Imola

Cronaca 16 Giugno 2022

Tentata estorsione, a processo l’ex calciatore di serie A Davide Bombardini

Guai per l’ex calciatore di serie A e ora imprenditore Davide Bombardini. Il 47enne imolese (compirà 48 anni il prossimo 21 giugno), che in carriera ha giocato, tra le altre squadre, con le maglie di Bologna, Palermo, Roma, Salernitana e Atalanta è stato rinviato a giudizio per tentata estorsione perché avrebbe, secondo l”accusa, provato ad ottenere da una 59enne in modo illecito e con minacce 100 mila euro. A stabilirlo il gup di Milano Lorenza Pasquinelli, che ha accolto la richiesta di processo formulata dal pm Leonardo Lesti anche nei confronti di due ultrà dell’Inter. Processo che inizierà il 13 ottobre davanti all’ottava sezione penale del Tribunale di Milano.

Secondo quanto ricostruito, i tre avrebbero tentato di costringere la vittima con le minacce a farsi consegnare la somma di denaro, nonostante l’uomo che avrebbe subito il presunto tentativo di estorsione non avesse alcun debito nei confronti dell”ex centrocampista, dato che aveva gli aveva già corrisposto il saldo relativo all”acquisto delle quote sociali della «Milano Procaccini srl», un’impresa edile che Bombardini deteneva. I tre, sempre secondo l”accusa, il 28 novembre 2018 si sarebbero recati in un cantiere a Milano dove il 59enne lavorava per chiedere i soldi sempre con toni aggressivi e intimidatori. Al rifiuto della vittima gli altri due uomini gli avrebbero fatto capire che quei soldi in realtà spettavano a loro, perché Bombardini sarebbe stato a sua volta loro creditore. Minacce proseguite anche per telefono nei giorni successivi fino alla denuncia presentata dall’uomo alle forze dell’ordine che ha fatto partire le indagini. (r.cr.)

Foto dalla pagina Instagram di Davide Bombardini

Tentata estorsione, a processo l’ex calciatore di serie A Davide Bombardini
Cronaca 16 Giugno 2022

«Fiera agricola del Santerno», domani al via la decima edizione

Tutto pronto a Imola per l’apertura dei cancelli domani, venerdì 17 giugno (ore 18), nel parco di Sante Zennaro della decima edizione della «Fiera Agricola del Santerno», un’occasione per portare la campagna in città e far incontrare il mondo agricolo con le famiglie.

Un gradito ritorno, dopo due anni di pausa causa l’emergenza Covid, per la rassegna che rimarrà aperta, sempre ad ingresso gratuito, domani dalle 18 alle 23; sabato 18 giugno dalle 9 alle 23 e domenica 19 giugno dalle 9 alle 21. L’inaugurazione ufficiale si terrà domani alle ore 18,30, alla presenza del sindaco Marco Panieri, dell’assessore allo Sviluppo Economico-Agricoltura Pierangelo Raffini, della delegata dalla Regione Emilia Romagna, la consigliera Francesca Marchetti, del presidente del Consorzio del Canale dei Mulini di Imola, Giordano Zambrini e dei rappresentanti delle associazioni agricole. Verrà poi impartita la benedizione da parte del vescovo Monsignor Giovanni Mosciatti. Interverrà anche l’ex assessore all’Agricoltura, Monica Campagnoli, che ideò la manifestazione ed ha accolto l’invito degli organizzatori ad essere presente. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola all’interno dello «Speciale» Agricoltura.

Foto dal Comune di Imola

«Fiera agricola del Santerno», domani al via la decima edizione
Cronaca 16 Giugno 2022

Insulta e mette le mani addosso ai genitori adottivi per i soldi, 23enne in carcere

Per farsi dare dei soldi dai genitori adottivi, anche circa 5 mila euro, era arrivato a minacciarli, insultarli e perfino mettergli le mani addosso, oltre a rompere oggetti per casa davanti al loro rifiuto. La storia arriva da Imola, con protagonista un 23enne, alla fine denunciato dalla coppia dopo che la situazione, andata avanti così da novembre allo scorso aprile, era diventata insostenibile. E così, come deciso dal giudice, dal 13 giugno per il giovane si sono aperte le porte del carcere. (r.cr.)

Foto d’archivio

Insulta e mette le mani addosso ai genitori adottivi per i soldi, 23enne in carcere
Sport 15 Giugno 2022

La Vsv Imola è promossa in serie B, la dedica del presidente Stefano Loreti

Con la vittoria in gara-3 contro Ferrara domenica la Vsv ha centrato la promozione in serie B, casa storica dei gialloneri imolesi. Entusiasta il presidente Stefano Loreti: «La dedico a Sergio Piattesi, «Gnacci» Castaldi e Luigi Dall’Alpi». (r.s.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 16 giugno.

Nella foto: la festa dopo il suono della sirena

La Vsv Imola è promossa in serie B, la dedica del presidente Stefano Loreti
Cronaca 14 Giugno 2022

Aggressioni ai sanitari, forze dell’ordine più presenti: il piano di Comune e Ausl dopo l’incontro col Prefetto

Più cooperazione tra le forze dell’ordine, presenza  rafforzata nell’arco della gionata, un gruppo di lavoro per mettere a punto percorsi ad hoc per i cittadini che mani-festano comportamenti lesivi verso la comunità. È questo in sintesi l’esito del tavolo di lavoro riunitosi oggi per discutere e programmare le azioni di prevenzione e contrasto degli atti di violenza e delle aggressioni contro gli operatori sanitari dell’Azienda Usl di Imola.

Un incontro resosi necessario, come anticipato dal sabato sera della scorsa settimana, dopo gli ultimi episodi che hanno visto due casi gravi di aggressione ai danni degli operatori del front office dell’ospedale e del Pronto soccorso. In accordo  con quanto stabilito nei giorni scorsi con la Prefettura di Bologna, i rappresentanti di Comune, forze dell’ordine, Asp e Azienda sanitaria hanno deciso per prima cosa che il tavolo su questo tema sarà permanente e si riunirà in seguito per analizzare l’efficacia degli interventi stabiliti. (r.cr.)

Approfondimento su «sabato sera» del 16 giugno.

Aggressioni ai sanitari, forze dell’ordine più presenti: il piano di Comune e Ausl dopo l’incontro col Prefetto
Cronaca 14 Giugno 2022

Nasconde droga in camera da letto e a casa della nonna, la polizia denuncia un 24enne

Nell’ambito dell’attività di prevenzione, la polizia di Imola ha denunciato un 24enne, incensurato, per detenzione di sostanze stupefacenti e porto di oggetti atti a offendere. Lo scorso 11 giugno, gli agenti, coadiuvati dall’unità cinofila della questura di Bologna, hanno fermato il giovane a bordo della sua auto nel quartiere Pambera, sequestrando il coltello a serramanico con porto vietato che hanno trovato nel suo zaino.

«Dalla successiva perquisizione della sua abitazione – fanno sapere dalla polizia – sono stati trovati nell’armadio della camera da letto 110,5 grammi di sostanze stupefacenti e 2.240 euro in banconote di vario taglio, mentre in cucina è stata trovata una bilancia di precisione, assieme a materiale per il confezionamento delle dosi».

La perquisizione è poi proseguita nell’abitazione della nonna, dove il giovane era spesso ospite. «Nascosta nel controsoffitto in cartongesso del pianerottolo, davanti al portoncino d’ingresso dell’alloggio, è stata trovata una busta in cellophane con altri 180 grammi di stupefacenti». (lo.mi.)

Foto dalla polizia

Nasconde droga in camera da letto e a casa della nonna, la polizia denuncia un 24enne
Cronaca 14 Giugno 2022

Al Centro sociale «Tarozzi» di Sesto Imolese inaugurate strutture e gestione del bar

Doppia inaugurazione, sabato scorso, al Centro sociale «Tarozzi» di Sesto Imolese. Sono stati infatti inaugurate le nuove strutture dopo i lavori di ampliamento e la riapertura del bar, oggi denominato «SoleLuna», con la nuova gestione.
Alla cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, gli assessori al Welfare, Daniela Spadoni e alle attività economiche, Pierangelo Raffini, il presidente del Centro sociale, Davide Cavina, la titolare della nuova gestione del bar, Emmanuelle Polo, il presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani e il vice presidente del Consiglio comunale, Nicholas Vacchi. I lavori di ampliamento sono stati realizzati fra il 2018 e il 2019, poi a causa della pandemia la loro inaugurazione è stata posticipata, fino a sabato scorso. L’intervento ha avuto un costo complessivo, finanziato dal Comune di Imola, di circa 640 mila euro. (r.cr.)

Foto dell’inaugurazione

Al Centro sociale «Tarozzi» di Sesto Imolese inaugurate strutture e gestione del bar
Cronaca 14 Giugno 2022

Avis, a Imola un concerto e un libro per la Giornata mondiale del donatore

Ricordarsi di loro per ringraziarli, ribadire il valore di un gesto di grande altruismo e far sì che sempre più persone, a partire dai giovani, ne seguano l’esempio. Questo il senso della Giornata mondiale dei donatori di sangue, istituita nel 2004 dall’Organizzazione mondiale della Sanità e che si celebra oggi, 14 giugno.

Anche l’Avis di Imola vuole sottolineare l’importanza di questa giornata e, per l’occasione, ha organizzato due eventi. Stasera alle ore 21 nel cortile di palazzo Monsignani a Imola si terrà il concerto dal titolo «Omaggio al Maestro Ennio Morricone» (ingresso libero, fino a esaurimento posti). Luigi Moscatello (pianoforte), Paola Tarabusi e Fulvio Fiorio (flauto), Francesco Cervellati (contrabbasso) e Gabriele Fiorio (percussioni) ricorderanno le musiche di un grande compositore che hanno arricchito film entrati nella storia della cinematografia mondiale.

Durante l’intervallo, inoltre, sarà presentato il libro Avis Imola. Una grande storia, scritto da Alessandra Giovannini e pubblicato da Bacchilega Editore.
Un volume che racconta a storia dell’Avis di Imola, i personaggi, le iniziative, i fatti che sono stati protagonisti di una storia nata ufficialmente il 9 dicembre del 1947 grazie a Romeo Galli, primario di chirurgia dell’Ospedale civile di Imola, figlio di Romeo Galli senior, noto bibliotecario e cooperatore imolese, ma che ha avuto il suo avvio due anni prima. (r.cr.)

Nella foto: la copertina del libro

Avis, a Imola un concerto e un libro per la Giornata mondiale del donatore
Economia 12 Giugno 2022

TeaPak premiata a Washington con Google e Intel per il rispetto delle diverse culture dei dipendenti

Nuovo prestigioso riconoscimento per l’azienda imolese TeaPak, che miscela e confeziona tisane biologiche a marchio Yogi Tea. Lo scorso 23 maggio a Washington Dc è stato assegnato il Corporate Religious equity, diversity & inclusion index award «per l’impegno quotidiano e le azioni messe in atto per facilitare l’integrazione religiosa e il rispetto delle differenti culture che abbiamo il privilegio di annoverare tra i nostri dipendenti» annuncia l’azienda sulla propria pagina Facebook. TeaPak, premiata dalla Religious freedom&business foundation (Rfb), era l’unica realtà interamente europea ad essersi qualificata tra le aziende vincenti, alla presenza di numerosi altri gruppi internazionali di rilievo, tra cui American Airlines, Paypal, Google e Intel. (r.e.)

Foto d’archivio tratta dalla pagina Facebook Teapak srl Sb

TeaPak premiata a Washington con Google e Intel per il rispetto delle diverse culture dei dipendenti
Sport 12 Giugno 2022

Juvenilia, 70 anni di vita insieme: «È una famiglia, ne andiamo fieri»

Settant’anni e non sentirli. La Juvenilia è in gran forma e guarda al futuro con gli occhi dei bambini, come quelli che insieme ad almeno tre generazioni di imolesi lo scorso 31 maggio hanno festeggiato lo storico anniversario alla Casa del Fanciullo.

Sette decadi di palloni, allenamenti, partite, docce, gol, pali, traverse, gioie, amarezze, amicizie, litigi. Insomma, vita. Non sappiamo come giudicherebbe oggi la sua creatura il fondatore don Giulio Minardi, ma pare che di quella realtà nata per far giocare i ragazzi del quartiere Marconi e dell’orfanotrofio di Santa Caterina sia rimasto molto, sicuramente la voglia di vivere il calcio per quello che è: un sano divertimento. «È stata una bellissima giornata – racconta il presidente Maurizio Migliori -, c’era tanta gente, quasi 400 persone: facce vecchie, nuove, mancavano davvero in pochi. A testimoniare che se anche per qualche tempo ci si perde, poi le belle esperienze e i legami nati su questi campi ci fanno ritrovare». (al.mar.)

L’intervista su «sabato sera» in edicola.

Foto della festa

Juvenilia, 70 anni di vita insieme: «È una famiglia, ne andiamo fieri»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA