Sport

Un intenso 2-2 avvolto nella nebbia, Carraro e Lanini riprendono il Ravenna

Un intenso 2-2 avvolto nella nebbia, Carraro e Lanini riprendono il Ravenna

Alla fine ne esce una bella partita, soprattutto nella ripresa. Una sfida maschia, intensa, che poteva finire con la vittoria di entrambe, col 2-2 finale (Carraro e Giovinco) e con il rimpianto del contropiede sfumato di Giovinco per un nonnulla.

L’Imolese si presenta in formazione leggermente rimaneggiata, senza il portiere titolare Rossi (problema a una spalla dopo la super prestazione di Bolzano) e senza Rossetti (congiuntivite). Dionisi schiera così il lettone Zommers fra i pali e in attacco si affida inizialmente a De Marchi e Belcastro, con Valentini trequartista.

Quanti tifosi ci sono del Ravenna? Mah, si sentono le voci canterine, ma la nebbia nasconde la tribuna ospite in questa serata dicembrina che la Lega non ha voluto anticipare. Si presume siano circa 250, mentre gli imolesi che hanno voluto sfidare il gelo saranno circa 500. E’ comunque difficile anche vedere e analizzare la partita. Di certo il Ravenna indossa le maglie gialle, mentre i padroni di casa hanno la prima tenuta, quella rossoblù.

La cronaca. Nel primo quarto d’ora c’è più Ravenna di Imolese, anche se di occasioni da segnalare non ce ne sono. Anzi, forse la potenziale più pericolosa è una avanzata prepotente di De Marchi, che però spreca l’ultimo passaggio in un vantaggioso 3 contro 2. Al 22’ c’è una idea brillante di Belcastro, che si fa luce sulla sinistra e lascia partire un fendente di sinistro che Venturi battezza fuori. E infatti ha ragione, perché la sfera termina a fil di palo. Al 27’ De Marchi pensa di essere Belcastro, invece di staffilare verso la porta cerca l’ultimo tocco. Ne nasce un corner che va a finire con un cross di Carraro: testa di Carini e pallone alto di poco. Il gruppo di Dionisi cresce con l’andare del tempo e al 35’ c’è stato un tiro ribattuto assai pericoloso. Di chi? Mah. Difficile vedere. Al 41’ la palla arriva all’ex Selleri sulla fascia sinistra. Grandissimo pallone verso il secondo palo e gol di Bresciani.

La ripresa. Dentro Lanini e Sciacca al posto di Valentini e Fiore, dunque attacco che torna con Belcastro nella posizione naturale del trequartista. Al 6’ c’è subito il pareggio. Dopo un corner dalla sinistra la palla arriva a Lanini sulla destra, che dopo un dribbling la rimette in mezzo. Palla a Carraro e staffilata dal limite dell’area, che si infila rasoterra alla destra del portiere Venturi. Ma non c’è neppure il tempo per festeggiare: un minuto dopo, al 7’, c’è un contropiede del Ravenna e Nocciolini non perdona Zommers. La partita sembra spegnersi un po’, anche se al 69’ un tiro di Gargiulo mette in difficoltà Venturi. E’ l’antipasto del 2-2. Al 70’ c’è l’azione più bella della partita: Belcastro serve Giovinco sulla destra, cross per Lanini e gol bellissimo con un triangolo ad alta velocità. Al 77’ Belcastro lancia un velocissimo Giovinco: tiro parata, la palla finisce sulla traversa e ancora colpo di testa di Giovinco con salvataggio sulla linea di Jiday, ex Castel San Pietro ai tempi della C2. C’è più poco da raccontare, se non il fatto che vengono espulsi direttamente Laninie Lelj per scorrettezze reciproche all’87’ Al 93’ c’è una girata di Checchi parata sulla linea derivata da un corner. Poi finisce, con sentimenti avversi, poteva andare peggio, ma anche meglio. (p.z.)

Imolese – Ravenna 2-2 (0-1)

Imolese: Zommers;Garattoni, Checchi, Carini, Fiore (46’ Sciacca); Saber (81’ Bensaja), Carraro, Gargiulo;Valentini (46’ Lanini);Belcastro (87’ Mosti), De Marchi (61’ Giovinco).All. Dionisi.

Gol: 41’ Bresciani (R), 51’ Carraro (I), 52’ Nocciolini (R), 70’ Lanini (I).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast