Sport

Imolese rivoluzionata, il Siena si accontenta del poker

Imolese rivoluzionata, il Siena si accontenta del poker

Un’Imolese decisamente poco presentabile nei confronti di un Siena che sembra di 3 categorie sopra. Antonioli decide di cambiare 8 giocatori rispetto alla trasferta di Lucca, ma la scelta non paga, visto che a metà gara si è già sul 3-0, di fronte alla misera cifra di 275 spettatori. Il tutto alla vigilia della trasferta a Sassari contro una Torres (ore 14.30) che ha raccolto un eccellente punto a Cesena.

Il punto: Una mezza rivoluzione in campo, con Antonioli che lascia a riposo ben 8 giocatori rispetto alla trasferta di Lucca. Panchina per Molla, Faggi, De Sarlo, Stijepovic, Scremin, Annan e Zanon, con Eguelfi neppure disponibile. Torna Rossi tra i pali, confermati sull’erba del Galli solo Zagnoni, Cerretti e Bensaja. Esordio da titolari per Pagliuca, Zanini, Milani, Castellano e Diaby. Il modulo resta il fedele 3-5-2, con la difesa che da destra a sinistra vede Milani, Zagnoni e Diaby. Centrocampo con Cerretti, Bensaja mezzala, Castellano regista, poi Zanini e infine Agyemang esterno sinistro. Davanti Pagliuca e Attys.

La partita. Si inizia e al 5’ c’è subito il gol del Siena, nato da un corner che viene prima deviato di testa sul secondo palo e quindi infilato in rete da Buglio, ancora di testa. Al 9’ l’Imolese cerca di rendersi pericolosa con Attys, che sfrutta un’indecisione della difesa, vola verso l’area, ma il suo tiro angolato viene toccato dal portiere. Pochi secondi dopo ci prova Paloschi al volo, ma Rossi devia in angolo. Dopo un bel po’ di nulla, al 33’ spunta Paloschi, che raddoppia con una spizzata di testa che va a deviare un cross insidioso dalla trequarti. Al 42’ ci sarebbe un fallo di mano piuttosto evidente di Zagnoni, ma l’arbitro o non vede, o decide di non infierire troppo su un match già ampiamente direzionato. E infatti al 44’ Buglio infila il terzo gol, su assist di Paloschi che lo imbecca tutto solo sul dischetto del rigore.

La ripresa. Fuori Rossi e dentro Molla in porta (così si portano in cassa i dindi del minutaggio), entrano subito anche Scremin per Diaby e Stijepovic per Pagliuca. Agyemang arretrato in difesa vicino a Zagnoni e Milani. Dunque Scremin fa l’esterno sinistro di centrocampo, mentre Stijepovic va ad affiancare Attys in attacco. Al 10’ il Siena va vicino al poker, con Paloschi che scartoccia male un cioccolatino offerto a centro area. Tra uno sbadiglio e l’altro, al 21’ Agyemang fa uno scriteriato passaggio all’indietro e De Paoli ringrazia, battendo Molla. Al 26’ De Sarlo, entrato da una decina di minuti per Attys, riesce a girare verso la porta, con una conclusione potente ma alta sulla traversa. L’ultimo cambio è l’esordio di Serpe per Scremin, che è stato in campo la miseria di mezz’ora prima di farsi male. Riesce a tirare in porta anche Stijepovic, da fuori, una conclusione non pericolosa, ma almeno la prima nello specchio della porta. Prende un voto basso anche l’arbitro, che concede 5 minuti di recupero senza senso e rischia di far prendere la pioggia ai 275 avventurieri accorsi al Galli. Anche la curva canta… “Ti prego fischia”. (p.z.)

Imolese – Siena 0-4 (0-3)

Imolese (3-5-2): Rossi (1’ s.t. Molla); Milani, Zagnoni, Diaby (1’ s.t. Scremin, 32’ s.t. Serpe); Cerretti, Bensaja, Castellano, Zanini, Agyemang; Attys (13’ s.t. De Sarlo), Pagliuca (1’ s.t. Stijepovic). All. Antonioli.

Gol: 5’ Buglio (S), 33’ Paloschi (S), 44’ Buglio (S), 21’ s.t. De Paoli (S).

Ammoniti Imolese: Zanini, Bensaja.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook