Calcio

L'Imolese meritava il pari, ma perde a causa di un eurogol

L'Imolese meritava il pari, ma perde a causa di un eurogol

Alla presenza di 286 spettatori (117 abbonati e 60 ospiti) l’Imolese ha perso la prima partita dell’anno. Alla Lucchese è bastato un eurogol di Semprini al 38’ del primo tempo per portarsi a casa i 3 punti, ma la squadra rossoblù aveva tanti alibi e, con un aumento di qualità in attacco nella ripresa (soprattutto gli ingressi di Matarese e Turchetta), si sarebbe meritata il pareggio.

Tante assenze per Fontana all’esordio in campionato. Il difensore Vona e i centrocampisti Torrasi e Alessandro Lombardi squalificati, l’attaccante Stanco tenuto a riposo precauzionalmente in attesa di provare a cederlo entro la fine del mercato, cioè le ore 23 di martedì 31 agosto. Ecco allora che si fa di necessità virtù, mettendo il nuovo arrivato Lia (in teoria un difensore) come mezzala destra di fianco a D’Alena e Benedetti, mentre la linea d’attacco vede Padovan, De Sarlo e Sall. L’unico reparto quasi titolare è la difesa, coi centrali Angeli e Rinaldi e coi terzini Cerretti e Liviero.

La cronaca. Il primo brivido della stagione arriva al 2’ da una punizione di Liviero dalla destra: palla in mezzo insidiosa e corner per i rossoblù, che attaccano verso gli spogliatoi. In realtà la partita prosegue, anche se le azioni pericolose latitano, quando sul cronometro siamo arrivati a metà tempo. Al 28’ arriva il primo tiro in porta: da una bella apertura di De Sarlo, la sfera termina a Sall che si accentra e spara dai 20 metri, anche se Coletta non ha problemi a bloccare il pallone. E però la partita si sblocca al 38’ con un eurogol di Semprini, che dal limite dell’area, sul vertice sinistro, lascia partire un tiro a giro che si insacca sul secondo palo, alle spalle dell’incolpevole Rossi. Al 43’ fa un tentativo Padovan, accentrandosi dalla destra, ma il suo mancino si alza troppo.

La ripresa. Nessun cambio e al 4’ la Lucchese dimostra di iniziare a credere anche al raddoppio, tanto che un colpo di testa di Nanni si stampa sulla traversa da distanza ravvicinata. All’11’ Fontana rimescola l’attacco, inserendo Matarese e Luca Lombardi al posto di De Sarlo e Sall, spostando Padovan al centro. Ed è proprio Padovan ad avere un’occasione al 21’, quando Liviero mette nel mezzo una palla rasoterra, ma il tiro finisce alto. L’occasione più grossa della partita arriva al 31’, quando Luca Lombardi con un dribbling entra in area, ma il suo tiro deviato finisce fuori di poco alla destra del portiere. Al 32’, sugli sviluppi del corner, Benedetti ci prova da fuori area, però il suo bolide viene toccato dal portiere sopra la traversa. Nel frattempo è uscito Lia per far posto a Turchetta, disponendosi con il 4-2-3-1: stessa difesa dell’inizio, a centrocampo D’Alena e Benedetti, poi Lombardi, Turchetta e Matarese, con Padovan unico riferimento offensivo. La qualità è cresciuta notevolmente, ma il gol non arriva, nonostante l’Imolese si sia meritata ampiamente il pareggio. (p.z.)

Imolese – Lucchese 0-1 (0-1)

Imolese (4-3-3): Rossi; Cerretti, Angeli, Rinaldi, Liviero; Lia (32’ s.t. Turchetta), D’Alena, Benedetti; Padovan, De Sarlo (11’ s.t. Matarese), Sall (11’ s.t. Lombardi L.). All. Fontana.

Gol: 38’ Semprini (L).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi
nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast