli anni Novanta, quando ero sindaco di Dozza, profondamente legato a quei valori e a quella tradizione, dotato come pochi altri della capacità e dell’autorevolezza di rappresentare l’identità del sistema cooperativo. Esprimo le mie condoglianze e la mia vicinanza alla moglie, ai figli, alla mamma e ai fratelli di Gianni». (r.cr.)

Nella foto: Daniele Manca e Gianni Poli

Scomparsa Gianni Poli, il senatore Daniele Manca: «Se ne va una colonna portante del sistema cooperativo imolese»
Cronaca 28 Maggio 2021

Scomparsa Gianni Poli, il ricordo del Comune di Casalfiumanese

Nel giorno dei funerali di Gianni Poli, storico presidente della Cims scomparso lo scorso 25 maggio all’età di 66 anni, anche il Comune di Casalfiumanese ha voluto lasciare il suo personale ricordo. 

«In queste ore con profondo dolore piangiamo la morte di “Gianni”. Giovanni Poli è stato Assessore e Consigliere del nostro Comune nei mandati dal 1985 al 2004. Una persona concreta, attaccata ai valori e alla propria Comunità a cui ha dedicato tanto tempo ed energie. Una persona che ha insegnato a tanti la bellezza del tenere uno sguardo alto, propulsivo e teso a migliorarsi sempre, senza mai arrendersi al “non si può fare”. Recentemente insieme a tanti ragazzi ha partecipato al Piano Strategico del Nuovo Circondario ricordando la bellezza, le fatiche ma anche  la determinazione nella creazione della CIMS invitandoli a non gettare la spugna ma a lavorare duramente per ottenere i propri risultati tenendo un occhio al lavoro di squadra, di sinergia, perché insieme si riesce  e cresce meglio. Ed è questo il ricordo di Gianni che vogliamo trattenere a noi, un uomo con un’ attenzione viva e sincera al mondo dei giovani,  alla Comunità e con una barra dritta verso i  propri valori e il lavoro sodo.  Un uomo generoso, lungimirante e attento. Un uomo come pochi se ne incontrano. Queste brevi parole non riescono a descrivere e contenere il dolore ma vogliono essere un modo per trasmettere empatia e vicinanza  a Cinzia, Gloria, Mirco, Roberto,  Irma e a tutta la Comunità della CIMS a cui ci stringiamo con sincero affetto. I bambini e le bambine del Sep di Sassoleone hanno voluto ringraziarlo per la sua viva e costante attenzione con un omaggio realizzato direttamente da loro». (r.cr.)

Nella foto: l’omaggio realizzato dai bambini e le bambine del Sep di Sassoleone, Gianni Poli

Scomparsa Gianni Poli, il ricordo del Comune di Casalfiumanese
Cronaca 26 Maggio 2021

Acquistano il camper di un anziano con un assegno scoperto, cinque persone denunciate per truffa

I carabinieri di Casalfiumanese hanno denunciato una banda di criminali per truffa in concorso. Tre uomini e due donne, di età compresa tra i 20 e i 49 anni, tutti residenti a Ravenna, sono accusati di aver imbrogliato un 82enne che aveva messo in vendita il suo camper.

Interessati all’acquisto del veicolo, i malviventi, dopo aver contattato l’anziano venditore, erano riusciti a fissare un appuntamento e a concludere la trattativa pagando con un assegno di 26 mila euro. Inizialmente soddisfatto dell’affare, qualche giorno dopo, l’anziano ha cominciato a preoccuparsi e si è rivolto ai militari perché l’assegno che aveva ricevuto era scoperto. Nel corso delle indagini, i carabinieri hanno appurato che i cinque criminali, già noti alle forze dell’ordine, dopo aver ottenuto il camper, erano riusciti a farlo eliminare dal Pubblico Registro Automobilistico ed a spedirlo all’estero. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Acquistano il camper di un anziano con un assegno scoperto, cinque persone denunciate per truffa
Cronaca 26 Maggio 2021

Venerdì 28 maggio l’ultimo saluto a Gianni Poli, per oltre 40 anni presidente di Cims

Si terranno venerdì 28 maggio i funerali di Gianni Poli, lo storico presidente di Cims per oltre 40 anni, scomparso ieri mattina all’età di 66 anni.

La camera ardente verrà allestita presso la camera mortuaria di Imola (viale Amendola) domani, giovedì 27 maggio, dalle 16.45 alle 18, e venerdì 28 maggio, dalle 7.30 alle 10. A seguire la salma raggiungerà il cimitero di Sassoleone. (r.cr.)

Nella foto: Gianni Poli

Venerdì 28 maggio l’ultimo saluto a Gianni Poli, per oltre 40 anni presidente di Cims
Economia 22 Maggio 2021

Cims, l’assemblea dei soci approva il bilancio 2020. La cooperativa regge bene nonostante la pandemia

L’assemblea dei soci della cooperativa multiservizi Cims, che si è svolta giovedì 20 maggio 2021, ha approvato il bilancio 2020. L’anno si è chiuso con un valore della produzione di 46,2 milioni di euro, in tenuta rispetto all’anno precedente (46,6 milioni), con un margine operativo lordo pari a 1,7 milioni, in miglioramento rispetto alle stime effettuate in sede di pre-consuntivo, mentre l’utile netto si attesta sui 78 mila euro. «Il risultato finale risente di rettifiche di valore “straordinarie”, derivanti dalle conseguenze della pandemia, che ha modificato le esigenze abitative trasformando i paradigmi dei bisogni abitativi – osserva il direttore amministrativo e finanziario di Cims, Giampiero Bassi -. Questo ha generato la necessità di rivedere le valutazioni su beni della cooperativa destinati ad attività immobiliare, inducendo una valutazione di maggiore prudenza, tale da recepire questi effetti “straordinari” ed “esogeni” generati dall’emergenza sanitaria».

«L’anno 2020 è stato un anno decisamente articolato e complesso per la cooperativa – spiega il presidente di Cims, Antonio Dongellini -. In primo luogo la gestione della pandemia ha inciso sulla produzione, contraendo le commesse edili tradizionali ed accelerando le commesse dei servizi, in particolare modo quelle manutentive degli ospedali, che ci hanno visto in prima linea nella realizzazione delle opere Covid. Inoltre, il 2020 ha rappresentato anche per la nostra azienda un anno di transizione verso una rinnovata “governance”, con nuovi presidente e vice e nuovo direttore generale, anche se comunque nel segno della continuità di valori e indirizzi strategici».

Per il 2021 la cooperativa stima di sviluppare una produzione di 51 milioni di euro, di cui oltre 86% già acquisiti, con il mantenimento delle marginalità. I medesimi valori sono inoltre attesi anche per il periodo 2022-2023, così come previsti nel Piano industriale triennale 2021-2023 deliberato lo scorso marzo. Passando ai singoli settori, il 2020 si può così articolare in base all’incidenza sul fatturato totale 2020: edilizia 38%, servizi manutentivi (ospedali del bolognese e immobili dell’Università di Bologna) più servizi cimiteriali (tra cui la Certosa di Bologna) 38%, infrastrutture (tra a cui la realizzazione di un tratto della Ciclopedonale Bologna-Verona) 14%, impiantistica 5%, gestione del verde e conduzione di aziende agricole 5%. I settori più performanti in relazione alla marginalità sono stati, nell’ordine: gestione del verde, impiantistica, servizi manutentivi e cimiteriali, edile e infrastrutture. Nel corso del 2020 la Cooperativa registra una base sociale in cui il 20% ha meno di 35 anni, il 28% dai 36 ai 45 anni, il 30% dai 46 ai 55 anni ed il 22% dai 56 ai 64 anni. Il nuovo Cda ha un’età media di 42 anni, questo a garanzia del ricambio generazionale, che è un fattore importantissimo soprattutto in aziende cooperative. Ad oggi Cims vanta un organico di 290 unità di personale diretto. (r.e.)

Nella foto: l’assemblea di Cims del 20 maggio scorso. Da sinistra, il vicepresidente Fabio Freddi, il presidente Antonio Dongellini e il direttore amministrativo e finanziario Giampiero Bassi

Cims, l’assemblea dei soci approva il bilancio 2020. La cooperativa regge bene nonostante la pandemia
Cronaca 4 Maggio 2021

A Casalfiumanese un concorso di idee per riprogettare il giardino di ingresso al municipio

Il Comune di Casalfiumanese organizza il concorso di idee «AAA – ama –  assapora- accudisci» per valorizzare il giardino di ingresso del municipio, incrementando così la presenza di verde ed il legame con la storia del territorio.

«Giunta alla 50ma edizione, la Sagra dell’Albicocca si propone di valorizzare il patrimonio culturale della sua amata terra con una sensibilità green – commenta la sindaca, Beatrice Poli –. Crediamo che edifici simbolo, come il municipio, debbano essere vissuti sempre e per questo abbiamo bisogno dell’aiuto dell’intera comunità casalese, e non solo, per proporre un nuovo giardino d’ingresso che ci riconnetta al nostro patrimonio naturale»

Per presentare la propria proposta cӏ tempo fino al 20 maggio. Il bando di concorso e il modulo di iscrizione sono consultabili e scaricabili al sito del Comune. (r.cr.)

L”ingresso del municipio di Casalfiumanese

A Casalfiumanese un concorso di idee per riprogettare il giardino di ingresso al municipio
Cronaca 28 Aprile 2021

A Casalfiumanese messi a dimora 48 nuovi faggi e querce grazie anche ai volontari Auser

Grande lavoro del personale comunale di Casalfiumanese e dei volontari del gruppo Auser verde che hanno già messo a dimora quasi tutte le 48 piante previste dalla delibera di Giunta numero 30 del 19 marzo. Si tratta di 8 querce roverella e 11 faggi presso il parco di via Bel Piano, 3 faggi presso l’area verde tra via Vito Salieri e via della Repubblica, 3 faggi presso l’area verde di via Luca Ghini e, infine, 23 querce roverella in via Croara.

«Siamo consapevoli che grazie alla realizzazione di cantieri attesi da tempo in questo Comune sono state necessarie alcune scelte che hanno visto l’abbattimento di alcuni alberi, ma siamo pronti a farci parte attiva nella nuova piantumazione di alberi, con l’obiettivo finale di piantare, oltre che un albero per ogni neonato, due alberi per ogni albero abbattuto» afferma la sindaca Beatrice Poli.

Tutti principi che si inseriscono in un ambito di strategia più ampio all’interno del quale la Regione Emilia Romagna ha promosso il progetto «Mettiamo radici per il futuro», con l’obiettivo di mettere a dimora nei prossimi cinque anni 4,5 milioni di alberi, ovvero un albero per ogni abitante della regione.

«I lavori di allestimento del punto di partenza del percorso escursionistico delle tre formazioni (sentiero Luca Ghini), nel centro abitato di Casalfiumanese, che ha visto anche la grande riqualificazione del parcheggio di Casale basso sarà oggetto di una successiva piantumazione di lecci in sostruzione dei pini abbattuti» aggiunge il vicesindaco Marino Angioli.

«Nei prossimi mesi anche le frazioni saranno protagoniste di questo tipo di attività» conclude l’assessore all’Ambiente Silvano Casella. (gi.gi.)

Nelle foto: la piantumazione dei nuovi alberi

A Casalfiumanese messi a dimora 48 nuovi faggi e querce grazie anche ai volontari Auser
Cronaca 26 Aprile 2021

A Casale è attivo il portale demografici on line per ottenere certificati senza andare in Comune

Il Comune di Casalfiumanese è il primo della vallata del Santerno ad aver attivato il nuovo servizio on line che permette ai cittadini l”accesso ai servizi demografici di uso comune direttamente da casa, senza doversi recare in municipio.

Il portale offre la possibilità di ottenere certificazioni, autocertificazioni, stato di famiglia e certificato di residenza, nonchè consultare dati anagrafici. «Si tratta di un servizio importante, anche alla luce della situazione pandemica in atto» ha dichiarato la sindaca Beatrice Poli.

Si accede tramite credenziali Spid o utilizzando la Carta nazionale dei servizi (Cns). Ulteriori informazioni sono presenti sul sito del Comune di Casalfiumanese. (r.cr.)

Foto di repertorio dell’ufficio anagrafe di Casalfiumanese (dalla pagina Facebook istituzionale del Comune)

A Casale è attivo il portale demografici on line per ottenere certificati senza andare in Comune
Cronaca 23 Aprile 2021

A Casalfiumanese Selma regala libri ai bambini e ragazzi che portano in libreria una bottiglia di plastica

Parte sabato 24 aprile il progetto «Non rifiutiamoci», volto alla sensibilizzazione dei ragazzi all”ecologia ideato dall”associazione culturale Minipin, in collaborazione con la libreria Selma di Casalfiumanese (via I maggio 23).

L”iniziativa è rivolta ai bambini e ragazzi tra gli 0 e i 14 anni che hanno l”opportunità di diventare “ecolettori”: portando con sé una bottiglia di plastica destinata ad essere buttata, riceveranno un libro in regalo. La libreria provvederà poi a riciclare la bottiglia.

Il progetto è in collaborazione con Coop Reno e ha il patrocinio del Comune di Casalfiumanese. (r.cr.)

La locandina dell”iniziativa «Non rifiutiamoci»

A Casalfiumanese Selma regala libri ai bambini e ragazzi che portano in libreria una bottiglia di plastica
Economia 12 Marzo 2021

All’azienda Tenuta Colle degli Angeli di Casalfiumanese il Premio nazionale per l’innovazione di Confagricoltura

L’azienda Tenuta Colle degli Angeli di Casalfiumanese ha ricevuto il Premio nazionale per l’innovazione, riconoscimento di Confagricoltura nato per valorizzare le imprese che si distinguono per l’utilizzo di tecnologie applicate in agricoltura. Si tratta dell’unica azienda emiliano-romagnola tra le nove premiate ieri dal presidente nazionale Massimiliano Giansanti, nel corso di una cerimonia che si è svolta in diretta web con la partecipazione del ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli e di Michele Pisante, professore all’Università degli studi di Teramo e presidente della giuria. 

Tenuta Colle degli Angeli è un’azienda vitivinicola di 10 ettari, gestita dai coniugi Roberto Sasdelli e Marina Zerbini. Questi ultimi hanno ideato un innovativo processo produttivo che prevede l’utilizzo di vinaccioli per la produzione di farine di semi di uva gluten free, con cui si realizzano prodotti da forno, dolci e salati, e pasta. «Il premio – spiegano Sasdelli e Zerbini – ha per noi un grande valore ed è un’enorme soddisfazione in un momento difficile come quello attuale per le aziende vitivinicole. Il progetto è nato sei anni fa, ora sta entrando nel vivo: da uno scarto del processo di vinificazione otteniamo un prodotto ricco di fibre e omega 6 che può essere usato anche come integratore alimentare». (da.be.)

Nella foto: Roberto Sasdelli e Marina Zerbini

All’azienda Tenuta Colle degli Angeli di Casalfiumanese il Premio nazionale per l’innovazione di Confagricoltura

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast