Cronaca

Aria di Carnevale con il concorso di maschere e disegni

Aria di Carnevale con il concorso di maschere e disegni

Passate le festività natalizie è già tempo, per gli alunni delle scuole castellane, di pensare alla 14° edizione del Carnevale che si terrà sabato 10 febbraio nel centro storico di Castel San Pietro. I ragazzi sono, infatti, già al lavoro per partecipare al concorso di disegni, locandine, manifesti e maschere e potranno sia ispirarsi alla tradizione italiana che rivisitarle in chiave moderna e contemporanea, con personaggi reali o frutto della fantasia.

In attesa di stabilire il programma della manifestazione è stato svelato il tema che, quest”anno, sarà “Carnevale popolare”. «Questa è la festa popolare per eccellenza – spiega l’Assessore alla Cultura Fabrizio Dondi -. Il carnevale è un mondo all’incontrario, in cui il popolo diventa re e riordina il mondo con la propria fantasia, rovescia il potere con una risata che ne smaschera l’ipocrisia, si fa beffe delle autorità e celebra il trionfo della pancia piena, del cantare a squarciagola e della liceità di ogni scherzo. La fantasia dei popoli ha creato maschere che si sono radicate nelle tradizioni di ogni regione e che oggi rischiano di scomparire: questo Carnevale può essere l’occasione per riscoprirle e per rinnovarle. Ma popolare nella nostra epoca è anche l’immagine di uno sportivo, di un supereroe del cinema, dei videogame o delle graphic novel, di uno youtuber o di un web influencer. Il Carnevale può essere l’occasione per riflettere su questa nuova invasione di miti “pop”, molto spesso effimeri e fatui, e interpretarli con un pizzico di irriverente fantasia».

I disegni da proporre possono avere misure a scelta, mentre le locandine devono avere una dimensione massima di 33×48 cm e i manifesti di 70×100 cm, ma l’immagine deve sempre essere verticale. Ogni classe può presentare al massimo 3 disegni, a scelta dell’insegnante, realizzati sia da un singolo alunno, sia da un gruppo di lavoro e, in entrambi i casi, l”intera classe o sezione concorrerà alla premiazione. I bambini e i ragazzi dall”asilo nido fino alle scuole secondarie di 2° grado potranno partecipare anche al premio delle maschere e, oltre al tema del Carnevale Popolare, ci si potrà ispirare anche alle due maschere castellane Sgambillo e Pigidoro.

Gli elaborati dovranno essere consegnati entro le 12 di lunedì 22 gennaio al Comune di Castel San Pietro Terme – Servizio Cultura e Turismo in piazza XX Settembre 4 (piano terra – tel. 051 6954112-159 – aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il giovedì anche dalle 15 alle 17,45). Le opere verranno giudicate e selezionate da una giuria composta anche da artisti castellani e, per un giudizio imparziale, i disegni dovranno riportare nel retro solo l’eventuale titolo dell’opera, mentre i riferimenti anagrafici dell’autore (nome, cognome indirizzo, telefono, scuola di appartenenza, del singolo studente o referente del gruppo di lavoro che rappresenta la classe o sezione in concorso) andranno inseriti in una busta chiusa e allegata al disegno.

Le premiazioni avverranno sabato 10 febbraio e da quel giorno tutti gli elaborati saranno esposti nella Sede Municipale. Tutte le maschere, dopo essersi iscritte gratuitamente, sfileranno liberamente per le vie del centro storico e una giuria itinerante le valuterà, premiando le prime tre classificate.

Nella foto: l”edizione 2017 del Carnevale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast