Risultati di ricerca per “neofascismi”

Cultura e Spettacoli 9 Aprile 2018

Neofascismi ai tempi di Facebook, domani iniziativa pubblica a Castello sulla «Galassia Nera»

Domani sera, a partire dalle 20.30, la sezione di Castel San Pietro e Medicina dell”Anpi (Associazione Nazionali Partigiani d”Italia) organizza un”iniziativa pubblica sul tema «La Galassia Nera – I Neofascismi al tempo di Facebook – Inchiesta di Patria Indipendente» presso la Biblioteca Comunale di Castel San Pietro in via Marconi 29.

A fare gli onori di casa l”assessore alla Cultura del Comune di Castel San Pietro Fabrizio Dondi e, dopo l”introduzione di Silvia Pizzirani dell”Anpi castellana, a parlare sarà Federico Chiaricati della presidenza del Comitato Provinciale Anpi.

Per informazioni: Anpi.castelsanpietro@virgilio.it – Tel. 338/4485499 – http://patriaindipendente.it/progetto-facebook/

r.c.
Neofascismi ai tempi di Facebook, domani iniziativa pubblica a Castello sulla «Galassia Nera»
Cronaca 13 Febbraio 2018

Neofascismi, firmata e depositata in Regione risoluzione del Pd contro ogni manifestazione nazi-fascista

La Regione Emilia-Romagna non rimane indifferente alla piaga dei neofascismi. E” stata firmata e depositata all”assemblea legislativa una risoluzione promossa dal Pd (primi firmatari Stefano Caliandro e Manuela Rontini) contro ogni manifestazione nazi-fascista.

«Sono sempre piu` frequenti episodi di razzismo in vari ambiti, oltre a numerosi atti vandalici contro monumenti e simboli della memoria antifascista – si legge nel testo della risoluzione, sottoscritto da tutta la maggioranza –. Per questo chiediamo l’impegno della giunta regionale a stigmatizzare atti e comportamenti che richiamano in varie forme al fascismo, ai suoi linguaggi e rituali, alla sua simbologia o che promuovano forme di discriminazione in contrasto con la Carta costituzionale e con i valori della Resistenza e del Risorgimento, sui quali la Regione Emilia Romagna si fonda».
I consiglieri condannano fermamente ogni manifestazione lesiva del carattere democratico della Repubblica e ribadiscono l’impegno ai valori antifascisti da parte delle Istituzioni.
«Chiediamo inoltre di non concedere spazi, patrocini, contributi di qualsiasi natura a coloro che non garantiscano di rispettare i valori della Costituzione, professando o praticando comportamenti fascisti, o che violino le leggi Scelba e Mancino – concludono –. Serve l’impegno dalla Regione per rafforzare nella societa` quella cultura che ha consentito per decenni alla nostra Repubblica di respingere, sia a livello culturale che politico e sociale, ogni rigurgito neofascista e ogni tentazione antidemocratica. E` importante che queste richieste arrivino anche alla Presidenza della Repubblica e ai Presidenti di Camera e Senato».

Non è la prima iniziativa del genere sul nostro territorio. Il 24 febbraio scorso, in biblioteca a Imola, il giornalista sotto scorta Paolo Berizzi ha illustrato la galassia nera italiana in un”iniziativa del cartellone CooperAttivaMente, mentre varie associazioni della società civile stanno raccogliendo le firme per impegnare la politica a un serio contrasto e sabato 10 febbraio scorso sono scese in piazza a Bologna per sensibilizzare sui fatti di Macerata.

Interessante anche lo spunto di riflessione del rabbino capo di Ferrara, Luciano Meir Caro, co-autore del libro Brigata Ebraica insieme a Romano Rossi (Bacchilega Editore, 2017) che ha ricordato alla presentazione del libro sabato 4 febbraio alla sala delle stagioni di Imola come ci sia “un pericoloso negazionismo e un neofascismo che ricordano quelli degli anni in cui furono compiute le deportazioni”.

c.f.

Neofascismi, firmata e depositata in Regione risoluzione del Pd contro ogni manifestazione nazi-fascista
Cronaca 9 Febbraio 2018

Neofascismi, domani manifestazione di Libera, Anpi, Arci e Cgil a Bologna

“Mai più fascismi”. Con questo spirito domani Libera, Anpi, Arci e Cgil scenderanno in piazza Nettuno a Bologna, davanti al Sacrario dei Caduti della Resistenza, a partire dalle ore 10.

La manifestazione, organizzata all”ultimo minuto, la risposta all”appello del sindaco di Macerata, con la conseguente sospensione della prevista manifestazione di sabato prossimo e sprona a un maggiore impegno nel contrasto all”insorgere dei nuovi fascismi e allo sdoganamento di cui hanno troppo spesso giovato.

Varie associazioni della società; civile hanno organizzato una petizione contro la galassia nera.

Il rabbino Luciano Meir Caro, co-autore insieme a Romano Rossi del libro La Brigata Ebraica (Bacchilega Editore, 2017), ha fatto recentemente un accorato appello “contro il negazionismo pericoloso in quest”ultimo periodo”.

Neofascismi, domani manifestazione di Libera, Anpi, Arci e Cgil a Bologna
Cronaca 8 Febbraio 2018

Neofascismi, petizione contro la «galassia nera»

«Mai più fascismi» è l”appello rivolto a tutte le istituzioni democratiche. Una raccolta firme che molti realtà politiche, sociali e sindacali hanno lanciato a livello nazionale. «Attenzione: qui ed ora c”è una minaccia per la democrazia – si legge nella petizione -. Si stanno moltiplicando nel nostro Paese sotto varie sigle organizzazioni neofasciste o neonaziste presenti in modo crescente nella realtà sociale e sul web. Esse diffondono i virus della violenza, della discriminazione, dell”odio verso chi bollano come diverso, del razzismo e della xenofobia, a ottant”anni da uno dei provvedimenti più odiosi del fascismo: la promulgazione delle leggi razziali».

La raccolta firme è partita già da alcune settimane e gli eventi di cronaca (ultimo l”atto terroristico a Macerata) hanno confermato l”urgenza di quanto chiede la petizione. «Per questo – continua la petizione -, uniti, vogliamo dare una risposta umana a tali idee disumane affermando un”altra visione delle realtà che metta al centro il valore della persona, della vita, della solidarietà, della democrazia come strumento di partecipazione e di riscatto sociale».

Una battaglia che passa per una nuova giustizia sociale contro degrado, abbandono e povertà; per una conoscenza e attuazione della Costituzione che vieta «la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista») e si applichino integralmente le leggi Scelba e Mancino che puniscono ogni forma di fascismo e di razzismo». Vietare nelle competizioni elettorali la presentazione di liste direttamente o indirettamente legate al nazifascismo e proibire nei Comuni e nelle Regioni iniziative promosse da chi si ispira al nazifascismo. 

«L”esperienza della Resistenza – si legge ancora nella petizione – ci insegna che i fascismi si sconfiggono con la conoscenza, con l”unità democratica, con la fermezza delle istituzioni. Nel nostro Paese già un”altra volta la debolezza dello Stato rese possibile l”avventura fascista che portò sangue, guerra e rovina come mai si era visto nella storia dell”umanità. L”Italia, l”Europa e il mondo intero pagarono un prezzo altissimo. Dicemmo “Mai più!”; oggi, ancora più forte, gridiamo “Mai più!”.

Promotori dell”appello sono Acli, Aned, Anpi, Anppia, Arci, Ars, Articolo 21, Cgil, Cisl, Comitati Dossetti, Coordinamento Democrazia Costituzionale, Fiap, Fivl, Istituto Alcide Cervi, L”altra Europa con Tsipras, Libera, Liberi e Uguali, Libertà e Giustizia, Pci, Pd, Prc, Uil, Uisp.

Nel nostro territorio la raccolta firme avviene anche in tutte le iniziative di CooperAttivaMente.

Nelle foto Isolapress, da sinistra: Paolo Berizzi, giornalista De «LA Repubblica», la giornalista di «sabato sera» Lara Alpi, Giulia Barelli (ANPI Imola) E Federico Chiaricati (ANPI Provinciale).

Neofascismi, petizione contro la «galassia nera»
Cronaca 8 Febbraio 2018

Neofascismi, parla il rabbino Luciano Meir Caro, co-autore libro Brigata Ebraica: “Negazionismo pericoloso'

«Oggi più che mai, con il negazionismo che si fa spazio in Italia e in Europa, è bene ricordare le deportazioni e quelle atrocità all’insegna di una presunta superiorità razziale. Anche durante la guerra c’era un sentire comune, diffuso anche nelle comunità ebraiche italiane, che la soluzione finale non fosse quello che realmente è stato. Abbiamo scoperto solo dopo la guerra quello che era successo. Mio padre è stato deportato ed è morto ad Auschwitz, ma fino al 1946 pensavamo che fosse in Germania a lavorare per l’industria bellica nazista. Pensavamo che stesse meglio di noi, che eravamo alle prese con stenti e patimenti. Questi neo fascismi non vanno sottovalutati». Così il rabbino capo di Ferrara, Luciano Meir Caro, coautore del libro “La Brigata Ebraica” (Bacchilega Editore, 2017) insieme a Romano Rossi, racconta l’importanza della memoria di una delle pagine più nere della storia.
Nel libro – presentato domenica 4 febbraio scorso alla Sala delle Stagioni di Imola – viene raccontato come, «a differenza di un diffuso sentire comune, gli ebrei sono stati tutt’altro che remissivi, ma attivi nella resistenza al fianco del Gruppo di combattimento Friuli – ricorda Rossi -. Il supporto della Brigata Ebraica sul fronte della linea Gotica è stato fondamentale».
La presentazione del libro fa parte delle iniziative di CooperAttivaMente (il programma su www.sabatosera.it/cooperattivamente). Il libro è in vendita presso la sede della cooperativa Bacchilega a Imola (viale Zappi 56) o sul sito www.bacchilegaeditore.it.

Nella foto, da sinistra: Marco Pelliconi, Luciano Meir Caro e Romano Rossi.

Neofascismi, parla il rabbino Luciano Meir Caro, co-autore libro Brigata Ebraica: “Negazionismo pericoloso'
Cronaca 23 Gennaio 2018

Paolo Rumiz inaugura il 2018 di CooperAttivaMente mercoledì 24 all'Accademia pianistica di Imola. In serata, alla Bim, Paolo Berizzi racconta i neofascismi

Due grandi giornalisti come Paolo Rumiz e Paolo Berizzi terranno a battesimo il 2018 di CooperAttivaMente con un doppio appuntamento mercoledì 24 gennaio a Imola. Il primo presenterà una fiaba che parla di come la cultura possa sconfiggere i regimi, il secondo di come l”ignoranza li avvicini.

Paolo Rumiz inaugurerà dunque il nuovo cartellone di promozione sociale e culturale (alle 18) all”Accademia pianistica internazionale di Imola (Rocca Sforzesca, piazzale Giovanni Dalle Bande Nere) con la presentazione del suo nuovo libro «La regina del silenzio» (La Nave di Teseo, 2017), accompagnato dalla partecipazione musicale della prestigiosa scuola e alla presenza del maestro Franco Scala.

Il programma di CooperAttivaMente prosegue poi in serata, alle 20.30, con un incontro alla Biblioteca comunale di Imola in cui sarà ospite il giornalista Paolo Berizzi che seguie per la Repubblica XL il fenomeno dei movimenti neofascisti e per il suo lavoro è stato minacciato e vive sotto protezione da parte delle forze dell”ordine.

CooperAttivaMente è un progetto ideato e promosso dal Consiglio di zona soci del Circondario imolese di Coop Alleanza 3.0 e Cooperativa Bacchilega, con la collaborazione di librerie.coop e altri soggetti affini per valori e ideali (ad esempio Libera Imola, il Gruppo dei Giovani Cooperatori imolesi, Culturmedia) con l”obiettivo di promuovere e sviluppare la cultura e la crescita civile, civica e cooperativa del territorio, ma anche corretti stili di vita e di consumo.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

Paolo Rumiz inaugura il 2018 di CooperAttivaMente mercoledì 24 all'Accademia pianistica di Imola. In serata, alla Bim, Paolo Berizzi racconta i neofascismi
Cronaca 22 Gennaio 2018

Neofascismi, Paolo Berizzi giornalista sotto scorta e la galassia nera italiana

Minacce ai giornalisti, striscioni contro i centri per immigrati o le iniziative che puntano il dito contro il diffondersi dei neofascismi. Sono in aumento gli episodi di una sempre maggiore ricerca di visibilità e autoaffermazione, al limite dell”intimidazione, dei gruppi di estrema destra. Il censimento avviato da Patria indipendente, la rivista dell’Anpi (Associazione nazionale partigiani) per capire la portata del fenomeno italiano su Facebook ha raccolto circa 3.600 pagine di cui oltre 500 esplicitamente legate o inneggianti al fascismo; i collegamenti formano una «Galassia nera» con i gruppi maggiormente rappresentati, i più autorevoli, i più popolari, i più attivi, la pagina di CasaPound «piace» a 225 mila «naviganti». Minimizzare con il gesto folkloristico o la bravata rischia di fare il gioco dello sdoganamento di un’onda nera che dilaga tra l’Europa e l’Italia.

Per cercare di capire cosa sta succedendo mercoledì 24 gennaio alle ore 20.30 presso la Biblioteca comunale (Bim) in via Emilia, è stato organizzato da Anpi, Aned e Cidra, con il patrocinio del Comune, e la collaborazione di Cooperattivamente e altri, l’incontro «I neofascismi e la Galassia nera italiana» al quale parteciperanno Federico Chiaricati dell’Anpi provinciale, Giulia Barelli dell’Anpi di Imola e Paolo Berizzi inviato di Repubblica il cui libro, «Bande nere» (2009, Bompiani), e soprattutto i suoi tanti articoli, ne hanno fatto il bersaglio di una serie di minacce di vari gruppi, in particolare la Comunità militante dei 12 raggi di Varese meglio conosciuta come Do.ra. «Prima i post sui social network – racconta -, poi gli striscioni intimidatori attaccati per strada o durante le partite nei palazzetti, infine mi sono trovato l’auto parcheggiata sotto casa incisa con una svastica, il simbolo delle Ss e un crocifisso». Dal marzo scorso Berizzi è sottoposto ad un programma di tutela e protezione: «Ci sono state ripercussioni sulla mia vita privata, devo comunicare i miei spostamenti e ho la sorveglianza sotto casa, ma non hanno depotenziato il mio impegno. Se il tentativo era dissuadermi hanno fatto un buco nell’acqua».

«Bande nere» parla di almeno 150 mila italiani sotto i 30 anni che vivono nel culto del fascismo o del neofascismo. Qual è la situazione nella nostra zona, da Bologna a Ravenna, a Forlì?
La realtà che appare di più vivace è quella di Forza nuova.
«Sì, nelle vostre zone c’è soprattutto Forza nuova ed è un”anomalia. A livello italiano oggi è egemone CasaPound che nasce come centro sociale ma di fatto è un partito con 106 sedi, un programma, consenso sul territorio e l’obiettivo di candidarsi per entrare in parlamento, come ha detto il loro leader dopo il 9 per cento ottenuto alle amministrative di Ostia. Probabilmente riuscirà a raccogliere le firme e a superare lo sbarramento del 3 per cento, cosa che a Forza nuova non riuscirà. CasaPound ha fatto un lavoro capillare nelle periferie, ad esempio con i pacchi alimentari, trasformando un movimento di strada quasi in un partito tradizionale. Forza nuova invece ha numeri da prefisso telefonico ed è stata cannibalizzata da CasaPound nonostante agisca dal ’97, di fatto è il più antico partito di estrema destra ancora attivo. La sua recente strategia di alzare i toni deriva proprio dal fatto che si trova in difficoltà, da qui la proposta per la marcia su Roma o le minacce sotto la redazione di Repubblica a Roma. Non so spiegare come mai CasaPound in Emilia Romagna non sia riuscita a raccogliere frutti come altrove, però occorrerebbe capire anche come sia possibile che nella regione più rossa d”Italia attecchisca e resista il più antico partito neofascista, così come in Toscana si sta diffondendo CasaPound, vedi alle amministrative di Lucca».

Perché questi gruppi non vengono semplicemente denunciati per apologia del fascismo?
«Bella domanda, andrebbe girata alle procure e ai magistrati che spesso non intervengono oppure alla fine archiviano. Vedi quanto accaduto con la spiaggia di Chioggia, dove la procura di Venezia ha deciso che quanto sosteneva il titolare, cioè che la democrazia fa schifo, inneggiando pubblicamente al duce, era solo “un”articolazione del pensiero”. A Milano per la parata del 29 aprile di CasaPound c’è stata la richiesta di archiviazione derubricando il tutto a “commemorazione funebre”, cioè mille persone che fanno il saluto romano collettivo, si fotografano e lo postano sui siti non costituiva apologia del fascismo. L”ultimo episodio analogo è avvenuto il 7 gennaio a Roma per la manifestazione in ricordo dell’uccisione di tre militanti del Fronte della gioventù avvenuto quarant’anni fa, c’erano migliaia di camerati arrivati da tutt”Italia. Il problema è la caduta della pregiudiziale su questi gruppi, nei loro confronti non c’è più un”azione repressiva da parte dello Stato quindi si sentono legittimati e alzano la soglia delle provocazioni. Io invece ho chiesto e continuo a chiedere che i gruppi neofascisti e neonazisti vengano sciolti come fu fatto con Ordine Nuovo. Il nostro Stato è fondato sui valori dell”antifascismo ripresi nella Costituzione, quindi le istituzioni democratiche hanno il dovere di farlo. Gli strumenti legislativi ci sono. Invece assistiamo ad un silenzio imbarazzante da parte della politica e delle istituzioni, si continua a minimizzare. E una parte di colpe sono anche della sinistra che su questo tema ha lasciato spazi enormi».

Durante le sue ricerche ha intervistato molti militanti, perché i ragazzi sono così affascinati dalla destra radicale?
«Ci sono una serie di fattori, da un lato la crisi della politica tradizionale, una forte mancanza di fiducia che si sta diffondendo in Europa e in Italia. Poi l”insicurezza economica e sociale e l”incapacità di affrontare senza strumentalizzazioni il fenomeno dell”immigrazione, per cui i giovani vedono la propria condizione di precarietà minata ulteriormente dall”arrivo di nuovi cittadini che scappano da fame e guerra.  Si è creato così un clima dove i populismi di estrema destra hanno trovato un brodo di cultura in cui infiltrarsi, soprattutto nelle periferie, gruppi che cercano riconoscimento sociale lavorando proprio sui giovani. In un momento di crisi del lavoro e degli ideali, i ragazzi sono alla ricerca di un”identità forte che li faccia sentire protagonisti, in grado di determinare il proprio presente e il proprio futuro in un ambiente comunitario e identitario. Quella che una volta era la militanza di strada legata ai centri sociali della sinistra movimentista ora è in forte contrazione e quello spazio è stato occupato da un modello come CasaPound, non a caso nato come centro sociale. L’età media dei consensi è sempre più bassa, lo vedi nelle scuole e nelle università dove nelle consulte studentesche l’estrema destra guadagna consensi che fino a pochi anni fa erano inimmaginabili. Fanno leva su temi come gli affitti calmierati per gli studenti fuori sede o il caro libri, che una volta erano dei collettivi studenteschi di sinistra. Non sorprende quindi che l”onda nera avanzi nelle scuole oltre che negli stadi, i luoghi dove si costruisce il consenso giovanile».

L”intervista completa sul “sabato sera” del 18 gennaio 2018.

l.a.

Nella foto: Paolo Berizzi

Neofascismi, Paolo Berizzi giornalista sotto scorta e la galassia nera italiana
22 Febbraio 2018

«La galassia nera», incontro con l’Anpi all’Auditorium sull'antifascismo

SALA AUDITORIUM – L’Anpi ha organizzato una serata per presentare l’inchiesta La galassia nera, i neofascismi ai tempi di Facebook curata da Patria Indipendente (quindicinale dell’Anpi) alla quale parteciperà Federico Chiaricati (presidenza comitato Anpi provinciale). Si parla molto del dilagare del fascismo sui social network, ce n’è per tutti i gusti: dalla nostalgia per il ventennio, veicolata tramite improbabili collezioni di meriti della dittatura, fino ai molti modi in cui il fascismo di un tempo si reinventa in reali formazioni politiche che, tramite i social network, fanno proseliti e diffondono la propria ideologia. L”iniziativa vuole contribuire alla valorizzazione e alla diffusione di un prezioso lavoro d”inchiesta che sta a dimostrare come sia forte e da non sottovalutare il fenomeno che riguarda vecchi e nuovi fascismi. Medicina, via Pillio 1

29 Dicembre 2017

CooperAttivaMente

Promuovere e sviluppare la cultura e la crescita civile, civica e cooperativa del territorio, ma anche corretti stili di vita e di consumo. CooperAttivaMente è un progetto ideato e promosso dal Consiglio di zona soci del Circondario imolese di Coop Alleanza 3.0 e Coop. Bacchilega in collaborazione con varie realtà associative del circondario imolese.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

 

Quello che abbiamo fatto fin qui

Ottobre 2019

MERCOLEDI’ 2 OTTOBRE 2019 (ore 18.30) presentazione del libro “Bassa marea” (Rizzoli editore), del giornalista e scrittore di Enrico Franceschini, nella Sala delle Stagioni di Imola, in via Emilia 25; l’autore dialogherà con il collega giornalista Walter Fuochi. – Fatto!

Settembre 2019

SABATO 28 SETTEMBRE 2019 Presentazione del nuovo libro del giornalista della Gazzetta dello Sport e di Sky Paolo Condò, dal titolo «La storia del calcio in 50 ritratti» (editrice Centauria), all’evento erano presenti anche Giancarlo Marocchi e Marco Montanari, in rappresentanza dell’Imolese calcio. – Fatto!

Giugno 2019

LUNEDI’ 10 GIUGNO (ore 17.30) presso la libreria Coop Alleanza 3.0 del centro commerciale Leonardo in viale Amendola 129, presentazione del libro “La ragazza ribelle – Annunziata Verità – Storia, amori e guerra di una sopravvissuta alla fucilazione fascista” di Claudio Visani (Carta Bianca Editore); dialogano con l’autore Benito Benati e l’on. Bruno Solaroli (presidente onorario dell’Anpi di Imola) e partecipa Gabrio Salieri (presidente dell’Anpi di Imola).

Marzo 2019

VENERDI’ 8 MARZO 2019 (ore 17.30), Librerie.Coop Zanichelli (piazza Galvani 1/H, Bologna) Giulia Girolimetti racconta la ricerca contro il cancro ovarico finanziata da Coop Alleanza 3.0 “Sosteniamo le donne per ricercare nuove cure”. Intervengono: Simone Silvestri della Fondazione Veronesi, Enrico Quarello coordinatore delle Politiche sociali e relazioni territoriali di Coop Alleanza, Antonella Messori direttore generale del Policlinico di Sant’Orsola Bologna. – Fatto!

MARTEDI’ 5 MARZO 2019 (ore 20.30), Casa della Cooperazione – Sala delle Stagioni (via Emilia 25, Imola) Catena Fiorello presenta il suo nuovo libro “Tutte le volte che ho pianto” (Giunti editore), un romanzo commovente e carico di passione dedicato a chi non ha mai smesso di credere nella vita e nell’amore. Modera l’incontro il giornalista Marco Viroli. – Fatto!

MERCOLEDI’ 20 MARZO 2019 (ore 20.30), Casa della Cooperazione – Sala delle Stagioni (via Emilia 25, Imola) Francesca Mannocchi presenta il suo nuovo libro “Io Khaled vendo uomini e sono innocente” (Einaudi editore). Modera l’incontro la giornalista Lara Alpi. – Fatto!

Febbraio 2019

SABATO 9 FEBBRAIO 2019 (dalle 14 alle 18), centro sociale La Stalla: “Pcb, Cannas e Battilani – il motociclismo vincente attorno a Imola”, evento a cura del Motoclub Racing Imolese #96. – Fatto!

Gennaio 2019

GIOVEDI’ 31 GENNAIO 2019 (ore 20.45), sala conferenze Cidra (via Fratelli Bandiera 32): presentazione del libro di Tiziano Terzani “In America – Cronache da un mondo in rivolta” (Longanesi) con il curatore del libro Alen Loreti e il giornalista Paolo Bernardi. – Fatto!

MERCOLEDI’ 23 GENNAIO 2019 (ore 17.30), librerie.coop al Centro Leonardo di Imola: Roberta Mira presenta “Stragi naziste e fasciste nell’imolese” (Bacchilega editore). – Fatto!

SABATO 19 GENNAIO 2019 (ore 10.30), galleria del centro commerciale Leonardo: inaugurazione della mostra “Leggi razziali fasciste” alla presenza di Anpi Imola e del Consiglio di Zona socia di Coop Alleanza 3.0. La mostra prosegue fino a domenica 3 febbraio 2019. Fatto!

GIOVEDI’ 10 GENNAIO 2019 (ore 17.30), Sala delle Stagioni (via Emilia 25): Marco Bianchi presenta il suo nuovo libro “La mia cucina delle emozioni” (Harper Collins) con la partecipazione del prof. Antonio Maestri, direttore di Oncologia della Ausl di Imola. – Fatto!

Settembre – novembre 2018

LUNEDI’ 26 NOVEMBRE (ore 18.30), Sala delle Stagioni (via Emilia 25): Francesca Manfredi presenta “Un buon posto dove stare” (La nave di Teseo). – Fatto!

VENERDI’ 23 NOVEMBRE (ore 18), librerie.coop al Centro Leonardo di Imola: Seminar Scrittori, secondo incontro con gli autori del territorio. – Fatto!

VENERDI’ 16 NOVEMBRE (ore 18), Sala delle Stagioni (via Emilia 25): “Processo Aemilia, oltre mille anni di condanne. E ora?”. Dialogo con Sofia Nardacchione (Libera Informazione), Daniele Borghi (Libera Emilia Romagna) e Elisabetta Marchetti (Libera Imola). – Fatto!

GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE (ore 20.30), Sala delle Stagioni (via Emilia 25):Roberto Burioni presenta “Balle mortali. Meglio vivere con la scienza che morire ciarlatani” (Rizzoli). – Fatto!

SABATO 27 OTTOBRE (ore 18), Rocca di Dozza: Carlo Lucarelli presenta il suo nuovo libro “Peccato mortale. Un’indagine del commissario De Luca” (Einaudi). A seguire dialogo con l’autore, il giornalista Paolo Bernardi e lo scrittore Luca Occhi di Officine Wort. – Fatto!

VENERDI’ 26 OTTOBRE (ore 18), Rocca di Dozza: Seminar Scrittori, primo incontro con gli autori del territorio, un appuntamento che si ripeterà di mese in mese. – Fatto!

VENERDI’ 19 OTTOBRE (ore 18.30), Sala delle Stagioni (via Emilia 25): l’avvocato Fabio Anselmo presenta il libro “Federico” sulla storia di Federico Aldrovandi. Ospite Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi. – Fatto!

MERCOLEDÌ 26 SETTEMBRE (ore 17.30), Centro Sociale Tozzona, Imola. All’interno della rassegna “Sani stili di vita per una maternità serena programma”, l’ostetrica Melinda Giorgi guiderà l’incontro “I bisogni della mamma e del bambino dopo la nascita”: informazioni ed accorgimenti per un rientro a casa sereno. – Fatto!

SABATO 22 SETTEMBRE (ORE 15), Centro Sociale Tozzona: Crescere motociclisti, prove moto per bambini 7-12 anni con Fmi, Motosapiens e Motoclub Racing Imolese #96 – Fatto!

MERCOLEDÌ 19 SETTEMBRE (ore 17.30), Centro Sociale Tozzona, Imola. All’interno della rassegna “Sani stili di vita per una maternità serena programma”, l’ostetrica Melinda Giorgi guiderà l’incontro “Allatti-amo e lavori-amo: è possibile!” dove verranno trattati i fattori che possono aiutare questa fase. – Fatto!

Gennaio –  giugno 2018

GIOVEDI’ 10 MAGGIO (ore 17) – Fatto!
Casalfiumanese – Biblioteca comunale (via A. Costa 27)
«Co Pro Working». Incontro su coworking e innovazione con Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina)  in collaborazione con i Giovani Cooperatori Imolesi, Innovami, Seacoop e il centro giovanile Ca’ Vaina di Imola.

MARTEDI’ 15 MAGGIO (ore 17) – Fatto!
Castel Guelfo – Sala Viola accanto alla biblioteca comunale (via Gramsci 22)
«Co Pro Working». Incontro su coworking e innovazione con Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina)  in collaborazione con i Giovani Cooperatori Imolesi, Innovami, Seacoop e il centro giovanile Ca’ Vaina di Imola.

LUNEDI’ 21 MAGGIO (ore 18) – Fatto!
Medicina – villa Pasi (via Osservanza 84)
«Co Pro Working». Incontro su coworking e innovazione con Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina)  in collaborazione con i Giovani Cooperatori Imolesi, Innovami, Seacoop e il centro giovanile Ca’ Vaina di Imola.

GIOVEDI’ 24 MAGGIO (ore 17) – Fatto!
Toscanella di Dozza – Sala Martelli (Piazza della Libertà)
«Co Pro Working». Incontro su coworking e innovazione con Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina)  in collaborazione con i Giovani Cooperatori Imolesi, Innovami, Seacoop e il centro giovanile Ca’ Vaina di Imola.

GIOVEDI’ 31 MAGGIO (ore 18) – Fatto!
Castel San Pietro – Bocciodromo (viale Terme 740)
«Co Pro Working». Incontro su coworking e innovazione con Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina)  in collaborazione con i Giovani Cooperatori Imolesi, Innovami, Seacoop e il centro giovanile Ca’ Vaina di Imola.

MAGGIO – Fatto!
Imola – Librerie.coop
Presentazione libro di Corrado Peli «I bambini delle case lunghe» (TimeCrime – Fanucci editore)

MAGGIO – Fatto!
Castel San Pietro – Luogo da definire
«L’eccidio nazifascista di Predellino raccontato da Sisto Benassi».

DOMENICA 3 GIUGNO (mattinata) – Fatto!
Imola – Centro sociale Tozzona (via Punta 24)
Educazione al consumo consapevole degli integratori in occasione della Granfondo Tozzona.

GIOVEDI’ 7 GIUGNO (ore 17) – Fatto!
Imola – Centro giovanile Ca’ Vaina (viale Saffi 50/B)
«Co Pro Working». Incontro su coworking e innovazione con Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina)  in collaborazione con i Giovani Cooperatori Imolesi, Innovami, Seacoop e il centro giovanile Ca’ Vaina di Imola.

Giugno – Fatto!
Imola – Sala delle stagioni (via Emilia, 25)
«Sandro Pertini e la cooperazione». Il libro che parte dalla tesi della seconda laurea del Presidente – Partigiano discussa nel 1924.

MERCOLEDI’ 24 GENNAIO (ore 18) – Fatto!
Imola – Rocca Sforzesca (piazzale Giovanni Dalle Bande Nere)

Rumiz CooperAttivaMente

Paolo Rumiz durante la presentazione de “La regina del silenzio” a Imola per CooperAttivaMente con la partecipazione musicale dell’Accademia pianistica internazionale “Incontri col maestro”

Incontro con Paolo Rumiz in occasione dell’uscita del suo nuovo libro «La regina del silenzio» (La Nave di Teseo, 2017) con la partecipazione musicale dell’Accademia Pianistica Internazionale di Imola fondata e diretta dal maestro Franco Scala. Modera il giornalista Paolo Bernardi.

L’intervento di Rumiz su “sabato sera”

La lettera del maestro Igor Coretti Kuret a “sabato sera” tra ringraziamenti e richieste

CooperAttivaMente, lo studente in alternanza scuola Leonardo Randi racconta l’incontro con Rumiz

MERCOLEDI’ 24 GENNAIO (ore 20.30) – Fatto!
Imola – Biblioteca comunale (via Emilia, 80)
«I neofascismi e la Galassia nera italiana». Riflessioni sul neofascismo e presentazione dello studio di ‘Patria indipendente’. Intervengono Paolo Berizzi (giornalista de La Repubblica), Federico Chiaricati (Anpi Provinciale) e Giulia Barelli (Anpi Imola). Modera Lara Alpi, giornalista di sabato sera». Appuntamento in collaborazione con Anpi Imola.

SABATO 27 GENNAIO (dalle ore 15 ) – Fatto!
Imola – Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
In occasione dell’iniziativa «Piccola biblioteca della memoria» promossa da Coop Alleanza 3.0 insieme a Librerie.coop in occasione della Giornata della Memoria, si terrà un presidio informativo per promuovere la lettura su libri dedicati al ricordo della Shoah e dell’antifascismo.

DOMENICA 4 FEBBRAIO (ore 10.30) – Fatto!
Imola – Sala delle stagioni (via Emilia, 25)
Sempre in occasione delle celebrazioni della Giornata della Memoria, incontro con Luciano Meir Caro (rabbino capo di Ferrara) e Romano Rossi, autori del libro «La Brigata ebraica» (Bacchilega Editore, 2017).

SABATO 10 FEBBRAIO (ore 15.30-18.30) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Tre laboratori gratuiti “Leggere è Fico”, una rassegna di letture e attività svolte dagli atelieristi dell”AgriBottega dei Bambini, lo spazio che la cooperativa sociale Cadiai gestisce a Fico Eataly World.
Il lupo sonato – Lettura del libro “Con le orecchie di Lupo” di Eva Rasano e laboratorio per realizzare il Lupo Sonato (3/5 anni)
Emozioni – Lettura del libro “Emozioni” di Mies Van Hout e laboratorio manuale (5/8 anni)
I micro-mondi – Lettura del libro “Il leone e l’uccellino” di Marianne Dubuc e realizzazione di piccoli ecosistemi d’asporto in creta e materiali naturali (8/11 anni)

SABATO 17 FEBBRAIO (ore 15.30-18.30) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Tre laboratori gratuiti “Leggere è Fico”, una rassegna di letture e attività svolte dagli atelieristi dell”AgriBottega dei Bambini, lo spazio che la cooperativa sociale Cadiai gestisce a Fico Eataly World.
La casa sull’albero – Lettura del libro “L’estate delle cicale” e laboratorio per realizzare un piccolo bosco con una casa sull’albero (8/11 anni).
Il libro dei tondi – Lettura del libro “Mangia i piselli” di Nick Sharratt, Kes Gray e laboratorio per realizzare un libro a forma di piselli con stampini tondi di vario materiale (3/6 anni).
Il bestiario immaginario – Lettura del libro “Il bestiario universale del Professor Rivillod” di Miguel Murugarren e laboratorio per realizzare un animale immaginario (6/8 anni).

DOMENICA 18 FEBBRAIO (ore 16.30) – Fatto!
Imola – Sala delle stagioni (via Emilia, 25)
L’allenatore Sandro Donati è ospite dell’iniziativa organizzata con Libera dove racconta le sue battaglie per uno sport più giusto e pulito, battaglie che non si sono mai fermate, neanche di fronte alle numerose minacce e intimidazioni.

SABATO 24 FEBBRAIO (ore 15.30-18.30) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Tre laboratori gratuiti “Leggere è Fico”, una rassegna di letture e attività svolte dagli atelieristi dell”AgriBottega dei Bambini, lo spazio che la cooperativa sociale Cadiai gestisce a Fico Eataly World.
È tutto macchiato – Lettura del libro “Macchia” di Sandra Dema e laboratorio di sperimentazioni con l’acquarello (3/5 anni).
Fiori e carote – Lettura del libro “Perché non fiorisci” di Katarina Macurova e laboratorio per realizzare di carote “impanate” con argilla e semi (6/8 anni).
Lettere e parole, segni e tracce – Lettura del libro “La grande fabbrica delle parole” di Agnès de Lestrade e Valeria Docampo e laboratorio per realizzare un libro di sperimentazioni grafiche e di poesia visiva (8/11 anni).

SABATO 24 FEBBRAIO (ore 16.30) – Fatto!
Imola – Autodromo Enzo e Dino Ferrari (via Fratelli Rosselli, 2)
«Bbft, una storia imolese. Tributo a Ivo Tosi». Incontro e mostra fotografica sul team che divenne Campione d’Italia di motociclismo. Incontro e mostra fotografica in collaborazione con Moto-club Racing Imolese #96 e Motosapiens.

SABATO 3 MARZO (ore 17) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Incontro con Emidio Clementi, autore del libro “L’amante imperfetto” (Playground, 2017). Scrittore e musicista, ha esordito con una raccolta di racconti, a cui hanno fatto seguito vari romanzi. Presenta Muriel Pavoni.

SABATO 10 MARZO (ore 17) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Incontro con l’autrice ferrarese Francesca Capossele che presenta il suo primo romanzo “1972” (Playground, 2017) ambientato tra la Nigeria e l’Emilia. E’ una storia familiare d’amore, amicizia e giovinezza perduta che unisce i destini di due fratelli della provincia italiana a una figlia della ricca borghesia bolognese. Presenta Muriel Pavoni.

SABATO 24 MARZO (ore 17.30) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Incontro con l’autrice Sabrina Cospetti presenta il suo romanzo “Black Wings. Il richiamo delle tenebre” (La Ruota Edizioni) ambientato in una Edimburgo quanto mai affascinante e tenebrosa.

VENERDì 13 APRILE (ore 18) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Incontro con Mara Mussoni, autrice di “Cancro, la linea di partenza per la tua rinascita” (Verdechiaro Edizioni) in cui racconta la sua esperienza col cancro: il primo a soli diciotto anni, mentre il secondo cancro esattamente vent’anni dopo. L’autrice sottolinea definisce questi come “percorsi di crescita personale” che l’hanno “portata alla consapevolezza che cambiare, o anche semplicemente migliorare, si può, partendo da piccoli passi quotidiani, che porteranno inevitabilmente a grandi conquiste future”.

SABATO 14 APRILE (ore 17) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
In collaborazione con Viaemiliaventicinque, incontro con l’autore Mauro Orletti che presenta il libro “Guida alle reliquie miracolose d’Italia” (Quodlibet, 2018). Orletti ha collaborato alla rivista «l’Accalappiacani, semestrale di letteratura comparata al nulla» (Deriveapprodi), oltre a varie opere. In questa ultima fatica racconta le più celebri e curiose reliquie, di cui l’Italia è piena. Presenta Giorgio Zabbini.

MARTERDì 17 APRILE (ore 18) – Fatto!
Imola – Librerie.coop, Centro Leonardo (viale Amendola, 129)
Antonio Maestri, direttore dell’Unità Operativa di Oncologia dell’Ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola, sarà l’ospite d’onore alla presentazione del libro “Conoscere, prevenire e curare i tumori femminili Viaggio all’interno dell’oncologia ginecologica” a cura di Alessandra Guerra, scritto insieme a Pierandrea De Iaco (dirigente Struttura Semplice del Dipartimento di Oncologia Ginecologica del Policlinico Sant’Orsola, professore associato alla Facoltà di Medicina e Chirurgia di Bologna) e Anna Myriam Perrone (dirigente medico di Ostetricia e Ginecologia del Policlinico Sant’Orsola).

 

IL 2017 DI COOPERATTIVAMENTE

Ottobre, novembre e dicembre

DOMENICA 1 OTTOBRE (ore 11) – Fatto!
CooperAttivaMente – Legalità, Imola – Biblioteca Comunale (via Emilia 80)
Nell’ambito della premiazione del concorso letterario “Turno di notte” e dialogo sulla legalità con lo scrittore e giornalista Carlo Lucarelli, Francesca Marchetti (consigliere regionale membro della “Commissione V: Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport e Legalità”) e Paolo Bernardi (giornalista di “sabato sera”). In collaborazione con Associazione Avvocati Imolesi, Libera.

SABATO 7 OTTOBRE (ore 17) – Fatto!
CooperAttivaMente – Sport, salute e benessere, Imola – Autodromo Enzo e Dino Ferrari
“Un salto all’autodromo”. Visita guidata gratuita per 60 persone alla mostra “Alle origini del mito” al museo Checco Costa (ore 17; iscrizione via mail al partner dell’evento Motosapiens: motosapiens@sabatosera.it). Segue l’incontro (ore 18 alla terrazza Dekra) con l’ex campione del mondo di motocross Andrea Bartolinisulle origini del motocross italiano e la sua evoluzione. In collaborazione con “If – Imola-Faenza Tourism company” e Cevico.

VENERDÌ 13 OTTOBRE (ore 21) – Fatto!
CooperAttivaMente – Incontri, Imola – Sala delle Stagioni (via Emilia, 25)
Presentazione del libro “Gustologia. Viaggio nell’Italia del cibo dalla terra alla tavola”. Dialogo con gli autori Patrizio Roversi e Martino Ragusa.

MARTEDÌ 14 NOVEMBRE (ore 18) – Fatto!
CooperAttivaMente – Cooperazione, Imola – Ca’ Vaina (via Saffi, 50)
“Un’idea di futuro”, confronto organizzato con il Gruppo dei Giovani Cooperatori Aci Imola. Partecipano start up innovative e un progetto del concorso Experiment 2017 riservato agli studenti delle scuole superiori del circondario imolese per la creazione di un’impresa cooperativa.

LUNEDÌ 20 NOVEMBRE (ore 17.30) – Fatto!
CooperAttivaMente – Incontri, Imola – Biblioteca comunale di Imola (via Emilia, 80)
“Cucinare è un gesto d’amore”, dialogo con il food mentor e scrittore Marco Bianchi (che presenterà il suo ultimo libro) e l’oncologo Antonio Maestri. Appuntamento inserito nel cartellone del Baccanale 2017.

GIOVEDI’ 23 NOVEMBRE (ore 17) – Fatto!
CooperAttivaMente – Junior, Castel San Pietro – sala Sassi
“In bocca a Lupo” laboratorio 0-6 anni con Eva Rasano, autrice dell’omonimo libro con Bacchilega Junior.

SABATO 25 NOVEMBRE (ore 15-17) – Fatto!
CooperAttivaMente – Legalità, Imola – Centro Commerciale Leonardo (viale Amendola, 129)
“La violenza non ha mai giustificazione”. Flash mob e letture tratte dal libro “Cento passi di donne” (Bacchilega Editore, 2017) di Lisa Laffi. In collaborazione col centro antiviolenza PerLeDonne.

SABATO 25 NOVEMBRE (ore 17) – Fatto!
CooperAttivaMente – Junior, Imola – librerie.coop (viale Amendola, 129)
“In bocca a Lupo” laboratorio 0-6 anni con Eva Rasano, autrice dell’omonimo libro con Bacchilega Junior. Appuntamento inserito nel cartellone del Baccanale 2017.

VENERDI’ 1 DICEMBRE (dalle ore 20) – Fatto!
CooperAttivaMente – Sport, salute e benessere – Ca’ Vaina (viale Saffi 50)
“Diamo un calcio all’Aids”, iniziativa di sensibilizzazione sulle malattie sessualmente trasmissibili organizzata col Gruppo Giovani della Croce Rossa di Imola che effettueranno il test di conoscenza Abc e regaleranno i preservativi “Fallo protetto” Coop. Dalle 21.30 i concerti di Areasuono a cura di Ca’ Vaina.

SABATO 2 DICEMBRE (dalle 15 alle 18) – Fatto!
CooperAttivaMente – Sport, salute e benessere, Imola – Centro Commerciale Leonardo (viale Amendola, 129)
“Diamo un calcio all’Aids”, iniziativa di sensibilizzazione sulle malattie sessualmente trasmissibili organizzata col gruppo Giovani della Croce Rossa di Imola che effettueranno il test Abc e regaleranno i preservativi “Fallo protetto” Coop.

MERCOLEDI’ 6 DICEMBRE (ore 18) – Fatto!
CooperAttivaMente – Incontri, Imola – Sala delle Stagioni (via Emilia, 25)
Il giornalista Marino Bartoletti presenta il libro “Bartoletti, così ho sfidato Facebook” (Minerva Edizioni, 2017) con i giornalisti Paolo Bernardi e Christian Fossi.

GIOVEDI’ 7 DICEMBRE (ore 20.45) – Fatto!
CooperAttivaMente – Incontri, Castel San Pietro Terme – sala Sassi (via F.lli Cervi, 3)
Lo scrittore Cristiano Cavina presenta il suo ultimo libro “Fratelli nella notte” (Feltrinelli Editore, 2017) con la giornalista Lara Alpi.

CooperAttivaMente

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast