Sport

Imolese: uno 0-0 di gran prestigio a casa dell’Entella

Imolese: uno 0-0 di gran prestigio a casa dell’Entella

Un punto di prestigio a Chiavari, uno 0-0 raccolto a casa di una delle favorite difendendo bene e coprendo ottimamente il campo col nuovo modulo 3-4-1-2 (bene De Feo come trequartista), addirittura con la palla nei piedi di Pagliuca nel finale che però non riesce a girarla in porta. Il problema di non segnare mai persiste, ma quello di oggi va davvero accolto come un risultato da applaudire.

Il punto. Un bel po’ di cambi tattici per questa trasferta ligure. In panchina Zanon, Faggi, Agyemang, Fonseca, Castellano. Antonioli schiera De Feo titolare dietro le due punte De Sarlo e Stijepovic. Con il centrocampo a 4 formato dai due esterni Cerretti e Annan e i due centrali Bensaja e Zanini. Infine la difesa con Zagnoni, Serpe ed Eguelfi. L’arbitro è una donna, Maria Marotta, che lascia molto correre, ma chiude bene il match.

La partita. Non è male l’inizio dell’Imolese, con un’azione al 1’ iniziata sulla sinistra da Annan e poi ingarbugliata e terminata con un tiro debole di Zanini, che va fuori di poco. Pian piano l’Entella conquista campo e la prima opportunità giunge all’8’ con Meazzi. I liguri macinano, ma sono tutte occasioncine che tengono solo caldo Rossi, anche se al 24’ un colpo di testa di Di Cosmo è più pericoloso degli altri. In uno sprazzo di orgoglio al 35’ i rossoblù si distendono e arrivano al tiro con Cerretti, la cui svettola da fuori area si alza all’ultimo ed esce di poco sopra la traversa. Il pericolo si sposta dall’altro lato al 41’: angolo e girata di Chiosa tutto solo, che però schiaccia la palla a terra e la fa alzare troppo. Mentre De Sarlo nel ribaltamento del 43’ non centra la porta da buona posizione sul suggerimento di Cerretti.

La ripresa. Il rischio più grosso c’è al 55’ con Merkaj che fa il gioco del cappello contro Serpe, ma il pallonetto finale da due passi si alza troppo e Rossi può respirare. Altri brividi attorno al 70’. Prima con un rigoruccio richiesto dall’Entella per una spinta di Eguelfi, subito dopo per un gol mangiato da Merkaj. A 12’ dalla fine è l’ora di Pagliuca e De Vito al posto di Stijepovic ed Eguelfi. Mentre Zanini si trova un bel pallone tra i piedi dal limite dell’area, ma lo spara verso il sole. Ancora un tiro verso la porta di Zanini all’82’, ma il portiere ligure blocca. Ultimi 4 minuti per Fonseca che sostituisce De Sarlo, mentre la rovesciata di Merkaj all’88’ per fortuna dei rossoblù è colpita male. Sono 5 i minuti di recupero, 4 dei quali li giocheranno pure Faggi e Castellano, che vanno dentro per De Feo e Bensaja. Proprio in questo istante la palla d’oro capita nei piedi di Pagliuca, che però di sinistro non azzecca lo specchio. L’occasione più nitida dell’intero incontro. Questa squadra lotta e si fa rispettare, ma davvero non sa segnare. (p.z.)

Entella- Imolese 0-0

Imolese (3-4-1-2): Rossi; Zagnoni, Serpe, Eguelfi (78’ De Vito); Cerretti, Bensaja (91’ Castellano), Zanini, Annan; De Feo (91’ Faggi); De Sarlo (86’ Fonseca), Stijepovic (78’ Pagliuca). All. Antonioli.

Ammoniti Imolese: De Feo, Bensaja, Zagnoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook