Risultati di ricerca per “Noemi”

Ciucci (ri)belli 10 Maggio 2021

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 10-16 maggio 2021

Nuovi appuntamenti per bambini e famiglie, alla scoperta di rane, tritoni, lucertole, Caterina Sforza, grotte, prosciutto e parmigiano…

Mercoledì 12 maggio

On line. GENITORI. I nostri eroi preferiti, incontro a cura di Francesca Archinto. Quinto e ultimo evento di un ciclo di seminari, riservati a famiglie, insegnanti, bibliotecari, curiosi e appassionati di letteratura per l’infanzia. A cura della libreria Mellops e della casa editrice Babalibri. Ore 17.30. Gratuito. Per iscrizioni e informazioni: tel. 0546 668406 oppure mellops.faenza@gmail.com.

On line. GENITORI. Comunicazione e movimento, incontro on line. “Una logopedista e una fisioterapista aiutano le mamme e i bimbi a scoprire le competenze motorie, affettivo-relazionali e comunicative, nel rispetto di tempi, ritmi e umori dei piccoli”. Rassegna I pomeriggi al Consultorio… Crescendo insieme, a cura del Consultorio familiare dell’Ausl di Imola. Ore 16-18. Per info: tel. 0542/604241-604190, dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle 13.30. Iscrizioni.

Giovedì 13 maggio

On line. LIBRO. Festa del libro, organizzata dall’Istituto comprensivo di Ozzano. Dalle ore 10, maratona di letture su piattaforma Google Meet. I lavori dei bambini e dei ragazzi, non potendo essere esposti nel vialetto della scula e in biblioteca, saranno visibili all’interno del sito, nella sezione dedicata al Progetto, a partire dal 13 maggio. Per info: tel. 051 799271, email segreteria@icozzano.istruzioneer.it.

On line. GENITORI. C’è un libro per te, corso gratuito on line di formazione sulla lettura, rivolto a insegnanti del nido, della scuola dell’infanzia e genitori, a cura della biblioteca di Castel San Pietro. Ore 17-19.30. Si ricevono adesioni entro tre giorni prima dell’incontro. Per prenotare e ricevere il link scrivere a biblioteca@cspietro.it oppure telefonare al numero 051 940064.

Sabato 15 maggio

Il Bosco della Frattona, visto da un aquilone (foto Ceas)

Imola. BOSCO. Rane, tritoni e lucertole, escursione gratuita presso la Riserva naturale Bosco della Frattona, rassegna Lezioni di bosco, a cura del Ceas imolese, Centro di educazione alla sostenibilità. “Nel bosco, guidati da un esperto erpetologo, alla scoperta dei segreti e delle curiosità del mondo degli anfibi e dei rettili che vivono nella Riserva. Osserveremo rane, tritoni e girini nelle pozze d’acqua e impareremo come vivono e dove si rifugiano lucertole e altri rettili”. Dalle ore 15 alle 17.30, ritrovo al parcheggio della Riserva, in via Suore. Accesso all’escursione con mascherine (per utenti sopra ai 6 anni di età) e distanziamento sociale per gruppi familiari. La passeggiata verrà svolta al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. La passeggiata richiede calzature adeguate, tipo trekking. Per info e prenotazioni (obbligatorie, max 20 persone): tel. 0542 602183, email bosco.frattona@comune.imola.bo.it.

Imola. RUSSO. Lezioni di lingua russa e di disegno, a cura della scuola di russo Karusel. Dalle ore 15, al centro Primola, in via Lippi 2/c. Per info: tel. 0542 27130.

Faenza. MAMME. Il Cerchio delle Mamme: spazio e tempo dedicato alle neomamme che stanno imparando come allattare il proprio bambino/a. “I primi giorni, gli scatti di crescita, stanchezza, senso di inadeguatezza, taboo e retaggi culturali. Nel confronto con altre donne cerchiamo di guardare le cose da un’altra prospettiva grazie al dialogo tra pari e alle informazioni Oms/Unicef fornite dalle volontarie del Gaaf. Si parlerà anche di alimentazione complementare, portare in fascia con dimostrazione e pannolini lavabili”. Ore 16-18. Per partecipare, scrivere a allattandoafaenza@gmail.com. Benvenuti papà, nonni e mamme in attesa.

Settefonti (Ozzano Emilia). CIRCUS. Kalinka, spettacolo di circo-teatro-comico-musicale, della compagnia Nando e Maila. Rassegna Dulcamara circus. Ore 15.30, prato della fattoria Dulcamara, via Tolara di Sopra 78. Offerta libera. Portare un plaid, una coperta o un telo per sedersi a terra. Non occorre la prenotazione. In caso di pioggia gli spettacoli verranno rinviati a data da destinarsi. Per info: cell. 342 7736730. Anche domenica 16 maggio.

Budiara (Corno alle Scale). NATURA. ETA’: 0-3 ANNI. Cerchi di famiglie in natura, prime esperienze, passeggiate nel bosco, laboratori ludici, esplorativo-sensoriali e confronti sulla genitorialità. Ore 10-12, ritrovo presso Budiara. Contributo di 5 euro a bambino. Per info e prenotazioni (posti limitati): tel. 340 727 1032, educazioneambientale@coopmadreselva.it. Sarà necessaria la sottoscrizione dell’autodichiarazione e il rispetto delle regole.

Vidiciatico (Bologna). CASONI. ETA’: 4 ANNI+. I casoni incantati, viaggio incantato alla scoperta dei casoni del bosco. Racconti e personaggi fantasiosi faranno vivere il mondo delle storie e conoscere il mondo della natura. Ritrovo ore 15 presso  l’inizio del Percorso vita in via Piancerreto. Termine previsto per le ore 18. Costo: 5 euro a bambino. Note: indossare vestiti comodi e sporcabili, portare una merenda. Info e prenotazione (obbligatoria): tel. 348 5229753, educazioneambientale@coopmadreselva.it. Il numero dei partecipanti sarà limitato. Sarà necessaria la sottoscrizione dell’autodichiarazione e il rispetto delle regole.

Ravenna. DANTE. ETA’: 6-11 ANNI. Nel segno di Dante, laboratorio creativo dedicato al Sommo Poeta e ispirato alla Divina Commedia. Alle ore 16.30, al Museo Tamo, via Rondinelli 2. Durata: 1 ora e 30 minuti. Tariffa: 6 euro a bambino, genitori gratuito. Per info e prenotazioni (obbligatorie): tel: 388 9511306 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13), www.ravennantica.it. Anche il 22 e 29 maggio.

GITA FUORI PORTA

Soragna (Parma). PARMIGIANO. ETA’: 4-8 ANNI. Un safari al Museo, visita animata alla scoperta del Museo del Parmigiano reggiano, a cura di ArcheoVea. Alle ore 15.30, presso Corte Castellazzi, via Volta 5 (ingresso attraverso il percorso pedonale di Viale dei Mille). Gratuito. Per info e prenotazioni (obbligatorie): Iat Parma tel. 0521 218889 (attivo tutti i giorni, ore 9-19).

Domenica 16 maggio

Caterina’s Day a Imola

Imola. CATERINA. ETA’: 7-11 ANNI. Caterina’s family tree, laboratorio in inglese, condotto da Inlingua. Per prenotazioni: musei@comune.imola.bo.it. Iniziativa nell’ambito della prima edizione della manifestazione “Caterina’s Day – Alla corte di Caterina Sforza”, ideata, promossa e organizzata dall’associazione Imola Experience, in collaborazione con i Musei civici di Imola. Anche domenica 23 maggio.

Imola. CATERINA. ETA’: 3-6 ANNI. Siamo tutti dame e cavalieri! Laboratorio condotto dall’Associazione Arte.Na, a cura dei Musei Civici. Ore 17. Gratuito. Per prenotazioni: musei@comune.imola.bo.it. Iniziativa nell’ambito della prima edizione della manifestazione “Caterina’s Day – Alla corte di Caterina Sforza”, ideata, promossa e organizzata dall’associazione Imola Experience, in collaborazione con i Musei civici di Imola. Anche domenica 23 maggio.

Settefonti (Ozzano Emilia). CIRCUS. Kalinka, spettacolo di circo-teatro-comico-musicale, della compagnia Nando e Maila. Rassegna Dulcamara circus. Ore 15.30, prato della fattoria Dulcamara, via Tolara di Sopra 78. Offerta libera. Portare un plaid, una coperta o un telo per sedersi a terra. Non occorre la prenotazione. In caso di pioggia gli spettacoli verranno rinviati a data da destinarsi. Per info: cell. 342 7736730. Anche domenica 16 maggio.

Brisighella. CARNE’. Dal Carnè a Rontana fra natura e archeologia, escursione guidata gratuita. Ore 15.30. Durata: 1 ora e 30 circa. Nessun obbligo di prenotazione. Per info:  tel. 333 4145804, 339 2407028 (Sandro Bassi).

San Lazzaro di Savena. FARNETO. ETA’: 4 ANNI+. Visita alla grotta del Farneto, esperienza speleologica avventurosa ricca di storia, un tuffo nel passato, adatta a tutti. Doppio appuntamento: ore 14.30 e ore 16. Ritrovo presso il Centro visita “Casa Fantini”, via Jussi, 171. Costo: 11 euro per i maggiorenni, 6 euro per i minorenni e over 65. Modalità di pagamento: in seguito alla prenotazione occorre fare un versamento anticipato. Note: occorre un abbigliamento particolare che verrà comunicato al momento della prenotazione. Informazioni e prenotazione obbligatoria (entro il venerdì precedente la visita): tel. 051-6254821, infea@enteparchi.bo.it. Sarà necessaria la sottoscrizione dell’autodichiarazione e il rispetto delle regole.

Bologna. CINEMA. ETA’: 3 ANNI+. Zog e Il topo brigante, capolavori animati tratti dai libri di Julia Donaldson e Axel Scheffler. Rassegna Cineclub per ragazzi-Schermi e lavagne. Alle ore 16.15, al cinema Lumière (sala Scorsese), via Azzo Gardino 65/b. Biglietto unico: 3 euro. I biglietti possono essere acquistati alle casse del Cinema Lumière di sala Cervi o presso la biglietteria online e sono nominali. Per info: tel. 051 2195329, email elisa.giovannelli@cineteca.bologna.it.

Budiara (Corno alle Scale). NATURA. ETA’: 3-6 ANNI. Cerchi di famiglie in natura, prime esperienze, passeggiate nel bosco, laboratori ludici, esplorativo-sensoriali e confronti sulla genitorialità. Ore 17-19, ritrovo presso Budiara. Contributo di 5 euro a bambino. Per info e prenotazioni (posti limitati): tel. 340 727 1032, educazioneambientale@coopmadreselva.it. Sarà necessaria la sottoscrizione dell’autodichiarazione e il rispetto delle regole.

GITA FUORI PORTA

Langhirano (Parma). PROSCIUTTO. ETA’: 6-11 ANNI. Una festa sottosopra! Il Museo del Prosciutto ha organizzato un party ma, che disdetta, chi doveva preparare tutto è stato proprio un gran pasticcione: lacqua è mischiata allolio, il sale al pepe, mancano le uova per la maionese, non cè lacqua calda per il tè, neanche una penna per scrivere sui segnaposto, neanche una caramella Un vero disastro!! E adesso? Toccherà a noi, provando e riprovando, a rimettere scientificamente tutto a posto e dare finalmente inizio a questa festa al Museo! A cura di Associazione per la divulgazione scientifica Googol. Partecipazione gratuita. Alle ore 15.30, al Museo del Prosciutto di Parma, presso ex Foro Boario, via Bocchialini 7. Prenotazione obbligatoria. Per info e prenotazioni: Iat Parma tel. 0521 218889 (attivo tutti i giorni, ore 919).

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 10-16 maggio 2021
Cronaca 15 Aprile 2021

Accensione degli impianti di riscaldamento, proroghe a Imola, Castel San Pietro e Ozzano

Temperature minime esterne sostanzialmente in linea con le medie stagionali del periodo, ma nonostante ciò molti sistemi edificio-impianto non consentono di ottenere temperature operanti che garantiscano il comfort climatico atteso. Per tutelare quindi la salute delle fasce più deboli della cittadinanza come anziani, bambini piccoli e persone in condizioni precarie di salute, alcuni comuni del Circondario hanno deciso di prorogare l’accensione degli impianti di riscaldamento. 

Il Comune di Imola, ad esempio, con un’ordinanza ha fissato la nuova data al 26 aprile 2021 compreso. Stesso provvedimento ma fino al 30 aprile sia a Castel San Pietro che ad Ozzano Emilia. (r.cr.)

Accensione degli impianti di riscaldamento, proroghe a Imola, Castel San Pietro e Ozzano
Cronaca 9 Febbraio 2021

Giorno del Ricordo, le iniziative in memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata

Domani, mercoledì 10 febbraio, si celebra il Giorno del Ricordo, istituito per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale, introdotto dalla legge 92/2004. Varie le iniziative organizzate dai Comuni del nostro territorio.

A Imola alle ore 15 ci sarà la deposizione di una corona nell’area verde intitolata ai Martiri delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata (area ex Limonaia; incrocio vie Manzoni/Alfieri). Successivamente, alle ore 16,30 si terrà la seduta del Consiglio comunale, che nella prima parte sarà dedicato a celebrare il Giorno del Ricordo. Il programma prevede gli interventi del sindaco Marco Panieri e del presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani, la proiezione del video: «Foibe. La storia e i luoghi»; l’intervento della prof.ssa Maria Luisa Molinari, storica della Fondazione Fossoli; l’intervento della scuola secondaria di primo grado Sante Zennaro, che presenterà il progetto «Ricordare per non ripetere l’errore». Infine interverranno i gruppi consiliari. Si potrà seguire la seduta del Consiglio comunale in streaming sul canale web https://imola.civicam.it, oppure accedendo dalla homepage del sito istituzionale del Comune.

Castel San Pietro, che ha ricordato con un minuto di silenzio le vittime di questa tragedia e di quelle dell’Olocausto nel Consiglio comunale del 2 febbraio, esporrà a mezz’asta le bandiere nazionale ed europea sul balcone centrale del municipio e, come ogni anno, promuove le iniziative delle scuole e delle associazioni castellane. Sarà pubblicato nella pagina Youtube del Comune un video su questo tema realizzato dall’istituto Bartolomeo Scappi con la collaborazione dell’associazione culturale castellana Terra Storia Memoria. Alla biblioteca del capoluogo è invece allestito un tavolo tematico, con testi e documenti in ricordo dell’eccidio delle foibe.

A Dozza le iniziative saranno divulgate tramite i media comunali quali sito, pagina Facebook e canale YouTube istituzionali. Oltre ad una riflessione del sindaco, ci sarà l’apporto dell’Isr (Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Ravenna e Provincia), nella figura del direttore Giuseppe Masetti: saranno diffusi un suo breve intervento di inquadramento storico sul dramma del Confine Orientale, delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, una bibliografia dedicata per gli approfondimenti, ed il documentario-intervista «Esuli» (il dvd sarà anche disponibile presso la biblioteca comunale). A ciò si aggiunge la collaborazione col Comitato provinciale di Bologna dell’Anvgd (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia), grazie alla presidente Chiara Sirk, tramite la presentazione del saggio «Dove andare, dove tornare». Infine, grazie alla sinergia con La Bottega del Buonumore, attuale soggetto gestore del teatro comunale, verrà prodotta e diffusa una performance teatrale-musicale.

Ozzano Emilia condividerà sui canali social del Comune il video realizzato dall’associazione teatrale Ote Compagnia le Saracinesche dal titolo «Abissi», un racconto (tratto dall”omonimo spettacolo del 2016) che ripercorrere l”orrore delle Foibe e il dramma legato all’esodo istriano dalmata. Il progetto fa parte de «La Stanza della Memoria», il contenitore di eventi di carattere storico e civile di Ote. (gi.gi.)

Giorno del Ricordo, le iniziative in memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata
Cronaca 7 Dicembre 2020

Festa dell’Immacolata, ad Ozzano un’ordinanza tiene aperti acconciatori, barbieri ed estetiste

Negozi chiusi per la Festa dell’Immacolata? Non tutti, almeno ad Ozzano. Il sindaco Luca Lelli ha, infatti, firmato un’ordinanza (il testo qui) che deroga l’obbligo di chiusura di acconciatori, barbieri ed estetiste per la giornata di domani, martedì 8 dicembre.

Un provvedimento messo in campo per cercare  dare respiro alle attività commerciali duramente colpite dall’emergenza sanitaria e costrette in questo 2020 a ripetuti periodi di chiusura forzata. Ovviamente resta nella facoltà e volontarietà dell’esercente alzare o meno la saracinesca. (da.be.)

Foto presa dal sito del Comune di Ozzano

Festa dell’Immacolata, ad Ozzano un’ordinanza tiene aperti acconciatori, barbieri ed estetiste
Sport 27 Agosto 2020

Ciclismo, l’imolese Alessia Patuelli torna azzurra e domani sarà in gruppo agli Europei

Alessia Patuelli torna a vestire la maglia della Nazionale italiana. La ciclista imolese, Juniores di secondo anno (classe 2002), è stata convocata per la gara in linea dei Campionati Europei su strada, in programma nella mattinata di venerdì 28 agosto a Plouay in Bretagna (Francia).

Per Alessia Patuelli, che domenica 16 agosto è tornata al successo a Massa Finalese (Modena), si riallaccia così il rapporto con la maglia azzurra, con la quale è già stata protagonista ai Campionati del Mondo nello Yorkshire nel 2019. Alla rassegna iridata, nella gara in linea, solo una caduta a 200 metri dal traguardo l’ha privata di un posto in «top-ten» nello sprint in cui Alessia avrebbe anche potuto giocarsi la medaglia di bronzo. L’imolese era già stata convocata, ma come riserva, agli Europei 2019.

Il percorso è abbastanza impegnativo e, sulla carta, può adattarsi alle caratteri- stiche della Patuelli. In gara ci saranno anche Francesca Barale ed Eleonora Gasparrini (Vo2 Team Pink), Greta Tebaldi (Eurotarget – Bianchi), Noemi Lucrezia Eremita (Ciclismo Insieme) e Carlotta Cipressi (Awc Re Artù), già medaglia di bronzo lunedì nella prova a cronometro. (ma.ma.)

Nella foto: la 18enne imolese Alessia Patuelli 

Ciclismo, l’imolese Alessia Patuelli torna azzurra e domani sarà in gruppo agli Europei
Cronaca 23 Aprile 2020

Coronavirus, precisazione del Comune di Ozzano all’utilizzo delle mascherine nei luoghi di lavoro e negli spazi chiusi privati

Utilizzo obbligatorio delle mascherine negli spazi chiusi sia pubblici che privati, quando si è in presenza di altre persone. A stabilirlo è un’ordinanza di Luca Lelli, primo cittadino di Ozzano Emilia, che lunedì 20 aprile ha «spinto sull’acceleratore» nell’attesa che il Governo si pronunci in maniera chiara e univoca su questo argomento.

Oggi sull’argomento l’amministrazione comunale ha emesso un’ulteriore ordinanza per fornire alcune importanti precisazioni. A tal proposito, si legge sul sito del Comune, stato aggiunto il punto 3 che recita «di invitare altresi” il personale operativo negli ambienti di lavoro, sia pubblici che privati, all”utilizzo della mascherina in tutti quei casi nei quali gli ambienti di lavoro non consentono il pieno rispetto del distanziamento sociale e tale spazio viene condiviso da due o piu” persone. Tale obbligo della mascherina decade nel momento in cui lo spazio lavorativo e” occupato da una sola persona oppure nel caso che lo spazio, anche se occupato da piu” persone, sia tale da consentire il distanziamento sociale fra gli occupanti e il locale venga frequentemente arieggiato. E” consigliabile comunque che i lavoratori abbiano con se” una mascherina da utilizzare negli spazi dove vige l”obbligo vale a dire gli spazi comuni (corridoi, sale riunioni, spazi di ristoro);mentre sull”utilizzo di tale dispositivo di protezione negli spazi chiusi privati non vi e” l”obbligo ma un “caldo” invito alla cittadinanza ad indossare la mascherina per la tutela della salute propria e di chi ci sta vicino».

A cambiare, inoltre, è anche la sanzione. Dai 400 euro inizialmente previsti il Comune ha deciso di passare «da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro». (da.be.)

Coronavirus, precisazione del Comune di Ozzano all’utilizzo delle mascherine nei luoghi di lavoro e negli spazi chiusi privati

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA