Cronaca

Violenza sulle donne, a Imola panchine rosse alla concessionaria Autosica e alla sede della Cisl

Violenza sulle donne, a Imola panchine rosse alla concessionaria Autosica e alla sede della Cisl

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ieri, 29 novembre, una panchina rossa è stata inaugurata accanto alla sede di Autosica, in via Selice 17, dove lavorava la faentina Ilenia Fabbri, uccisa a coltellate lo scorso 6 febbraio (il processo contro l’ex marito e il sicario che l’ha uccisa si è appena aperto). Sulla panchina, voluta dai proprietari della concessionaria, la famiglia Montanari, e dai colleghi di Ilenia, è stata apposta la targa con la scritta «La violenza maschile uccide e ci nega i diritti e la libertà di essere. In ricordo di Ilenia Fabbri».

Lo scorso 23 novembre, sempre a Imola ma davanti alla sede Cisl Area metropolitana in via Volta, è stata inaugurata una panchina rossa voluta dal sindacato dei pensionati Cisl-Fnp, Area metropolitana bolognese. Ad entrambe le iniziative, in rappresentanza del Comune di Imola, era presente l’assessora alle Pari opportunità e Politiche di genere, Elisa Spada.

Su tutte le panchine rosse del territorio, il Circondario imolese ha fatto apporre un Qr Code che riporta le informazioni per chiedere sostegno, assistenza medica e legale, protezione e ospitalità per le donne che vogliono uscire da una situazione di violenza. (lo.mi.)

Altre notizie sui tanti eventi che si sono svolti nel circondario nei giorni scorsi su «sabato sera» del 2 dicembre

Nelle foto: le inaugurazioni delle panchine rosse a Imola, alla concessionaria Autosica e alla sede della Cisl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook