Calcio

L’Imolese dura un quarto d’ora, il Pordenone vince 2-0 e legittima il primo posto

L’Imolese dura un quarto d’ora, il Pordenone vince 2-0 e legittima il primo posto

Troppo poca Imolese. Un quarto d’ora di gran gioco all’inizio non può bastare per spaventare la capolista, che vince 2-0 con le reti di Ciurria e De Agostini. Poi è chiaro, se si fosse andati al riposo sullo 0-0, chissà. Ma l’infortunio di Rossi non può far dimenticare altri 4-5 interventi decisivi. Insomma si è vista molta differenza tra le due squadre, forse per la prima volta con l’Imolese in grande difficoltà: ed è strano, perché eravamo convinti che, con la quasi certezza di non dover più pensare ai bassifondi, la squadra di Dionisi avrebbe giocato libera di testa, esprimendo tutte le sue qualità. Forse anche il campaccio allentato ha influito un po’, mentre ci sono stati 2 minuti anche per il nuovo arrivato Cappelluzzo.

La cronaca. Le varie emittenti televisive non se ne sono accorte, ma questa sfida tra Pordenone e Imolese era il match della settimana. Prima contro seconda, con il gioco spumeggiante dei rossoblù sottolineato da tutti gli avversari. E l’inizio non tradisce le attese. Parte forte la squadra di Dionisi in maglia bianca, con il primo quarto d’ora che è tutto suo, prima con un colpo di testa di Lanini alla fine di un’azione sviluppata sulla destra e poi con una invenzione di Belcastro, che sfiora l’incrocio dei pali con un suo tiro d’effetto da posizione centrale. Pian piano si svegliano i neroverdi friulani, che si rendono pericolosi 3-4 volte tra il 14’ e il 31’, dove il portiere Rossi sventa un paio di occasioni: prima con un’uscita di piede fuori area, poi con altre due parate, una delle quali su tiro di Berrettoni da posizione favorevole. La partita sta per chiudere il suo primo tempo, quando parte un cross dalla sinistra e in questo caso Rossi non è altrettanto abile, visto che la sua ribattuta va proprio a sbattere sui piedi di Ciurria che manda la palla in rete quasi senza accorgersene.

La ripresa. Pochissima Imolese, quasi invisibile al cospetto di un Pordenone sempre più conscio dei propri mezzi. Tre rischi grossi dal 48’ al 59’ ma in qualche modo Rossi riesce sempre a salvarsi, fino al 64’, quando una punizione dalla destra viene deviata benissimo da De Agostini, che la spedisce all’angolino alla destra del portiere rossoblù. Il 3-0 sembra cosa fatta all’81’ dopo un errore di Carini, ma anche qua Rossi salva la goleada. (paolo zanelli)

Pordenone – Imolese 2-0 (1-0)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Sciacca, Checchi, Carini, Fiore; Saber (76’ Bensaja), Carraro, Valentini (60’ Gargiulo); Belcastro (88’ Cappelluzzo); Lanini (88’ Cappelluzzo), De Marchi (60’ Rossetti). All. Dionisi.

Gol: 44’ Ciurria, 64’ De Agostini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast