Economia

Castel San Pietro, sindacati in presidio davanti al municipio per la vertenza con Elleuno

Castel San Pietro, sindacati in presidio davanti al municipio per la vertenza con Elleuno

Sindacati in presidio davanti al municipio di Castel San Pietro domani, venerdì 17 dicembre (dalle ore 8 alle 10), per la vertenza con Elleuno, cooperativa sociale di Casale Monferrato presente anche nel circondario imolese: a Castel San Pietro gestisce la casa protetta La coccinella e il centro diurno Ali Blu (quest’ultimo in associazione temporanea d’impresa con la cooperativa sociale Seacoop), a Dozza la casa residenza anziani Toschi; si occupa inoltre di assistenza domiciliare a Castel San Pietro, Dozza e Casalfiumanese.

Cgil, Cisl e Uil chiedono l’applicazione un accordo sindacale regionale, sottoscritto delle rispettive Funzioni pubbliche e dai livelli regionali di Legacoop, Confcooperative e Agci, che garantisce agli operatori 14 minuti retribuiti al giorno per indossare e togliere la divisa a inizio e fine turno. «Secondo la cooperativa – spiegano i sindacati – questi minuti devono essere inseriti all’interno dei piani assistenziali, con il risultato di diminuire il tempo per l’assistenza nei confronti degli ospiti. Situazione inaccettabile dal punto di vista sindacale».

Elleuno conta circa 2.700 soci. È presente in 11 regioni, gestisce un centinaio di strutture e servizi
socio-sanitari, assistendo circa 10 mila persone. Già nei mesi scorsi i sindcati avevano contestato la scelta della cooperativa, ratificata dall’asseblea dei soci, di non pagare i primi tre giorni di malattia ai propri soci lavoratori. (lo.mi.)

Nella foto: la casa protetta di Castel San Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

covid

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast