Imola

Cronaca 12 Settembre 2021

Inizio anno scolastico, il saluto dell’assessore alla Scuola Fabrizio Castellari

Mancano poche ore all’inizio dell’anno scolastico, previsto per domani, lunedì 13 settembre. A tal proposito il vicesindaco ed assessore alla Scuola del Comune di Imola, Fabrizio Castellari, ha inviato una lettera di saluto ai dirigenti scolastici degli istituti di ogni ordine e grado e per loro tramite agli insegnanti, agli educatori, al personale non docente e ai presidenti ed ai rappresentanti dei consigli di istituto 

«Egregi, siamo prossimi al via di un nuovo anno scolastico e la scuola imolese si conferma solida e strutturata, pronta ad intraprendere questo cammino. Già il 30 agosto hanno preso il via i servizi comunali e convenzionati per lo 0/6, ovvero gli asili e scuole dell’infanzia, nell’anno che celebra due anniversari importanti: il 50° dall’istituzione della prima scuola dell’infanzia comunale ed il 45° dal primo servizio comunale di asilo nido. Ora il semaforo verde scatta per tutti, scuola primaria e secondaria, fino agli istituti superiori ed a tutti i percorsi di formazione. Desidero rivolgere un saluto ed un augurio sincero da parte di tutta l’Amministrazione comunale, anzitutto agli alunni e alle loro famiglie, ai docenti e agli educatori, ai dirigenti, al personale amministrativo e ausiliario, a tutti coloro che compongono quel mosaico meraviglioso che è la comunità scolastica imolese e territoriale, una comunità scolastica che ha saputo affrontare e superare questi due anni profondamente segnati dal Covid. Nell’emergenza abbiamo riscoperto quel patto virtuoso tra la scuola, gli alunni e le famiglie che, nella fatica delle pause forzate e della didattica a distanza, è stato un grande valore aggiunto. A tutti va la mia gratitudine più profonda. Ora si guarda avanti, con la scuola che finalmente ritorna in presenza e un anno davanti a noi che tutti auspichiamo possa svolgersi senza interruzioni. Questa è la novità più importante dell’anno scolastico alle porte e l’augurio che tutti ci scambiamo. C’è un entusiasmo ritrovato che si percepisce a tutti i livelli, che va accompagnato e valorizzato. Tra le tante nuove opportunità di questo anno scolastico, desidero sottolinearne alcune che ritengo in qualche modo simboliche della fase di ripresa che ci apprestiamo a vivere. Si amplia l’offerta formativa post diploma con due nuovi percorsi al via: un Its ed un Ifts, legati all’informatica applicata, alla tecnologia avanzata ed alla meteorologia. Progetti sperimentali, frutto della collaborazione tra imprese ed istituti superiori. Non è da meno la rete dei laboratori di eccellenza, alto progetto fondamentale per qualificare ulteriormente l’istruzione superiore ed il suo rapporto con il territorio e le sue eccellenze. Senza dimenticare la bella novità dell’avvio del corso di laurea in meccatronica, che amplia e rafforza la ultraventennale offerta dell’Università di Bologna nella nostra città. E allora, che sia davvero un buon anno scolastico e formativo per tutti, in grado di coronare positivamente le aspettative di ognuno». (r.cr.)

Nella foto: l’assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari

Inizio anno scolastico, il saluto dell’assessore alla Scuola Fabrizio Castellari
Cronaca 12 Settembre 2021

Festa abusiva al monte Castellaccio, il commento del sindaco Panieri: «Dura e ferma condanna dell’episodio»

Sulla notizia del rave party organizzato questa notte al monte Castellaccio e nel parco delle Acque, è intervenuto il sindaco Panieri. «A nome dell’Amministrazione comunale e mio personale condanno in modo duro e fermo la festa abusiva svoltasi la notte scorsa sul Monte Castellaccio – ha commentato il primo cittadino -. Non è accettabile che possa essere organizzata una festa simile assolutamente non autorizzata dal Comune, tanto più in un momento come questo di lotta alla pandemia, arrecando disturbo alla quiete pubblica e per di più in uno spazio di proprietà comunale come è il Parco delle Acque Minerali, al cui interno è posto il monte Castellaccio. Imola è piena di luoghi di aggregazione per i ragazzi, che operano nel pieno rispetto delle regole, quindi non c’era nessun bisogno di dare vita a questa festa abusiva. Si tratta di una iniziativa che denota un profondo senso di irresponsabilità da parte di chi l’ha organizzata e di chi vi ha preso parte ed è nostra intenzione perseguire nelle modalità consentite dalla legge chi ha violato le norme, sentendoci parte lesa. Un ringraziamento va a carabinieri e polizia di Stato che sono intervenuti appena è stato possibile operare, considerando la zona impervia e il buio, identificando e denunciando una quarantina di giovani, quasi tutti di Imola e comuni limitrofi, oltre che sequestrando gli impianti». (r.cr.)

Nella foto: il sindaco Marco Panieri

Festa abusiva al monte Castellaccio, il commento del sindaco Panieri: «Dura e ferma condanna dell’episodio»
Cronaca 12 Settembre 2021

Festa abusiva al monte Castellaccio, una quarantina di giovani identificati dalle forze dell’ordine

Musica alta fino a notte fonda e quasi un centinaio di giovani radunati per fare festa al monte Castellaccio all’interno del Parco delle Acque Minerali. Peccato che la festa, organizzata tra sabato 11 e domenica 12 settembre probabilmente via whatsapp o tramite passaparola, non fosse autorizzata.

Ad avvisare le forze dell’ordine, intorno alle 2.30, alcuni residenti arrabbiati per il rumore divenuto insopportabile come poi «denunciato» anche sui social. Polizia e carabinieri si sono così recati sul posto, sbarrando gli accessi e le uscite dell’area ed identificando inizialmente una trentina di giovani, di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, tutti residenti nel circondario ed alcuni perfino da fuori regione.

Solo all’alba, però, verso le 6.30, quando ha iniziato a farsi giorno le forze dell’ordine sono intervenute identificando altri dieci giovani (quarantuno in totale) e sequestrato del materiale appartenente a quattro di loro, come casse audio e un pc. Denunciato l’organizzatore, un 28enne imolese, con l’accusa di disturbo della quiete pubblica ed invasione di terreno. Multe invece saranno elevate ai quarantuno partecipanti identificati per violazione delle norme anti Covid. (r.cr.)

Foto di repertorio

Festa abusiva al monte Castellaccio, una quarantina di giovani identificati dalle forze dell’ordine
Sport 11 Settembre 2021

Basket Supercoppa serie B, l’Andrea Costa espugna Cesena e passa il turno

Inizia con un successo la nuova Andrea Costa targata Federico Grandi. I biancorossi, nel primo turno di Supercoppa, hanno infatti espugnato 59-56 il parquet di Cesena. Decisiva la tripla di tabella a due secondi dalla fine firmata da Corcelli.

L’Andrea Costa passa così il turno e nella semifinale nel girone B (da disputare entro mercoledì 15 settembre) affronterà la vincente del match tra Ancona e Civitanova Marche che si disputerà domani. I biancorossi saranno di scena al palaRuggi solo in caso di successo degli ospiti, altrimenti giocheranno nuovamente in trasferta. (r.s.)

Nella foto (Isolapress): coach Grandi

Basket Supercoppa serie B, l’Andrea Costa espugna Cesena e passa il turno
Sport 11 Settembre 2021

Gianluca Galeati è un vero «ultra», il re delle Alpi è pronto per il suo 8° Tor des Geants

Dopo un anno di stop a causa del Covid torna in Valle d’Aosta il Tor des Geants, gara ultra-trail (corsa estrema in montagna) tra le più massacranti al mondo. E al via ci sarà ancora una volta Gianluca Galeati, imolese classe 1983, all’ottava partecipazione (la prima nel 2012) dopo un 2° posto nel 2015, quando sfiorò la vittoria in condizioni atmosferiche proibitive, un 7° nel 2014 e un 9° nel 2018.

Partenza da Courmayeur domani, domenica 12 settembre, alle ore 10, la gara prevede 330 km con oltre 24mila metri di dislivello positivo (considerando cioè solo la salita) attraverso il Parco Nazionale del Gran Paradiso e quello Regionale del Mont Avic, toccando i «giganti» delle Alpi: Monte Bianco, Gran Paradiso, Monte Rosa e Monte Cervino. Tempo limite entro 150 ore, ma i più forti chiudono in poco più di 70 ore, riposando per un paio di ore divise in «micro-sonni». «Arrivo bene: non è sufficiente per avere certezze, ma è una buona base di partenza. Inizio con una mentalità positiva e spero di mantenerla il più a lungo possibile. Alla partenza sai già che le ultime 30 ore saranno di pura sofferenza, speriamo di saper gestire le difficoltà, inevitabili in queste gare, e di non avere intoppi così grandi da precludere una buona prova». (ma.ma.)

Per seguire l’ultra runner imolese rimanete collegati sul sito del Tor des Geants o controllate gli aggiornamenti live sulla pagina Facebook di Gianluca Galeati.

L’intervista su «sabato sera» del 9 settembre.

Nella foto: Gianluca Galeati

Gianluca Galeati è un vero «ultra», il re delle Alpi è pronto per il suo 8° Tor des Geants
Cultura e Spettacoli 11 Settembre 2021

«Musei più aperti d’estate», a Imola l’iniziativa prosegue fino alla fine dell’anno

Alla luce del riscontro molto positivo da parte del pubblico dell’iniziativa «Musei più aperti d’estate», che dal 2 luglio al 12 settembre ha visto il potenziamento degli orari di apertura di Palazzo Tozzoni e della Rocca sforzesca, l’Amministrazione comunale ha deciso di prorogare l’ampliamento degli orari di apertura fino alla fine dell’anno.

Organizzata dai Musei Civici di Imola, l’iniziativa oltre ai numerosi appuntamenti estivi ha previsto le aperture il venerdì pomeriggio dalle 15 alle 19 e le intere giornate di sabato e di domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Orari potenziati che resteranno in vigore anche per tutto settembre, poi ottobre, novembre e dicembre. Per quanto riguarda i dati di afflusso, nel periodo dei tre mesi estivi di giugno, luglio e agosto, nel 2021 in Rocca e a Palazzo Tozzoni ci sono stati complessivamente 2.351 visitatori, contro i 1.702 dello stesso periodo del 2020. Si tratta di 649 visitatori in più, pari a circa il 38% di aumento nel 2021 rispetto al 2020, nei tre mesi estivi.

Intanto, venerdì 17 settembre, a Palazzo Tozzoni appuntamento speciale alle ore 17.30 per la presentazione dell’Album 9 dei Musei civici di Imola, ultimo arrivato di una collana di volumetti che approfondiscono tematiche legate alle opere d’arte e agli oggetti che fanno parte del patrimonio dei musei. Il titolo della nuova pubblicazione è rivelatore «Domenica a palazzo 1. Sei storie per conoscere arte, curiosità e personaggi della vita a palazzo Tozzoni». I posti sono limitati con prenotazione obbligatoria entro il giorno prima dell’evento, tramite l’App «Io Prenoto» o telefonando al 0542-602609 dal lunedì al venerdì 9-13. La partecipazione è gratuita. Per accedere obbligatorio esibire alla cassa il Green Pass.

Informazioni – Musei civici di Imola (via Sacchi 4, Imola); tel. 0542-602609 –
musei@comune.imola.bo.it 

«Musei più aperti d’estate», a Imola l’iniziativa prosegue fino alla fine dell’anno
Cultura e Spettacoli 11 Settembre 2021

Erf, allo Stignani Anna Kravtchenko sostituisce Ramin Bahrami

Il concerto di Ramin Bahrami, previsto al teatro Ebe Stignani di Imola per oggi, sabato 11 settembre, è stato annullato poiché, come rende noto l’organizzazione dell’Emilia Romagna festival, il pianista non potrà esibirsi a causa di un problema di salute. A sostituirlo, alle ore 21, sarà la pianista ucraina Anna Kravtchenko, definita dal quotidiano olandese Het Parool «il miracolo della tastiera» e vincitrice, a soli 16 anni, del primo premio all’unanimità al prestigioso Concorso Internazionale «Ferruccio Busoni».

Anna Kravtchenko si esibirà nella Ciaccona dalla Partita n. 2 in re minore per violino BWV 1004 di Sebastian Bach / Ferruccio Busoni, e in due pezzi di Robert Schumann: Phantasiestücke per pianoforte solo op. 12 e Carnaval (Scènes mignonnes sur quatre notes) op. 9.

I biglietti acquistati in prevendita rimarranno validi per il concerto di Anna Kravtchenko o potranno essere rimborsati tramite Vivaticket. Info sul sito dell’Emilia Romagna festival.

Nella foto (dal sito dell’Erf): Anna Kravtchenko

Erf, allo Stignani Anna Kravtchenko sostituisce Ramin Bahrami
Cronaca 11 Settembre 2021

A Imola completati i lavori alle scuole comunali «Ponticelli», «Rodari» e «Campanella»

In vista dell’inizio scolastico, a Imola nei giorni scorsi sono terminati i lavori alle scuole elementari «Ponticelli» e «Campanella» (oltre al nido) e la materna «Rodari» che, in totale, raggruppano circa 530 alunni e alunne.

In tutti questi edifici scolastici di proprietà comunale lo svolgimento dei lavori di manutenzione straordinaria è stato realizzato durante la sospensione estiva dell’attività didattica, in modo da non interferire con le lezioni ed essere pronti per le scuole primarie entro il 13 settembre, giorno di avvio dell’anno scolastico, mentre per il nido Campanella e la scuola dell’infanzia Rodari i lavori sono stati completati entro il 30 agosto scorso, giorno di riavvio delle attività educative in nidi e scuole dell’infanzia.

«C’è stato un forte impegno da parte degli uffici del Comune e di Area Blu per accelerare le procedure burocratiche e programmare gli interventi in modo da non penalizzare le attività scolastiche, già messe a dura prova dalla pandemia – sottolineano Fabrizio Castellari, vice sindaco ed assessore alla Scuola e Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori pubblici -. Questi lavori rientrano nel più vasto programma di interventi finalizzati al risanamento, alla sicurezza ed alla  rigenerazione energetica degli edifici scolastici di proprietà comunale, per i quali l’Amministrazione comunale ha messo a bilancio per il 2021 oltre 3,9 milioni di euro e complessivamente circa 14 milioni di euro di investimenti nel triennio 2021/2023». (r.cr.)

I DETTAGLI DEI LAVORI

Nella foto: lavori alla scuola primaria Campanella

A Imola completati i lavori alle scuole comunali «Ponticelli», «Rodari» e «Campanella»
Cronaca 11 Settembre 2021

11 settembre 2001, a Imola la cerimonia di commemorazione delle vittime dell’attentato alle Torri Gemelle

Oggi, sabato 11 settembre, alle 11, nel parco pubblico «Vittime dell’11 Settembre» in via Zambianchi, si svolgerà la cerimonia di commemorazione delle vittime dell’attentato alle Torri Gemelle avvenuto 20 anni fa. Verrà deposta una corona alla lapide che ricorda le vittime.

Interverranno Marco Panieri, sindaco di Imola, il vescovo monsignor Giovanni Mosciatti d i rappresentanti della Comunità Islamica di Imola. (r.cr.)

Nella foto: la targa nel parco «Vittime dell’11 settembre»

11 settembre 2001, a Imola la cerimonia di commemorazione delle vittime dell’attentato alle Torri Gemelle
Sport 10 Settembre 2021

Sette parate di ricordi, 200 Miglia di emozioni

Se è vero che non muore mai nulla che sia passato dal cuore, allora la «200 Miglia Revival» in programma domani, sabato 11, e domenica 12 settembre all’autodromo Enzo e Dino Ferrari è un chiaro, esplicito e caldo invito ad assaporare il piacere della memoria per chi l’ha vista almeno una volta quella leggendaria corsa.

Prepariamoci perciò a vivere un viaggio a ritroso nel tempo, accarezzati da quei ricordi dove a predominare erano le emozioni di vedersi e sentirsi sfrecciare davanti agli occhi moto che ancora oggi sembrano sogni divenuti realtà. In pista a Imola scenderanno 350 piloti nell’ambito delle sette parate non competitive: 200 Miglia, 100 Miglia, 50 Miglia, Coppa d’Oro, Endurance, Sidecar, Historic Fim, un gruppo quest’ultimo riservato solo a mezzi strettamente originali. A questi 350 se ne aggiungeranno altri 250 impegnati nelle prove libere.

Due le giornate nelle quali si potrà spalancare il gas in pista a cominciare dalle 8 fino alle 18.20, mentre i biglietti (12 euro o 20 il cumulativo per due giorni) si potranno acquistare su TicketOne o direttamente alle biglietterie nei pressi dell’autodromo. Per accedere all’evento sarà necessario esibire il green pass. (a.d.p.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 9 settembre.

Sette parate di ricordi, 200 Miglia di emozioni

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast