Sport

L’Imolese prende gol nel finale e per la sesta volta chiude in 10

L’Imolese prende gol nel finale e per la sesta volta chiude in 10

Sesta volta che l’Imolese chiude la partita in 10, dopo Alessandria, Torres, Cesena, Carrarese e Fermana. Non significa sempre sconfitta, ma aiuta. Infatti, dopo una partita noiosa ma attenta, i rossoblù hanno preso gol nel finale ad Ancona, su azione di calcio d’angolo, perdendo la seconda partita di fila e riavvicinandosi in maniera pericolosa alla zona play-out, alla vigilia di due partite casalinghe contro Montevarchi e Pontedera. Ancora zero punti per la nuova società di Deni (tre ko di fila se consideriamo la Coppa a Padova).

Il punto. Un campo duro per ripartire dopo l’inopinata sconfitta casalinga contro l’Olbia. Fuori Zanini e Annan, torna disponibile De Feo dopo le tre giornate di squalifica, dunque Antonioli lo schiera da trequartista dietro alle punte Fonseca e Pagliuca, piuttosto carico dopo aver visto di persona ad Assago la sua Virtus Bologna sbancare il campo dell’Armani Milano in Eurolega mercoledì scorso. Tornando all’Imolese, difesa a tre con Fort, Zagnoni e De Vito, centrocampo a 4 con Cerretti, Bensaja, Faggi e Agye-mang.

La partita. Pur senza azioni da gol, parte molto bene l’Imolese in tenuta bianca contro i rossi marchigiani. All’11’ c’è però un grosso rischio, con l’Ancona che spreca davanti alla porta con Di Massimo, dopo un suggeri-mento su punizione. Pian piano l’interruttore della partita si spegne, tanta noia davanti a quelle gradinate immense e vuote di uno stadio esagerato per la categoria. Ci ricordiamo di un colpo di testa dei padroni di casa senza troppe velleità e di una incomprensione con Rossi che sfiora una palla che termina in corner. E siamo già alla mezzora, con un’indecisione di Rossi, che prima non esce su un cross e poi si salva con una parata bassa. L’azione più pericolosa arriva al 34’, con Spagnoli che tenta un pallonetto davanti a Rossi, dopo essersi liberato di Fort. Si va al riposo.

La ripresa. Un bel recupero della difesa imolese, un contropiede al 50’ con Bensaja atterrato e una punizione di De Feo alta sulla traversa. Al 56’ una grande palla filtrante di Bensaja per De Feo, ma il portiere Perucchini anticipa l’attaccante rossoblù di un soffio e manda in corner. Al 17’ il primo cambio, con Attys che sostituisce Fonseca, poi al 24’ entrambe le mezzeali, Castellano e Zanon per Bensaja e Faggi. Ma l’Ancona prova ad accelerare i tempi e cercare di sbloccare la partita. Anche perché al 76’ l’Imolese resta un’altra volta in 10 per l’espulsione di Agyemang (secondo giallo). Gli ultimi due cambi: Rocchi per De Feo ed Eguelfi per De Vito a 10’ dalla fine. La rete arriva al minuto 84: corner dalla destra, tocco di testa di De Santis e rete di Mattioli, tutto solo a due passi da Rossi sul secondo palo. Non c’è più nulla da fare, neppure nei 4’ di recupero, nonostante finisca in 10 anche l’Ancona. (p.z.)

Ancona – Imolese 1-0 (0-0)

Imolese (3-4-1-2): Rossi; Fort, Zagnoni, De Vito (79’ Eguelfi); Cerretti, Bensaja (69’ Castellano), Faggi (69’ Zanon), Agyemang; De Feo (79’ Rocchi); Pagliuca, Fonseca (62’ Fonseca). All. Antonioli.

Gol: 84’ Mattioli (A).

Ammoniti Imolese: Pagliuca, Zagnoni.

Espulso: Agyemang al 76’ (secondo giallo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook