Sport

Imolese eliminata a testa altissima: vince 2-1 a Piacenza

Imolese eliminata a testa altissima: vince 2-1 a Piacenza

E’ finita una stagione strepitosa. Ed è finita con una vittoria per 2-1 a Piacenza: gol di Rossetti all’inizio e di Giovinco su rigore nel finale, con la rete di Ferrari che ha spento tutte le speranze imolesi. Peccato per il 2-0 subito all’andata sotto il diluvio, perché la squadra di Dionisi ha mostrato di non essere da meno del Piacenza, soprattutto a livello di gioco. Oltre 10 occasioni da gol per i rossoblù nel doppio confronto e un solo gol su azione. Per gli avversari 4-5 occasioni, 3 gol. Insomma, la sfida è stata tutta qui, col cinismo e la concretezza del Piacenza premiati.

E adesso le due semifinali saranno Piacenza-Trapani e Triestina-Pisa.

La cronaca. Il Piacenza è piuttosto rinunciatario, soprattutto grazie al 2-0 maturato mercoledì scorso a Imola. Deve prendere 3 gol e sa che è quasi impossibile. Dunque c’è solo l’Imolese in campo, con i suoi fraseggi, le sue giocate di qualità. E all’11’ c’è subito il gol. Da un tiro di Mosti sputa la deviazione di Rossetti che spiazza il portiere di casa. Insomma… Si può ancora sperare, ma il Piacenza, con tutto il suo cinismo, riesce a pareggiare appena 4 minuti dopo, nell’unica azione degna di nota. Di Molfetta si porta a spasso tutti, crossa dal centrosinistra e Ferrari di testa anticipa Carini, mettendo in rete. Tutto da rifare per i rossoblù di Dionisi, che comunque continuano a produrre. Saranno tre le azioni da gol nell’ultima mezz’ora del primo tempo. Al 29’ c’è un gran tiro di Sciacca da fuori area che lambisce la traversa. Al 31’ ancora Sciacca con un cross, ma il colpo di testa di Lanini va fuori. Al 44’ c’è un triangolo di rara bellezza tra Rossetti e Mosti, ma il tiro finale di sinistro del trequartista scuola Juve è debole e viene parato.

La ripresa. Dentro subito De Marchi e Cappelluzzo al posto di Rossetti e Lanini, dopo poco Giovinco per Mosti, per oltre mezz’ora di 4-3-3. Il Piacenza prova a giocare un po’, ma l’Imolese gioca meglio, anche se al 56’ Rossi è costretto ad una uscita coi piedi. Al 64’ c’è un tiro potentissimo di Ferrari (uno che fa reparto da solo), che per fortuna viene deviato. Al 78’ ancora il Piacenza in contropiede, con Corazza che tira, ma è bravo Rossi. All’82’ c’è l’occasione per l’Imolese: Bensaja (entrato per Saber) crossa lungo dalla destra e Varutti (entrato per Fiore) tira al volo, ma la palla è fuori. All’83’ arriva il vantaggio rossoblù: Bensaja tira, Bertoncini la tocca con un braccio alto e si fa espellere. Il rigore è l’occasione per il rpimo gol in campionato di Giovinco, che infila rasoterra, alla destra di Fumagalli.

(Paolo Zanelli)

Piacenza – Imolese 1-2 (1-1)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Sciacca, Checchi, Carini, Fiore (65’ Varutti); Saber (56’ Bensaja), Carraro, Gargiulo; Mosti (54’ Giovinco); Lanini (46’ De Marchi), Rossetti (46’ Cappelluzzo). All. Dionisi.

Gol: 11’ Rossetti (I), 15’ Ferrari (P), 83’ Giovinco (rig) (I).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast