Imola

Sport 22 Settembre 2020

F.1 a Imola, dalle 18 di oggi semaforo verde per la prevendita dei biglietti. Tutti i prezzi e le norme anti-Covid da seguire

Oggi, dalle 18, tutti collegati online sul sito di ticketone per la prevendita dei 13.147 biglietti a giornata pronti ad essere venduti per il Gp di F.1, in programma a Imola il 31 ottobre e 1 novembre.

Per ottemperare alle norme anti Covid, come spiega Formula Imola, la società che gestisce l’Autodromo, «la vendita dei biglietti sarà esclusivamente online per evitare code e assembramenti. Non saranno presenti biglietterie al momento dell’evento. Saranno disponibili in vendita solo tribune con posti a sedere numerati e nominali, non saranno in vendita biglietti d’ingresso per il prato o altre zone di general admission». Non disponibili, inoltre, biglietti di abbonamento per i due giorni dell’evento, ma solo biglietto di un giorno, e sono previste riduzioni per gli U14.

I prezzi per vedere dal vivo la gara variano dai 160 euro della tribuna H (curva Rivazza) ai 550 euro dalla tribuna A coperta posta sulla griglia di partenza. Prezzi, invece, per il sabato delle prove. (per il tariffario completo clicca qui).Il titolare del biglietto potrà accedere dalle 9.30 del giorno di validità del proprio biglietto e dovrà lasciare il circuito a partire dalle ore 6 del giorno stesso. Non sarà possibile rientrare nel circuito dopo la fine di ogni giornata di evento. I biglietti hanno validità giornaliera e non è consentito pernottare in circuito. Gli spettatori dovranno indossare la mascherina dall’ingresso fino al raggiungimento del posto assegnato e ogni volta che ci si allontanerà da esso, compreso il momento del deflusso. Il titolare del biglietto potrà occupare esclusivamente il posto a lui assegnato. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il Gp di Imola del 2005

F.1 a Imola, dalle 18 di oggi semaforo verde per la prevendita dei biglietti. Tutti i prezzi e le norme anti-Covid da seguire
Cronaca 22 Settembre 2020

Imola 2020, Marco Panieri sindaco al primo turno. E anche a Faenza vince nettamente Massimo Isola

Marco Panieri è il nuovo sindaco di Imola. Il candidato del centrosinistra già certo della vittoria al primo turno a poco meno della metà dei seggi scrutinati. Panieri guida infatti con una percentuale del 57,06% (7.742 voti), davanti al candidato del centrodestra Daniele Marchetti (27,65%, 3.751 voti). Molto staccati la civica Carmen Cappello con il 7,3% (991 voti) e Ezio Roi del Movimento 5 Stelle con il 5,99% (813 voti). Chiude la classifica Andrea Longhi con il 2% (271 voti).

Già certo della vittoria anche Massimo Isola nella vicina Faenza. Il candidato di centrosinistra (che comprende in caso anche il Movimento 5 Stelle) a 35 sezioni su 57 è in testa con il 59,49% (10.884 voti), oltre 20 punti in più rispetto al principale avversario, Paolo Cavina, candidato di centrodestra, attualmente al 38,40% (7.026 voti). Poche manciate di voti sono andate invece agli altri due contendenti. (r.cr.)

Nella foto Isolapress l”esultanza di Marco Panieri e dei suoi sostenitori davanti alla sede elettorale

Imola 2020, Marco Panieri sindaco al primo turno. E anche a Faenza vince nettamente Massimo Isola
Imola 22 Settembre 2020

#Imola2020, chi sarà il nuovo sindaco? Lo spoglio delle schede in diretta

Ci siamo. Chiuse le votazioni, alle 9 di oggi è iniziato lo spoglio delle schede nelle 62 sezioni di Imola. Chi sarà il nuovo sindaco? Seguite i dati aggiornati sugli scrutini che il Comune renderà noto anche in tempo reale.

62 sezioni su 62: Daniele Marchetti 26,73% (9.569 voti); Marco Panieri 57,42% (20.558 voti); Carmen Cappello 7,54% (2.698 voti); Ezio Roi 6,30% (2.257 voti); Andrea Longhi 2,02% (723 voti) 

52 sezioni su 62: Daniele Marchetti 27,18% (8.114 voti); Marco Panieri 56,99% (17.011 voti); Carmen Cappello 7,46% (2.231 voti); Ezio Roi 6,29% (1.878 voti); Andrea Longhi 2,07 (617 voti) 

41 sezioni su 62: Daniele Marchetti 27,47% (6.239 voti); Marco Panieri 56,76% (12.894 voti); Carmen Cappello 7,55% (1.716 voti); Ezio Roi 6,14% (1.394 voti); Andrea Longhi 2,08 (472 voti) 

31 sezioni su 62: Daniele Marchetti 28,02% (4.765 voti); Marco Panieri 56,35% (9.582 voti); Carmen Cappello 7,43% (1.264 voti); Ezio Roi 6,12% (1.041 voti); Andrea Longhi 2,06 (351 voti) 

25 sezioni su 62Daniele Marchetti 27,65% (3.751 voti); Marco Panieri 57,06% (7.742 voti); Carmen Cappello 7,30% (991 voti); Ezio Roi 5,99% (813 voti); Andrea Longhi 2,00 (272 voti) 

17 sezioni su 62Daniele Marchetti 27,55% (2.387 voti); Marco Panieri 56,45% (4.891 voti); Carmen Cappello 7,66% (664 voti); Ezio Roi 6,04% (523 voti); Andrea Longhi 2,30 (199 voti) 

8 sezioni su 62: Daniele Marchetti 27,83% (1.128 voti); Marco Panieri 55,37% (2.244 voti); Carmen Cappello 8,19% (332 voti); Ezio Roi 6,27% (254 voti); Andrea Longhi 2,34 (95 voti) 

Nella foto: i cinque candidati sindaco

#Imola2020, chi sarà il nuovo sindaco? Lo spoglio delle schede in diretta
Sport 21 Settembre 2020

Mondiali ciclismo a Imola, la Regione apre agli spettatori sugli spalti dell’autodromo

Dopo il Gp di F.1, anche i Campionati mondiali di ciclismo, in programma dal 24 al 27 settembre a Imola, si svolgeranno alla presenza del pubblico sugli spalti dell’autodromo «Enzo e Dino Ferrari», seppur ovviamente in numero molto limitato rispetto alla capienza delle tribune del circuito. Potrà infatti esserci fino a un massimo di 2.246 spettatori, per rispetto delle norme sulla sicurezza.

E’ questo quanto prevede un’ordinanza firmata oggi dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che, accogliendo la richiesta presentata dagli organizzatori, concede una deroga al numero massimo di mille spettatori previsto negli impianti all’aperto per gli eventi sportivi di portata nazionale e internazionale. La deroga è stata concessa dopo che l’assessorato regionale alla Politiche per la salute ha concluso l’istruttoria sul piano per la sicurezza presentato dagli organizzatori stessi, che garantisce il pieno rispetto delle misure anti Covid: dal distanziamento all’uso obbligatorio della mascherina, dagli accessi controllati alla sanificazione e ai controlli fuori dalla struttura,  sulla base delle disposizioni dettate dalle «Linee guida regionali per la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi».

«Il soggetto gestore – precisa l’ordinanza – si deve impegnare alla corretta applicazione del protocollo nonché alla vigilanza sulla sua attuazione e deve garantire tutte le misure organizzative per evitare assembramenti durante l’accesso e il deflusso del pubblico all’impianto, la permanenza nel posto assegnato e l’accesso ai punti ristoro e ai servizi igienici». Il numero degli operatori di sicurezza impegnati nell’assistenza e monitoraggio delle misure è stabilito in un addetto ogni 150 spettatori. La vendita dei biglietti sarà esclusivamente on line e/o in prevendita e il soggetto gestore dell’impianto dovrà conservare per almeno 14 giorni copia degli elenchi nominativi di coloro che hanno acquistato i biglietti, rendendoli disponibili su richiesta alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing. (da.be.)

Foto tratta dl sito dell’autodromo di Imola 

Mondiali ciclismo a Imola, la Regione apre agli spettatori sugli spalti dell’autodromo
Cronaca 21 Settembre 2020

Oggi si celebra la XXVII giornata mondiale dell’Alzheimer, numeri e obiettivi dell’Ausl di Imola

Oggi, lunedì 21 settembre, ricorre la XXVII giornata mondiale dell’Alzheimer. Per la prima volta dopo tanti anni, però, non sarà celebrata con il consueto Convegno formativo organizzato dall’Associazione Alzheimer Imola in collaborazione con l’Azienda sanitaria. Questo però non ferma il lavoro della rete dei servizi costruita ed alimentata negli anni per sostenere i malati di demenza e le loro famiglie. «La pandemia ha fermato molteplici attività della nostra Associazione, anche se abbiamo sempre cercato di continuare a supportare le famiglie e i malati durante questo faticoso periodo – spiega Lucia Valtancoli, presidente dell”Associazione Alzheimer Imola – Da alcune settimane però gli sportelli di ascolto dell”Associazione hanno riaperto i battenti nella nostra sede dell”area ex Lolli (piano primo entrata dalla portineria di Piazzale G. Dalle Bande Nere 11) il sabato mattina dalle ore 9 alle ore 11 e presso Casa Cassiano Tozzoli il mercoledì dalle ore 16 alle ore 18. Anche Caffè Alzheimer ha ripreso le attività al Centro Sociale La Stalla, attenendosi scrupolosamente alle misure di prevenzione del contagio da Covid-19. Inoltre, L”Associazione sta vagliando per il nuovo anno l”attivazione di nuove opportunità dedicate agli ammalati ed ai loro famigliari, nuovi servizi che sarebbero dovuti  già partire nel 2020 e che la pandemia ha solo rinviato al 2021».

La collaborazione tra Ausl ed Associazione Alzheimer Imola sarà a breve suggellata da una convenzione che garantirà la realizzazione in forma integrata di percorsi di supporto alle persone con demenza e alle loro famiglie, sviluppando e qualificando gli interventi e favorendo la massima integrazione tra attività sanitarie, socio-sanitarie e di socializzazione. Tra le attività che sarà possibile potenziare, anche grazie ad un fondamentale contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, la valutazione neuropsicologica di secondo livello e le attività di stimolazione cognitiva per pazienti affetti da demenza di grado lieve o moderato.

Un altro obiettivo in agenda all’Azienda sanitaria è il rafforzamento del percorso diagnostico-terapeutico delle demenze, che ha nel Centro Disturbi Cognitivi aziendale il proprio punto di accesso principale. Nei primi 6 mesi del 2020, nonostante il Covid-19, il Centro Disturbi Cognitivi, che ha in carico oltre 1000 pazienti, ha eseguito 183 prime visite, definito 230 diagnosi di demenza e 71 di rischio di evoluzione in demenza. (da.be.)

Oggi si celebra la  XXVII giornata mondiale dell’Alzheimer, numeri e obiettivi dell’Ausl di Imola
Economia 21 Settembre 2020

Clai è tra le «Best Managed Companies» per il terzo anno consecutivo

Tra le aziende del territorio che, per la società di consulenza Deloitte, quest’anno si sono distinte tra le «Best Managed Companies», non c’è solo Florim. Per il terzo anno consecutivo la cooperativa agroalimentare imolese Clai è risultata tra le aziende che si sono distinte per strategia, competenze, impegno verso le persone e performance. «Questo premio – hanno spiegato Giovanni Bettini e Pietro D’Angeli, presidente e direttore generale di Clai – è anche un riconoscimento per le persone della “famiglia Clai”, che in questo anno straordinario per l”economia e la società, non si sono arrese, ma hanno reagito, mettendo in campo i valori che appartengono al Dna della cooperativa. Durante l’emergenza siamo stati vicini a clienti, agenti, fornitori e anche ai tanti soci allevatori e lavoratori, clienti e fornitori della regione Lombardia – continuano Bettini e D’Angeli -. Questo riconoscimento va anche loro, perché i momenti difficili si superano insieme e senza l’aiuto di tutti non avremmo mai raggiunto i risultati che ci hanno portato a vincere il premio». La Cooperativa di Imola è stata premiata, oltre per le sue performance, anche per la sua capacità di gestire in modo ottimale, durante il 2020, alcuni fattori chiave per lo sviluppo e la crescita delle aziende, come la strategia aziendale, le competenze distintive, l’impegno verso le persone, il controllo direzionale e la Corporate social responsibility e l’innovazione. (lo.mi.)

Da sinistra, Giovanni Bettini e Pietro D’Angeli, davanti alla nuova sala polivalente accanto alla sede Clai a Villa La Babina

Clai è tra le «Best Managed Companies» per il terzo anno consecutivo
Cronaca 21 Settembre 2020

Mondiali ciclismo a Imola, da oggi la postazione mobile «Drive through» per i tamponi ai team nazionali in arrivo

A pochi giorni dal Mondiale di ciclismo, in programma a Imola dal 24 al 27 settembre, il Comitato Organizzatore Locale si è attivato con la Regione Emilia-Romagna e il sistema sanitario regionale affinché tutto si potesse svolgere nelle massime condizioni di sicurezza.

Da, oggi, lunedì 21, a giovedì 24 settembre sarà infatti attiva a Imola una postazione mobile «drive through», un servizio di test Pcr (tampone nasofaringeo) messo a disposizione dei team internazionali in arrivo in città per i Campionati del Mondo di ciclismo, di atleti e staff, per raccogliere i campioni necessari ai test da effettuare tre giorni prima di ogni gara, nel pieno rispetto dei protocolli dettati dall”UCI per il mantenimento delle cosiddette «bolle» di protezione, e garantire così il regolare svolgimento della rassegna iridata.

Si è trattata di una vera e propria corsa nella corsa: in tre settimane, con l”impegno del Comitato Organizzatore e della Regione Emilia-Romagna, è stato possibile mettere in piedi un sistema di sicurezza adeguato ai tempi e ai protocolli, in uno spazio di circa 1.000 metri quadrati messo a disposizione dalla società Allestimenti e Pubblicità di Imola. (da.be.)

Immagine di BettiniPhoto

Mondiali ciclismo a Imola, da oggi la postazione mobile «Drive through» per i tamponi ai team nazionali in arrivo
Cronaca 21 Settembre 2020

Ausl di Imola, 1.167 infermieri a concorso per un posto a tempo indeterminato

Un esercito di infermieri arriverà da tutta Italia all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, dove da oggi, lunedì 21, al 25 settembre si svolgerà il concorso pubblico indetto in modo congiunto dalle Aziende Usl di Imola e Bologna, dall’Azienda ospedaliero universitaria – Policlinico Sant’Orsola Malpighi e dall’Istituto ortopedico Rizzoli.

Sono infatti 11.004 i candidati ammessi alla selezione, a fronte di 4 posti a tempo indeterminato, uno per ogni struttura che aderisce al bando. In lizza per l’Ausl di Imola ci sono 1.167 candidati, 2.976 quelli per l’Azienda Usl di Bologna, 6.029 per l’Azienda Ospedaliero universitaria e 832 per l’Istituto ortopedico Rizzoli. Il concorso consentirà di formulare quattro distinte graduatorie (una per ogni polo ospedaliero), che verranno utilizzate per coprire anche i posti che si renderanno vacanti nell’arco temporale di validità delle graduatorie (due anni) e nel rispetto dei piani triennali dei fabbisogni di personale. Saranno invece un centinaio gli operatori delle aziende che sovrintenderanno all’accesso e allo svolgimento delle prove, per ogni singola giornata.

I candidati, suddivisi nelle diverse giornate secondo l’ordine alfabetico, sosterranno nella stessa giornata le due prove previste dal bando, scritta e pratica, a cui seguirà in un secondo tempo anche una prova orale. La prova scritta potrà consistere nella soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla sulla professione specifica dell’infermiere e la prova pratica prevede soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla volti alla verifica delle conoscenze delle tecniche e delle prestazioni infermieristiche e assistenziali o alla risoluzione di casi assistenziali.

Gli esiti delle prove, nonché l’elenco dei candidati ammessi alla prova orale, con indicato a fianco di ciascuno il luogo, il giorno e l’orario di convocazione, saranno disponibili dal 19 ottobre sui siti delle Aziende sanitarie. Il concorso si svolgerà a quasi un anno di distanza dal momento in cui gli aspiranti infermieri hanno presenta- to la loro candidatura. Da bando, infatti, il termine per presentare le domande era il 17 ottobre 2019. Poi la pandemia ha fatto slittare più volte le date delle prove, prima a febbraio, poi a maggio. Ora finalmente il momento tanto atteso è arrivato. (lo.mi.)

Foto Isolapress

Ausl di Imola, 1.167 infermieri a concorso per un posto a tempo indeterminato
Cronaca 20 Settembre 2020

Elezioni 2020, si è chiusa la prima giornata di voto. A Imola l'affluenza supera nettamente il 50%

Si è chiusa la prima giornata di voto relativo al referendum confermativo sulla riduzione del numero dei parlamentari e, per quanto riguarda Imola, per eleggere il nuovo sindaco e il consiglio comunale dopo il lungo commissariamento seguito alle dimissioni dell”ex sindaca Manuela Sangiorgi. Alta l”affluenza parziale a Imola, dove il referendum ha registrato una percentuale del 54,58, 15 punti sotto al 69,39 delle Regionali del 26 gennaio, quando si votava però nella sola giornata di domenica. In questa occasione, lo ricordiamo infatti, l”affluenza domenicale rappresenta un dato parziale, poiché causa Coronavirus e per evitare assembramenti ai seggi le operazioni di voto si svolgono in due giorni. Più bassa, come nelle precedenti due rilevazioni, la percentuale relativa alle Comunali (52,63%), ma il motivo è ravvisabile nella diversa base elettorale rispetto al referendum. Il dato assoluto dei votanti è infatti leggermente superiore: 29.108 quelli delle Comunali, 29.044 quello del referendum confermativo.

Per quanto riguarda il resto del circondario imolese, la percentuale più alta di votanti è quella di Castel San Pietro Terme con il 44,67% degli aventi diritto, seguita a breve distanza da Castel Guelfo (44,16%). Sotto al 40% Dozza, che si è fermata al 39,45%, per una percentuale media per comune, Imola compresa, del 43,5% degli aventi diritto. Venendo alle percentuali, questo il riepilogo dopo la prima giornata: Borgo Tossignano 40,94, Casalfiumanese 41,86, Castel del Rio 37,14, Castel Guelfo 44,16, Castel San Pietro 44,67, Dozza 39,45, Fontanelice 43,43, Imola 54,58, Medicina 42,57, Mordano 46,57. Aggiungiamo, per restare nel nostro territorio, il dato di Ozzano Emilia, che è del 44,24%. Le urne riaprono alle 7 di lunedì 21 settembre: si può votare fino alle 15. (mi.ta.)

Votanti alle 12

Votanti alle 19

Nella foto di Marco Isola/Isolapress quattro candidati a sindaco al voto con la mascherina: dall”alto a sinistra in senso orario Marco Panieri, Daniele Marchetti, Carmen Cappello e Andrea Longhi. Al centro Ezio Roi, l”unico che non ha votato a Imola perché residente a Budrio

Elezioni 2020, si è chiusa la prima giornata di voto. A Imola l'affluenza supera nettamente il 50%
Sport 20 Settembre 2020

F.1 a Imola, da martedì 22 settembre via alla prevendita dei biglietti

Grazie all’ordinanza della Regione Emilia-Romagna, l’autodromo Enzo e Dino Ferrari avrà la possibilità di ospitare 13.147 spettatori per ogni giornata del prossimo Gp di F.1, in programma da sabato 31 ottobre (qualifiche) a domenica 1 novembre (giorno della gara).

Per questo, da martedì 22 settembre, Formula Imola aprirà la prevendita dei biglietti per la prima edizione del «Formula 1 Emirates Gran Premio dell’Emilia-Romagna». I biglietti saranno disponibili online dalle 18 sul sito di Ticketone.

Nei prossimi giorni, sui canali ufficiali social e web dell’Autodromo, verranno inoltre comunicate le regole previste in materia sanitaria anti-covid per l’accesso e la presenza in totale sicurezza nelle zone adibite al pubblico. «Dopo il ritorno del pubblico al Mugello e Misano, Imola può godere di un’occasione di ritorno alla quasi normalità, festeggiando con il rispetto delle regole ed in assoluta sicurezza grazie agli enormi spazi a disposizione, un evento iconico e leggendario atteso da ben quattordici anni – ha commentato il presidente di Formula Imola, Uberto Selvatico Estense -. Una grande opportunità per dimostrare al mondo la capacità di fronteggiare la grave crisi con intelligenza e presa di coscienza di un futuro che potrebbe essere segnato ancora per un po’ di tempo da queste regole, senza rinunciare tuttavia a vivere. Quale occasione migliore quindi per tutti gli appassionati, di godersi uno spettacolo unico caratterizzato dalla presenza di adrenalina e di tecnica sportiva automobilistica in regime di massima sicurezza, sugli spalti dell”Autodromo di Imola con posti opportunamente distanziati, raggiungibili tramite accesso regolato da percorsi e parcheggi dedicati ai possessori dei biglietti. La Regione Emilia Romagna ed il territorio ancora una volta si dimostrano precursori ed innovatori, così come fu all”inizio di questa bellissima avventura chiamata Autodromo, grazie alla lungimiranza della politica che decise allora come oggi di investire, per uscire dalla grave crisi post bellica, in questo insostituibile contenitore di sogni». (da.be.)

F.1 a Imola, da martedì 22 settembre via alla prevendita dei biglietti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast