Sport

L’Imolese si morde le mani a Siena, dallo 0-2 al 2-2

L’Imolese si morde le mani a Siena, dallo 0-2 al 2-2

Un punto a Siena sarebbe stato più che buono. Ma la maniera in cui è arrivato fa mordere le mani, perché è sembrato proprio un regalo ai confusi e svogliati toscani. Avanti 2-0 con il rigore di Liviero e lo stacco di testa di D’Alena, Cerretti ha procurato un rigore evitabile e poi un corner a tempo quasi scaduto ha portato alla beffa finale. La zona play-out resta la casa dei rossoblù, mentre la possibilissima vittoria l’avrebbe fatta uscire dalla melma, mettendo 5 squadre alle spalle alla vigilia di due partite casalinghe con Teramo e Viterbese, tra domenica 30 gennaio e mercoledì 2 febbraio.

Il punto. Fontana cambia modulo per questa trasferta a Siena, giocando con le due punte Belloni e De Sarlo e abbandonando il consolidato 4-3-3. Difesa a 4 ovviamente con la linea confermata rispetto a martedì scorso a Lucca, con Cerretti e Liviero terzini assieme ai due centrali Angeli e Vona. Centrocampo con D’Alena, Torrasi e Benedetti, attacco come scritto sopra, con l’aggiunta di Lombardone, simil trequartista.

La cronaca. L’uscita fuori area di Rossi in tackle per salvare il risultato già al 4’ fa presumere una partita tutta sprizzi e lazzi. Invece è uno spettacolo di una noia assoluta fino al 35’. A quel punto Liviero prova a spezzare gli sbadigli con un tiro da fuori, che finisce di poco a lato. Sembra quasi un segnale di sveglia per tutti e infatti un minuto dopo il Siena si butta in avanti, crossa dalla destra e Angeli riesce a liberare all’ultimo momento. Al 38’ ancora i padroni di casa, con la conclusione di Disanto lasciato solo a due passi dalla porta: arriva la murata di Rossi, che chiude il tiro da distanza ravvicinata. I bianconeri ci riprovano ancora con Mora dal limite dell’area, ma Rossi è sempre l’uomo in più dell’Imolese. Il Siena meriterebbe qualcosa in più, ma al 46’ Bani combina il patatrac: fallo da dietro su Lombardi in area e rigore, molto contestato ma secondo noi giusto. Sul dischetto ci va Liviero che non spiazza Lanni, ma il suo mancino incrociato è talmente angolato che il portiere del Siena non può fermarlo.

La ripresa. Si teme la voglia del Siena di recuperare lo svantaggio, invece è l’Imolese a dettare i ritmi. Al 2’ Torrasi fa un gran numero verso la porta, ma viene atterrato al limite: la punizione di D’Alena si infiltra nella barriera ma non crea pericoli. Il pericolo per i padroni di casa arriva al 6’, con Lombardi che si libera sulla sinistra, crossa benissimo per la testa di D’Alena, che la gira come un bomber di razza alle spalle di Lanni. I toscani sembrano narcotizzati sotto 2-0, ma al 21’ ci pensa Cerretti a fargli una bella iniezione di adrenalina. Rigore evitabilissimo che Guberti non spreca, nonostante Rossi riesca a toccarla. Fontana fa i suoi cambi e il risultato sembra al sicuro, ma al 47’, proprio all’ultimo giro di lancette, un doppio rimpallo su corner fa arrivare la sfera sui piedi di Terigi, che di piattone beffa Rossi e tutta l’Imolese. (p.z.)

Nella foto: gli autori dei gol, D”Alena e Liviero.

Siena – Imolese 2-2 (0-1)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Cerretti, Angeli, Vona, Liviero; L. Lombardi (20’ s.t. Rinaldi), D’Alena (28’ s.t. Palma), Torrasi, Benedetti; Belloni (28’ s.t. Padovan), De Sarlo (20’ s.t. Turchetta). All. Fontana.

Gol: 48’ Liviero (rig.) (I), 6’ s.t. D’Alena (I), 23’ s.t. Guberti (rig.) (S), 47’ s.t. Terigi (S).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook