Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Sport 4 Dicembre 2019

Nuoto, al via gli Europei in vasca corta a Glasgow. La castellana Bianchi: «Nei 200 posso andare a medaglia»

Iniziano ufficialmente oggi gli Europei in vasca corta al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow. Reduce dalla strepitosa rassegna mondiale in lunga a Gwangju, la Nazionale azzurra punta a confermarsi come una delle formazioni di punta del vecchio continente. Per farlo, il d.t. Cesare Butini ha chiamato tutti i big della Nazionale, compresi i nostri Scozzoli, Carraro e Bianchi. Proprio la castellana vorrà confermare lo straordinario risultato ottenuto due anni fa a Copenaghen, dove centrò un inaspettato argento nei 200, con tanto di record italiano (2’04”22, crono di tre decimi più alto rispetto a quello della medaglia d’oro Franziska Hentke). «Gli Europei erano e sono un obiettivo della stagione – spiega Ilaria – . Non ho snobbato la vasca corta, anzi: ho preparato bene questa rassegna continentale, dove disputerò 50, 100 e 200 delfino. Credo di essere in forma, vedremo».

Quali sono le tue aspettative?

«L’obiettivo è andare più forte possibile, soprattutto nei 200, dove credo ci sia la possibilità di andare a medaglia. E’ una gara più aperta rispetto ai 100, dove saranno tante le pretendenti al podio. In vasca corta faccio volentieri lo sforzo della doppia distanza, anche perché ho possibilità di medaglia e me la voglio giocare bene. In lunga, invece, credo che mi fermerò ai 100». (an.cas.)

L”articolo completo e il programma dell”evento su «sabato sera» del 5 dicembre.

Nella foto: Ilaria Bianchi

Nuoto, al via gli Europei in vasca corta a Glasgow. La castellana Bianchi: «Nei 200 posso andare a medaglia»
Sport 3 Dicembre 2019

Calcio serie C, domani è il giorno del recupero tra Imolese e Triestina

A poche ore dal pareggio in extremis conquistato contro la Sambenedettese (leggi qui), l”Imolese è pronta a tornare in campo domani, mercoledì 4 dicembre (ore 17), sempre al Galli contro la Triestina per il recupero della 15^ giornata di campionato, rinviata il 17 novembre scorso causa maltempo (per saperne di più). 

Alabardati che arrivano all”appuntamento con il dente avvelenato dopo la sconfitta subita nell”ultimo turno per 1-0 contro il Carpi e concluso in nove uomini per l”espulsione di Ermacora e Lambrughi. In classifica la squadra di Granoche si trova in undicesima posizione con 22 punti, ben nove in più dei rossoblù che occupano, invece, il terz”ultimo posto del girone.

Il match sarà arbitrato dal signor Santoro di Messina. Assistenti Salama di Ostia Lido e Fontemurato di Roma 2. (r.s.)

Nella foto (Isolapress): il colpo di testa di Vuthaj che è valso il pareggio nel finale contro la Sambenedettese

Calcio serie C, domani è il giorno del recupero tra Imolese e Triestina
Cronaca 3 Dicembre 2019

Aggredisce verbalmente i sanitari del pronto soccorso e ferisce due carabinieri, arrestato 26enne

Un 26enne imolese è stato arrestato dai carabinieri per interruzione di un servizio pubblico e resistenza a pubblico ufficiale. L”episodio è accaduto domenica sera all’interno di un ambulatorio del pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola.

Secondo la ricostruzione degli agenti dell”Arma, il giovane si era recato al pronto soccorso per costringere i sanitari di turno a somministrargli una pillola. Di fronte all’aggressività ed alla prepotenza del 26enne che, oltre a seminare il panico, stava interrompendo il servizio di pronto soccorso a favore dei degenti, i sanitari hanno avvisato immediatamente il 112. Alla vista dei militari l”uomo se l”è presa anche con loro proferendo frasi del tipo: «…quando ero in carcere, neanche cinque agenti della Penitenziaria riuscivano a tenermi fermo, figuratevi voi che siete in due…».

Di fronte al suo rifiuto di collaborare e opponendo resistenza i carabinieri, rimasti lievemente feriti a causa dei calci e dei pugni sferrati dal 26enne, hanno arrestato l”uomo, già noto con precedenti per furto, armi e rapina e considerato socialmente pericoloso, prima di rinchiuderlo in camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto avvenuta ieri mattina con rito direttissimo. L’Ufficio del Giudice del dibattimento del Tribunale di Bologna ha convalidato l’arresto, rimettendo in libertà il giovane che ha però l”obbligo di firma giornaliera presso la polizia giudiziaria. (r.cr.)

Foto d”archivio

Aggredisce verbalmente i sanitari del pronto soccorso e ferisce due carabinieri, arrestato 26enne
Sport 3 Dicembre 2019

Ciclismo, la nuova «creatura» di Marco Selleri: nella prossima stagione il «Giro di Romagna» per Elite e U23

Il calendario ciclistico Elite e Under 23 nella prossima stagione si arricchirà con una nuova importante corsa a tappe. Si tratta del «Giro di Romagna per Dante Alighieri», che si dovrebbe correre dal 30 aprile al 3 maggio 2020. Ad organizzarlo sarà la «Nuova Ciclistica Placci 2013», società sportiva di Mordano presieduta da Marco Selleri, in partnership con «Communication Clinic» di Marco Pavarini. E’ lo stesso gruppo di lavoro che organizza il Giro d’Italia Under 23, la più importante corsa a tappe al mondo per ciclisti U23, rilanciata nel 2017 grazie a questo team dopo quattro anni di «stop». Anche l’impegno organizzativo per il Giro d’Italia U23 è confermato: si correrà poco più di un mese dopo, dal 4 al 14 giugno, con l’obiettivo di lanciare altri talenti, magari anche italiani, dopo le tre recenti edizioni dominate da russi (Sivakov e Vlasov) e colombiani (Ardila).

La nuova «creatura» è una corsa a tappe di quattro giorni che si svolgerà interamente in Romagna e che, anche se non è ancora definito il percorso, toccherà il nostro territorio. Per le edizioni 2020 e 2021, il Giro di Romagna omaggerà Dante Alighieri nell’anniversario dei 700 anni dalla morte (1321) avvenuta a Ravenna, città che sarà al centro delle celebrazioni dei prossimi anni. La corsa prenderà il via proprio da Ravenna, e non sarà l’unico ammiccamento al ricordo del grande poeta italiano: nelle prossime settimane gli organizzatori sveleranno il progetto di comunicazione e le novità proposte da una corsa nuova ma già molto attesa. Nei prossimi mesi, infine, ci saranno anche più informazioni sulle formazioni al via del Giro di Romagna, che saranno composte prevalentemente da ciclisti Under 23 (che nel 2020 saranno i nati tra il 1998 e il 2001), ma anche da Elite. (ma.ma.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 28 novembre.

Nella foto: Marco Selleri (primo da sinistra) con Renato Di Rocco (presidente Federazione Ciclistica Italiana), Stefano Bonaccini (presidente Regione Emilia-Romagna) e Davide Cassani (Ct azzurro) alla presentazione del Giro d”Italia U23 a Fico a Bologna

Ciclismo, la nuova «creatura» di Marco Selleri: nella prossima stagione il «Giro di Romagna» per Elite e U23
Cronaca 3 Dicembre 2019

Scontro tra auto sulla via Correcchio, feriti due giovani ed una 59enne

Scontro tra due auto ieri pomeriggio, alle 13.25, a Imola, all”intersezione tra la via Correcchio e la via Molino Rosso.

Secondo la ricostruzione della polizia municipale un 19enne imolese, al volante di una Ford Fiesta con a bordo altri due giovani, un 20enne ed un 19enne anche loro di Imola, procedeva sulla via Correcchio in direzione Sasso Morelli quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo dell”auto finendo in testacoda e invadendo la corsia opposta. In quel momento, però, sull”altro lato della carreggiata sopraggiungeva una Chevrolet, guidata da una 59enne imolese, che viaggiava invece verso Imola. L”impatto, molto violento, è stato inevitabile.

Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno trasportato al pronto soccorso di Imola la donna e i due giovani passeggeri che si trovavano a bordo della Ford Fiesta. Illeso, invece, l”automobilista 19enne. (r.cr.)

Scontro tra auto sulla via Correcchio, feriti due giovani ed una 59enne
Cronaca 3 Dicembre 2019

Festa in municipio a Medicina per le coppie che hanno raggiunto il traguardo delle «Nozze di Diamante»

Ben 19 coppie medicinesi sono state ricevute nei giorni scorsi dal sindaco Matteo Montanari e dal vicesindaco Dilva Fava nella sala del Palazzo Comunale, in occasione della cerimonia per le «Nozze di Diamante». Le 19 coppie, tutte arrivate all”invidiabile traguardo dei 60 anni di matrimonio, hanno ricevuto dal primo cittadino le pergamene preparate apposta per la ricorrenza. Alla cerimonia erano presenti anche figli e nipoti dei festeggiati, che hanno detto il loro sì nel 1959. Oltre all”attestato ufficiale del Comune dichiarante il traguardo raggiunto, consegnato dal sindaco, le longeve coppie hanno ricevuto anche una gerbera bianca dalle mani di Dilva Fava. 

Le coppie invitate alla cerimonia erano, in tutto, 28. Ecco i loro nomi: Rino Mondini e Natalina Cattani, Francesco Gherardi e Evelina Spiga, Angelo Guarino e Gerardina Rosamilia, Nazario Brini e Gianpaola Piancastelli, Luisa Tinti e Giancarlo Monti, Giovanna Ventura e Rino Bolognesi, Franca Piretti e Olindo Cere”, Maria Luisa Bertolini e Cesare Sgarzi, Enzo Amorati e Antonia Di Bella, Luigi Dall”Olio e Laura Pantaleoni, Ferruccio Avoni e Maria Rosa Martelli, Giuseppe e Maria Maddalena Paduano, Giuseppe Ferrisi e Francesca Roccaforte, Arrigo Mirri e Maria Sabattini, Medardo Nulli e Lucia Baldisserri, Silvio Maurizi e Franca Cheli, Carlo Stagni e Alma Guerra, Franco Rangoni e Maria Tinti, Icilio Randi e Lina Torri, Olindo Errani e Gigliola Albertazzi, Ebe Dall”Olio e Luigi Torselli, Anna Maria Dall”Olio e Augusto Mimmi, Paolo Masetti e Orlanda Parmeggiani, Angelo Cesari e Maria Martin, Giacomo Cenci e Giovanna Capellari, Aimone Rubbini e Cesarina Casadio. Ida Toschi e Damiano Gabaldo, Tiziano Filippini e Maria Teresa Bonetti. 

Alle coppie non presenti alla cerimonia l”Amministrazione comunale di Medicina spedirà la pergamena a casa, mentre a coloro che hanno partecipato alla cerimonia  (allietata anche dal buffet offerto dall”associazione I Portici di Medicina, con il contributo di Coop Reno) sarà inviata sempre a domicilio la foto scattata al momento della consegna. (r.cr.)

Festa in municipio a Medicina per le coppie che hanno raggiunto il traguardo delle «Nozze di Diamante»
Cronaca 3 Dicembre 2019

Poste Italiane lancia “Etichetta la cassetta', nel circondario imolese coinvolti i 6 comuni sotto i 5.000 abitanti

Si intitola «Etichetta la cassetta» un”iniziativa di Poste Italiane che coinvolge, nel nostro territorio, Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel del Rio, Castel Guelfo, Fontanelice e Mordano. L”obiettivo della campagna è quello di chiedere alle famiglie che hanno una cassetta postale “anonima” di apporvi un”etichetta con il proprio nome e cognome, in modo da agevolare il lavoro dei portalettere. Per questo motivo in queste settimane i cittadini interessati stanno ricevendo una comunicazione dall”azienda con tanto di etichette adesive a strappo contenute nella busta, pronte da utilizzare per dotare le proprie cassette, in modo semplice e gratuito, di nome e cognome.

«Può avvenire che, nonostante l’efficienza del servizio di smistamento della corrispondenza, la consegna finale sia resa oggettivamente impossibile da un piccolo elemento, all’apparenza poco significativo, ma determinante: l’assenza del nome e cognome dei cittadini sul citofono o sulla cassetta delle lettere, il che non permette la corretta identificazione del destinatario della corrispondenza», spiegano da Poste Italiane. L”iniziativa riguarda in particolar modo i comuni con meno di 5.000 abitanti. Il progetto «Etichetta la cassetta» prevede anche l”invito ai cittadini a «comunicare l’indirizzo aggiornato ai propri mittenti abituali, in particolare i fornitori delle utenze, altro elemento che spesso complica il servizio di recapito», spiegano ancora dall”azienda.

Ultimo tassello del mosaico per rendere più semplice il recapito della corrispondenza è la collaborazione che Poste Italiane ha avviato con i Comuni per invitarli a intervenire sulla toponomastica, perché «la corretta esposizione delle vie e dei numeri civici – conclude la nota dell”azienda, «contribuisce a rendere efficace il servizio, soprattutto nei territori periferici». (r.cr.)

Poste Italiane lancia “Etichetta la cassetta', nel circondario imolese coinvolti i 6 comuni sotto i 5.000 abitanti
Cronaca 3 Dicembre 2019

Vasco a Imola verso il sold out. Ma per ora nessuna seconda data

Non finiscono le buone notizie per Imola, dopo la conferma del concerto dei Pearl Jam all”autodromo di cui si vociferava già da mesi.
«A breve comunicheremo il tutto esaurito per il concerto di Vasco Rossi – ha annunciato Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola -. Ci speravamo. Ed è arrivato con una velocità sorprendente».

Conferma Rolando Rivi di Studio’s, che per evitare il diffondersi di voci infondate precisa, però, che «al momento attuale non stiamo pensando a una seconda data». (r.cr.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Vasco a Imola verso il sold out. Ma per ora nessuna seconda data
Sport 3 Dicembre 2019

Motori, terzo Mondiale per il tecnico imolese Maurizio «Pisanì» Visani

Al netto delle ormai collaudate capacità di tecnico del motomondiale, bisogna dire che Maurizio Visani, meglio conosciuto col soprannome di «Pisanì» nel suo mondo fatto di motori e solide amicizie, porta sicuramente bene al Team Gresini, per il quale lavora da 19 anni. Un tempo più che sufficiente per dare il suo tangibile contributo nella conquista di ben tre titoli sui quattro vinti fin qui dalla squadra diretta da Fausto Gresini. L’ultimo, quello delle MotoE, centrato l’altra domenica a Valencia da Matteo Ferrari. Ma le sue esperte mani le mise a suo tempo anche sulla Honda con la quale il compianto Daijiro Kato si impose nel Mondiale della 250 nel 2001. E poi ancora sulla Moriwaki che permise a Toni Elias di aggiudicarsi il primo titolo iridato della storia della Moto2 nel 2010. Gresini quest’anno ha alternato «Pisanì» fra MotoE e Moto3 nel team che ha disputato il campionato italiano.«Abbiamo fatto grandi feste fin dalla sera stessa a Valencia, in occasione della premiazione della Dorna. E poi anche dopo in Italia. E altre ne faremo insieme allo sponsor Trentino» ha raccontato il tecnico imolese.

Un’esperienza nuova quella maturata sulla MotoE, molto diversa da quelle tradizionali.

«La cosa più interessante è la tecnologia applicata a queste moto, che per dimensioni e potenza possono essere paragonabili alla Moto2. Un grande salto nel futuro in attesa che studio e sviluppo ne eliminino il maggior difetto, che è il peso dovuto alla enorme batteria che montano. 260 chili, infatti, sono tanti». (a.d.p.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 28 novembre.

Nella foto: Maurizio Visani (il primo a sinistra) con la moto elettrica del Team Gresini

Motori, terzo Mondiale per il tecnico imolese Maurizio «Pisanì» Visani
Sport 3 Dicembre 2019

Agility dog, Angelo Mainetti e «Pif» primi in classifica. A maggio vestiranno l’azzurro ai Mondiali in Belgio

Angelo Mainetti e il suo zwergpinchser «Pif» non smettono di stupire nelle competizioni di agility dog. Già in settembre (leggi qui) avevamo raccontato il suo secondo posto al Foro Italico durante le finali del Longines Grand Prix Tour.

Ma i successi continuano senza sosta e così il «binomio», dopo 5 weekend di selezioni (Roma, Foggia, Vicenza, Reggio Emilia e Torino) e dopo 30 gare disputate, si è trovato in testa alla classifica finale, guadagnandosi il diritto a far parte della Nazionale Fisc che andrà a disputare il campionato del mondo di agility dog, che si svolgerà in Belgio a fine maggio 2020. Un onore e una responsabilità che richiedono una preparazione accurata durante i 4 raduni pre-mondiali che si faranno in questi mesi. (r.s.)

Nella foto: Angelo Mainetti e il suo zwergpinchser «Pif»

Agility dog, Angelo Mainetti e «Pif» primi in classifica. A maggio vestiranno l’azzurro ai Mondiali in Belgio

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast