Sport

Imolese senza mordente, l’era di Deni inizia con una sconfitta

Imolese senza mordente, l’era di Deni inizia con una sconfitta

Il passaggio di società non è iniziato nel migliore dei modi, con l’Imolese che perde 1-0 in casa contro l’Olbia, di fronte a 324 spettatori, compresa una trentina di sardi. Una partita che poteva mettere in assoluta tranquillità di classifica i rossoblù di Antonioli e che invece fa ripiombare il livello tecnico della squadra ad inizio stagione, con una regressione abbastanza preoccupante. Nessun guizzo, un gruppo che appare cloroformizzato e che va sotto addirittura in superiorità numerica, quando anche lo 0-0 poteva risultare utile. L’unico rimpianto è un gol annullato a Fonseca al 14’. La bandiera si alza, ma il fuorigioco sembra inesistente o quantomeno dubbio.

Il punto. Ultima giornata delle tre di squalifica per De Feo, prima delle due per Zanini. Antonioli schiera Rossi in porta, difesa a tre con Zagnoni, Serpe ed Eguelfi; centrocampo da destra a sinistra con Cerretti, Bensaja, Castellano e Agyemang; due trequartisti come Stijepovic e Annan; infine la punta Fonseca.

La partita. Un bel cross di Cerretti, un tiro pericoloso di Biancu che Rossi smanaccia, questo in soli 2 minuti. Poi due occasioni di Ragatzu, una punizione centrale e debole, quindi al 6’ uno svarione di Zagnoni, che libera il fantasista sardo davanti alla porta: il tiraccio è sprecato e finisce a lato. Al 14’ c’è una punizione dell’Imolese: batte Eguelfi, la difesa tocca con Biancu e la sfera termina nei piedi di Fonseca, che segna da due passi. Ma il guardalinee sbandiera il fuorigioco. A nostro avviso annullando un gol regolarissimo. Al 22’ c’è un’Imolese interessante, prima con un traversone di Cerretti un pelo arretrato per Fonseca, poi un colpo di testa di Stijepovic che schiaccia troppo davanti alla porta, facendo rimbalzare la palla sopra la traversa. La partita si spegne un po’, l’Olbia cresce e al 41’ Sueva ci prova in rovesciata, senza creare troppi pensieri a Rossi. Un minutino di recupero e si va al riposo.

La ripresa. Si inizia senza cambi, ma una svolta potrebbe già arrivare al 7’, con l’espulsione di Sueva, che raccoglie il secondo giallo per un fallo su Agyemang. Al 14’ Antonioli toglie i due ammoniti rossoblù, cioè Castellano e Annan e inserisce Zanon e Pagliuca. La partita ristagna. Per poco, perché al 20’ Contini si libera di Serpe sulla sinistra con un dribbling e fulmina Rossi con un diagonale perfetto. Altro cambio al 25’ con Attys che sostituisce Eguelfi, in seguito Scremin e Faggi per Cerretti e Bensaja. Ma questa prestazione al cloroformio è dura da sistemare, anche perché i sardi sembrano professori emeriti nel perdere tempo. L’ultima speranza è al 48’, con Fonseca che butta fuori di testa un bel cross dalla destra di Scremin. Anzi al 50’ con Attys che spara fuori da vicino. (r.s.)

Imolese – Olbia 0-1 (0-0)

Imolese (3-4-2-1): Rossi; Zagnoni, Serpe, Eguelfi (70’ Attys); Cerretti (82’ Scremin), Bensaja (82’ Faggi), Castellano (59’ Zanon), Agyemang; Annan (59’ Pagliuca), Stijepovic; Fonseca. All. Antonioli.

Gol: 65’ Contini (O).

Ammoniti Imolese: Annan, Castellano, Stijepovic, Serpe.

Espulso: 52’ Sueva (O).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook