Medicina

Cronaca 13 Dicembre 2018

Rimborsi a 14 famiglie medicinesi per l'abbattimento delle barriere architettoniche grazie ai fondi del Governo Gentiloni

Entro il 31 dicembre 2018 a Medicina saranno rimborsate 14 famiglie di portatori di handicap che hanno sostenuto spese per abbattere le barriere architettoniche in casa, per un totale di quasi 55.000 euro.

La notizia è comunicata direttamente dall”Amministrazione comunale, che annuncia l”avvenuta erogazione dei fondi nazionali per l”eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, che non venivano erogati dal 2003. Questi fondi sono frutto di uno stanziamento di 180 milioni di euro deciso dal Governo Gentiloni. Di questi, oltre 29 milioni sono stati destinati all”Emilia Romagna.

Per il Comune di Medicina, come detto, l”avvenuta erogazione apre la possibilità di liquidare le 14 posizioni aperte, ma anche «le restanti richieste presenti nella graduatoria nazionale –  precisa l”Amministrazione – saranno quasi totalmente liquidate con lo stanziamento dei fondi già previsti per l’anno 2019 dalla legge stessa». Quanto alla graduatoria regionale, questa viene evasa annualmente grazie all”attuazione della legge regionale 24 del 2001, che nel 2018 assegna a Medicina altri 14.000 euro per il 2018.

«Dopo quasi 15 anni di vuoto – è il commento del vicesindaco Matteo Montanari – nel Bilancio 2017 il Governo Gentiloni ha finalmente rifinanziato il fondo nazionale per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. Questi fondi, molto attesi dai cittadini, copriranno buona parte delle richieste. Anche la vicepresidente della Regione, Elisabetta Gualmini, ha lavorato all”istituzione di un fondo analogo finanziato con risorse regionali per supplire alle mancanze regionali e questo ha dato una celere risposta alle richieste degli ultimi anni. Ma erano tante le richieste di contributi più vecchie bloccate da oltre dieci anni avendo accesso solo alla graduatoria nazionale. Quello sulle barriere architettoniche e sull”accessibilità – conclude Montanari – è un impegno che l”Amministrazione comunale di Medicina intende proseguire con forza».

La foto è tratta dalla pagina Facebook del Comune di Medicina

Rimborsi a 14 famiglie medicinesi per l'abbattimento delle barriere architettoniche grazie ai fondi del Governo Gentiloni
Cronaca 12 Dicembre 2018

La Protezione civile di Medicina compie 10 anni, grande festa per i volontari insieme al sindaco

I volontari della Protezione civile di Medicina hanno festeggiato in questi giorni il loro decimo compleanno. Per l”occasione si è tenuta una cena al Centro Ca” Nova, alla presenza di tantissimi ospiti.

La realtà della Protezione civile di Medicina, nata come locale, negli ultimi anni ha svolto un prezioso servizio in zone colpite da calamità su tutto il territorio nazionale.

La cena, oltre a festeggiare la ricorrenza, è servita anche come attività di autofinanziamento: i proventi della serata saranno infatti utilizzati dalla stessa associazione per le sue necessità.

Nella foto la serata di celebrazione del 10° anniversario con il sindaco Onelio Rambaldi

La Protezione civile di Medicina compie 10 anni, grande festa per i volontari insieme al sindaco
Sport 10 Dicembre 2018

Maltratta la convivente e poi si scaglia su suoceri e figli, arrestato 32enne a Medicina

Maltrattamenti in famiglia aggravati. E” questa l”accusa rivolta dai carabinieri di Medicina ad un 32enne del posto. Il fatto è accaduto l’altra notte, dopo che ai militari è giunta una telefonata da parte di una donna che riferiva di essere stata svegliata da una 39enne con un bambino in braccio di poco più di un anno.

Quest”ultima aveva bussato ripetutamente alla porta della vicina, pregandola di farla entrare per fuggire dal compagno violento che l”aveva aggredita. Pochi minuti dopo una pattuglia dei carabinieri ha raggiunto l”abitazione della donna, trovando al suo interno la vittima in evidente stato di shock. La 39enne ha così riferito di essere stata maltrattata dal convivente per futili motivi e che l”uomo poi, non soddisfatto, si sarebbe scagliato anche contro i suoceri e i due figli minorenni.

Il 32enne, non nuovo a simili comportamenti nei confronti della compagna a quanto pare senza mai essere denunciato, è stato arrestato e portato nel carcere di Bologna. (d.b.)

Nella foto: i carabinieri di Medicina

Maltratta la convivente e poi si scaglia su suoceri e figli, arrestato 32enne a Medicina
Cronaca 5 Dicembre 2018

Vede tre uomini sospetti girare attorno al capannone, titolare di una ditta di Medicina colpito con un pugno

I titolari di una ditta di Medicina hanno notato due uomini che giravano attorno al capannone della ditta. Sono usciti e li hanno inseguiti ma è arrivato un terzo che ha colpito con un violento pugno al volto uno dei due titolari. E’ accaduto venerdì scorso in via Fabbri. I due soci si sono attardati in azienda e sulle 19 hanno visto le due figure muoversi furtivamente fuori dall’edificio. A quel punto sono usciti in cortile e hanno chiesto agli estranei cosa stessero facendo, le due figure hanno iniziato a scappare, ad un certo punto dal buio è sbucato il terzo che ha sferrato il pugno, poi si è dileguato insieme agli altri. 

Questa la ricostruzione dei carabinieri che stanno cercando di dare un volto e identificare i tre uomini, molto probabilmente dei ladri che pensavano di poter approfittare del buio e di un capannone già vuoto oppure stavano facendo un sopralluogo con l’intenzione di agire in un secondo momento. Per ora le informazioni sono scarne, la ditta non ha telecamere ma i militari sperano di recuperare qualche immagine da altri apparecchi di videosorveglianza dei dintorni. (l.a.) 

Vede tre uomini sospetti girare attorno al capannone, titolare di una ditta di Medicina colpito con un pugno
Cronaca 4 Dicembre 2018

Il progetto della ciclabile di Villa Fontana ha ottenuto un contributo dalla Regione di 400 mila euro

Buone notizie per la frazione di Villa Fontana. Il progetto di 2,5 chilometri di ciclabile, presentato dal Comune di Medicina, è stato inserito tra i 29 finanziati dalla Regione (su 86 presentati). Per la precisione è risultato quindicesimo e ha ottenuto 400 mila euro di contributo su un totale di 800 mila.

Il bando, complessivamente, metteva a disposizione 9 milioni per il potenziamento della mobilità ciclopedonale regionale e Medicina si è aggiudicata l’importo massimo presentando una progettazione condivisa con il Consiglio comunale e soprattutto con la Consulta della frazione.

Il tracciato, che dovrà essere appaltato entro il 2019, parte dalla scuola elementare nuova di Villa Fontana e arriva fino a via del Piano. Questa ciclabile è pensata per integrarsi con le altre esistenti (come il tratto da via Bergianti fino a via Fava, recentemente riqualificato) o a quelle in via di realizzazione (come quella compresa nella riqualificazione dell’ex stazione ferroviaria). In sostanza una ciclovia che arriverà fino a Ganzanigo passando per Medicina, già inserita nel Biciplan della Città Metropoli-tana come itinerario cicloturistico di valore regionale.

L”articolo completo è su «sabato sera» del 29 novembre

Nella foto lavori in corso per la ciclabile dietro l”ex stazione verso Ganzanigo

Il progetto della ciclabile di Villa Fontana ha ottenuto un contributo dalla Regione di 400 mila euro
Cultura e Spettacoli 1 Dicembre 2018

A Medicina i bambini possono spiccare «Il volo» con la fantasia a teatro

Uno spettacolo stralunato e giocoso che vuole essere un omaggio a Gustav Mesmer, l’Icaro di Lautertal, che tentò di realizzare una bicicletta in grado di volare. È Il volo, spettacolo consigliato dai 4 ai 10 anni, in scena domenica 2 dicembre alle 16.30 al Magazzino Verde di Medicina, nel parco delle Mondine. Prodotto da La Baracca – Testoni Ragazzi e diretto da Bruno Cappagli e Stefano Filippini, racconta la storia di Gustavo, costruttore di macchine speciali, e Gioacchino, che sogna di volare col solo aiuto del vento. Dalla discarica in cui vivono, Gioacchino trascinerà Gustavo a scoprire la forza delle correnti d’aria, mentre Gustavo insegnerà all’amico l’efficacia, la precisione e la forza della meccanica. Insieme, aiutati dalla forza del desiderio e dell’immaginazione, costruiranno una macchina volante… ma riusciranno a spiccare il volo?

Biglietto 6 euro, ridotto 5 (fino ai 14 anni e soci Coop Reno). Info: 051/4153718 (da martedì a venerdì ore 14-17), www.medicinateatro.it.

Nella foto un”immagine dello spettacolo

A Medicina i bambini possono spiccare «Il volo» con la fantasia a teatro
Sport 28 Novembre 2018

Calcio giovanile, cartellino verde per un Medifossa da fair-play. Il commento del direttore generale Cristian Moroni

Dimenticatevi per un attimo le brutture della «tentata» finale di Coppa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors o, limitandoci a ciò che succede all’interno del rettangolo verde, simulazioni, colpi a palla lontana e altre miserie che troppo spesso danneggiano il mondo del calcio. Provate adesso a rifarvi la bocca con un piccolo gesto di sportività che fa ben sperare, soprattutto perché compiuto da ragazzini di 13 anni.

Il fatto risale alla grigia mattinata di domenica 18 novembre quando, durante la sfida tra Barca Reno e Medicina Fossatone, valida per il campionato Giovanissimi Interprovinciali, l’arbitro, sul punteggio di 2-0 per il Medifossa, ha assegnato il secondo rigore consecutivo ai giallorossi nel giro di 5 minuti. All’unisono i giocatori di entrambe le squadre dicono al direttore che il fallo è inesistente, ma questo non sente ragioni e convalida la decisione. «A quel punto il nostro rigorista, d’accordo coi compagni, si è diretto sul dischetto e ha calciato di proposito il rigore fuori dalla porta, rifiutando i vantaggi di una decisione palesemente ingiusta – spiega il direttore generale del Medicina Fossatone, Cristian Moroni -. Per noi si è trattato di un gesto di correttezza, che riteniamo debba essere abbastanza normale, ma la cosa si è sviluppata in modo da emozionare tutti i presenti, anche perché i ragazzini subito dopo si sono abbracciati. Insomma, è stato un bel momento. In serata quelli del Barca hanno raccontato sul loro sito la storia ed è partito il tam-tam mediatico, siamo stati contattati anche dalla Rai, la Federazione ha dato il cartellino verde della lealtà sportiva al ragazzo e venerdì scorso, a Bologna, lo ha premiato in occasione del sorteggio dei gironi del prossimo campionato Europeo Under 21, che si terrà in Italia. I Giovanissimi di quella squadra sono quasi tutti del 2005, nati e cresciuti col progetto di fusione che ci ha fatto diventare il Medicina Fossatone. C’è chi dice che è facile essere generosi quando vinci 2-0, ma io sono convinto che sarebbe stato lo stesso anche sull’1-1: per la società sono un orgoglio, un grazie agli allenatori e allo staff, bravi a trasmettere quella sportività che deve sempre essere alla base della nostra attività». (Alessandro Marchetti)

Nella foto: il giovanissimo del Medifossa che volontariamente ha sbagliato il calcio di rigore

Calcio giovanile, cartellino verde per un Medifossa da fair-play. Il commento del direttore generale Cristian Moroni
Cronaca 28 Novembre 2018

Assegnati i primi 13 orti sociali a Medicina, bando ancora aperto per gli ultimi cinque disponibili

Il Comune di Medicina ha assegnato i primi 13 orti sociali sul totale di 18 a disposizione in via delle Fragole. 

L”obiettivo dell”iniziativa, spiegano dal Comune, è «quello di creare una nuova occasione di socialità e promuovere stili di vita collaborativi». Inoltre, il bando stabilisce che sia costituita una associazione tra tutti gli assegnatari, al fine di avere un unico referente che li rappresenti, avere la possibilità di migliorare le loro attività e per  partecipare ai bandi per ottenere ulteriori contributi.

Tutti gli appezzamenti sono delle dimensioni di 6×5 metri e i lotti ancora liberi saranno destinati a chi farà domanda secondo i termini del bando, che è tuttora aperto. Le domande saranno immediatamente accolte, secondo l”ordine di arrivo, purché i richiedenti siano in regola con i requisiti previsti: residenza a Medicina, età compresa tra 18 e 35 anni oppure superiore ai 60, non possedere un”occupazione, assenza di morosità sia nei confronti del Comune che degli enti che svolgono servizi per conto della stessa Amministrazione e il fatto di non avere a disposizione altri terreni oppure orti coltivabili.

La durata della concessione è di due anni rinnovabili purché permangano i requisiti per l”assegnazione. 

Sullo stesso argomento leggi anche l”articolo relativo alla pubblicazione del bando.

Per informazioni: www.comune.medicina.bo.it.

Nella foto il vicesindaco Matteo Montanari e l”assessore alle Politiche sociali Dilva Fava con il gruppo degli assegnatari

Assegnati i primi 13 orti sociali a Medicina, bando ancora aperto per gli ultimi cinque disponibili
Cultura e Spettacoli 23 Novembre 2018

A Medicina uno spettacolo per bambini che parla di speranza, natura e terra

Il secondo appuntamento della stagione 2018/2019 del Magazzino Verde, lo spazio dedicato alle arti performative per l’infanzia e la gioventù di Medicina, avviene di sera: venerdì 23 novembre alle 21, infatti, è in scena Il cerchio dei ciliegi de La Baracca – Testoni Ragazzi, uno spettacolo per bambini e bambine da 8 a 13 anni sulla storia di un uomo che ha creato una vera e propria foresta, «nato da due vicende parallele – come si legge nelle note allo spettacolo -. Da una parte, la vita di Paride Allegri, ambientalista e partigiano che a partire dal 1978 piantò sugli Appennini più di tremila alberi; dall’altra le suggestioni de L’uomo che piantava gli alberi, racconto allegorico di Jean Giono. Il cerchio dei ciliegi vuole mettere al centro il tema della resistenza individuale e dell’utopia, intesa come ideale, speranza, progetto e aspirazione a cui tendere. In scena due attori e un elemento dominante: la terra. Uno spazio intimo attorno al quale i bambini possono sedersi e avvicinarsi fisicamente alla scena, per vedere, sentire, toccare e assaggiare ciò che dalla terra può nascere. Lo spettacolo racconta la metamorfosi di una terra che viene attraversata dalla siccità, dalla povertà, dalla guerra, dall’industrializzazione, per poi tornare, grazie ai due protagonisti, alla sua condizione vera e necessaria, che è la pace e un’agricoltura biologica e naturale». Il racconto è accompagnato da musica eseguita con strumenti musicali della tradizione appenninica, come l’organetto e la piva emiliana.

Biglietto 6 euro, ridotto 5 (fino ai 14 anni e soci Coop Reno). Info: 051/4153718 (da martedì a venerdì ore 14-17), www.medicinateatro.it.

Nella foto un momento dello spettacolo

A Medicina uno spettacolo per bambini che parla di speranza, natura e terra
Sport 19 Novembre 2018

Ciclismo, il team manager Mirco Grossi (Polisportiva Villafontana) chiede aiuto: «Aziende locali, ci siete?»

Tra le società sportive giovanili che svolgono attività di avviamento al ciclismo, una menzione speciale va alla Polisportiva Villafontana, presieduta da Giampaolo Scalorbi. La formazione biancoverde della frazione di Medicina ha una missione: consentire a tutti, a prescindere dai risultati agonistici, di crescere fino ai 18 anni correndo in bicicletta, se lo vogliono davvero. Attività ciclistica in tutte le categorie agonistiche giovanili («Siamo gli unici in Emilia Romagna, non è poco» dice il team manager Mirco Grossi) a cui si unisce l’organizzazione di gare, tra cui il Memorial Ermanno Mioli in ricordo del grande giornalista sportivo.

Qual è il bilancio 2018 della Polisportiva Villafontana?

«Il nostro campionato l’abbiamo vinto – dice il team manager Mirco Grossi -, perché anche quest’anno, pur senza ricoprire la nostra gloriosa maglia biancoverde di sponsorizzazioni, siamo riusciti a schierare 31 tesserati tra le varie categorie agonistiche giovanili. Un bell’impegno se si considerano direttori sportivi, accompagnatori, ammiraglie, pulmini, abbigliamento e tutti gli investimenti necessari per portare avanti l’attività».

Senza perdere mai di vista l’obiettivo primario: dare la possibilità a tutti i giovani volonterosi di correre in bici e crescere con il ciclismo, senza la ricerca esasperata del risultato.

«Il volontariato ci dà una grossa mano, con persone che non si tirano mai indietro e ci permettono di avere le risorse economiche per andare avanti. Nota negativa: mi sorprende non trovare un sostegno all’interno dell’imprenditoria locale, considerando l’importante lavoro che svolgiamo al servizio dei più giovani, ma anche nel 2019 schiereremo al via tutte le formazioni, dai Giovanissimi agli Juniores».

Come si è chiusa l’annata appena trascorsa?

«Con i Giovanissimi (7-12 anni), il direttore sportivo Francesco Spica ha scelto attività di gioco e addestramento all’uso della bici. Tra gli Esordienti, il diesse Fabio Fiorentini, con l’aiuto prezioso di Mario Morosi, ha portato i ragazzi a piazzarsi tra i primi dieci e a prepararsi per ben figurare nella categoria superiore. Anche tra gli Allievi, il diesse Daniele Cinti ha lavorato sulla crescita dei ragazzi. In campo femminile, Iris Grassi ha sfiorato il titolo provinciale, prima di fermarsi per un problema fisico a fine luglio. Nicole Negrini punta invece sulla stagione del ciclocross, appena iniziata».

Poi la categoria Juniores (17-18 anni), la più numerosa.

«Il primo ringraziamento va al diesse Fabrizio Rappini: seguire ben 16 ragazzi è stato sicuramente stressante e dispendioso, ma abbiamo seguito questa linea di comune accordo, perché negare una maglia a ragazzi di 17 anni che non hanno trovato posto in altre squadre vorrebbe dire costringerli al ritiro e a rinunciare al loro sogno. Dal punto di vista agonistico, il secondo anno Pasquale Perrotta ha chiuso quasi tutte le gare più impegnative. Il primo anno Kevin Previti ha ottenuto un 5° posto a Cepagatti e nella classifica dei giovani al Giro del Friuli Venezia Giulia a tappe. Previti, che sarà con noi anche il prossimo anno, è inoltre stato convocato nella rappresentativa dell’Emilia Romagna per la Tre Giorni Orobica». (Massimo Marani)

L”articolo completo su «sabato sera» del 15 novembre.

Nella foto: alcuni Juniores della Polisportiva Villafontana

Ciclismo, il team manager Mirco Grossi (Polisportiva Villafontana) chiede aiuto: «Aziende locali, ci siete?»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast