Calcio

L’Imolese non tira in porta, 0-0 scialbo contro l’Arzignano

L’Imolese non tira in porta, 0-0 scialbo contro l’Arzignano

Sarà stato colpa del caldo asfissiante e dell’umidità amazzonica, ma l’Imolese ha fatto vedere poco anche nell’esordio casalingo, dopo il ko di Rimini. Non è riuscita a battere la neopromossa Arzignano, venuta alle Acque Minerali solo per difendersi, ma che è riuscita anche a rendersi più pericolosa dei rossoblù, che non hanno mai tirato nello specchio della porta. O almeno il portiere Tosi non ha fatto capire se sia bravo oppure no. I tre tifosi dell’Arzignano presenti in tribuna, a fine partita si sono abbracciati come se avessero vinto la Champions. Tra le note, da segnalare in tribuna la presenza di Nicola Di Matteo, presidente dell’Imolese in C2 prima di abbandonare la nave, che poi fu traghettata da Mauro Lelli.

La partita. Al 5’ c’è la prima occasione della partita, coi 500 tifosi imolesi che tremano (poche sparute unità venete in tribuna, nessun ospite nei distinti). Dunque da una uscita sbagliata di Rossi, che perde la palla al limite dell’area, l’ex Rocco scocca un tiro che finisce alto a porta vuota. Circa alla mezz’ora c’è pure il cooling break, un paio di minuti per dissetarsi, mentre continuano a girare le F.4 all’autodromo. Al 32’ ancora Rocco pericoloso, addirittura da un passaggio che arriva da una rimessa laterale a centrocampo. Al 36’ arriva qualche applauso per due corner consecutivi guadagnati. Segno che fin qui si è visto davvero poco. Al 38’ Cais fa una mezza girata in area che gli vale un calcio d’angolo. Più Arzignano che rossoblù nel primo tempo, almeno dal punto di vista della pericolosità. Al 45’ finalmente c’è l’Imolese. Cross da sinistra di Valeau, contro cross di Maniero e Vuthaj va alla conclusione, ma la difesa respinge da pochi passi. Al 48’, da un corner di Maniero, Vuthaj la sprizza fuori di testa. Peccato, il tempo è finito e l’Imolese si è vista solo negli ultimi giri di lancetta.

La ripresa. Al 2’ ancora Arzignano vicino al vantaggio, con Carini che salva su un tiro di Rocco a botta sicura. Attorno al quarto d’ora la squadra di Coppitelli prova a scuotersi, fa anche un paio di azioni apprezzabili, ma senza tirare in porta diventa dura fare gol. Al 64’, dopo che Belcastro e Padovan hanno preso il posto di Maniero e Latte Lath, Rocco si invola in contropiede, la difesa non è proprio impeccabile, ma Rossi salva il risultato. Al 66’ un angolo di Marcucci viene deviato bene dalla testa di Checchi, ma la palla termina fuori di poco. Al 69’ arriva l’occasione più ghiotta. Garattoni (tra i migliori) scodella dentro, c’è un rimpallo e Belcastro spara a fil di palo, sia pure con deviazione. Al 40’ ci riprova l’Arzignano, squadra scarsissima che però ogni tanto fa sporcare le mani a Rossi. Al 44’ Padovan si guadagna una punizione al limite dell’area. Tutti aspettano il piede fatato di Belcastro, ma la palla non si alza abbastanza. Tutti a casa, piuttosto delusi. (p.z.)

Imolese – Arzignano 0-0 (0-0)

Imolese: Rossi; Garattoni, Checchi, Carini, Valeau; Tentoni (77’ Provenza-no), Alimi, Marcucci; Maniero (58’ Belcastro); Vuthaj, Latte Lath (60’ Padovan). All. Coppitelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast