Risultati di ricerca per “cannabis”

Cronaca 8 Ottobre 2019

Furto al negozio Cannabis Light, anche un 18enne nei guai per ricettazione

Proseguono le indagini dei carabinieri sul furto al negozio Cannabis Light Imola Store di via Amendola, avvenuto nella notte tra il 23 e 24 settembre scorso. Dopo la denuncia per ricettazione emessa nei confronti di un 17enne ospite della comunità per minori «Il Volo» (leggi qui), nei giorni scorsi gli agenti dell”Arma hanno inoltrato lo stesso provvedimento anche ad 18enne residente a Imola.

Il giovane, già noto alle forze dell”ordine, era solito frequentare i ragazzi della comunità, senza però alloggiare nei locali di viale Carducci. L”attività investigativa ha così portato i carabinieri ad effettuare una perquisizione domiciliare nell”abitazione del 18enne, dove sono stati recuperati due narghilè, facenti parte del materiale rubato al Cannabis Light Store, che poi sono stati restituiti al legittimo proprietario. L”accusa per il ragazzo, come detto, è di ricettazione in quanto non ha confessato di aver commesso il furto. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri

Furto al negozio Cannabis Light, anche un 18enne nei guai per ricettazione
Cronaca 26 Settembre 2019

Furto al negozio Cannabis Light, minorenne denunciato per ricettazione

Nella notte tra domenica e lunedì uno o più malviventi si erano resi protagonisti di un furto al Cannabis Light Imola Store in via Amendola (leggi la news qui). Il giorno dopo, i carabinieri di Imola hanno denunciato per ricettazione un 17enne ospite de «Il Volo». La comunità per minori problematici di viale Carducci al centro dell”attenzione nelle ultime settimane a causa di una serie di atti vandalici, compiuti dai ragazzi ospiti della struttura e non solo, contro case e auto poste nelle vicinanze.

I militari, avvisati dagli stessi educatori, che avevano ritrovato un contenitore strano nell”armadietto del giovane, si sono così recati nella sede della comunità e dalla perquisizione sono emersi diversi pacchetti di cannabis light. Il 17enne non ha, ad oggi, confessato il furto, anche se i prodotti sono stati riconosciuti dal proprietario del negozio e gli sono stati riconsegnato dai carabinieri. Intanto le indagini proseguono, in quanto non sono ancora stati idenficati i colpevoli e non c”è nessuna traccia dell”altro materiale rubato ancora mancante. (d.b.)

Foto d”archivio

Furto al negozio Cannabis Light, minorenne denunciato per ricettazione
Cronaca 23 Settembre 2019

Furto al negozio Cannabis Light, malviventi sfondano l'ingresso con un sasso

Questa mattina i carabinieri di Imola sono intervenuti per un furto al negozio Cannabis Light Imola Store, in via Amendola. Secondo una prima ricostruzione degli agenti uno o più malviventi, nella notte, sono entrati sfondando con un sasso la vetrata d’ingresso e, una volta dentro, hanno portato via un tablet, alcune cartine, della cannabis light e un narghilè.

A scoprire il furto il proprietario al momento dell’apertura. «Il negozio non possiede telecamere o sistemi di allarme – ha illustrato Oxilia -, quindi stiamo procedendo con le indagini e verificando se attorno qualcuno ha sentito o visto qualcosa». (d.b.)

Foto d”archivio

Furto al negozio Cannabis Light, malviventi sfondano l'ingresso con un sasso
Cronaca 20 Settembre 2019

Trovati con piante di cannabis, marijuana e un proiettile in casa. Due coniugi denunciati

Ieri mattina i carabinieri di Imola hanno denunciato una coppia di coniugi per «Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope». È questo il risultato di una perquisizione domiciliare  avvenuta a casa dei due soggetti, incensurari, ma sospettati di coltivare sostanze stupefacenti.

Durante la perquisizione gli agenti dell”Arma hanno scoperto tre piante di cannabis alte quasi 3 metri, 150 grammi di marijuana, del materiale utilizzato per la coltivazione delle piante, tra cui un timer per l’irrigazione e un kit da giardinaggio. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e analizzata dai Carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Bologna. Inoltre gli agenti hanno scoperto, nascosto all”interno della credenza del soggiorno,  un proiettile calibro 30-06 Springfield. (d.b.)

Trovati con piante di cannabis, marijuana e un proiettile in casa. Due coniugi denunciati
Cronaca 19 Settembre 2019

Aveva in casa dodici piante di cannabis e bilancini di precisione, arrestato 37enne

«Produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope». È questa l”accusa mossa dai carabinieri di Castel San Pietro nei confronti di un 37enne dopo l”arresto avvenuto nella giornata di martedì.

A seguito di indagini mirate per stroncare il traffico di droga destinata verosimilmente a giovani studenti minorenni, gli agenti dell”Arma hanno disposto una perquisizione domiciliare a casa dell’uomo. Le ipotesi investigative sono state confermate dal ritrovamento di 12 piante di cannabis del peso complessivo di 5 kg circa, di due bilancini di precisione e del materiale utilizzato per il confezionamento della droga che è stata sequestrata dai militari e analizzata dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Bologna.

L”uomo, su disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo felsineo, è stato portato in carcere. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri di Bologna

Aveva in casa dodici piante di cannabis e bilancini di precisione, arrestato 37enne
Cronaca 8 Maggio 2019

Coltivava piantine di cannabis in casa, arrestato 25enne imolese

Un 25enne imolese è stato arrestato dai carabinieri di Imola per «produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope». L”episodio è avvenuto a Sesto Imolese.

I militari, infatti, durante una perquisizione domiciliare a casa del giovane a seguito di indagini rivolte a stroncare il traffico di sostanze stupefacenti nel territorio, hanno ritrovato piante e ramoscelli di cannabis in corso di essiccazione, un bilancino elettronico di precisione e una discreta quantità di attrezzatura (lampade al sodio, termostato digitale, ventilatore, aspiratore e deumidificatore), utilizzate per ricreare il clima adeguato per la crescita delle piante.

Nella giornata di ieri, il 25enne è stato processato per direttissima presso il Tribunale di Bologna. L’arresto è stato convalidato e il giovane è stato rimesso in libertà con l’obbligo di presentarsi tre volte a settimana presso gli uffici della polizia giudiziaria. (d.b.)

Foto d”archivio

Coltivava piantine di cannabis in casa, arrestato 25enne imolese
Cronaca 4 Ottobre 2021

Sorpreso con 19 kg di marijuana in casa, in manette 34enne di Casalfiumanese

Un 34enne di Casalfiumanese è stato arrestato dai carabinieri per coltivazione di sostanze stupefacenti e detenzione illecita ai fini dello smercio. Il provvedimento durante una perquisizione a casa dell’uomo, sospettato di aver avviato una produzione di marijuana. Le ipotesi investigative sono state confermate dal ritrovamento di alcune piante di cannabis, 19 kg di marijuana e 80 grammi di hashish che l’uomo aveva ottenuto in una stanza adibita alla coltivazione, produzione, essiccazione, pesatura e confezionamento della sostanza stupefacente, verosimilmente destinata ad alimentare la clientela della vallata. Su disposizione della Procura, il 34enne è stato trasferito in carcere. (da.be.)

Foto d”archivio

Sorpreso con 19 kg di marijuana in casa, in manette 34enne di Casalfiumanese
Cronaca 21 Maggio 2021

Nasconde quasi un chilo di droga tra casa e giardino, arrestato 46enne imolese

Un 46enne imolese è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti. L’episodio è avvenuto ieri mattina nella periferia della città.

L’uomo era da qualche tempo sotto l’occhio degli agenti, essendo considerato uno dei pusher più attivi nel traffico di cannabinoidi in riva al Santerno. Tra i suoi clienti soprattutto giovanissimi. Durante la perquisizione personale e dell’auto su cui viaggiava al momento del fermo i poliziotti non hanno trovato nulla ma una volta arrivati nell’abitazione dell’uomo gli agenti hanno rinvenuto tra casa, capanno e giardino (nascosti in contenitori e cespugli) circa quattro etti di hashish ed altrettanti di marijuana, oltre a dieci piante e semi di cannabis, bilancini di precisione ed un macchinario per il sottovuoto.

Nel pomeriggio di oggi il giudice ha deciso, con un’udienza per direttissima, per la convalida dell’arresto. 

Foto d‘archivio

Nasconde quasi un chilo di droga tra casa e giardino, arrestato 46enne imolese
Cronaca 16 Dicembre 2020

«Geko» aiuta i carabinieri in un’operazione antidroga, denunciati due giovani spacciatori

Due giovani sono stati denunciati dai carabinieriper detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ successo ieri mattina a Imola, durante una perquisizione domiciliare che i militari hanno eseguito a casa di tre persone, due maggiorenni e un minorenne, i cui nomi erano emersi durante un’indagine nata sui profili social di alcuni soggetti e finalizzata a smantellare il traffico di droga lungo la via Emilia.

Coadiuvati da «Geko», un pastore belga Malinois di cinque anni, appartenente al Nucleo Cinofili di Bologna, i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento di tre ragazzi, trovando 160 grammi di marijuana e due piante di cannabis che uno dei due maggiorenni custodiva nell’appartamento, nove piante di cannabis e una serra artigianale costruita per la coltivazione domestica degli arbusti che il minorenne si era allestito in casa. La perquisizione domiciliare a carico del terzo soggetto non ha consentito di trovare alcuna sostanza stupefacente.

La droga è stata sequestrata e affidata ai carabinieri del laboratorio analisi sostanze stupefacenti di Bologna. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

«Geko» aiuta i carabinieri in un’operazione antidroga, denunciati due giovani spacciatori
Cronaca 12 Settembre 2020

Chiede denaro per la droga e picchia la madre, 20enne finisce in carcere

Un 20enne è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti contro familiari o conviventi, lesioni personali aggravate e tentata estorsione. L’episodio è avvenuto ieri sera a Imola.

Il giovane è finito in carcere per aver offeso e picchiato sua madre, 45enne, allo scopo di estorcerle denaro per comprare la droga. Potrebbe essere stata proprio la sostanza stupefacente, cannabis e forse anche cocaina, ad aver tirato fuori il carattere violento del ragazzo che, per ottenere una cosa, faceva ricorso alla violenza fisica e psicologica. Come accaduto qualche giorno fa nei confronti della nonna paterna, quando, rientrato in casa affamato, l’aveva offesa, sollecitandola di preparagli un piatto di pasta. In quell’occasione, la situazione era degenerata al punto che il 20enne aveva preso a calci e pugni la madre, costringendola, dopo averle scaraventato contro una sedia, a chiudersi in bagno.

Resasi conto che la situazione non era più tollerabile, ma soprattutto era diventata pericolosa, la donna ha chiesto aiuto ai carabinieri. La Procura della Repubblica di Bologna, ricevuta l’informativa dei militari, ha richiesto l’applicazione della custodia cautelare in carcere, misura che è stata accolta ed emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bologna, dott.ssa Francesca Zavaglia. Arrestato dai militari, il 20enne è stato tradotto in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Nella circostanza, il giovane è stato anche segnalato alla Prefettura di Bologna perché, durante le fasi dell’arresto, è stato trovato anche in possesso di marijuana. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Chiede denaro per la droga e picchia la madre, 20enne finisce in carcere

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast