Politica

Cinquina della Reggiana, l’Imolese è vicina al baratro

Cinquina della Reggiana, l’Imolese è vicina al baratro

L’Imolese ha segnato 2 reti alla Reggiana (Padovan su rigore e Benedetti nel finale), peccato che ne ha prese 5. I rossoblù erano anche riusciti a pareggiare i conti sull’1-1 nel primo tempo, ma hanno fatto infuriare il leone, che poi ha divorato la preda. Sarà meglio pensare alla sfida di domenica prossima con la Fermana, visto che l’ultimo posto è tornato ad un solo punto.

Il punto. Fontana torna ad affidarsi al tanto amato 4-3-3, sul quale ha anche scritto un libro. Difesa a 4 con Angeli, Rinaldi, Vona e Lia. Torna titolare Benedetti nella mediana, assieme a Lombardone e al regista D’Alena; davanti Lombardino e Padovan, con Romano che chiude la linea avanzata, da finto attaccante.

La cronaca. Dopo 16 secondi c’è la rete di Arrighini. Palla verso l’area, colpo di testa di Contessa, nessuno interviene come nelle partite nel cortile del prete e il numero 20 granata batte Santopadre. Poi la partita si addormenta un po’, con qualche iniziativa dei padroni di casa, neppure troppo convinta. Un esempio è Lanini che dal limite dell’area va vicino al palo al 23’. Una svolta c’è subito dopo, quando Lombardino serve Lombardone, il quale viene colpito sul piede da dietro. Rigore, tira Padovan e spiazza Venturi al 26’. Ci mette poco la Reggiana a ristabilire il vantaggio, visto che al 33’ Zamparo tira da oltre 20 metri e infila l’angolino alto alla sinistra di Santopadre. I padroni di casa vogliono chiudere e al 37’ Lanini spara fortissimo, ma ancora a fil di palo. Pochi istanti dopo Zamparo impegna a fondo Santopadre, che devia in corner. Mentre al 40’ arriva il 3-1, con Contessa che di esterno sinistro trova un angolazione che stupisce lo stesso protagonista. Il cosiddetto gollazzo. Infine Santopadre salva la porta al 46’ di piede, su botta a colpo sicuro del centrocampista D’Angelo.

La ripresa. Prima del fischio d’inizio Fontana cambia il portiere, fuori Santopadre e dentro Angeletti, ma inserisce anche De Feo al posto di Lombardino. Lanini ci prova ancora: al 6’ di testa infila la rete, ma è in netto fuorigioco. Al 17’ Padovan si mangia un gol incredibile in mezza girata, dopo un rimpallo generato da un tiro di Benedetti, ma è un Padovan distratto, che pochi istanti prima non era riuscito a deviare un cross molto interessante, quasi passasse di lì per caso. Al 20’ il poker reggiano: Rossi crossa alla perfezione e Rozzio di testa la infila in rete. Al 27’ Angeletti prova a fare la foca fuori area e non prende gol solo perché Rinaldi devia di testa sulla linea di porta. Triplo cambio per Fontana e alla ripresa la Reggiana segna ancora, però viene ravvisato il fuorigioco. Ci si avvia verso la fine, anzi no, perché al 40’ la Reggiana arrotonda a 5 con Rosafio, proprio un istante dopo che a Scappini era stata annullata per fuorigioco una rete bellissima. Al 43’ accorcia l’Imolese con Benedetti che sfrutta un bell’appoggio di testa di Rinaldi. (p.z.)

Reggiana – Imolese 5-2 (3-1)

Imolese (4-3-3): Santopadre (1’ s.t. Angeletti); Angeli (29’ s.t. La Vardera), Rinaldi, Vona,Lia, A. Lombardi (29’ s.t. Cerretti), D’Alena, Benedetti;L. Lombardi (1’ s.t. De Feo), Padovan (29’ s.t. Belloni), Romano. All. Fontana.

Gol: 1’ Arrighini (R), 26’ Padovan (rig.) (I), 33’ Zamparo (R), 40’ Contessa (R), 20’ s.t. Rozzio (R), 40’ s.t. Rosafio (R), 43’ s.t. Benedetti (I).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast