Sport

Autodromo: in pista la H24 a propulsione elettrico-idrogeno

Autodromo: in pista la H24 a propulsione elettrico-idrogeno

Un battesimo in pista. In questi giorni dedicati all’European Le Mans Series, all’autodromo Enzo e Dino Ferrari ha debuttato una vettura molto particolare. Si chiama H24, un po’ come i negozietti all’estero che non chiudono mai. Qui invece siamo di fronte a una vettura dotata di un propulsore elettrico-idrogeno e guidata dal francese Norman Nato e dal monegasco Stephane Richelmi.

Il progetto MissionH24, guidato da Pierre Fillon (presidente dell’Automobile Club de L’Ouest) e dall’ex pilota Christophe Ricard (presidente di Green GT), è stato avviato nel settembre 2018 e ha come obiettivo la partecipazione alla 24 Ore di Le Mans nel 2025 all’interno di una categoria dedicata. Parallelamente all’avanzamento delle tecnologie a zero emissioni nel settore automotive, il prototipo H24 è frutto di una sfida racing senza precedenti, mirata alla ricerca di pura prestazione e affidabilità nel nome della eco-sostenibilità.

Lo sviluppo della vettura è stato affidato proprio a Nato, Richelmi e al pilota di Formula E Stoffel Vandoorne, inizialmente sulla LMPH2G, antenata dell’H24. Ricevuta l’omologazione dalla Federazione Internazionale dell’Automobile dopo aver disputato solo le prove libere a Le Castellet, la vettura è iscritta regolarmente alla Michelin Le Mans Cup per l’intera stagione 2022 all’interno della categoria Innovative Car.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook