Articoli dell'autore: Ciucci Ribelli

Ciucci (ri)belli 19 Aprile 2021

Nelle biblioteche di Castel San Pietro più libri per chi ha difficoltà di apprendimento

Nelle biblioteche comunali di Castel San Pietro e Osteria Grande si arricchisce la speciale sezione dei libri scritti in Comunicazione aumentativa alternativa (Caa), con simboli, immagini e disegni che facilitano la lettura anche a chi ha difficoltà di apprendimento. Questi libri sono anche rivolti a tutti bambini nella fase in cui il linguaggio non è ancora completamente sviluppato, in quanto permette loro di accedere alla lettura autonoma fin da piccoli.

I titoli

L’elenco dei libri in Caa, in tutto 56, si può consultare sul sito del Comune www.cspietro.it. Tra questi, non mancano le fiabe come Alice nel Paese delle meraviglie, Biancaneve, La bella addormentata, classici come Il diario di Anna Frank e Dracula, libri per i più piccoli come Fragomino dorme senza ciuccio, Cucù sono qua, Imparo a fare la pipì.

Come richiederli

I libri si possono prendere in prestito, richiedendoli all’indirizzo biblioteca@cspietro.it e il personale li farà trovare pronti da ritirare. Oppure, scrivendo allo stesso indirizzo, si può prenotare l’accesso alle biblioteche, per sceglierli direttamente dagli scaffali.

Per altre informazioni:
Biblioteca di Castel San Pietro, via Marconi 29, tel. 051 940064
Biblioteca di Osteria Grande, viale Broccoli 41, tel. 051 945413

Nelle biblioteche di Castel San Pietro più libri per chi ha difficoltà di apprendimento
Ciucci (ri)belli 19 Aprile 2021

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 19-25 aprile 2021

Chi è Fiacco Poltrone? E dove si nascondono il mantello dell’invisibilità e la bacchetta di sambuco? Scopritelo con noi questa settimana!

Martedì 20 aprile

On line. GENITORI. L’adolescenza è un prisma che riflette luce, incontro di sostegno alla genitorialità con l’illustratore e formatore Gabriele Clima e con la psicologa e psicoterapeuta Erika Brusa, dell’Ausl di Imola. «Si dialogherà sulle problematiche giovanili della rabbia, della paura, dei rapporti genitori e figli a partire dalla lettura dei libri “La stanza del lupo” e “Black Boys”». Ore 18, sulla piattaforma Meet. Prenotazioni (obbligatorie).

Mercoledì 21 aprile

On line. GENITORI. Storie da ascoltare: parole e musica per sognare, incontro a cura di Maria Cannata. Secondo evento di un ciclo di seminari, riservati a famiglie, insegnanti, bibliotecari, curiosi e appassionati di letteratura per l’infanzia. A cura della libreria Mellops e della casa editrice Babalibri. Ore 17.30. Gratuito. Per iscrizioni e informazioni: tel. 0546 668406 oppure mellops.faenza@gmail.com.

Giovedì 22 aprile

On line. MOMA. ETA’: 5-10 ANNI. Make art together: exploring sculptures, laboratorio per bambini ispirato alle opere di Martin Puryear, Alexander Calder and Ruth Asawa. A cura del Museo di arte moderna di New York. Alle ore 15.30 (alle 21.30 ora italiana), diretta sulla piattaforma Zoom. Il pdf della presentazione è disponibile su richiesta e sarà condiviso 24 ore prima dell’evento. Iscrizioni (obbligatorie).  Occorrente: 8-10 pezzi di carta; 1-3 fogli di alluminio; matita; forbici, nastro adesivo. Durata: 1 ora. Gratuito.

On line. GENITORI. Riscoprire gli adolescenti oggi. Guardiamo insieme le fatiche per andare, terza conferenza per genitori e operatori del programma adolescenza primavera 2021, a cura del Centro per le famiglie dell’Unione della Romagna faentina. Con la psicologa Carlotta Morara, la psicologa psicoterapeuta Valentina Bellotti e la Responsabile del Centro per le famiglie Cristiana Bacchilega. Alle ore 20.30. Per informazioni e iscrizioni: tel. 0546-691871, email informafamiglie@romagnafaentina.it.

On line. GENITORI. È l’ora della pappa! Primo di tre incontri on line sul tema dell’autosvezzamento (meglio detto alimentazione complementare), un percorso dedicato a tutti i genitori/nonni/dade e a chiunque sia interessato ad approfondire la tematica. “Quali cibi è bene introdurre e in quale modalità? Come portare avanti l’allattamento quando si iniziano a introdurre cibi solidi? Quale ruolo hanno le relazioni familiari nel rapporto con l’alimentazione? Queste sono alcune delle domande a cui desideriamo rispondere per accompagnarvi in questa importante transizione”. Ore 10.30, tramite Google Meet. Per info e iscrizioni: Federica Ronchi – psicologa 370 3631602, Alice Bartoletti ostetrica 328 4434391, Veronica Faccani – Biologa nutrizionista 338 1066694. Prossimi incontri: 28 aprile, 5 maggio.

On line. GENITORI. Diritti e doveri degli studenti, incontro per genitori con figli con disturbi dell’apprendimento, a cura dell’ Associazione italiana dislessia di Ravenna (Aid). Per iscrizioni: informafamiglie@romagnafaentina.it.

Venerdì 23 aprile

On line. GENITORI. Incontro per genitori con figli con disturbi del comportamento alimentare (Dca), a cura dell’associazione SulleAlidelleMenti della sede di Faenza. Interverranno il referente dell’associazione, Graziano Rontini, e la psicologa e psicoterapeuta Stella Segatori. Gratuito (dal secondo incontro si richiede il tesseramento annuale all’associazione: 10 euro). Alle ore 18.30. Per info: tel. 800 604664.

Sabato 24 aprile

On line. GENITORI. L’importanza delle routine nella gestione del tempo, incontro on line per genitori con la pedagogista Tartagni. Rassegna «La crescita in pillole 0-36 mesi». A cura del Centro per le famiglie dell’Unione della Romagna faentina. Ore 14.30, gratuito. Iscrizione obbligatoria: tel. 0546-691871, email informafamiglie@romagnafaentina.it.

Fiacco Poltrone

On line. UNIJUNIOR. ETA’: 6-14 ANNI. Le straordinarie avventure di Fiacco Poltrone, lezione-show on line gratuita, a cura dell’Università per ragazzi Unijunior: esperimenti in diretta, interviste impossibili, collegamenti da tutto il mondo, quiz e tanto divertimento! Ogni puntata, della durata di circa 1 ora, sarà dedicata ad un tema diverso. “Dalle profondità degli abissi alle meraviglie di mondi inesplorati, dal centro della Terra alle orbite lunari… un’avventura fantastica in compagnia dei personaggi di Jules Verne”. Ore 14.30 (6-9 anni); ore 16 (10-14 anni). L’incontro è sulla piattaforma Zoom. Modalità di partecipazione: occorre essere iscritti alla newsletter dedicata agli eventi, compilando il form. Riceverete via mail il link attraverso il quale accedere alla diretta. Iscrizioni.

Harry Potter al Museo civico medievale di Bologna

On line. POTTER. ETA’: 6-11 ANNI. Harry Potter e i doni della morte al Museo civico medievale di Bologna, laboratorio on line, a cura di Rti Senza Titolo, Aster e Tecnoscienza. “Ultimo appuntamento dedicato alla saga di Harry Potter. In questa occasione saranno come protagonisti i draghi e le sculture di pietra che con la pietra della resurrezione, il mantello dell’invisibilità e la bacchetta di sambuco sono gli elementi fondamentali nell’aiuto ai nostri eroi a liberare il mondo magico da Voldemort e dai mangia morte. Il laboratorio si concluderà con la realizzazione del boccino d’oro”. Alle ore 15, possibilità di replica alle ore 16.30. Prenotazione obbligatoria solo via email all’indirizzo  musarteanticascuole@comune.bologna.it (entro le ore 20 del venerdì precedente). Agli iscritti sarà inviato un link per il collegamento. Per info: www.museibologna.it/arteantica

Domenica 25 aprile

On line. CIBO. ETA’: 5-12 ANNI. Pomeriggio ai Musei del Cibo di Parma, laboratori on line gratuiti per bambini e ragazzi, a partire dalle 15.30 alle 17. Le favole dei Musei del Cibo: “Quante storie sono nate intorno al pomodoro. Ma anche poesie, opere d’arte, film. Oggi vogliamo dedicare la nostra lettura a questo splendido e amato frutto della terra”. Fai con noi on air: Diretta lab – Tutta estate pomodori! Piccoli esperimenti e semplici attività (giochi, esperimenti scientifici, “sperimentazioni gastronomiche”) da fare in casa in collegamento con Roberta Mazzoni, responsabile della didattica dei Musei del Cibo. “Conosci la storia del pomodoro? Adesso è un simbolo della cucina italiana e mediterranea, ma pensa che una volta invece la gente non ne voleva sapere di mangiarlo e lo teneva nei giardini come le rose. Un’attività per scoprire come è fatto un pomodoro e quante varietà ne esistono. E poi per non rischiare di rimanere senza… una semina in grande stile ci assicurerà pomodori per tutta estate!”. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo email didattica@museidelcibo.it. Ai partecipanti verrà trasmessa via mail la lista dell’occorrente per la realizzazione del laboratorio.

Musei del Cibo di Parma – Il pomodoro


Altre risorse on line sempre disponibili

Per genitori

On line. VIDEO. Pillole Educative 0-6 anni, video realizzati dalla pedagogista Simona Olivieri della cooperativa sociale Solco Prossimo, su tematiche educative e pedagogiche relative a bimbi della fascia 0-6 anni. Progetto Spassatempo baby della ludoteca di Castel San Pietro. Fino a luglio i video saranno pubblicati a cadenza settimanale  sul canale Youtube di SolcoProssimo.

On line. SPORTELLO. Sportello on line: i genitori possono inviare domande specifiche o richieste di colloqui virtuali con la pedagogista Simona Olivieri, scrivendo all’indirizzo email sportello06@solcoprossimo.it.

On line. VIDEO. Cinque brevi video pensati per le famiglie con figli in età scolare, realizzati dal servizio Diritto allo studio del Comune e dallo Sportello gratuito di consulenza psico-educativa del Comune di Imola. I video, “riflessioni in pillole” della durata di circa 4 minuti ciascuno, sono pubblicati sul canale Youtube del Comune di Imola.

On line. SPORTELLO. Sportello gratuito di consulenza psico-educativa, a cura del Comune di Imola, per un supporto psicologico personalizzato. Lo sportello è tenuto dalla psicologa Alice Tabellini, che continua l’attività a distanza, on line su appuntamento (per prenotarsi scrivere a sportello.psicoeducativo@comune.imola.bo.it oppure telefonare al numero 339 4883026).

Corsi

On line. MAKERDOJO. ETA’: 8-14 ANNI. Laboratori gratuiti on line di tech education, a cura dell’associazione modenese Makerdojo: Arduino per tutti (età 11-14 anni, in programmazione), Scopriamo Scratch 3.0 (età 8-11 anni, il 7, 9, 14 e 16 aprile 2021), La tua app con Thunkable (età 11-14 anni, in programmazione), Modellazione 3D con Tinkercad (età 8-12 anni, dal 7 al 16 aprile e dal 19 aprile al 6 maggio 2021). Per info e prenotazioni: tel. 327 3210280, email info@makerdojo.it.

Giochi

On line. QUARANTANOIA. Quarantanoia, no grazie, video per favorire l’attività motoria o ludico-sportiva nei bambini, ragazzi e famiglie. A cura del comitato di Ravenna del Centro Sportivo Italiano, Gym Academy Asd e Cacciatori di Idee Odv. “Un’opportunità di gioco e intrattenimento a bambini e ragazzi che sono costretti a rimanere in casa, in quarantena o a causa delle restrizioni dovute alla pandemia”. I primi video, gratuiti e a disposizione di tutti, sono pubblicati sulla pagina Facebook del Csi Ravenna. 

On line. CHILDREN. Save the children mette a disposizione la piattaforma digitale Arcipelago educativo, con contenuti per ragazzi, genitori e docenti. Per i ragazzi: giochi, video, tutorial e articoli, navigando tra argomenti che stimolano la creatività, suddivisi per età (6-11, 11-14, 14-19) e per durata (da meno di 1 minuto a più di 1 ora).

On line. WUNDERBO. App (scaricabile da Google Play) che conduce alla scoperta delle raccolte del Museo civico medievale e del Museo di Palazzo Poggi di Bologna. Superando prove di abilità si possono collezionare in una “camera delle meraviglie” gli oggetti più curiosi e affascinanti dei Musei e condividere la loro storia con gli amici.

On line. ARTENA. Gioca e impara, attività on line per bambini, in attesa della riapertura dei Musei di arte antica di Ferrara, l’associazione culturale ArteNa porta bambini e ragazzi alla scoperta di curiosità e dettagli sui palazzi e sulle loro collezioni, tramite la didattica a distanza.

On line. PARIS. Le mascotte Pompon e Lily accompagnano i più piccoli alla scoperta delle principali opere dei musei parigini d’Orsay e de l’Orangerie. Nella Gazette del M’O tante notizie curiose sui due musei. Per esempio, come ha fatto un elefante di 200 anni ad arrivare al Musée d’Orsay? www.petitsmo.fr

On line. LONDON. I musei di Londra propongono una serie di attività on line per divertirsi anche restando a casa: https://www.museumoflondon.org.uk/families/fun-home

On line. BARTOLOMEO. Giochi didattici, attività pratiche e lesson plan per le cinque classi della scuola primaria su Bartolomeo education.

On line. SESAME STREET. Vi ricordate il Muppet Show? Giochi, video e disegni sul sito Sesame Street.

On line. MATIKA. Esercizi di matematica per bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni su Matika.

On line.  SCHERMI E LAVAGNE. I giochi di Schermi e Lavagne: la sezione ragazzi della Cineteca di Bologna mette a disposizione on line una serie di schede gioco sui film per bambini. La scheda gioco di Versi perversi di Roald Dahl. Inoltre, ogni domenica le proiezioni proseguono sulla piattaforma #iorestoinsala.

Laboratori

On line. GIOCAMUSEO A DOMICILIO. Una raccolta di video pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del territorio in maniera divertente e giocosa. È quanto propongono i Musei civici di Imola sul loro canale YouTube: la storia della città, la scienza, la storia dell’arte, l’archeologia, lo sviluppo della creatività e della manualità sono gli ambiti in cui si muovono le proposte, realizzate con l’intento di promuovere la conoscenza e scoprire la ricchezza del patrimonio culturale cittadino. Ogni video è indirizzato a una fascia d’età definita.

On line. RICETTE. Per i piccoli chef che si vogliono cimentare in cucina (con l’aiuto di un adulto), il Ceas propone le ricette della tradizione raccolte durante l’edizione 2020 del Baccanale. All’appello hanno risposto 46 persone e anche alcune classi delle scuole primarie di Imola, che hanno inviato in totale 73 ricette. Il ricettario in versione digitale è pubblicato qui.

On line. SPASSATEMPO. Fino a giugno, tutti i giovedì nuovi video tutorial con attività pratiche da fare con i bambini, realizzati dalle educatrici della cooperativa SolcoProssimo, che gestisce la ludoteca Spassatempo di Castel San Pietro. Si possono trovare sul canale Youtube della cooperativa nelle playlist dedicate: Attività Spassatempo Baby 0-3 anni e Attività Spassatempo Baby 3-6 anni (link).

On line. FELLINI. Il treno di Federico, kit didattico digitale con un video e una scheda per realizzare un laboratorio dedicato al grande regista. A cura di Senza titolo. Altre attività qui.

On line. MUNARI. In casa con Munari, sito a cura dell’associazione Bruno Munari, con “stimoli e idee per tante sperimentazioni da realizzare”, ispirati al grande artista e designer italiano.

On line. CINEMA. Missione Cinema! Kids&Family è la sezione che il Museo del cinema di Torino dedica alle attività on line per bambini e famiglie: cinema-tutorial, fumetti, costruzione di giochi ottici, mestieri del cinema, quiz, eventi, idee, curiosità e sperimentazioni cinematografiche per tutta la famiglia. Ogni settimana nuovi giochi e attività da seguire sulla pagina Facebook Educamuseocinema.  Inoltre, Kids movie club: ogni settimana giovanissimi cinefili consigliano film da vedere!  Per partecipare: didattica@museocinema.it.

On line. MAV. La Fondazione Modena arti visive (Mav) propone sul proprio sito una serie di contenuti digitali per bambini e famiglie. Tra queste, il laboratorio on line Il mondo alla rovescia, “per scoprire i principi alla base della fotografia e costruire uno speciale cannocchiale per osservare la realtà capovolta a testa in giù”.

On line. TRIENNALE. La Triennale di Milano organizza attività on line dedicate alle famiglie “per affinare il senso estetico dei bambini e accendere la loro curiosità sul mondo”. Nella sezione Famiglie e bambini trovate i laboratori ludosofici Vite da immaginare, Broken Atlas, Pu(n)c e il Dizionario situazionistico: come sarebbe una cena a lume di candela tra un’edera e un gatto? E una partita di calcio tra bruchi e robot?

On line. LIGABUE.  C’era una tigre sul Po, piccoli laboratori on line per incontrare Ligabue, in attesa che riapra la mostra al palazzo dei Diamanti di Ferrara. Attraverso brevi schede, di settimana in settimana, sarà possibile scoprire qualcosa di più sul pittore di Gualtieri e svolgere attività creative, facilmente realizzabili a casa.

On line. GUGGENHEIM. ETA’: 5-11 ANNI. Do it at home, laboratori educativi proposti del Museo Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

On line. VAN GOGH. Sul sito del museo Van Gogh di Amsterdam, una sezione dedicata ai bambini, con disegni e giochi per scoprire la vita e le opere del geniale artista.

On line. TATE KIDS. Nella sezione per bambini del sito della Tate Gallery di Londra, laboratori, quiz e video per giocare con l’arte e scoprire gli artisti.

On line. EGIZI. Il Museo Civico Archeologico di Bologna propone il quaderno didattico Una casa per Iadi e Perpauti per raccontare ai bambini la vita domestica nell’Antico Egitto.

On line. VENARIA. La Reggia di Venaria a Torino propone laboratori e passatempi on line per scoprire la storia, l’arte e l’architettura della Reggia di Venaria: https://www.lavenaria.it/it/educazione/laboratori-line-bambini

On line. COLOROPOLI. Coloropoli, laboratorio virtuale sul tema del colore, creato dalla paper artist Isadora Bucciarelli, in esclusiva per United Colors of Benetton e il Museo dei Bambini di Milano. Per scaricare il materiale, cliccate qui.

Letture e storie

On line. CAA. Libri da ascoltare e altre risorse in Caa (comunicazione aumentativa e alternativa), a cura del Centro sovrazonale di comunicazione aumentativa di Milano e Verdello.

On line. PIMPA. Gioca e leggi con Pimpa sul web: fumetti animati, oltre 100 giochi e 60 storie di Pimpa da esplorare, leggere e ascoltare sul web.

On line. STORIE. Venti storie da ascoltare sul sito di Babalibri. C’è anche il mitico Caccapupù!

On line. RAI. Sul sito di Rai Play Radio, una serie di video con letture e approfondimenti dedicati ai più piccoli. Inoltre, su Su RaiPlay, nella sezione “Ad Alta Voce”, sono reperibili le letture radiofoniche dei più famosi classici per ragazzi, lette da grandi attrici e attori italiani.

On line. INGLESE. Il sito Free kids books mette a disposizione libri gratuiti in inglese, ma anche in francese e spagnolo, suddivisi in base all’autore e all’età del lettore.

On line. SCIENZA. Il Museo della scienza e tecnologia di Milano propone le Storie digitali: risorse on line, video, podcast, app, esperienze di realtà virtuale e aumentata, applied games e installazioni interattive.

On line. BARACCA. Le dodici storie de #LaBaraccaRacconta, pubblicate tra marzo e giugno 2020, disponibili per la visione su Facebook su Youtube e sui  profili Instagram e IGTV.

On line. STILTON. Il sito di Geronimo Stilton mette a disposizione gratuitamente storie da leggere, disegni da colorare, giochi.

On line. GATTI. La scienza dei gatti, storia digitale a cura del Museo della scienza e della tecnica di Milano.

On line. FUMETTI. Storie e fumetti da leggere on line sul sito https://www.francopaniniragazzi.it

On line. BRITISH COUNCIL. Fumetti (Marvel e Disney), giochi, libri, film, concerti on line e gratis per un anno per il pubblico italiano. Iniziativa promossa dal British Council. Per info e per registrarsi: https://www.britishcouncil.it/progetti/digital-library

On line. CONTASTORIE. Il Contastorie Marco Bertarini racconta storie al telefono ai bimbi dai 3 agli 8 anni, utenti delle biblioteche del circondario imolese. Il genitore dovrà contattare telefonicamente o per email la biblioteca presso cui è iscritto il proprio figlio. Sarà poi richiamato dal Contastorie.

On line. LOUVRE. La sezione Kids del museo del Louvre di Parigi propone videoracconti per bambini (in inglese o francese).

Natura

On line. CEAS. Caccia al Geotesoro del Santerno, speciale tour guidato costituito da 3 diversi percorsi che, attraverso l’app gratuita Izi Travel porta alla scoperta di alcuni fra i più significativi geositi del circondario imolese. Attraverso l’applicazione è possibile anche imparare divertendosi, completando i percorsi con le tappe dei geositi, rispondendo alle domande di ogni tappa e incrementando il proprio punteggio. La realizzazione di tale app fa parte degli eventi e delle attività realizzate in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Scarabelli. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Info per scaricare e usare l’app.

On line. CEAS. In attesa di riprendere le attività, il Ceas imolesa ha pubblicato sul proprio canale Youtube i video delle iniziative svolte di recente. Tra queste, L’autunno nel bosco, vidoescursione autunnale al Bosco della frattona, realizzata in occasione del 20 novembre, Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, in collaborazione con la rete delle cooperative culturali imolesi Rete sapere, e con il naturalista Massimo Bertozzi, coordinatore del Ceas Imolese.Link.

On Line.  SCARABELLI. L’esemplare Dott. Giuseppe – Viaggio semiserio sulle tracce del Professor G. Scarabelli, spettacolo teatrale on line, in occasione del bicentenario della nascita del geologo e paleontologo imolese. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Il video è visibile sul canale YouTube  LINK e sulla pagina Facebook del Ceas Imolese. Lo spettacolo,  a cura della cooperativa culturale Il Mosaico, si è avvalso degli attori Alfonso Cuccurullo e Enrico Folli, dell’illustratore, maestro d’arte, fumettista Vito Baroncini e di Federico Squassabia alle musiche.

On line. GESSO. La Vena del gesso romagnola, videoincontro a cura della guida escursionistica e speleologica Stefano Schiassi, della Compagnia Guide valli bolognesi. Sullo stesso sito, sono disponibili anche altri approfondimenti sulle peculiarità naturalistiche del nostro territorio.

On line. NATIONAL GEOGRAPHIC. National geographic kids è un sito interamente dedicato ai bambini, con giochi, video e tanti contenuti da esplorare.

On line. ACQUARIO. Sulla pagina Facebook dell’Acquario di Genova tanti video per scoprire le meraviglie del mare: squali, razze, cavallucci  marini…

Visite virtuali

On line. DANTE. Tour virtuale della mostra “Le Arti al tempo dell’esilio”: una raffinata selezione dei più importanti artisti del tempo di Dante, con opere d’arte provenienti dai più prestigiosi musei internazionali. A cura del Mar di Ravenna.

On line. SCIENZE. Sul sito del Museo civico di Scienze naturali di Faenza è possibile vedere le collezioni presenti attraverso una visita virtuale.

On line. CASA BIANCA. Visita virtuale della Casa Bianca a Washington, sul sito Google Arts & Culture, questa e molte altre scoperte virtuali per girare il mondo restando a casa.

On line. METROPOLITAN. #MetKids, il Metropolitan Museum of Art di New York dedica ai più piccoli un intero sito ricco di contenuti: la mappa interattiva a fumetti del museo, una macchina del tempo per scoprire i pezzi più curiosi del museo e tanti video con laboratori creativi.

On line. EGIZI. Archeologia Invisibile, visita virtuale alla mostra temporanea del Museo egizio di Torino. “Uno strumento immersivo, sviluppato da alcuni studenti del corso di laurea in Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione del Politecnico di Torino in collaborazione con lo studio creativo Robin Studio, che, utilizzando fotocamere a 360°, hanno realizzato una riproduzione 3D dell’esposizione. Grazie al virtual tour sarà così possibile esplorare le sale espositive e le vetrine ospitate, navigandone tutti gli elementi, dai video ai singoli reperti, da qualunque dispositivo.
È inoltre possibile approfondire i temi della mostra anche su YouTube: i video con interviste ai ricercatori, raccontano le archeometriche che hanno permesso di riscoprire la biografia degli oggetti”.
Inoltre, nella sezione Non perdiamoci di vista, il Museo egizio di Torino propone tante attività anche per i più piccoli: video tutorial e mini laboratori per costruire manufatti come facevano gli antichi Egizi; interviste agli egittologi del Museo a cura di piccoli giornalisti; storie disegnate; storie egizie della sera su Zoom, ogni venerdì, sabato e domenica alle ore 20.30 con le letture delle storie ispirate ai miti e alle leggende dell’antico Egitto.

On line. PERGAMON. Visita virtuale al Pergamonmuseum di Berlino.

On line. DALI. Visita virtuale al Museo Dalì di Figueres.

On line. PREISTORIA. Visita virtuale al Museo della Preistoria don Luigi Donini di San Lazzaro di Savena. Clicca qui.

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 19-25 aprile 2021
Ciucci (ri)belli 16 Aprile 2021

Gordie e Mina, un premio letterario per i ragazzi delle scuole medie di Imola

Sono aperte le iscrizioni alla prima edizione del premio letterario Gordie & Mina, organizzato dalla libreria Il Mosaico, in collaborazione con Comune di Imola, Rete Sapere, Casa Piani e Bacchilega Junior. Il premio si avvale inoltre del contributo di Assicoop, Hibou e La Bcc ravennate forlivese e imolese.

Si tratta di un concorso per ragazzi e ragazze delle scuole secondarie di primo grado del comune di Imola, con partecipazione individuale e gratuita. Lo scopo è sostenere e stimolare il talento letterario e la creatività dei ragazzi.

Chi sono Gordie & Mina?

A dare il nome al premio letterario sono Gordie come Gordon Lachance, il dodicenne del racconto Il corpo di Stephen King che si affaccia al mondo adulto come scrittore; e Mina, come la protagonista del libro La storia di Mina di David Almond, una ragazza coraggiosa che cerca il proprio posto nel mondo senza compromessi.

Come si partecipa?

Si partecipa scrivendo un racconto. Il tema scelto per questa prima edizione è la bugia.

Le iscrizioni sono in capo agli insegnanti, che devono scrivere il numero di partecipanti per classe, specificando scuola e sezione, alla mail premioletterariogordiemina@gmail.com. C’è tempo fino al 5 maggio 2021.

Tutti gli iscritti al concorso potranno partecipare a tre incontri gratuiti con altrettanti esperti di racconti: la libraia Arianna Di Pietro, la scrittrice Alice Keller e lo scrittore Fabio Geda.

Il termine per la consegna del racconto è il 30 settembre 2021.

Cosa si vince?

In palio ci sono premi in buoni libro per gli autori dei racconti, mentre la scuola con il maggior numero di adesioni vincerà un corso di formazione per docenti, a cura di Alfonso Cuccurullo.

La premiazione si terrà a Imola sabato 6 novembre 2021, alla biblioteca per ragazzi Casa Piani.

Per informazioni: premioletterariogordiemina@gmail.com. Facebook: Premio Gordie&Mina.

Nella foto: il logo del premio (illustrazione di Vito Baroncini)

Gordie e Mina, un premio letterario per i ragazzi delle scuole medie di Imola
Ciucci (ri)belli 14 Aprile 2021

Farmacie di turno a Imola e dintorni: 15-23 aprile 2021

Informazioni dettagliate sulle farmacie del territorio, orari di apertura, costi dei diritti di chiamata.

NB: Per le farmacie di Imola, pubbliche e private, dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 si sperimenta il turno notturno centralizzato, presso la farmacia comunale della Stazione.
Le farmacie di Imola osserveranno una estensone del turno diurno a battenti aperti fino alle 21.30, ora in cui inizia il turno notturno che si protrae fino alle 8.30 del mattino successivo.

IMOLA
Da giovedì 15 a domenica 18 aprile 2021 Annunziata (via Emilia 216, tel. 0542/23460).
Sabato 17 aprile di turno anche Ai Cappuccini (viale D’Agostino 13, tel. 0542/27003) e Montericco (via Zaccherini 28/m, tel. 0542/690608).
Da lunedì 19 a venerdì 23 aprile F.lli Bartolotti (via Mazzini 30, tel. 05 42 /23 461).

DOZZA
Farmacia Lanzoni (via Calanco 6/a, tel. 0542/678228) domenica 18 aprile aperta dalle 8.30 alle 12.30.

CASTEL SAN PIETRO
Dalle 8.30 del 12 aprile alle 8.30 del 19 aprile Di Toscanella (piazza Gramsci 5, tel. 0542/672348). Domenica 18 aprile di turno anche Sarti (via Matteotti 26/28, tel. 051/941234). Dalle 8.30 del 19 aprile alle 8.30 del 26 aprile Comunale Dell’Ospedale (viaMatteotti 74, tel. 051/941547).

VALLATA DEL SANTERNO e PIANURA
Dalle 8.30 del 12 aprile alle 8.30 del 19 aprile Ponticelli (tel. 0542/682639) e Sesto Imolese (tel. 0542/76386). Dalle 8.30 del 19 aprile alle 8.30 del 26 aprile Comunale di Medicina (tel. 329/2105731) e Borgo Tossignano (tel. 0542/91249).

MEDICINA
Sabato 17 e domenica 18 aprile Sesto Imolese (tel. 0542/76386).

OZZANO EMILIA
Dalle ore 8.30 del 12 aprile alle 8.30 del 19 aprile Ghigi di Ozzano Emilia (via Emilia L. 113, tel. 051/799355). Dalle 8.30 del 19 aprile alle 8.30 del 26 aprile Host di San Lazzaro di Savena (via Emilia 406, tel. 051/625514.

Farmacie di turno a Imola e dintorni: 15-23 aprile 2021
Ciucci (ri)belli 12 Aprile 2021

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 12-18 aprile 2021

Martedì 13 aprile

Museo della civiltà villanoviana

On line. VILLANOVIANI. Visita guidata on line all’interno e all’esterno della ricostruzione della capanna villanoviana, a grandezza reale e completamente arredata, che campeggia nel giardino del Museo della civiltà villanoviana a Villanova di Castenaso. “Parleremo delle attività femminili che si svolgevano dentro la capanna e di quelle maschili che si svolgevano fuori dalla capanna, in compagnia di “veri” Villanoviani di 2.800 anni fa!”. Ore 10, diretta sulla pagina Facebook del Museo. Iniziativa in collaborazione con l’Associazione Legiones in agro boiorum e con il Centro internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio – Università di Bologna.

Mercoledì 14 aprile

On line. GENITORI. Primi passi nel mondo dei libri, incontro a cura di Angela Dal Gobbo, primo evento di un ciclo di seminari, riservati a famiglie, insegnanti, bibliotecari, curiosi e appassionati di letteratura per l’infanzia. A cura della libreria Mellops e della casa editrice Babalibri. Ore 17.30. Gratuito. Per iscrizioni e informazioni: 0546 668406 oppure mellops.faenza@gmail.com. I partecipanti riceveranno l’ultimo quaderno di Angela Dal Gobbo, “Primi passi nel mondo dei libri”.

On line. GENITORI. Genitori insieme… fare squadra fa bene al bambino e alla coppia, incontro gratuito della rassegna Speciale primo anno di vita 0-12 mesi. Interverrà lo psicologo Stefano Albertini del Centro per le famiglie dell’Unione della Romagna faentina. Alle ore 10. Per info e iscrizioni (obbligatorie): tel. 0546-69187, email informafamiglie@romagnafaentina.it.

Venerdì 16 aprile

Lavinia Costantino

On line. TEATRO NEL LETTONE. Il magico albero di pere, spettacolo on line, a cura di Lavinia Costantino. “La storia narra le vicende che avvengono presso un coloratissimo mercato cinese, tra buffi personaggi e avidi mercanti”. Rassegna Teatro nel lettone, narrazioni animate da ascoltare tutti insieme, abbracciati, nella lettone di mamma e papà. Ore 20.45-21.30, su piattaforma Zoom. Iscrivendosi alla narrazione animata, si riceveranno anche alcune indicazioni che permetteranno ai bambini di realizzare a casa semplici costumi, oggetti di scena o coreografie che potranno utilizzare durante lo spettacolo, per essere protagonisti in prima persona. Biglietto: 10 euro.

Sabato 17 aprile

On line. GENITORI. Una famiglia si racconta, evento on line sulle adozioni. “L’associazione Ernesto invita le famiglie in attesa, e quanti sono interessati a conoscere il percorso adottivo in Ungheria, a conoscere l’esperienza di una famiglia che ha concluso l’iter adottivo con Ernesto e l’equipe che l’ha accompagnata durante tutte le fasi del percorso, in Italia e all’estero”. Ore 10-12. Gratuito. Per info e per iscriversi all’evento: tel. 335 7096440, e-mail info@associazionernesto.it.

On line. MUBA. ETA’: 4-7 ANNI. Il sentiero di Pollicino, laboratorio di coding a distanza, a cura della Scuola di Robotica e del Museo dei bambini di Milano (Muba). “Scopriamo insieme la storia del giovane Pollicino in un laboratorio che ci farà muovere, immaginare ed imparare come si può programmare un robot e quanti percorsi si possono costruire con delle semplici carte di programmazione. Come farà Pollicino a ritrovare la strada di casa dopo essersi perso nel bosco insieme ai suoi fratelli? Scopriamolo insieme al piccolo robot mTiny che ci accompagnerà in questa avvenuta”. Alle ore 17. Durata: 1 ora. Biglietto: 8 euro. Per partecipare al laboratorio è necessario preparare alcuni materiali di gioco consultabili nella pagina dedicata del laboratorio scelto. Iscrizioni e informazioni. Dopo l’icrizione e prima dell’inizio del laboratorio saranno inviate le istruzioni per seguire l’attvità.

Museo Civico Archeologico di Bologna (Roberto Serra / Iguana)

On line. ETRUSCHI. ETA’: 8-11 ANNI. Alla moda degli Etruschi, laboratorio on line a cura dell’archeologa Carlotta Trevisanello, Aster. “Grazie alle immagini di reperti archeologici della collezione del museo archeologico di Bologna, seguiamo l’evoluzione della moda etrusca dalla fase villanoviana all’ellenismo. In particolare, verranno messi in evidenza gli elementi originali legati all’abbigliamento etrusco e le influenze subite dal Vicino Oriente, dalla moda greca ionica e infine dal mondo romano. Al termine della spiegazione, ai ragazzi verrà chiesto di riprodurre l’abbigliamento di alcuni reperti della collezione, distinguendo i periodi e le influenze legate alla moda”. Materiali da procurarsi per l’incontro: 1 lenzuolo, 1 coperta di lana, 1 cuffia e 1 cappello a tesa (se possibile), spille e cintura/cordicella/nastro. Prenotazione obbligatoria solo online. Alle ore 17.30, l’incontro si terrà tramite la piattaforma Zoom. Max 20 partecipanti. Per info: www.museibologna.it/archeologico

Bologna. TREKKING. ETA’: 8-11 ANNI. Il torrente e il drago, trekking per famiglie di Bologna (NB: in zona arancione non è possibile spostarsi da un comune all’altro), a cura dell’associazione Vitruvio. “Un percorso pensato per i più piccoli, che porta lungo il Savena, la vena d’acqua di Bologna. Cammineremo lungo un torrente il cui passato è fatto di battaglie, di mulini, le cui acque canalizzate furono vitali per l’economia della città della seta, ma anche fonte di leggende. Durante la camminata, racconteremo la storia del mitico Drago di Bologna di Ulisse Aldrovandi, icona della zoologia fantastica bolognese”. Ritrovo: ore 18.30, in fondo a via Cracovia, ingresso parco dei Cedri (via Cracovia 29), termine presso il punto di partenza. Contributo a persona da corrispondere in contanti all’accoglienza: 7 euro. Durata: 2 ore circa. Info e prenotazioni (obbligatorie, posti limitati): tel. 329 3659446, associazione.vitruvio@gmail.com. Richieste scarpe chiuse, con suola antiscivolo e almeno una torcia ogni due persone.

Domenica 18 aprile

Musei del Cibo a Parma

On line. SALAMI. ETA’: 6-10 ANNI. Pomeriggio ai Musei del Cibo di Parma, laboratori on line gratuiti per bambini e ragazzi, a partire dalle 15.30 alle 17. Le favole dei Musei del Cibo: “Il cibo è anche protagonista di mille e una storia e nei nostri pomeriggi ai Musei vogliamo dare spazio a scrittori più o meno famosi. Oggi ascolteremo insieme dei racconti di diversi autori che hanno raccontato storie legate al salame”. Fai con noi on air: Diretta lab – Quanti salami ci stanno in cucina? Piccoli esperimenti e semplici attività (giochi, esperimenti scientifici, “sperimentazioni gastronomiche”) da fare in casa in collegamento con Roberta Mazzoni, responsabile della didattica dei Musei del Cibo. “Quanti passi da formica è lunga la tua cucina? E quanti passi da leone? E quanti salami ci stanno? Divertiamoci a trovare misure fantastiche per confrontare cose che tutti abbiamo in casa. Certo, stabilire di chi è la cucina più lunga non sarà semplicissimo… Che gran confusione! Troveremo ben un modo per capirci e andar d’accordo!”. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo email didattica@museidelcibo.it. Ai partecipanti verrà trasmessa via mail la lista dell’occorrente per la realizzazione del laboratorio.

On line. DANTE. ETA’: 4 ANNI+. I colori della meraviglia dalla selva oscura al primo splendor, spettacolo-laboratorio, pensato come primo approccio alla poetica dantesca. A cura del Teatro del drago. “I colori e le emozioni saranno il filo conduttore che accompagnerà bambini e genitori nel ripercorre il viaggio di Dante. Scopriremo il nero della selva e la paura di perdersi, il rosso dell’inferno e la rabbia per l’ingiustizia, il blu del paradiso e la serenità dell’amicizia, il giallo brillante del sole e la gioia di una sorpresa. Guidati da suggestioni sonore, visive e poetiche anche i bambini, proprio come il poeta, giocheranno con i colori e daranno una forma alle proprie emozioni”. Alle ore 11. L’incontro si svolgerà online sulla piattaforma Zoom (scaricabile gratuitamente su pc, smartphone o tablet). Ai partecipanti verrà inviata una mail con il link per accedere e il materiale da stampare per il laboratorio. Biglietti. Per info: tel. 392 6664211, email lacasadellemarionette@gmail.com.

On line. CINEMA. ETA’: 5 ANNI+. Animiamoci! Selezione dei migliori corti di diploma realizzati negli anni dagli studenti del corso d’animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia a Torino. Rassegna #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3 euro.


Altre risorse on line sempre disponibili

Per genitori

On line. VIDEO. Pillole Educative 0-6 anni, video realizzati dalla pedagogista Simona Olivieri della cooperativa sociale Solco Prossimo, su tematiche educative e pedagogiche relative a bimbi della fascia 0-6 anni. Progetto Spassatempo baby della ludoteca di Castel San Pietro. Fino a luglio i video saranno pubblicati a cadenza settimanale  sul canale Youtube di SolcoProssimo.

On line. SPORTELLO. Sportello on line: i genitori possono inviare domande specifiche o richieste di colloqui virtuali con la pedagogista Simona Olivieri, scrivendo all’indirizzo email sportello06@solcoprossimo.it.

On line. VIDEO. Cinque brevi video pensati per le famiglie con figli in età scolare, realizzati dal servizio Diritto allo studio del Comune e dallo Sportello gratuito di consulenza psico-educativa del Comune di Imola. I video, “riflessioni in pillole” della durata di circa 4 minuti ciascuno, sono pubblicati sul canale Youtube del Comune di Imola.

On line. SPORTELLO. Sportello gratuito di consulenza psico-educativa, a cura del Comune di Imola, per un supporto psicologico personalizzato. Lo sportello è tenuto dalla psicologa Alice Tabellini, che continua l’attività a distanza, on line su appuntamento (per prenotarsi scrivere a sportello.psicoeducativo@comune.imola.bo.it oppure telefonare al numero 339 4883026).

Corsi

On line. MAKERDOJO. ETA’: 8-14 ANNI. Laboratori gratuiti on line di tech education, a cura dell’associazione modenese Makerdojo: Arduino per tutti (età 11-14 anni, in programmazione), Scopriamo Scratch 3.0 (età 8-11 anni, il 7, 9, 14 e 16 aprile 2021), La tua app con Thunkable (età 11-14 anni, in programmazione), Modellazione 3D con Tinkercad (età 8-12 anni, dal 7 al 16 aprile e dal 19 aprile al 6 maggio 2021). Per info e prenotazioni: tel. 327 3210280, email info@makerdojo.it.

Giochi

On line. QUARANTANOIA. Quarantanoia, no grazie, video per favorire l’attività motoria o ludico-sportiva nei bambini, ragazzi e famiglie. A cura del comitato di Ravenna del Centro Sportivo Italiano, Gym Academy Asd e Cacciatori di Idee Odv. “Un’opportunità di gioco e intrattenimento a bambini e ragazzi che sono costretti a rimanere in casa, in quarantena o a causa delle restrizioni dovute alla pandemia”. I primi video, gratuiti e a disposizione di tutti, sono pubblicati sulla pagina Facebook del Csi Ravenna. 

On line. CHILDREN. Save the children mette a disposizione la piattaforma digitale Arcipelago educativo, con contenuti per ragazzi, genitori e docenti. Per i ragazzi: giochi, video, tutorial e articoli, navigando tra argomenti che stimolano la creatività, suddivisi per età (6-11, 11-14, 14-19) e per durata (da meno di 1 minuto a più di 1 ora).

On line. WUNDERBO. App (scaricabile da Google Play) che conduce alla scoperta delle raccolte del Museo civico medievale e del Museo di Palazzo Poggi di Bologna. Superando prove di abilità si possono collezionare in una “camera delle meraviglie” gli oggetti più curiosi e affascinanti dei Musei e condividere la loro storia con gli amici.

On line. ARTENA. Gioca e impara, attività on line per bambini, in attesa della riapertura dei Musei di arte antica di Ferrara, l’associazione culturale ArteNa porta bambini e ragazzi alla scoperta di curiosità e dettagli sui palazzi e sulle loro collezioni, tramite la didattica a distanza.

On line. PARIS. Le mascotte Pompon e Lily accompagnano i più piccoli alla scoperta delle principali opere dei musei parigini d’Orsay e de l’Orangerie. Nella Gazette del M’O tante notizie curiose sui due musei. Per esempio, come ha fatto un elefante di 200 anni ad arrivare al Musée d’Orsay? www.petitsmo.fr

On line. LONDON. I musei di Londra propongono una serie di attività on line per divertirsi anche restando a casa: https://www.museumoflondon.org.uk/families/fun-home

On line. BARTOLOMEO. Giochi didattici, attività pratiche e lesson plan per le cinque classi della scuola primaria su Bartolomeo education.

On line. SESAME STREET. Vi ricordate il Muppet Show? Giochi, video e disegni sul sito Sesame Street.

On line. MATIKA. Esercizi di matematica per bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni su Matika.

On line.  SCHERMI E LAVAGNE. I giochi di Schermi e Lavagne: la sezione ragazzi della Cineteca di Bologna mette a disposizione on line una serie di schede gioco sui film per bambini. La scheda gioco di Versi perversi di Roald Dahl. Inoltre, ogni domenica le proiezioni proseguono sulla piattaforma #iorestoinsala.

Laboratori

On line. GIOCAMUSEO A DOMICILIO. Una raccolta di video pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del territorio in maniera divertente e giocosa. È quanto propongono i Musei civici di Imola sul loro canale YouTube: la storia della città, la scienza, la storia dell’arte, l’archeologia, lo sviluppo della creatività e della manualità sono gli ambiti in cui si muovono le proposte, realizzate con l’intento di promuovere la conoscenza e scoprire la ricchezza del patrimonio culturale cittadino. Ogni video è indirizzato a una fascia d’età definita.

On line. RICETTE. Per i piccoli chef che si vogliono cimentare in cucina (con l’aiuto di un adulto), il Ceas propone le ricette della tradizione raccolte durante l’edizione 2020 del Baccanale. All’appello hanno risposto 46 persone e anche alcune classi delle scuole primarie di Imola, che hanno inviato in totale 73 ricette. Il ricettario in versione digitale è pubblicato qui.

On line. SPASSATEMPO. Fino a giugno, tutti i giovedì nuovi video tutorial con attività pratiche da fare con i bambini, realizzati dalle educatrici della cooperativa SolcoProssimo, che gestisce la ludoteca Spassatempo di Castel San Pietro. Si possono trovare sul canale Youtube della cooperativa nelle playlist dedicate: Attività Spassatempo Baby 0-3 anni e Attività Spassatempo Baby 3-6 anni (link).

On line. FELLINI. Il treno di Federico, kit didattico digitale con un video e una scheda per realizzare un laboratorio dedicato al grande regista. A cura di Senza titolo. Altre attività qui.

On line. MUNARI. In casa con Munari, sito a cura dell’associazione Bruno Munari, con “stimoli e idee per tante sperimentazioni da realizzare”, ispirati al grande artista e designer italiano.

On line. CINEMA. Missione Cinema! Kids&Family è la sezione che il Museo del cinema di Torino dedica alle attività on line per bambini e famiglie: cinema-tutorial, fumetti, costruzione di giochi ottici, mestieri del cinema, quiz, eventi, idee, curiosità e sperimentazioni cinematografiche per tutta la famiglia. Ogni settimana nuovi giochi e attività da seguire sulla pagina Facebook Educamuseocinema.  Inoltre, Kids movie club: ogni settimana giovanissimi cinefili consigliano film da vedere!  Per partecipare: didattica@museocinema.it.

On line. MAV. La Fondazione Modena arti visive (Mav) propone sul proprio sito una serie di contenuti digitali per bambini e famiglie. Tra queste, il laboratorio on line Il mondo alla rovescia, “per scoprire i principi alla base della fotografia e costruire uno speciale cannocchiale per osservare la realtà capovolta a testa in giù”.

On line. TRIENNALE. La Triennale di Milano organizza attività on line dedicate alle famiglie “per affinare il senso estetico dei bambini e accendere la loro curiosità sul mondo”. Nella sezione Famiglie e bambini trovate i laboratori ludosofici Vite da immaginare, Broken Atlas, Pu(n)c e il Dizionario situazionistico: come sarebbe una cena a lume di candela tra un’edera e un gatto? E una partita di calcio tra bruchi e robot?

On line. LIGABUE.  C’era una tigre sul Po, piccoli laboratori on line per incontrare Ligabue, in attesa che riapra la mostra al palazzo dei Diamanti di Ferrara. Attraverso brevi schede, di settimana in settimana, sarà possibile scoprire qualcosa di più sul pittore di Gualtieri e svolgere attività creative, facilmente realizzabili a casa.

On line. GUGGENHEIM. ETA’: 5-11 ANNI. Do it at home, laboratori educativi proposti del Museo Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

On line. VAN GOGH. Sul sito del museo Van Gogh di Amsterdam, una sezione dedicata ai bambini, con disegni e giochi per scoprire la vita e le opere del geniale artista.

On line. TATE KIDS. Nella sezione per bambini del sito della Tate Gallery di Londra, laboratori, quiz e video per giocare con l’arte e scoprire gli artisti.

On line. EGIZI. Il Museo Civico Archeologico di Bologna propone il quaderno didattico Una casa per Iadi e Perpauti per raccontare ai bambini la vita domestica nell’Antico Egitto.

On line. VENARIA. La Reggia di Venaria a Torino propone laboratori e passatempi on line per scoprire la storia, l’arte e l’architettura della Reggia di Venaria: https://www.lavenaria.it/it/educazione/laboratori-line-bambini

On line. COLOROPOLI. Coloropoli, laboratorio virtuale sul tema del colore, creato dalla paper artist Isadora Bucciarelli, in esclusiva per United Colors of Benetton e il Museo dei Bambini di Milano. Per scaricare il materiale, cliccate qui.

Letture e storie

On line. CAA. Libri da ascoltare e altre risorse in Caa (comunicazione aumentativa e alternativa), a cura del Centro sovrazonale di comunicazione aumentativa di Milano e Verdello.

On line. PIMPA. Gioca e leggi con Pimpa sul web: fumetti animati, oltre 100 giochi e 60 storie di Pimpa da esplorare, leggere e ascoltare sul web.

On line. STORIE. Venti storie da ascoltare sul sito di Babalibri. C’è anche il mitico Caccapupù!

On line. RAI. Sul sito di Rai Play Radio, una serie di video con letture e approfondimenti dedicati ai più piccoli. Inoltre, su Su RaiPlay, nella sezione “Ad Alta Voce”, sono reperibili le letture radiofoniche dei più famosi classici per ragazzi, lette da grandi attrici e attori italiani.

On line. INGLESE. Il sito Free kids books mette a disposizione libri gratuiti in inglese, ma anche in francese e spagnolo, suddivisi in base all’autore e all’età del lettore.

On line. SCIENZA. Il Museo della scienza e tecnologia di Milano propone le Storie digitali: risorse on line, video, podcast, app, esperienze di realtà virtuale e aumentata, applied games e installazioni interattive.

On line. BARACCA. Le dodici storie de #LaBaraccaRacconta, pubblicate tra marzo e giugno 2020, disponibili per la visione su Facebook su Youtube e sui  profili Instagram e IGTV.

On line. STILTON. Il sito di Geronimo Stilton mette a disposizione gratuitamente storie da leggere, disegni da colorare, giochi.

On line. GATTI. La scienza dei gatti, storia digitale a cura del Museo della scienza e della tecnica di Milano.

On line. FUMETTI. Storie e fumetti da leggere on line sul sito https://www.francopaniniragazzi.it

On line. BRITISH COUNCIL. Fumetti (Marvel e Disney), giochi, libri, film, concerti on line e gratis per un anno per il pubblico italiano. Iniziativa promossa dal British Council. Per info e per registrarsi: https://www.britishcouncil.it/progetti/digital-library

On line. CONTASTORIE. Il Contastorie Marco Bertarini racconta storie al telefono ai bimbi dai 3 agli 8 anni, utenti delle biblioteche del circondario imolese. Il genitore dovrà contattare telefonicamente o per email la biblioteca presso cui è iscritto il proprio figlio. Sarà poi richiamato dal Contastorie.

On line. LOUVRE. La sezione Kids del museo del Louvre di Parigi propone videoracconti per bambini (in inglese o francese).

Natura

On line. CEAS. Caccia al Geotesoro del Santerno, speciale tour guidato costituito da 3 diversi percorsi che, attraverso l’app gratuita Izi Travel porta alla scoperta di alcuni fra i più significativi geositi del circondario imolese. Attraverso l’applicazione è possibile anche imparare divertendosi, completando i percorsi con le tappe dei geositi, rispondendo alle domande di ogni tappa e incrementando il proprio punteggio. La realizzazione di tale app fa parte degli eventi e delle attività realizzate in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Scarabelli. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Info per scaricare e usare l’app.

On line. CEAS. In attesa di riprendere le attività, il Ceas imolesa ha pubblicato sul proprio canale Youtube i video delle iniziative svolte di recente. Tra queste, L’autunno nel bosco, vidoescursione autunnale al Bosco della frattona, realizzata in occasione del 20 novembre, Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, in collaborazione con la rete delle cooperative culturali imolesi Rete sapere, e con il naturalista Massimo Bertozzi, coordinatore del Ceas Imolese.Link.

On Line.  SCARABELLI. L’esemplare Dott. Giuseppe – Viaggio semiserio sulle tracce del Professor G. Scarabelli, spettacolo teatrale on line, in occasione del bicentenario della nascita del geologo e paleontologo imolese. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Il video è visibile sul canale YouTube  LINK e sulla pagina Facebook del Ceas Imolese. Lo spettacolo,  a cura della cooperativa culturale Il Mosaico, si è avvalso degli attori Alfonso Cuccurullo e Enrico Folli, dell’illustratore, maestro d’arte, fumettista Vito Baroncini e di Federico Squassabia alle musiche.

On line. GESSO. La Vena del gesso romagnola, videoincontro a cura della guida escursionistica e speleologica Stefano Schiassi, della Compagnia Guide valli bolognesi. Sullo stesso sito, sono disponibili anche altri approfondimenti sulle peculiarità naturalistiche del nostro territorio.

On line. NATIONAL GEOGRAPHIC. National geographic kids è un sito interamente dedicato ai bambini, con giochi, video e tanti contenuti da esplorare.

On line. ACQUARIO. Sulla pagina Facebook dell’Acquario di Genova tanti video per scoprire le meraviglie del mare: squali, razze, cavallucci  marini…

Visite virtuali

On line. DANTE. Tour virtuale della mostra “Le Arti al tempo dell’esilio”: una raffinata selezione dei più importanti artisti del tempo di Dante, con opere d’arte provenienti dai più prestigiosi musei internazionali. A cura del Mar di Ravenna.

On line. SCIENZE. Sul sito del Museo civico di Scienze naturali di Faenza è possibile vedere le collezioni presenti attraverso una visita virtuale.

On line. CASA BIANCA. Visita virtuale della Casa Bianca a Washington, sul sito Google Arts & Culture, questa e molte altre scoperte virtuali per girare il mondo restando a casa.

On line. METROPOLITAN. #MetKids, il Metropolitan Museum of Art di New York dedica ai più piccoli un intero sito ricco di contenuti: la mappa interattiva a fumetti del museo, una macchina del tempo per scoprire i pezzi più curiosi del museo e tanti video con laboratori creativi.

On line. EGIZI. Archeologia Invisibile, visita virtuale alla mostra temporanea del Museo egizio di Torino. “Uno strumento immersivo, sviluppato da alcuni studenti del corso di laurea in Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione del Politecnico di Torino in collaborazione con lo studio creativo Robin Studio, che, utilizzando fotocamere a 360°, hanno realizzato una riproduzione 3D dell’esposizione. Grazie al virtual tour sarà così possibile esplorare le sale espositive e le vetrine ospitate, navigandone tutti gli elementi, dai video ai singoli reperti, da qualunque dispositivo.
È inoltre possibile approfondire i temi della mostra anche su YouTube: i video con interviste ai ricercatori, raccontano le archeometriche che hanno permesso di riscoprire la biografia degli oggetti”.
Inoltre, nella sezione Non perdiamoci di vista, il Museo egizio di Torino propone tante attività anche per i più piccoli: video tutorial e mini laboratori per costruire manufatti come facevano gli antichi Egizi; interviste agli egittologi del Museo a cura di piccoli giornalisti; storie disegnate; storie egizie della sera su Zoom, ogni venerdì, sabato e domenica alle ore 20.30 con le letture delle storie ispirate ai miti e alle leggende dell’antico Egitto.

On line. PERGAMON. Visita virtuale al Pergamonmuseum di Berlino.

On line. DALI. Visita virtuale al Museo Dalì di Figueres.

On line. PREISTORIA. Visita virtuale al Museo della Preistoria don Luigi Donini di San Lazzaro di Savena. Clicca qui.

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 12-18 aprile 2021
Ciucci (ri)belli 10 Aprile 2021

Carezze narrative e altri consigli della «storiatrice» Elisa Mazzoli

Scrittrice, narratrice, traduttrice, formatrice, consulente editoriale, mamma; sono questi i tanti volti di Elisa Mazzoli, autrice di libri per l’infanzia, e non, di Cesenatico. Una volta uno dei suoi lettori l’ha definita «storiatrice». In effetti inventa storie per ogni situazione. Con Bacchilega Junior ha vinto il premio nazionale Nati Per Leggere 2018 con Il viaggio di Piedino. La sua più recente pubblicazione con Bacchilega Junior è Lupo Luca ha il salvagente, terza avventura della saga di Lupo Luca dopo Lupo Luca aveva i denti e Lupo Luca ha il naso rosso.
Questa è  la sua riflessione sulla situazione che stiamo vivendo, un contributo pubblicato sul settimanale «sabato sera» dell’8 aprile 2021.

Forse il problema non è il perché, ma il perché del perché. «Perché non posso abbracciare i miei nonni?», «Perché non posso andare a giocare a casa degli amici?», «Perché mi devo mettere la mascherina ogni volta che esco?», «Perché mi devo sempre disinfettare le mani?», «Perché la scuola è chiusa?». E fin qui ci siamo, la risposta a questo perché c’è, ce l’abbiamo e la comunichiamo: «Perché c’è il Covid-19, un nuovo virus. Al microscopio si vede che questo virus è fatto di tante particelle con una specie di corona intorno. Il nostro corpo non lo conosce e non sa come combatterlo. Per i bambini non è un problema, ma per alcuni grandi lo è. Per non farlo arrivare da noi e per non farlo diffondere in giro dobbiamo fare così, e così, e così. Cerchiamo di fare del nostro meglio per non farlo arrivare. Poi può capitare che arrivi lo stesso, e allora affronteremo l’avventura».

«E perché c’è il covid?». Ecco, la risposta a questo quesito è più complessa, e non uguale per tutti. I bambini ci stupiscono sempre con le loro richieste di spiegazione sul perché del perché. Ci disorientano, ci spiazzano. Perché? Perché non si accontentano, ci chiedono di andare a fondo. Di essere chiari, sinceri. I bambini ci chiedono storie vere e coerenti. E noi forse pensiamo che non sia il momento, o non conosciamo il modo.

I nostri figli sono, per istinto d’amore e per natura, assetati di carezze narrative. Quando la cosa si fa seria si fanno seri anche loro. È l’ora della verità. E qui le opzioni sono due: o abbiamo le risposte ma non riteniamo che sia il caso di raccontarle ai più piccoli, oppure semplicemente non conosciamo le risposte, o la maniera per darle. Non troviamo le parole per dire. Non sappiamo come fare a raccontare. Non ci siamo preparati, non pensavamo fosse necessario. E quando cerchiamo frasi e storie adatte per rispondere, ci chiediamo se i nostri bambini saranno capaci di capirle, se avranno le competenze per accoglierle, se riusciranno ad affrontare una prova particolarmente ardua.

E noi? Ci siamo chiesti di noi? Perché ci preoccupiamo della loro innocente incompetenza (mentre spesso quando fanno la domanda sono pronti per la risposta), ma non della nostra incompetenza, che invece è, per la maggior parte delle volte, ingiustificata? Fino ad oggi la pandemia ha risparmiato i bambini, pur accerchiandoli con privazioni di libertà. Il Covid-19 non ha toccato la maggior parte delle persone, ma ha travolto drammaticamente la vita di tante famiglie. Ne parliamo negli incontri sulla mediazione narrativa per gli insegnanti, gli educatori e per le famiglie: ci vuole un piano di emergenza comunicativa e narrativa.

Il tempo e la fatica che stiamo vivendo fa risuonare un allarme fra gli altri: siamo carenti di comunicazione e di narrazioni. La malattia e la morte sono sempre esistite. Con quali narrazioni a proposito di queste tematiche accompagniamo i nostri figli? Narrare non è solo comunicare, non è solo affiancare. È fare un dono d’amore, pensare all’altro, prima che a noi. Il mondo è fermo, ma i bambini crescono, forti come la natura, prorompenti con la loro voglia di ridere e giocare, con la loro concretezza ma anche con i loro curiosi perché, e con i loro profondi perché dei perché.

Vogliamo o non vogliamo affrontare la vita con loro nel modo migliore possibile? Intendiamo trasmettere loro la verità, insieme alla maggiore serenità e fiducia possibile? Si può fare, cominciando con l’assunzione di un atteggiamento onesto nella relazione e nella comunicazione. In poche parole e in pratica, per quanto riguarda il mio campo di esperienza: raccontare una storia personale dei nostri bambini come capaci e competenti, e in generale narrare storie, favole, fiabe, cantare, leggere libri, giocare alle filastrocche, ascoltare musica insieme. Diventeremo insieme più sicuri, fiduciosi, resilienti, pronti ad affrontare periodi di sacrificio. In fondo si tratta di vivere semplicemente seguendo buone e sane abitudini. Nutrirsi bene (non solo di alimenti, ma anche di arte e cultura), amare e accogliere il prossimo, vivere il più possibile all’aria aperta e nella natura, rispettare l’ambiente. Imparare a imparare, raccontarsi e raccontare (non solo con le parole, anche in silenzio si può fare!). Non perdiamo tempo: facciamolo subito, documentiamoci, informiamoci, ricordiamoci la nenia, la cantilena della nonna o quella che ci ha insegnato un amico straniero nella sua lingua. Viviamo, anche da lontano, storie corali. Mandiamo messaggi, scambiamoci esperienze, recuperiamo ricordi, canzoni e sorrisi d’infanzia. Guardiamo insieme in silenzio il mare, il cielo, una collina, una montagna, un prato, un albero, una foglia, un animale, anche minuscolo.

«Non c’entra la sporcizia/ è un fatto di amicizia/ e testa dopo testa/ la scuola si è infestata/ la festa dei pidocchi è cominciata». Così inizia il testo della canzone che ho scritto circa vent’anni fa per l’etichetta discografica Pieronero. Si parlava dei fastidiosi parassiti che approfittavano della vicinanza e del contatto fra bambini per colonizzare sempre più teste.  Debole paragone narrativo, ma pur sempre paragone… se l’epidemia di pidocchi sembrava un flagello terribile, figuriamoci la pandemia da Coronavirus, cosa ben più seria. Che noi adulti affrontiamo con i nostri valori e strumenti, le nostre paure, le nostre speranze e visioni del mondo. E i bambini con noi, un po’ tenendoci per mano, e un po’ con un modo tutto loro di reagire e continuare a vivere.

Lupo Luca (scritto da me e illustrato da Febe Sillani per Bacchilega Junior) nella seconda delle sue avventure, colto da un moto di coscienza, vuole diventare un cittadino attivo e partecipe e va a fare il clown dottore in ospedale. Incontra piccoli animali malati, impauriti, frastornati ai quali strappa un sorriso con i suoi goffi comportamenti e la sua offerta di amicizia disinteressata.

Ma attenzione: non solo questo tipo di storie sono valide. «Leggere con leggerezza» libri cartonati e albi illustrati, dove le parole, poche e accompagnate ai tanti punti interrogativi, lasciano spazio e respiro alle illustrazioni, è un atto di gioco e d’amore che va ripetuto con cadenza rituale, per creare un abbraccio fatto di leve di crescita (sia cognitiva che emotiva) e di condivisione di storie e speranze, fatiche e paure.

Perché alla fine la storia è una sola: la certezza è che certezza non c’è, ma ce la faremo, in un modo o nell’altro.

E può darsi che al momento della prova i nostri bambini non ci domandino nemmeno un perché, ma vengano da noi con un termometro in mano, ordinandoci: «Ascella!» e sollevandoci il braccio per misurarci la febbre.

Perché hanno imparato a imparare. Perché probabilmente siamo stati capaci di raccontare quanto sia importante raccontare, ascoltare, condividere storie inventate ma anche storie vere.

Forse il problema non è il perché. E forse, alla fine, non è nemmeno il perché del perché. Forse il problema è la carenza di speranza, di pazienza, di tolleranza. La carenza di fede, di convivenza, di fratellanza. La carenza di creatività, di inventiva, di comunicazione. La carenza di carezze narrative.

Elisa Mazzoli

Precedenti puntate di #lettureperilweekend:

Dad sì o no? Il parere dell’insegnante e illustratrice Giorgia Atzeni

Insegnante al tempo del Covid, la testimonianza di Maria Beatrice Masella

Carezze narrative e altri consigli della «storiatrice» Elisa Mazzoli
Ciucci (ri)belli 5 Aprile 2021

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 5-11 aprile 2021

Iniziative on line per bambini e genitori, raccolte dal blog Ciucci (ri)belli

Lunedì 5 aprile

On line. CINEMA. ETA’: 6 ANNI+. Il bambino che scoprì il mondo, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 10.30. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. CINEMA. ETA’: 7 ANNI+. La famosa invasione degli orsi in Sicilia, film d’animazione. Versione originale in francese con sottotitoli. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3,5 euro. Prenotazioni.

Martedì 6 aprile

On line. CINEMA. ETA’: 7 ANNI+. Phantom boy, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 10.30. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. CINEMA. ETA’: 6 ANNI+. Sasha e il Polo nord, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3,5 euro. Prenotazioni.

Roots and wings al Moma

On line. MOMA. ETA’: 7-14 ANNI. Art talks: presentazione virtuale e lettura del nuovo libro per bambini di Shahzia Sikander, dal titolo Roots and wings (Radici e ali), in cui racconta come è diventata un’artista. Il pdf della presentazione è disponibile su richiesta e sarà condiviso 24 ore prima dell’evento. A cura del Museo di arte moderna di New York. Gratuito. Alle ore 15.30 (alle 21.30 ora italiana), diretta sulla piattaforma Zoom. Iscrizioni (obbligatorie). Durata: 1 ora.

Giovedì 8 aprile

On line. GENITORI. Oltre la Sostanza: adulti in ascolto. La ricerca dei bisogni e dei significati associati all’uso di alcool e droghe, seconda conferenza per genitori e operatori del programma adolescenza primavera 2021. Interverranno: Paola Patruno (psicologa psicoterapeuta), Paola Pantieri (assistente sociale) e Gaetano Cerreto (medico tossicologo). A cura del Centro per le famiglie della Romagna faentina. Alle ore 20.30. Per info e iscrizioni: tel. 0546-691871, email informafamiglie@romagnafaentina.it.

On line. GENITORI. Disturbi dell’apprendimento e università, incontro on line per genitori con figli con distrubi dell’apprendimento, a cura dell’Associazione italiana dislessia di Ravenna. Per iscrizioni (obbligatorie): informafamiglie@romagnafaentina.it.

Sabato 10 aprile

On line. GENITORI. Corretti e sani stili di vita fin dalla nascita, incontro gratuito con la pediatra Iannace. Rassegna La crescita in pillole 0-36 mesi, a cura del Centro per le famiglie dell’Unione della Romagna faentina.  Alle ore 14.30. Per info e iscrizioni (obbligatorie): tel. 0546-691871, email informafamiglie@romagnafaentina.it.

Unijunior – Un robot per amico

On line. UNIJUNIOR. ETA’: 6-14 ANNI. Un robot per amico, lezione-show on line gratuita, a cura dell’Università per ragazzi Unijunior: esperimenti in diretta, interviste impossibili, collegamenti da tutto il mondo, quiz e tanto divertimento! Ogni puntata, della durata di circa 1 ora, sarà dedicata ad un tema diverso. “Quando potremo avere un maggiordomo robot? Dai primi automi costruiti secoli fa ai robot domestici fino a quelli che esplorano Marte, verso il futuro dell’intelligenza artificiale!”. Ore 14.30 (6-9 anni); ore 16 (10-14 anni). L’incontro è sulla piattaforma Zoom. Modalità di partecipazione: occorre essere iscritti alla newsletter dedicata agli eventi, compilando il form. Riceverete via mail il link attraverso il quale accedere alla diretta. Iscrizioni.

 

Harry Potter a Bologna

On line. POTTER. ETA’: 6-11 ANNI. Harry Potter e il principe mezzosangue al Museo Davia Bargellini, laboratorio on line, a cura di Rti Senza Titolo, Aster e Tecnoscienza. “Quali strumenti e quali ingredienti usavano il prof Lumacorno e il principe Mezzosangue nelle loro pozioni? In questo appuntamento entreremo nel misterioso mondo dell’alchimia confrontandolo con quello delle antiche spezierie bolognesi. L’attività si concluderà nella realizzazione di una “spezieria” personalizzata”. Alle ore 15, possibilità di replica alle ore 16.30. Prenotazione obbligatoria solo via email all’indirizzo  musarteanticascuole@comune.bologna.it (entro le ore 20 del venerdì precedente). Agli iscritti sarà inviato un link per il collegamento. Per info: www.museibologna.it/arteantica

Domenica 11 aprile

On line. CIBO. ETA’: 6-12 ANNI. Pomeriggio ai Musei del Cibo di Parma, laboratori on line gratuiti per bambini e ragazzi, a partire dalle 15.30 fino alle 17. Le favole dei Musei del Cibo: lettura di brani tratti dal libro “Non piangere, cipolla” dello scrittore per ragazzi Roberto Piumini, dedicati a ingredienti e cibi che portiamo sulle nostre tavole. Fai con noi on air: Diretta lab – Mappe, cartine e… colori! Minilaboratorio, in collegamento con Roberta Mazzoni (responsabile della didattica dei Musei del Cibo) per divertirsi e imparare come al museo. Un’attività alla scoperta delle informazioni che si possono ricavare dalle mappe, tra geografia, la matematica e disegno. Si parte dalla provincia di Parma, ma poi chissà dove si arriva! Prenotazione obbligatoria all’indirizzo email didattica@museidelcibo.it. Ai partecipanti verrà trasmessa via mail la lista dell’occorrente per la realizzazione del laboratorio.

On line. CINEMA. ETA’: 6 ANNI+. Minuscule, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

Musei del Cibo di Parma


Altre risorse on line sempre disponibili

Per genitori

On line. VIDEO. Pillole Educative 0-6 anni, video realizzati dalla pedagogista Simona Olivieri della cooperativa sociale Solco Prossimo, su tematiche educative e pedagogiche relative a bimbi della fascia 0-6 anni. Progetto Spassatempo baby della ludoteca di Castel San Pietro. Fino a luglio i video saranno pubblicati a cadenza settimanale  sul canale Youtube di SolcoProssimo.

On line. SPORTELLO. Sportello on line: i genitori possono inviare domande specifiche o richieste di colloqui virtuali con la pedagogista Simona Olivieri, scrivendo all’indirizzo email sportello06@solcoprossimo.it.

On line. VIDEO. Cinque brevi video pensati per le famiglie con figli in età scolare, realizzati dal servizio Diritto allo studio del Comune e dallo Sportello gratuito di consulenza psico-educativa del Comune di Imola. I video, “riflessioni in pillole” della durata di circa 4 minuti ciascuno, sono pubblicati sul canale Youtube del Comune di Imola.

On line. SPORTELLO. Sportello gratuito di consulenza psico-educativa, a cura del Comune di Imola, per un supporto psicologico personalizzato. Lo sportello è tenuto dalla psicologa Alice Tabellini, che continua l’attività a distanza, on line su appuntamento (per prenotarsi scrivere a sportello.psicoeducativo@comune.imola.bo.it oppure telefonare al numero 339 4883026).

Corsi

On line. MAKERDOJO. ETA’: 8-14 ANNI. Laboratori gratuiti on line di tech education, a cura dell’associazione modenese Makerdojo: Arduino per tutti (età 11-14 anni, in programmazione), Scopriamo Scratch 3.0 (età 8-11 anni, il 7, 9, 14 e 16 aprile 2021), La tua app con Thunkable (età 11-14 anni, in programmazione), Modellazione 3D con Tinkercad (età 8-12 anni, dal 7 al 16 aprile e dal 19 aprile al 6 maggio 2021). Per info e prenotazioni: tel. 327 3210280, email info@makerdojo.it.

Giochi

On line. QUARANTANOIA. Quarantanoia, no grazie, video per favorire l’attività motoria o ludico-sportiva nei bambini, ragazzi e famiglie. A cura del comitato di Ravenna del Centro Sportivo Italiano, Gym Academy Asd e Cacciatori di Idee Odv. “Un’opportunità di gioco e intrattenimento a bambini e ragazzi che sono costretti a rimanere in casa, in quarantena o a causa delle restrizioni dovute alla pandemia”. I primi video, gratuiti e a disposizione di tutti, sono pubblicati sulla pagina Facebook del Csi Ravenna. 

On line. CHILDREN. Save the children mette a disposizione la piattaforma digitale Arcipelago educativo, con contenuti per ragazzi, genitori e docenti. Per i ragazzi: giochi, video, tutorial e articoli, navigando tra argomenti che stimolano la creatività, suddivisi per età (6-11, 11-14, 14-19) e per durata (da meno di 1 minuto a più di 1 ora).

On line. WUNDERBO. App (scaricabile da Google Play) che conduce alla scoperta delle raccolte del Museo civico medievale e del Museo di Palazzo Poggi di Bologna. Superando prove di abilità si possono collezionare in una “camera delle meraviglie” gli oggetti più curiosi e affascinanti dei Musei e condividere la loro storia con gli amici.

On line. ARTENA. Gioca e impara, attività on line per bambini, in attesa della riapertura dei Musei di arte antica di Ferrara, l’associazione culturale ArteNa porta bambini e ragazzi alla scoperta di curiosità e dettagli sui palazzi e sulle loro collezioni, tramite la didattica a distanza.

On line. PARIS. Le mascotte Pompon e Lily accompagnano i più piccoli alla scoperta delle principali opere dei musei parigini d’Orsay e de l’Orangerie. Nella Gazette del M’O tante notizie curiose sui due musei. Per esempio, come ha fatto un elefante di 200 anni ad arrivare al Musée d’Orsay? www.petitsmo.fr

On line. LONDON. I musei di Londra propongono una serie di attività on line per divertirsi anche restando a casa: https://www.museumoflondon.org.uk/families/fun-home

On line. BARTOLOMEO. Giochi didattici, attività pratiche e lesson plan per le cinque classi della scuola primaria su Bartolomeo education.

On line. SESAME STREET. Vi ricordate il Muppet Show? Giochi, video e disegni sul sito Sesame Street.

On line. MATIKA. Esercizi di matematica per bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni su Matika.

On line.  SCHERMI E LAVAGNE. I giochi di Schermi e Lavagne: la sezione ragazzi della Cineteca di Bologna mette a disposizione on line una serie di schede gioco sui film per bambini. La scheda gioco di Versi perversi di Roald Dahl. Inoltre, ogni domenica le proiezioni proseguono sulla piattaforma #iorestoinsala.

Laboratori

On line. GIOCAMUSEO A DOMICILIO. Una raccolta di video pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del territorio in maniera divertente e giocosa. È quanto propongono i Musei civici di Imola sul loro canale YouTube: la storia della città, la scienza, la storia dell’arte, l’archeologia, lo sviluppo della creatività e della manualità sono gli ambiti in cui si muovono le proposte, realizzate con l’intento di promuovere la conoscenza e scoprire la ricchezza del patrimonio culturale cittadino. Ogni video è indirizzato a una fascia d’età definita.

On line. RICETTE. Per i piccoli chef che si vogliono cimentare in cucina (con l’aiuto di un adulto), il Ceas propone le ricette della tradizione raccolte durante l’edizione 2020 del Baccanale. All’appello hanno risposto 46 persone e anche alcune classi delle scuole primarie di Imola, che hanno inviato in totale 73 ricette. Il ricettario in versione digitale è pubblicato qui.

On line. SPASSATEMPO. Fino a giugno, tutti i giovedì nuovi video tutorial con attività pratiche da fare con i bambini, realizzati dalle educatrici della cooperativa SolcoProssimo, che gestisce la ludoteca Spassatempo di Castel San Pietro. Si possono trovare sul canale Youtube della cooperativa nelle playlist dedicate: Attività Spassatempo Baby 0-3 anni e Attività Spassatempo Baby 3-6 anni (link).

On line. FELLINI. Il treno di Federico, kit didattico digitale con un video e una scheda per realizzare un laboratorio dedicato al grande regista. A cura di Senza titolo. Altre attività qui.

On line. MUNARI. In casa con Munari, sito a cura dell’associazione Bruno Munari, con “stimoli e idee per tante sperimentazioni da realizzare”, ispirati al grande artista e designer italiano.

On line. CINEMA. Missione Cinema! Kids&Family è la sezione che il Museo del cinema di Torino dedica alle attività on line per bambini e famiglie: cinema-tutorial, fumetti, costruzione di giochi ottici, mestieri del cinema, quiz, eventi, idee, curiosità e sperimentazioni cinematografiche per tutta la famiglia. Ogni settimana nuovi giochi e attività da seguire sulla pagina Facebook Educamuseocinema.  Inoltre, Kids movie club: ogni settimana giovanissimi cinefili consigliano film da vedere!  Per partecipare: didattica@museocinema.it.

On line. MAV. La Fondazione Modena arti visive (Mav) propone sul proprio sito una serie di contenuti digitali per bambini e famiglie. Tra queste, il laboratorio on line Il mondo alla rovescia, “per scoprire i principi alla base della fotografia e costruire uno speciale cannocchiale per osservare la realtà capovolta a testa in giù”.

On line. TRIENNALE. La Triennale di Milano organizza attività on line dedicate alle famiglie “per affinare il senso estetico dei bambini e accendere la loro curiosità sul mondo”. Nella sezione Famiglie e bambini trovate i laboratori ludosofici Vite da immaginare, Broken Atlas, Pu(n)c e il Dizionario situazionistico: come sarebbe una cena a lume di candela tra un’edera e un gatto? E una partita di calcio tra bruchi e robot?

On line. LIGABUE.  C’era una tigre sul Po, piccoli laboratori on line per incontrare Ligabue, in attesa che riapra la mostra al palazzo dei Diamanti di Ferrara. Attraverso brevi schede, di settimana in settimana, sarà possibile scoprire qualcosa di più sul pittore di Gualtieri e svolgere attività creative, facilmente realizzabili a casa.

On line. GUGGENHEIM. ETA’: 5-11 ANNI. Do it at home, laboratori educativi proposti del Museo Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

On line. VAN GOGH. Sul sito del museo Van Gogh di Amsterdam, una sezione dedicata ai bambini, con disegni e giochi per scoprire la vita e le opere del geniale artista.

On line. TATE KIDS. Nella sezione per bambini del sito della Tate Gallery di Londra, laboratori, quiz e video per giocare con l’arte e scoprire gli artisti.

On line. EGIZI. Il Museo Civico Archeologico di Bologna propone il quaderno didattico Una casa per Iadi e Perpauti per raccontare ai bambini la vita domestica nell’Antico Egitto.

On line. VENARIA. La Reggia di Venaria a Torino propone laboratori e passatempi on line per scoprire la storia, l’arte e l’architettura della Reggia di Venaria: https://www.lavenaria.it/it/educazione/laboratori-line-bambini

On line. COLOROPOLI. Coloropoli, laboratorio virtuale sul tema del colore, creato dalla paper artist Isadora Bucciarelli, in esclusiva per United Colors of Benetton e il Museo dei Bambini di Milano. Per scaricare il materiale, cliccate qui.

Letture e storie

On line. CAA. Libri da ascoltare e altre risorse in Caa (comunicazione aumentativa e alternativa), a cura del Centro sovrazonale di comunicazione aumentativa di Milano e Verdello.

On line. PIMPA. Gioca e leggi con Pimpa sul web: fumetti animati, oltre 100 giochi e 60 storie di Pimpa da esplorare, leggere e ascoltare sul web.

On line. STORIE. Venti storie da ascoltare sul sito di Babalibri. C’è anche il mitico Caccapupù!

On line. RAI. Sul sito di Rai Play Radio, una serie di video con letture e approfondimenti dedicati ai più piccoli. Inoltre, su Su RaiPlay, nella sezione “Ad Alta Voce”, sono reperibili le letture radiofoniche dei più famosi classici per ragazzi, lette da grandi attrici e attori italiani.

On line. INGLESE. Il sito Free kids books mette a disposizione libri gratuiti in inglese, ma anche in francese e spagnolo, suddivisi in base all’autore e all’età del lettore.

On line. SCIENZA. Il Museo della scienza e tecnologia di Milano propone le Storie digitali: risorse on line, video, podcast, app, esperienze di realtà virtuale e aumentata, applied games e installazioni interattive.

On line. BARACCA. Le dodici storie de #LaBaraccaRacconta, pubblicate tra marzo e giugno 2020, disponibili per la visione su Facebook su Youtube e sui  profili Instagram e IGTV.

On line. STILTON. Il sito di Geronimo Stilton mette a disposizione gratuitamente storie da leggere, disegni da colorare, giochi.

On line. GATTI. La scienza dei gatti, storia digitale a cura del Museo della scienza e della tecnica di Milano.

On line. FUMETTI. Storie e fumetti da leggere on line sul sito https://www.francopaniniragazzi.it

On line. BRITISH COUNCIL. Fumetti (Marvel e Disney), giochi, libri, film, concerti on line e gratis per un anno per il pubblico italiano. Iniziativa promossa dal British Council. Per info e per registrarsi: https://www.britishcouncil.it/progetti/digital-library

On line. CONTASTORIE. Il Contastorie Marco Bertarini racconta storie al telefono ai bimbi dai 3 agli 8 anni, utenti delle biblioteche del circondario imolese. Il genitore dovrà contattare telefonicamente o per email la biblioteca presso cui è iscritto il proprio figlio. Sarà poi richiamato dal Contastorie.

On line. LOUVRE. La sezione Kids del museo del Louvre di Parigi propone videoracconti per bambini (in inglese o francese).

Natura

On line. CEAS. Caccia al Geotesoro del Santerno, speciale tour guidato costituito da 3 diversi percorsi che, attraverso l’app gratuita Izi Travel porta alla scoperta di alcuni fra i più significativi geositi del circondario imolese. Attraverso l’applicazione è possibile anche imparare divertendosi, completando i percorsi con le tappe dei geositi, rispondendo alle domande di ogni tappa e incrementando il proprio punteggio. La realizzazione di tale app fa parte degli eventi e delle attività realizzate in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Scarabelli. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Info per scaricare e usare l’app.

On line. CEAS. In attesa di riprendere le attività, il Ceas imolesa ha pubblicato sul proprio canale Youtube i video delle iniziative svolte di recente. Tra queste, L’autunno nel bosco, vidoescursione autunnale al Bosco della frattona, realizzata in occasione del 20 novembre, Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, in collaborazione con la rete delle cooperative culturali imolesi Rete sapere, e con il naturalista Massimo Bertozzi, coordinatore del Ceas Imolese.Link.

On Line.  SCARABELLI. L’esemplare Dott. Giuseppe – Viaggio semiserio sulle tracce del Professor G. Scarabelli, spettacolo teatrale on line, in occasione del bicentenario della nascita del geologo e paleontologo imolese. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Il video è visibile sul canale YouTube  LINK e sulla pagina Facebook del Ceas Imolese. Lo spettacolo,  a cura della cooperativa culturale Il Mosaico, si è avvalso degli attori Alfonso Cuccurullo e Enrico Folli, dell’illustratore, maestro d’arte, fumettista Vito Baroncini e di Federico Squassabia alle musiche.

On line. GESSO. La Vena del gesso romagnola, videoincontro a cura della guida escursionistica e speleologica Stefano Schiassi, della Compagnia Guide valli bolognesi. Sullo stesso sito, sono disponibili anche altri approfondimenti sulle peculiarità naturalistiche del nostro territorio.

On line. NATIONAL GEOGRAPHIC. National geographic kids è un sito interamente dedicato ai bambini, con giochi, video e tanti contenuti da esplorare.

On line. ACQUARIO. Sulla pagina Facebook dell’Acquario di Genova tanti video per scoprire le meraviglie del mare: squali, razze, cavallucci  marini…

Visite virtuali

On line. SCIENZE. Sul sito del Museo civico di Scienze naturali di Faenza è possibile vedere le collezioni presenti attraverso una visita virtuale.

On line. CASA BIANCA. Visita virtuale della Casa Bianca a Washington, sul sito Google Arts & Culture, questa e molte altre scoperte virtuali per girare il mondo restando a casa.

On line. METROPOLITAN. #MetKids, il Metropolitan Museum of Art di New York dedica ai più piccoli un intero sito ricco di contenuti: la mappa interattiva a fumetti del museo, una macchina del tempo per scoprire i pezzi più curiosi del museo e tanti video con laboratori creativi.

On line. EGIZI. Archeologia Invisibile, visita virtuale alla mostra temporanea del Museo egizio di Torino. “Uno strumento immersivo, sviluppato da alcuni studenti del corso di laurea in Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione del Politecnico di Torino in collaborazione con lo studio creativo Robin Studio, che, utilizzando fotocamere a 360°, hanno realizzato una riproduzione 3D dell’esposizione. Grazie al virtual tour sarà così possibile esplorare le sale espositive e le vetrine ospitate, navigandone tutti gli elementi, dai video ai singoli reperti, da qualunque dispositivo.
È inoltre possibile approfondire i temi della mostra anche su YouTube: i video con interviste ai ricercatori, raccontano le archeometriche che hanno permesso di riscoprire la biografia degli oggetti”.
Inoltre, nella sezione Non perdiamoci di vista, il Museo egizio di Torino propone tante attività anche per i più piccoli: video tutorial e mini laboratori per costruire manufatti come facevano gli antichi Egizi; interviste agli egittologi del Museo a cura di piccoli giornalisti; storie disegnate; storie egizie della sera su Zoom, ogni venerdì, sabato e domenica alle ore 20.30 con le letture delle storie ispirate ai miti e alle leggende dell’antico Egitto.

On line. PERGAMON. Visita virtuale al Pergamonmuseum di Berlino.

On line. DALI. Visita virtuale al Museo Dalì di Figueres.

On line. PREISTORIA. Visita virtuale al Museo della Preistoria don Luigi Donini di San Lazzaro di Savena. Clicca qui.

 

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 5-11 aprile 2021
Ciucci (ri)belli 1 Aprile 2021

Uova di cioccolata in dono ai bimbi della Pediatria di Imola

Questa mattina ai bambini del reparto Pediatria e Nido dell’ospedale di Imola sono state donate delle uova di cioccolato come augurio di una buona Pasqua e di una pronta guarigione.

L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Round Table 62 Imola. “Siamo davvero orgogliosi di poter regalare un sorriso ai bambini ricoverati – hanno spiegato il presidente dell’associazione, Lorenzo Gallo, e il segretario, Riccardo Dal Fiume -. Abbiamo acquistato le uova della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus, con l’idea di donare ai bambini un momento di serenità”.

Soddisfazione espressa dalla dottoressa Laura Serra, direttrice dell’Unità operativa di Pediatria e Nido dell’Ausl di Imola: “Il sostegno che riceviamo dal territorio, dai nostri cittadini ci fornisce ancora più forza nel fare il nostro lavoro: curare i bambini nel miglior modo possibile”. “Siamo molto contenti – ha commentato il direttore generale dell’Ausl di Imola, Andrea Rossi – quando associazioni come questa ci dimostrano tutto il loro affetto e la loro gratitudine”.

Nella foto (Isolapress): la consegna delle uova (il primo a sinistra è Riccardo Dal Fiume e il primo da destra è Lorenzo Gallo, dell’associazione Round Table 62 Imola)

Uova di cioccolata in dono ai bimbi della Pediatria di Imola
Ciucci (ri)belli 29 Marzo 2021

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 29 marzo-4 aprile 2021

Le iniziative per bambini e famiglie nella settimana di Pasqua. Auguri a tutti i nostri lettori, grandi e piccoli! 

Lunedì 29 marzo

On line. SCIENZAE. Le case della scienza, festival di divulgazione scientifica e tecnologica fino al 31 marzo 2021: videoconferenze, laboratori on line, documentari, approfondimenti sul cambiamento climatico. Programma.

On line. GENITORI. I diritti alla maternità e paternità nel lavoro e servizi per la conciliazione lavoro e famiglie, incontro on line con l’assessore alle Politiche e Cultura di Genere di Faenza, la Consigliera di parità e i sindacati. Alle ore 17. Gratuito. Per informazioni e iscrizioni (obbligatorie): tel. 0546-691871, informafamiglie@romagnafaentina.it.

Mercoledì 31 marzo

On line. GENITORI. Emozioni troppo grandi per piccoli adulti, incontro per genitori con la psicologa-psicoanalista Arianna Marfisa Bellini del Centro Dedalus di Bologna e con l’illustratore Massimo Pastore. Alle ore 18, sulla piattaforma Meet. Si dialogherà di bullismo, a partire dalla lettura della graphic novel “Quando tu non mi vedi” (Bacchilega editore). Prenotazione obbligatoria.

Giovedì 1 aprile

On line. MOMA. ETA’: 5-10 ANNI. Make art together: exploring sculptures, laboratorio per bambini ispirato alle opere di Martin Puryear, Alexander Calder and Ruth Asawa. Il pdf della presentazione è disponibile su richiesta e sarà condiviso 24 ore prima dell’evento. A cura del Museo di arte moderna di New York. Alle ore 10.30 (alle 16.30 ora italiana), diretta sulla piattaforma Zoom. Iscrizioni (obbligatorie).  Occorrente: 8–10 pezzi di carta; 1–3 fogli di alluminio; matita; 3–4 forchette, blocks o bigcchieri di carta; forbici, nastro adesivo; facoltativo: mmateriali naturali (rametti, sassi); filo. Durata: 1 ora.

Venerdì 2 aprile

On line. CINEMA. ETA’: 6 ANNI+. Sasha e il Polo nord, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 1o.30. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. CINEMA. ETA’: 8 ANNI+. Le stagioni di Louise, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. UNIJUNIOR. Un giorno nel giurassico, lezione-show in diretta streaming, a cura dell’Università per ragazzi Unijunior. “Alla scoperta dei dinosauri, di come erano fatti, delle più bizzarre curiosità, del mondo che abitavano e della causa della loro estinzione! In compagnia del profesor Cima di rapa”. Ore 18. Biglietto: 6,5 euro. Iscrizioni. Una volta acquistato il biglietto, è possibile accedere alla pagina dell’evento dove troverete: il link per partecipare alla diretta; una “lista di ingredienti” (facili da recuperare) per fare l’esperimento.

Un giorno nel Giurassico

Sabato 3 aprile

On line. CINEMA. ETA’: 8 ANNI+. Le stagioni di Louise, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 10.30. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. CINEMA. ETA’: 6 ANNI+. Un gatto a Parigi, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. MUBA. ETA’: 4-7 ANNI. La fattoria di Pasqua, laboratorio di coding e pixel art, organizzato dalla Scuola di robotica in collaborazione con il Museo dei bambini di Milano. Ore 17. Durata: 1 ora. Biglietto: 8 euro. Per partecipare al laboratorio è necessario preparare alcuni materiali di gioco consultabili nella pagina dedicata al laboratorio.

 

Domenica 4 aprile

On line. CINEMA. ETA’: 8 ANNI+. La tartaruga rossa, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 10.30. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. CINEMA. ETA’: 3 ANNI+. I piccoli e i grandi, selezione di cortometraggi e lettura. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

Lunedì 5 aprile

On line. CINEMA. ETA’: 6 ANNI+. Il bambino che scoprì il mondo, film d’animazione. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 10.30. Biglietto unico: 3 euro. Prenotazioni.

On line. CINEMA. ETA’: 7 ANNI+. La famosa invasione degli orsi in Sicilia, film d’animazione. Versione originale in francese con sottotitoli. Rassegna Schermi e lavagne #iorestoinsala, a cura della Cineteca di Bologna. Alle ore 16. Biglietto unico: 3,5 euro. Prenotazioni.


Altre risorse on line sempre disponibili

Per genitori

On line. VIDEO. Pillole Educative 0-6 anni, video realizzati dalla pedagogista Simona Olivieri della cooperativa sociale Solco Prossimo, su tematiche educative e pedagogiche relative a bimbi della fascia 0-6 anni. Progetto Spassatempo baby della ludoteca di Castel San Pietro. Fino a luglio i video saranno pubblicati a cadenza settimanale  sul canale Youtube di SolcoProssimo.

On line. SPORTELLO. Sportello on line: i genitori possono inviare domande specifiche o richieste di colloqui virtuali con la pedagogista Simona Olivieri, scrivendo all’indirizzo email sportello06@solcoprossimo.it.

On line. VIDEO. Cinque brevi video pensati per le famiglie con figli in età scolare, realizzati dal servizio Diritto allo studio del Comune e dallo Sportello gratuito di consulenza psico-educativa del Comune di Imola. I video, “riflessioni in pillole” della durata di circa 4 minuti ciascuno, sono pubblicati sul canale Youtube del Comune di Imola.

On line. SPORTELLO. Sportello gratuito di consulenza psico-educativa, a cura del Comune di Imola, per un supporto psicologico personalizzato. Lo sportello è tenuto dalla psicologa Alice Tabellini, che continua l’attività a distanza, on line su appuntamento (per prenotarsi scrivere a sportello.psicoeducativo@comune.imola.bo.it oppure telefonare al numero 339 4883026).

Corsi

On line. MAKERDOJO. ETA’: 8-14 ANNI. Laboratori gratuiti on line di tech education, a cura dell’associazione modenese Makerdojo: Arduino per tutti (età 11-14 anni, in programmazione), Scopriamo Scratch 3.0 (età 8-11 anni, il 7, 9, 14 e 16 aprile 2021), La tua app con Thunkable (età 11-14 anni, in programmazione), Modellazione 3D con Tinkercad (età 8-12 anni, dal 7 al 16 aprile e dal 19 aprile al 6 maggio 2021). Per info e prenotazioni: tel. 327 3210280 email info@makerdojo.it.

Giochi

On line. QUARANTANOIA. Quarantanoia, no grazie, video per favorire l’attività motoria o ludico-sportiva nei bambini, ragazzi e famiglie. A cura del comitato di Ravenna del Centro Sportivo Italiano, Gym Academy Asd e Cacciatori di Idee Odv. “Un’opportunità di gioco e intrattenimento a bambini e ragazzi che sono costretti a rimanere in casa, in quarantena o a causa delle restrizioni dovute alla pandemia”. I primi video, gratuiti e a disposizione di tutti, sono pubblicati sulla pagina Facebook del Csi Ravenna. 

On line. CHILDREN. Save the children mette a disposizione la piattaforma digitale Arcipelago educativo, con contenuti per ragazzi, genitori e docenti. Per i ragazzi: giochi, video, tutorial e articoli, navigando tra argomenti che stimolano la creatività, suddivisi per età (6-11, 11-14, 14-19) e per durata (da meno di 1 minuto a più di 1 ora).

On line. WUNDERBO. App (scaricabile da Google Play) che conduce alla scoperta delle raccolte del Museo civico medievale e del Museo di Palazzo Poggi di Bologna. Superando prove di abilità si possono collezionare in una “camera delle meraviglie” gli oggetti più curiosi e affascinanti dei Musei e condividere la loro storia con gli amici.

On line. ARTENA. Gioca e impara, attività on line per bambini, in attesa della riapertura dei Musei di arte antica di Ferrara, l’associazione culturale ArteNa porta bambini e ragazzi alla scoperta di curiosità e dettagli sui palazzi e sulle loro collezioni, tramite la didattica a distanza.

On line. PARIS. Le mascotte Pompon e Lily accompagnano i più piccoli alla scoperta delle principali opere dei musei parigini d’Orsay e de l’Orangerie. Nella Gazette del M’O tante notizie curiose sui due musei. Per esempio, come ha fatto un elefante di 200 anni ad arrivare al Musée d’Orsay? www.petitsmo.fr

On line. LONDON. I musei di Londra propongono una serie di attività on line per divertirsi anche restando a casa: https://www.museumoflondon.org.uk/families/fun-home

On line. BARTOLOMEO. Giochi didattici, attività pratiche e lesson plan per le cinque classi della scuola primaria su Bartolomeo education.

On line. SESAME STREET. Vi ricordate il Muppet Show? Giochi, video e disegni sul sito Sesame Street.

On line. MATIKA. Esercizi di matematica per bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni su Matika.

On line.  SCHERMI E LAVAGNE. I giochi di Schermi e Lavagne: la sezione ragazzi della Cineteca di Bologna mette a disposizione on line una serie di schede gioco sui film per bambini. La scheda gioco di Versi perversi di Roald Dahl. Inoltre, ogni domenica le proiezioni proseguono sulla piattaforma #iorestoinsala.

Laboratori

On line. GIOCAMUSEO A DOMICILIO. Una raccolta di video pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del territorio in maniera divertente e giocosa. È quanto propongono i Musei civici di Imola sul loro canale YouTube: la storia della città, la scienza, la storia dell’arte, l’archeologia, lo sviluppo della creatività e della manualità sono gli ambiti in cui si muovono le proposte, realizzate con l’intento di promuovere la conoscenza e scoprire la ricchezza del patrimonio culturale cittadino. Ogni video è indirizzato a una fascia d’età definita.

On line. RICETTE. Per i piccoli chef che si vogliono cimentare in cucina (con l’aiuto di un adulto), il Ceas propone le ricette della tradizione raccolte durante l’edizione 2020 del Baccanale. All’appello hanno risposto 46 persone e anche alcune classi delle scuole primarie di Imola, che hanno inviato in totale 73 ricette. Il ricettario in versione digitale è pubblicato qui.

On line. SPASSATEMPO. Fino a giugno, tutti i giovedì nuovi video tutorial con attività pratiche da fare con i bambini, realizzati dalle educatrici della cooperativa SolcoProssimo, che gestisce la ludoteca Spassatempo di Castel San Pietro. Si possono trovare sul canale Youtube della cooperativa nelle playlist dedicate: Attività Spassatempo Baby 0-3 anni e Attività Spassatempo Baby 3-6 anni (link).

On line. FELLINI. Il treno di Federico, kit didattico digitale con un video e una scheda per realizzare un laboratorio dedicato al grande regista. A cura di Senza titolo. Altre attività qui.

On line. MUNARI. In casa con Munari, sito a cura dell’associazione Bruno Munari, con “stimoli e idee per tante sperimentazioni da realizzare”, ispirati al grande artista e designer italiano.

On line. CINEMA. Missione Cinema! Kids&Family è la sezione che il Museo del cinema di Torino dedica alle attività on line per bambini e famiglie: cinema-tutorial, fumetti, costruzione di giochi ottici, mestieri del cinema, quiz, eventi, idee, curiosità e sperimentazioni cinematografiche per tutta la famiglia. Ogni settimana nuovi giochi e attività da seguire sulla pagina Facebook Educamuseocinema.  Inoltre, Kids movie club: ogni settimana giovanissimi cinefili consigliano film da vedere!  Per partecipare: didattica@museocinema.it.

On line. MAV. La Fondazione Modena arti visive (Mav) propone sul proprio sito una serie di contenuti digitali per bambini e famiglie. Tra queste, il laboratorio on line Il mondo alla rovescia, “per scoprire i principi alla base della fotografia e costruire uno speciale cannocchiale per osservare la realtà capovolta a testa in giù”.

On line. TRIENNALE. La Triennale di Milano organizza attività on line dedicate alle famiglie “per affinare il senso estetico dei bambini e accendere la loro curiosità sul mondo”. Nella sezione Famiglie e bambini trovate i laboratori ludosofici Vite da immaginare, Broken Atlas, Pu(n)c e il Dizionario situazionistico: come sarebbe una cena a lume di candela tra un’edera e un gatto? E una partita di calcio tra bruchi e robot?

On line. LIGABUE.  C’era una tigre sul Po, piccoli laboratori on line per incontrare Ligabue, in attesa che riapra la mostra al palazzo dei Diamanti di Ferrara. Attraverso brevi schede, di settimana in settimana, sarà possibile scoprire qualcosa di più sul pittore di Gualtieri e svolgere attività creative, facilmente realizzabili a casa.

On line. GUGGENHEIM. ETA’: 5-11 ANNI. Do it at home, laboratori educativi proposti del Museo Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

On line. VAN GOGH. Sul sito del museo Van Gogh di Amsterdam, una sezione dedicata ai bambini, con disegni e giochi per scoprire la vita e le opere del geniale artista.

On line. TATE KIDS. Nella sezione per bambini del sito della Tate Gallery di Londra, laboratori, quiz e video per giocare con l’arte e scoprire gli artisti.

On line. EGIZI. Il Museo Civico Archeologico di Bologna propone il quaderno didattico Una casa per Iadi e Perpauti per raccontare ai bambini la vita domestica nell’Antico Egitto.

On line. VENARIA. La Reggia di Venaria a Torino propone laboratori e passatempi on line per scoprire la storia, l’arte e l’architettura della Reggia di Venaria: https://www.lavenaria.it/it/educazione/laboratori-line-bambini

On line. COLOROPOLI. Coloropoli, laboratorio virtuale sul tema del colore, creato dalla paper artist Isadora Bucciarelli, in esclusiva per United Colors of Benetton e il Museo dei Bambini di Milano. Per scaricare il materiale, cliccate qui.

Letture e storie

On line. CAA. Libri da ascoltare e altre risorse in Caa (comunicazione aumentativa e alternativa), a cura del Centro sovrazonale di comunicazione aumentativa di Milano e Verdello.

On line. PIMPA. Gioca e leggi con Pimpa sul web: fumetti animati, oltre 100 giochi e 60 storie di Pimpa da esplorare, leggere e ascoltare sul web.

On line. STORIE. Venti storie da ascoltare sul sito di Babalibri. C’è anche il mitico Caccapupù!

On line. RAI. Sul sito di Rai Play Radio, una serie di video con letture e approfondimenti dedicati ai più piccoli. Inoltre, su Su RaiPlay, nella sezione “Ad Alta Voce”, sono reperibili le letture radiofoniche dei più famosi classici per ragazzi, lette da grandi attrici e attori italiani.

On line. INGLESE. Il sito Free kids books mette a disposizione libri gratuiti in inglese, ma anche in francese e spagnolo, suddivisi in base all’autore e all’età del lettore.

On line. SCIENZA. Il Museo della scienza e tecnologia di Milano propone le Storie digitali: risorse on line, video, podcast, app, esperienze di realtà virtuale e aumentata, applied games e installazioni interattive.

On line. BARACCA. Le dodici storie de #LaBaraccaRacconta, pubblicate tra marzo e giugno 2020, disponibili per la visione su Facebook su Youtube e sui  profili Instagram e IGTV.

On line. STILTON. Il sito di Geronimo Stilton mette a disposizione gratuitamente storie da leggere, disegni da colorare, giochi.

On line. GATTI. La scienza dei gatti, storia digitale a cura del Museo della scienza e della tecnica di Milano.

On line. FUMETTI. Storie e fumetti da leggere on line sul sito https://www.francopaniniragazzi.it

On line. BRITISH COUNCIL. Fumetti (Marvel e Disney), giochi, libri, film, concerti on line e gratis per un anno per il pubblico italiano. Iniziativa promossa dal British Council. Per info e per registrarsi: https://www.britishcouncil.it/progetti/digital-library

On line. CONTASTORIE. Il Contastorie Marco Bertarini racconta storie al telefono ai bimbi dai 3 agli 8 anni, utenti delle biblioteche del circondario imolese. Il genitore dovrà contattare telefonicamente o per email la biblioteca presso cui è iscritto il proprio figlio. Sarà poi richiamato dal Contastorie.

On line. LOUVRE. La sezione Kids del museo del Louvre di Parigi propone videoracconti per bambini (in inglese o francese).

Natura

On line. CEAS. Caccia al Geotesoro del Santerno, speciale tour guidato costituito da 3 diversi percorsi che, attraverso l’app gratuita Izi Travel porta alla scoperta di alcuni fra i più significativi geositi del circondario imolese. Attraverso l’applicazione è possibile anche imparare divertendosi, completando i percorsi con le tappe dei geositi, rispondendo alle domande di ogni tappa e incrementando il proprio punteggio. La realizzazione di tale app fa parte degli eventi e delle attività realizzate in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Scarabelli. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Info per scaricare e usare l’app.

On line. CEAS. In attesa di riprendere le attività, il Ceas imolesa ha pubblicato sul proprio canale Youtube i video delle iniziative svolte di recente. Tra queste, L’autunno nel bosco, vidoescursione autunnale al Bosco della frattona, realizzata in occasione del 20 novembre, Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, in collaborazione con la rete delle cooperative culturali imolesi Rete sapere, e con il naturalista Massimo Bertozzi, coordinatore del Ceas Imolese.Link.

On Line.  SCARABELLI. L’esemplare Dott. Giuseppe – Viaggio semiserio sulle tracce del Professor G. Scarabelli, spettacolo teatrale on line, in occasione del bicentenario della nascita del geologo e paleontologo imolese. Iniziativa a cura del Ceas Imolese. Il video è visibile sul canale YouTube  LINK e sulla pagina Facebook del Ceas Imolese. Lo spettacolo,  a cura della cooperativa culturale Il Mosaico, si è avvalso degli attori Alfonso Cuccurullo e Enrico Folli, dell’illustratore, maestro d’arte, fumettista Vito Baroncini e di Federico Squassabia alle musiche.

On line. GESSO. La Vena del gesso romagnola, videoincontro a cura della guida escursionistica e speleologica Stefano Schiassi, della Compagnia Guide valli bolognesi. Sullo stesso sito, sono disponibili anche altri approfondimenti sulle peculiarità naturalistiche del nostro territorio.

On line. NATIONAL GEOGRAPHIC. National geographic kids è un sito interamente dedicato ai bambini, con giochi, video e tanti contenuti da esplorare.

On line. ACQUARIO. Sulla pagina Facebook dell’Acquario di Genova tanti video per scoprire le meraviglie del mare: squali, razze, cavallucci  marini…

Visite virtuali

On line. SCIENZE. Sul sito del Museo civico di Scienze naturali di Faenza è possibile vedere le collezioni presenti attraverso una visita virtuale.

On line. CASA BIANCA. Visita virtuale della Casa Bianca a Washington, sul sito Google Arts & Culture, questa e molte altre scoperte virtuali per girare il mondo restando a casa.

On line. METROPOLITAN. #MetKids, il Metropolitan Museum of Art di New York dedica ai più piccoli un intero sito ricco di contenuti: la mappa interattiva a fumetti del museo, una macchina del tempo per scoprire i pezzi più curiosi del museo e tanti video con laboratori creativi.

On line. EGIZI. Archeologia Invisibile, visita virtuale alla mostra temporanea del Museo egizio di Torino. “Uno strumento immersivo, sviluppato da alcuni studenti del corso di laurea in Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione del Politecnico di Torino in collaborazione con lo studio creativo Robin Studio, che, utilizzando fotocamere a 360°, hanno realizzato una riproduzione 3D dell’esposizione. Grazie al virtual tour sarà così possibile esplorare le sale espositive e le vetrine ospitate, navigandone tutti gli elementi, dai video ai singoli reperti, da qualunque dispositivo.
È inoltre possibile approfondire i temi della mostra anche su YouTube: i video con interviste ai ricercatori, raccontano le archeometriche che hanno permesso di riscoprire la biografia degli oggetti”.
Inoltre, nella sezione Non perdiamoci di vista, il Museo egizio di Torino propone tante attività anche per i più piccoli: video tutorial e mini laboratori per costruire manufatti come facevano gli antichi Egizi; interviste agli egittologi del Museo a cura di piccoli giornalisti; storie disegnate; storie egizie della sera su Zoom, ogni venerdì, sabato e domenica alle ore 20.30 con le letture delle storie ispirate ai miti e alle leggende dell’antico Egitto.

On line. PERGAMON. Visita virtuale al Pergamonmuseum di Berlino.

On line. DALI. Visita virtuale al Museo Dalì di Figueres.

On line. PREISTORIA. Visita virtuale al Museo della Preistoria don Luigi Donini di San Lazzaro di Savena. Clicca qui.

L’agenda dei Ciucci (ri)belli: 29 marzo-4 aprile 2021
Ciucci (ri)belli 27 Marzo 2021

Dad sì o no? Il parere dell’insegnante e illustratrice Giorgia Atzeni

Giorgia Atzeni è storica dell’arte, illustratrice, grafica editoriale e soprattutto insegnante di materie letterarie e storia dell’arte nella scuola secondaria di primo e secondo grado. Vive e lavora a Cagliari. Per Bacchilega Junior ha pubblicato Prima e poi, albo di poesie firmate da Teresa Porcella; per lo stesso editore illustra la serie Storie del nido della collana I Libricini (che a oggi conta cinque titoli di piccola narrativa per piccolissimi lettori). Questa sua testimonianza è stata pubblicata sul settimanale Sabato sera del 18 marzo 2021.

Noi prof coraggiosi, molto motivati e amanti delle assurde novità che la vita ci riserva soprattutto in ambito professionale, in quest’ultimo anno ci siamo buttati a capofitto in un’impresa mica facile: far funzionare alla bell’e meglio, in tempi di pandemia, l’insegnamento da remoto. Giovani e meno giovani, adolescenti, bambini e docenti di vecchia e nuova guardia hanno provato gioie e dolori dello smart working. Ma qui non si tratta semplicemente di spedire mail, di mantenere i contatti coi clienti, di partecipare a estenuanti call conference coi colleghi e capi d’azienda. Tutte attività tanto nobili quanto stressanti. No! Qui si tratta di portare avanti l’azione educativa attraverso i «potenti» mezzi del web. Educare a distanza, ormai l’abbiamo capito, è certamente un ossimoro. Un ossimoro, a tratti indispensabile, da somministrare in emergenza con moto alternato.

Il senso dell’«e-ducare» sarebbe quello del «condurre fuori». Attività improbabile da realizzare nei mesi di clausura, quando tutti sono stati «dentro» per il lockdown del primo Dpcm dell’era Covid. Incarico inverosimile per gli insegnanti soprattutto nella primissima fase in cui la dad è approdata sul pianeta scuola e di nuovo oggi che la terza ondata sembra travolgere la penisola contrassegnata da colori più o meno accesi.

Trattandosi di espressione astratta figurata quanto il famoso «Imbuto di Norimberga» (Nürenberg tricther o Nürenberg Funnel), l’ossimoro dell’educazione a distanza dovrebbe funzionare, suonare bene, come tutte le figure retoriche. Tuttavia l’esperimento, viepiù necessario, inizia a produrre suoni dissonanti e poco armonici. Quella dell’imbuto è una descrizione ironica che pretenderebbe di visualizzare l’azione dell’educare o dell’insegnare, ovvero la pratica di travasare contenuti nozionistici, o conoscenze, da un «contenitore A», pieno, a un «contenitore B», vuoto o semivuoto, con caduta verticale, soprattutto se il docente sta più in alto del discente, meglio se su una predella. Questo sembra incontrovertibile nella tradizione figurativa e letteraria barocca sino a oggi, anche se la «caduta dall’alto» delle informazioni poi ha avuto in classe, non dimentichiamolo, una metamorfosi «frontalizzata» secondo la linea «cattedra-banco» con distribuzione ramificata «a pioggia» come nel proverbiale droplet.

Detto così sembra molto semplice e lineare. Io parlo. Tu ascolti (se ascolti). Tu impari (forse).

Per illustrare oggi l’atto di e-ducare e insegnare io preferisco usare la metafora della siringa nell’atto di aspirare, di un cavatappi, di un aspirapolvere «che porta fuori», estrae quel che c’è di buono, con un processo metacognitivo, in cui talvolta si assumono le conoscenze e talvolta le si estraggono, magari dopo una buona rimescolata in un frullatore-estrattore di succhi di frutta e verdura. L’educare, con o senza imbuto, tuttavia non implica sempre e solo il condurre fuori – all’aperto, oggi più che mai – i discenti per permettere loro di conoscere il mondo con l’esperienza diretta delle cose, ma anche (e soprattutto) di condurre loro «fuori dagli schemi», dai «peccati originali», per combattere (come cita il dizionario) dalle inclinazioni non buone, anche se a questo punto ci si immette in un campo che non vorrei invadere mai, ovvero quello della morale. Quindi è chiaro che il condurre fuori è essenziale nell’apprendimento esperienziale, sebbene quasi mai gli studenti escano dalla classe (questo comporta ogni volta stressanti responsabilità burocratiche e penali che fanno desistere anche i maestri e i prof più motivati!). Prassi vuole che per un intero anno scolastico i ragazzi abbandonino una stanza per entrare in un altro luogo chiuso, la classe.

Ma veniamo al dunque: non recandosi più nemmeno a scuola gli scolari devono imparare qualcosa pur stando fermi in cameretta. Devono ascoltare o visualizzare attraverso lo schermo del tablet o del cellulare un’opera d’arte o un testo ma non possono fare esperienza diretta delle cose. Argomento che non porterei necessariamente in favore della lezione in presenza perché anche in classe il tour al museo si faceva virtualmente, attraverso lo schermo della lim.

Tecnologi e tecnofobi si affrontano e dibattono: dad sì o dad no?

Oggi sono in tanti a criticare e demolire l’esperimento didattico che c’è capitato a tiro! Altri lo preferiscono, perché su Meet finalmente c’è il tasto per silenziare la classe che rumoreggia. Lo capisco! Nessuno se lo aspettava. Nessuno era pronto. Chi poteva immaginare un mondo in lockdown, tutti a casa, ma tutti tutti tutti! E cosa facciamo allora, ce ne freghiamo? Non se ne fa niente? Tergiversiamo? Vacanza per tutti? Chiudiamo la baracca? Viva le ferie a casa! Si dorme, si mangia, si guarda la tivù? Niente matematica, niente storia, niente scrivere, niente leggere? Niente grammatica, niente inglese, per tre mesi? E così pure ad libitum per i tre-sei mesi successivi? L’abbiamo desiderato tante volte un mondo così. Tutti in pantofole. Quanto è durato questo entusiasmo iniziale? Si è rivelato un passo lento e spento dal letto allo schermo e ritorno. Gli studenti hanno visto all’orizzonte il colore della noia. Perché insomma, toglietemi tutto ma non il piacere di andare a scuola in autobus, la chiacchiera davanti all’istituto, gli sguardi e le risatine in classe; il contatto oculare con il docente, i bigliettini sotto il banco, la matita che cade, i «Portami il diario», i «Prof posso andare al bagno?», i «Non dondolarti sulla sedia!»; «Zitti e buoni!».

La scuola è «incontro». A tal proposito mi sento una privilegiata, perché a tutt’oggi posso dire con fatica ma tanto orgoglio che le mie lezioni nella scuola media di via Piceno a Cagliari si sono svolte, a parte brevissime parentesi di quarantena, corpore praesenti. Non si dimentica la sensazione di appartenere a una di quelle prof mascherate, igienizzate e ben distanziate di fronte a poveri alunni smarriti e increduli dopo la prolungata e forzata pausa sociale. Il primo giorno di scuola è stato uno spettacolo incrociare gli sguardi sgomenti degli studenti in presenza. Ogni loro occhiata ha nascosto un «Oh no, dov’è lo schermo? Qui ci sono i prof dal vivo. Come la mettiamo?».

Alle norme di base si aggiunge oggi il protocollo Covid. Si tratta di tanti «nonsipuò» messi in fila. Tanti «no» che non ci piacciono. Chiaramente tutti vorrebbero eliminare le limitazioni portate a scuola dal Coronavirus. I ragazzini vogliono fare tutto ciò che prima non era «vietato» ma «normale vita insieme»: abbracciarsi, giocare, condividere i materiali. Anche i più piccolini imparano il mantra della mascherina e dell’igienizzazione e con grande fatica lo applicano.

É necessario essere molto ligi per non cadere dalla padella nella brace. Siamo blindati, io e loro. La mattina ci prepariamo: coi nostri bei dispositivi e ben pettinati usciamo dalla nostra vita domestica per incontrarci e lavorare alacremente per riprenderci le abilità intrapersonali e interpersonali, per conoscere meglio noi stessi e chi ci sta a fianco. Per affrontare «insieme», tra una verifica di grammatica e un capitolo di storia, la paura e il disagio di questi tempi difficili.

Giorgia Atzeni

Dad sì o no? Il parere dell’insegnante e illustratrice Giorgia Atzeni

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast