Cronaca

Alluvione: nell’imolese riparate le rotture all’argine del Sillaro, si puliscono fango e rifiuti a Spazzate

Alluvione: nell’imolese riparate le rotture all’argine del Sillaro, si puliscono fango e rifiuti a Spazzate

A Imola continua il lavoro di pulizia di strade e case in particolare nelle frazioni della bassa più colpite.

 “Il nostro impegno continua ad essere costante anche in queste ore per ripulire gli edifici allagati e per assistere nell’immediato gli sfollati su tutto il territorio imolese interessato dagli allagamenti” sottolinea il sindaco Marco Panieri.

A Spazzate Sassatelli oggi erano al lavoro 120 operatori, più alcune decine di volontari inviati dal Comune, per sgomberare e ripulire le abitazioni. Sono un centinaio quelle che sono state risistemate, al momento. Da ieri, con un escavatore messo a disposizione da un’azienda imolese si è cominciato a liberare via Merlo per renderla nuovamente percorribile, mentre è attivo un eurocargo con gru, proveniente da Maranello, tramite la Cna di Imola e dell’Emilia-Romagna, per smaltire rifiuti e fango. Nel fine settimana opererà anche in altre aree. Infine, sono state chiuse le rotture dell’argine del Sillaro.

In via Ladello a Sasso Morelli la Protezione civile e l’Esercito stanno svuotando dall’acqua le ultime abitazioni ancora allagate e sta proseguendo la progressiva pulizia dei rifiuti dai campi. Quasi terminata la pulizia delle case lungo la via Correcchio. A Ponte Massa una decina di case sono state già sistemate.

Volontari al lavoro anche a San Prospero (una quindicina) per ripulire le case e le strade. (r.cr.)

Foto da Spazzate Sassatelli (Isolapress)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERAiuto

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook