Cronaca

Neve e pioggia, punto critico Sassoleone. Timori per Sillaro e Quaderna. Allerta per le gelate

Neve e pioggia, punto critico Sassoleone. Timori per Sillaro e Quaderna. Allerta per le gelate

La neve annunciata è arrivata e preceduta dalla pioggia, in fondo siamo in inverno ed è normale. E come sempre la conseguenza è qualche disagio. In particolare a Sassoleone “arriveremo a 50 centimetri. E sono anche senza luce – segnalava in mattinata il sindaco Gisella Rivola -, sto per chiamare Enel, il gestore, per avere informazioni. Abbiamo anche sostituito la batteria di uno dei semafori della strada alternativa a senso unico che porta a Macerato e il residente che si occupa di tenerla pulita lo sta già facendo”.

I mezzi spalaneve sono già in funzione anche nelle altre strade della vallata e nell”imolese nelle zone collinari come Tre Monti e via Suore. “Abbiamo avuto qualche caduta di alberi – aggiunge Athos Ponti sindaco di Fontanelice – ma sono state risolte velocemente e senza problemi. Ora il timore è per le eventuali gelate notture – aggiunge -, abbiamo ricevuto una nuova allerta gialla (il primo grado di allerta poi c”è quella arancione e infine la rossa, ndr) e per sicurezza stiamo facendo uscire i mezzi spargisale”. Sul sito dell”Arpae dell”Emilia Romagna in effetti è previsto per la notte e tutta la giornata di domani un marcato calo nelle temperature, che si porteranno su valori sotto zero, determinando estese gelate sui rilievi montani e collinari della regione. Le previsioni meteo dicono che le nevicate dovrebbero terminare entro le 19.

“Nelle prossime ore si potrà capire se sarà necessario mettere in azione gli spazzaneve in città, mentre è già programmata l’uscita di mezzi spargisale in tutto il territorio, comprese le strade urbane” fanno sapere da Castel San Pietro con una nota. “E’ necessario prestare particolare attenzione alla circolazione nelle aree interessate da due cantieri – aggiungono i castellani -. Uno riguarda la costruzione della rotonda all’incrocio fra la via Torricelli e la via Emilia. L’altro si trova all’angolo fra via Scania e via Torricelli, dove ieri si è aperta una voragine per il crollo di una fognatura. Hera è già intervenuta per mettere in sicurezza l’area e farà i lavori di ripristino appena possibile”. Come sempre in questi casi il consiglio è uscire solo in caso di necessità e fare più attenzione del solito. A Ozzano Emilia, per misura precauzionale, i cimiteri rimarranno chiusi nelle giornate di oggi sabato 3 e domani domenica 4 febbraio.

Prima dei fiocchi bianchi, come detto, è caduta anche un bel po” di pioggia, soprattutto in pianura, e Santerno e Sillaro si sono ingrossati parecchio. L”ondata di piena del Santerno per ora sembra essere passata senza troppi problemi, il Sillaro invece è sorvegliato con attenzione perché la previsione della protezione civile regionale è che “il livello idrometrico nella sezione di Sesto Imolese permarrà attorno al livello 2 fino alla mattinata di domani domenica 4 febbraio” e da castello si segnala anche una situazione di allerta che riguarda il torrente Quaderna.

Infine dalla Città metropolitana segnalano che “nelle strade della montagna sopra i 700 metri le lame spartineve sono in azione da ieri sera alle 20 mentre nelle altre zone sono impegnate dalle 2 di questa notte. Nella prima collina sono caduti dai 15 centimetri, 30/40 centimetri nelle zone a 500/600m, e 50/70 centimetri tra i 700/900 metri”. Il transito è regolare ma con catene o pneumatici da neve in particolare sopra i 500 metri “dove rimane uno strato bianco sulle strade”.

l.a.

Foto Isolapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast