Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Imola 22 giugno 2018

#ElezioniImola2018, aperture straordinarie per le tessere elettorali. Pullmino gratuito per il trasporto ai seggi

Si avvicina la domenica del ballottaggio, il primo per Imola da quanto esiste la legge che prevede il doppio turno per l”elezione del sindaco. Come tutti sanno il 24 giugno si voterà dalle ore 7 alle 23 e si potrà scegliere fra la candidata Carmela Cappello (detta Carmen) e la candidata Manuela Sangiorgi. Vincerà chi otterrà il maggior numero di voti validi.

Da ricordare che al ballottaggio possono votare tutti gli aventi diritto, anche chi non l’ha fatto al primo turno. Però, dato che è una prosecuzione delle operazioni del primo turno, non potrà votare chi ha compiuto i 18 anni dopo il 10 giugno ma solo coloro che avevano maturato il diritto prima. 

Come sempre occorre ricordarsi di presentarsi al seggio col documento di identità valido e la tessera elettorale con degli spazi disponibili per apporre il timbro. Chi dovesse richiedere una nuova tessera elettorale deve recarsi all’ufficio Servizi per il cittadino (presso la sala Giulio Miceti, al secondo piano del mercato coperto, in piazzale Ragazzi del ’99, tel. 0542/602215). In questi giorni sono previste delle aperture straordinarie: venerdì 22 giugno, ore 9-18; sabato 23 giugno ore 9-18; domenica 24 giugno ore 7-23. 

Come già in precedenza, le persone impossibilitate ad esprimere personalmente il voto perchè affette da grave infermità fisica (cecità, amputazione delle mani, paralisi o altro impedimento di analoga gravità) hanno diritto di essere accompagnate all”interno della cabina elettorale da un altro elettore, dietro esibizione al Presidente del seggio dell”attestato sanitario rilasciato da un medico funzionario dell”Ausl. Inoltre le persone non deambulanti iscritte a sezioni elettorali non accessibili mediante sedia a ruote hanno diritto di votare in un”altra sezione priva di barriere architettoniche, dietro esibizione al Presidente del seggio di attestazione medica rilasciata dall”Ausl.

Inoltre le persone con disabilità, difficoltà di deambulazione e impossibilitate ad usare mezzi pubblici possono richiedere un pulmino attrezzato per il trasporto ai seggi. Il servizio è gratuito, ma sprovvisto di accompagnatore e per usufruirne occorre prenotare telefonicamente al 0542/602111 domenica 24 giugno, nelle fasce orarie 8.30-16.30. Il trasporto ai seggi verrà poi svolto nelle fasce orarie 9.30-12. e 15-19.

Nella foto un momento delle votazioni durante il primo turno del 10 giugno

#ElezioniImola2018, aperture straordinarie per le tessere elettorali. Pullmino gratuito per il trasporto ai seggi
Sport 22 giugno 2018

Giochi del Mediterraneo a Tarragona, i nostri quattro atleti a caccia di una medaglia

Nessun dubbio: il nuoto sarà lo sport di punta per la Nazionale azzurra ai prossimi Giochi del Mediterraneo, in programma a Tarragona (Spagna) da oggi, 22 giugno, al 1° luglio. Le gare in vasca si svolgeranno al Centro Acuático de Campclar da sabato 23 giugno a lunedì 25 (con la solita formula, batterie la mattina e finali al pomeriggio) e ci saranno molte aspettative sugli azzurri, per replicare l’ottima spedizione di Mersin (Turchia) di 5 anni fa (20 ori, 19 argenti e 12 bronzi), che ha permesso all’Italia di vincere per l’ennesima volta il medagliere (cosa che avviene continuativamente dal 2005). I nomi dei convocati sono davvero importanti: da Greg Paltrinieri a Simone Sabbioni, da Simona Quadarella a Margherita Panziera, senza dimenticarsi, ovviamente, i nostri big, ovvero Fabio Scozzoli, Alessia Polieri e la new-entry Martina Carraro. A casa, invece, Ilaria Bianchi, che ha preferito restare a Bologna ad allenarsi con Fabrizio Bastelli in ottica Settecolli.

Anche la pallamano però sarà protagonista in terra spagnola. Il mordanese Davide Bulzamini, ex Romagna che nell’ultimo anno ha giocato nella seconda lega francese, è stato convocato in maglia azzurra per cercare di migliorare il quarto posto del 2013. L’Italia debutterà proprio con la Croazia sabato 23 giugno (ore 10) in un girone che comprende anche l’Algeria, che l’Italia affronterà lunedì 25 (sempre alle 10). Passano il turno le prime due che incroceranno nei quarti il girone con Slovenia, Montenegro e Tunisia. 

r.s.

Nella foto: Alessia Polieri

Giochi del Mediterraneo a Tarragona, i nostri quattro atleti a caccia di una medaglia
Cultura e Spettacoli 22 giugno 2018

Cevoli e i Moka Club gratis con la Sagra del Vino e della ciambella

Trentotto anni di Sagra del vino e della ciambella. Un bel risultato per la manifestazione guelfese che questo fine settimana, dal 22 al 24 giugno, animerà le vie del paese. La corte del loggiato da stasera si trasformerà in una sala di degustazioni di vino e ciambella, ma non mancheranno le cantine più rinomate che con i loro stand caratterizzeranno la piazza centrale. I concerti e gli spettacoli arricchiranno le serate e nel borgo come sempre intrattenimenti per bambini di tutte le età con stand gastronomici, musica, laboratori, il mercatino e tanti eventi. Tra questi, da segnare in agenda proprio stasera, venerdì 22, alle ore 21.30 l’appuntamento con le risate e lo spettacolo del comico Paolo Cevoli. Domani, sabato 23, dalle ore 22 il frizzante sound dei Moka Club, la musica degli anni ‘70, ‘80 e ‘90 rivisitata da una delle band più gettonate ed allegre dell’Emilia Romagna. Infine domenica 24 sempre dalle ore 22 il ritorno alla Sagra degli Adba Show, tribute band molto amata che portato sul palco la magia delle musiche degli Abba.

Tutti e tre gli eventi si svolgeranno in piazza Zacchiroli. E soprattutto sono ad ingresso gratuito. 

Nella foto Paolo Cevoli

Cevoli e i Moka Club gratis con la Sagra del Vino e della ciambella
Cronaca 21 giugno 2018

Incidente tra via Nuova e via Correcchio, un'auto prende fuoco. A breve arriverà il semaforo “intelligente'

Incidente tra due auto questa mattina all”incrocio tra via Nuova e via Correcchio. Per fortuna non ci sono ferite gravi da segnalare per le persone coinvolte ma una delle due auto è andata completamente distrutta dato che ha preso fuoco dopo l”urto. Tutto è avvenuto poco dopo le 7. Dalla prima ricostruzione fatta dalla polizia municipale, risulta che l”Opel Astra condotta da un uomo di Castel Guelfo di 82 anni stava percorrendo via Nuova verso via Correcchio, giunto all”intersezione è entrato in collisione con la Ford Fiesta sulla quale viaggiavano due ventenni di Medicina, due amici diretti verso Imola.

Nell”urto la Opel ha ruotato su se stessa e poi si è fermata nel mezzo della carreggiata mentre la Fiesta è volata nel campo. La vettura, alimentata a gpl, ha poi iniziato a prendere fuoco ma i due ragazzi erano già usciti dall”abitacolo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno provveduto a spegnere le fiamme e ad evitare un rischio di esplosione. Il conducente della Opel e i due ragazzi sono stati portati al pronto soccorso e medicati ma, come detto, non hanno ferite gravi. La strada è stata chiusa fin sulle 9.30 per permettere le operazioni dei pompieri e della municipale.

Da notare che la Opel ha lo stop nell”immissione sulla via Correcchio. Ma l’incrocio è quello ben noto per la quantità di incidenti che vi si sono verificati negli anni, dovuti alla velocità delle auto e soprattutto al mancato rispetto delle precedenze. Proprio in questi giorni sono partiti i lavori per l’installazione di un semaforo «intelligente» che, tramite il posizionamento di appositi sensori, farà scattare il verde su via Nuova (dove è presente il segnale di «Stop»), soltanto quando un veicolo si avvicinerà all’incrocio. Una soluzione studiata da Area Blu, e anticipata nei mesi scorsi dall’allora assessore ai Lavori pubblici Roberto Visani. In passato erano stati fatti altri interventi, tra cui l’installazione, in prossimità dell’incrocio, di semafori lampeggianti e limite di velocità a 50 chilometri orari lungo via Correcchio e a 30 orari lungo via Nuova (allontanandosi dall’intersezione il limite su entrambe le strade è invece quello dei 70). Interventi tutti, a quanto pare, inutili.

Una situazione che ha portato alcuni residenti a promuovere una petizione per chiedere all’Amministrazione comunale di «alzare il livello di attenzione», come ha spiegato a suo tempo a “sabato sera” la promotrice della raccolta di firme, Marisa Lombardi. La donna abita nella casa in uno degli angoli tra via Nuova e via Correcchio, quindi più di una volta si è trovata testimone diretta degli incidenti.

I lavori per posizionare il nuovo semaforo dureranno circa un mese. L’incarico è stato dato alla ditta imolese Zini Elio per 23 mila euro, che saranno pagati dalla Città metropolitana (proprietaria di via Nuova, in quanto provinciale) e dal Comune di Imola (a cui fa capo via Correcchio). Oltre al semaforo, in aggiunta verrà  installato un guardrail a protezione del giardino dell’abitazione. Per tutta la durata del cantiere sono previste delle modifiche alla viabilità. Nello specifico, in base alle alle lavorazioni previste in quel momento, sia su via Nuova che su via Correcchio potrà essere istituito il senso unico alternato regolato da semaforo o movieri. (l.a. gi.gi.)

Nelle foto l”incidente e i lampeggianti che saranno sostituiti dal semaforo

Incidente tra via Nuova e via Correcchio, un'auto prende fuoco. A breve arriverà il semaforo “intelligente'
Cronaca 21 giugno 2018

Giochi d’acqua e panchine al posto della fontana, al via i lavori nel parco della Resistenza

Un po’ in ritardo rispetto al previsto, ma sono finalmente partiti i lavori per riqualificare l’area dove si trova la fontana nel parco della Resistenza lungo via Aldo Moro, che da tempo era senz’acqua e con le piante secche all’interno. L’idea di mantenere un elemento d’acqua all’interno del parco, tra i più frequentati dalle famiglie ozzanesi, è stata sostenuta dalla maggior parte dei cittadini che hanno aderito al percorso partecipato «Ozzano ti voglio bene» che si è svolto tra il 2015 e il 2016.

Da qui la scelta di trasformarla in un’area di sosta e relax, con panchine e un angolo pensato principalmente per i bambini dai 2 ai 12 anni, quindi provvisto di giochi quali, ad esempio, due padiglioni per simulare l’effetto del telefono senza fili. Sebbene non ci sarà più una fontana analoga all’attuale, il disegno della vecchia vasca verrà comunque mantenuto all’attraverso l’uso di pavimentazioni colorate e verrà conservato un richiamo all’acqua attraverso un gioco d’acqua a raso, che consentirà anche di bagnarsi e giocare sotto la nuvola di gocce con la bella stazione, e a una vasca degradante, che permetterà di godere dello scorrere dell’acqua e di giocare e toccare la supericie di sioro anche ai più piccoli.L’intervento, che ha un costo di 74 mila euro, verrà realizzato dalla ditta Ar Group Srl di Avellino, che ha proposto un ribasso del 20,5%.

«Abbiamo tardato un po’ con l’assegnazione perché la ditta prima classificata al bando non era risultata in regola con i versamenti contributivi e abbiamo dovuto fare una seconda assegnazione – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Mariangela Corrado -. Ora hanno 60 giorni di tempo per completare i lavori». (gi.gi.) 

Giochi d’acqua e panchine al posto della fontana, al via i lavori nel parco della Resistenza
Cronaca 21 giugno 2018

Tanta gente alla prima serata di «Imola di Mercoledì» tra shopping, musica, spettacoli e degustazioni. IL VIDEO

E” partita ieri sera la diciassettesima edizione di «Imola di Mercoledì», l”evento che riempe ogni anno il centro storico e che vede i commercianti come i veri protagonisti della kermesse. Tanti visitatori hanno fatto da cornice alle vetrine dei negozi illuminate e allo shopping rilassante al fresco della sera.

Musica, spettacoli, esibizioni per i grandi e i più piccoli, oltre a degustazioni, mostre e visite guidate hanno animato il cuore della città, in vista del prossimo appuntamento in programma mercoledì 27.

r.c.

Nella foto: la magia di «Imola di Mercoledì»

Tanta gente alla prima serata di «Imola di Mercoledì» tra shopping, musica, spettacoli e degustazioni. IL VIDEO
Sport 21 giugno 2018

Calcio e basket, Belcastro e Fultz, colpi… di sole

A cavallo del solstizio d’estate la Imola sportiva ha messo a segno due colpi di rara importanza.

Ha iniziato l’Imolese, nel pomeriggio di mercoledì 20 giugno, confermando Luca Belcastro, trequartista 27enne che ha chiuso la stagione in rossoblù con 15 gol, capocannoniere assieme a Gustavo Ferretti, che però ha salutato la compagnia per approdare al Modena (serie D). L’importanza della conferma risiede nel fatto che pareva che il fantasista di Locri (Calabria), nato nelle giovanili della Juventus, volesse a tutti i costi tornare subito in serie C. Che sia un segnale verso il ripescaggio dell’Imolese?

Il secondo colpo è arrivato da via Valeriani. L’Andrea Costa, dopo avere presentato il nuovo coach Emanuele Di Paolantonio, si è assicurata in cabina di regia il play 36enne Robert Fultz, che ha firmato per due stagioni, in uscita dalla Fortitudo Bologna. Il figlio di John «Mitraglia» ritrova coach Di Paolantonio dopo due anni, quando conquistò i play-off a Roseto.

“Sono molto contento di aver firmato per l’Andrea Costa, un club di prestigio e storia. Ringrazio il presidente Domenicali e chi si è impegnato per trovare l’accordo, ci siamo trovati subito in sintonia su quello che è il progetto quindi non è stata una trattativa difficile. Non nego che la presenza di coach Emanuele Di Paolantonio sia stato un aspetto molto importante per la mia decisione, perché è un allenatore del quale ho una grandissima stima e che ho già avuto in passato sia a Teramo che a Roseto. Ci tenevo quindi a essere nella sua squadra come punto di riferimento in questa sua nuova avventura. Sono quindi molto contento per come è andata e spero che la società riesca ad allestire un roster competitivo per divertirci tutti insieme in una piazza che merita di fare molto bene”.

p.z.

Nelle foto: Luca Belcastro e Robert Fultz

Calcio e basket, Belcastro e Fultz, colpi… di sole
Cronaca 21 giugno 2018

L’Associazione «Manuela Ghini» e il concorso d'auto d'epoca «Gianni Berti» donano 5.000 euro all’Oncologia di Imola

Quando le auto d”epoca incontrano la beneficenza il risultato non può che essere positivo. L”Associazione «Manuela Ghini», infatti, grazie al 2° «Concorso di Eleganza Coppa Gianni Berti», riservato a vetture storiche fino al 1979 e tenutosi sabato scorso a Budrio, ha devoluto al Day Hospital Oncologico di Imola, guidato dal Dottor Antonio Maestri, la cifra di 5.000 euro.

Al termine della manifestazione, dove erano presenti ben 31 auto d”epoca, il presidente dell’Associazione «Manuela Ghini», Fausto Governato, ha proceduto alla consegna alla dott.ssa Rosalba Poggi, presente in rappresentanza dell’Oncologia di Imola, dell’assegno simbolico.

r.c.

Nella foto: la consegna dell”assegno da 5.000 euro

L’Associazione «Manuela Ghini» e il concorso d'auto d'epoca «Gianni Berti» donano 5.000 euro all’Oncologia di Imola
Cronaca 21 giugno 2018

La nuova Emilia4 di Onda Solare è pronta per sfrecciare all’American Solar Challenge

Emilia4 è partita. La settimana scorsa, subito dopo la presentazione ufficiale al museo Ferrari di Maranello, la prima vettura italiana omologata a 4 posti ed alimentata ad energia solare è volata negli Usa, dove parteciperà all’American Solar Challenge, gara a tappe con oltre 3.400 chilometri dal Nebraska all’Oregon, riservata a veicoli ad energia solare in programma dal 14 al 22 luglio prossimi.

Dopo le competizioni disputate in Australia, Cile, Emirati Arabi, Francia e Marocco dalle «sorelle» Emilia, Emilia2 ed Emilia3, la nuova vettura dell’associazione castellana Onda Solare, progettata e costruita insieme all’Università di Bologna (Unibo) all’interno di un progetto finanziato dalla Regione, è pronta per gli oltre 3.000 chilometri dal Nebraska all’Oregon della sfida americana. Ma a differenza dei veicoli precedenti, Emilia4 non è solo un prototipo bensì una vera e propria vettura di tipo cruiser a 4 posti, omologata per la strada.

Negli Stati Uniti rappresenterà non solo l’Unibo (la gara è infatti dedicata alle università) e quell’Emilia Romagna «terra dei motori» (evidentemente anche alternativi), ma anche l’Italia e l’Europa, in quanto si tratta dell’unico team tricolore ed unico proveniente dal vecchio continente.

mi.mo.

Nella foto: Emilia4 a Maranello

 

La nuova Emilia4 di Onda Solare è pronta per sfrecciare all’American Solar Challenge
Sport 21 giugno 2018

Calcio Amatori Csi, Sasso Morelli è campione per la settima volta

La settima meraviglia di Sasso Morelli. Non c’è nulla da fare: la Gb Motors non vuole proprio abdicare e anche quest’anno si è aggiudicata il campionato Amatori Csi a 11, battendo Ponticelli nella finale disputata sabato scorso al Romeo Galli.

Una gara non bellissima, con poche emozioni e chiusa sullo 0-0: ai rigori ha avuto la meglio Sasso (proprio con in semifinale con il Dolce Vita Zolino), che ha vinto 4-1 con le trasformazioni di Dima, Poggiali, Poggi e Gaddoni (solo Mirri in rete per la squadra di Bartolini). «Non c’è una formula magica per continuare a vincere – spiega Marco Menghi, uno dei leader storici della Gb Motors -. Noi abbiamo un gruppo solido e tanta esperienza, che in un campionato Amatori paga sempre. Credo che la verve fisica serva il giusto: il trascorso calcistico fa tanta differenza sui dettagli, specialmente nelle finali. E’ già successo in passato che qualcuno si squagliasse proprio nelle partite decisive. C’è da dire che questo campionato Amatori è molto particolare: non ci sono più i connotati di una volta, adesso è pieno di giovani che magari non hanno più voglia di prendere un impegno in categoria e preferiscono venire a giocare con gli amici. C’è molto da riflettere, noi preferiamo continuare a seguire la nostra linea».

Quest’anno non è stato semplice trionfare: vittoria ai rigori sia in semifinale che in finale.

«Non è stato facile perché comunque abbiamo affrontato due squadre valide. Inoltre, soprattutto in finale, ci mancavano 3-4 giocatori importanti. Sinceramente mi auguro che in futuro sarà sempre più dura, altrimenti c’è qualcosa che non va…».

Avete finito la gara con tutti Over 40 in campo: serve un ricambio generazionale per restare ai vertici la prossima stagione?

«Direi proprio di sì: c’erano 21 anni di media di differenza in finale. Per alcuni di noi, io compreso, è arrivato il momento di appendere le scarpe al chiodo e fare giocare i più freschi. In finale sono stato inguardabile, non avevo recuperato ancora dalla partita di martedì nel torneo Over 40 di Sasso. Per quanto riguarda l’anno prossimo, Fabio Paterna e Manuel Tossani saranno dei nostri; vedremo poi se riusciremo a inserire un paio di giovani».

an.cas.

Nella foto: la gioia della Gb Motors Sasso Morelli a fine gara con la coppa

Calcio Amatori Csi, Sasso Morelli è campione per la settima volta

SPECIALE GOCCE DI MUSICA 2018

Cerca

PROMO

Seguici su Facebook

PROMO

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast