Cronaca

Zaki e gli altri prigionieri di coscienza, a Imola una mostra e una rassegna per i diritti umani

Zaki e gli altri prigionieri di coscienza, a Imola una mostra e una rassegna per i diritti umani

Cinquanta illustrazioni con i volti di prigionieri di coscienza occuperanno i portici di piazza Matteotti a Imola: dal 20 gennaio al 10 febbraio 2022 la città ospiterà la mostra «Zaki e gli altri prigionieri di coscienza». Una mostra itinerante, che ha già coinvolto Bologna e diverse altre città d’Italia, con l’obiettivo di portare i temi del rispetto dei diritti umani, della libertà e della giustizia nei luoghi della società civile, rendendoli accessibili a tutti e portandoli fuori dalle tradizionali sedi istituzionali o museali. I protagonisti, rappresentati nelle immagini dell’illustratore Gianluca Costantini, sono donne e uomini che oggi scontano pene ingiuste o che addirittura non conoscono la ragione della propria detenzione, a partire da Patrick Zaki, lo studente egiziano scarcerato a dicembre dopo 22 mesi di detenzione ma non ancora assolto dalle accuse.

La mostra, organizzata dal Comune di Imola e da diverse realtà cittadine, tra cui Amnesty International, 6000 sardine, Libera, Anpi, Comitato Pace e Diritti, l’Università di Bologna, la libreria Il Mosaico, Coop Alleanza 3.0, sarà affiancata da un cartellone di iniziative in programma dal 21 gennaio all’8 febbraio, proprio mentre, in Egitto, ci sarà, il 1° febbraio, l’udienza del processo in cui si deciderà se Patrick Zaki verrà condannato o assolto. (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): la presentazione della mostra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook