Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Cultura e Spettacoli 16 Febbraio 2019

La storia del Piccolo Coro dell'Antoniano in un docu-concerto che passa da «Zum zum zum» a «Volevo un gatto nero»

Un viaggio nelle più belle canzoni per bambini, ma non solo. Da Zum zum zum a Nella vecchia fattoria passando per Il caffè della Peppina e Volevo un gatto nero. A proporlo, domenica 17 febbraio alle 17 nella Sala Mariele Ventre di palazzo Monsignani 69 a Imola, è Testimonianze musicali che, in collaborazione con l”Accademia pianistica, porta sul palco un evento che si muoverà nella storia de Il Piccolo Coro dell”Antoniano di Bologna arrivando fino ai Vecchioni di Mariele, ossia gli ex bambini del Coro che si sono riuniti per ridar voce a quei brani storici. Zum zum zum zumando dal Piccolo Coro ai Vecchioni di Mariele – questo il titolo dell”evento – è un docu-concerto che approfondisce la storia del Piccolo Coro attraverso quattordici brani, intervallati da notizie storiche, brevi filmati inediti, interviste, foto, presentate da una voce registrata fuori campo. Il nome si collega alla famosa canzone, sigla di Canzonissima cui partecipò anche il Piccolo Coro (di cui alcuni coristi fanno ora parte dei Vecchioni di Mariele) e che sarà la sigla iniziale.

Il Piccolo Coro dell”Antoniano rappresenta più di cinquantacinque anni di storia musicale internazionale dell”infanzia. Nasce all”Antoniano di Bologna, fondato nel 1954 da Padre Ernesto Caroli, e viene costituito alla fine del 1963 da Mariele Ventre e Padre Berardo Rossi, diretto da Mariele fino alla sua scomparsa e affidato dal 1995 a Sabrina Simoni. Lo Zecchino d”Oro, inventato da Cino Tortorella, è il marchio di fabbrica del Piccolo Coro ma il suo repertorio è poliedrico e comprende sigle, folklore, brani di bravura, canti religiosi e altro ancora. Il nome Vecchioni è quello che Mariele dava ai bambini appena uscivano dal coro quindi gli stessi canterini di allora, riunendosi, hanno scelto di chiamarsi Vecchioni di Mariele.

Come detto, l”evento è organizzato anche dall”Accademia pianistica «Incontri col maestro» di Imola: «Il ringraziamento alle sorelle Ventre da parte dell’Accademia è duplice – si legge nel comunicato stampa dell”evento -: il notaio Maria Antonietta Ventre, che è stata negli anni Duemila membro del Consiglio di amministrazione dell’Accademia per diverso tempo, ha portato il suo contributo anche professionale in un momento importante di sviluppo dell’istituzione, e la sorella Maria Rachele “Mariele” Ventre, alla quale è dedicata la sala di palazzo Monsignani, ha fatto tanto per la storia musicale dell’infanzia. L’Accademia è quindi legata affettivamente alla famiglia Ventre, in un’unione supportata dalla grande stima reciproca che intercorre tra il notaio Maria Antonietta e il maestro Franco Scala. Per questo l’Accademia ospita con gioia questo importante evento dedicato a Mariele che, fondando Il Piccolo Coro dell’Antoniano e portandone avanti la direzione per tutta la sua vita, ha intrecciato la storia di quasi mille bambini».

L”ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Nella foto la copertina di un 45 giri degli anni settanta che nel lato B
contiene «Zum zum zum» cantata dal Piccolo Coro dell’Antoniano

La storia del Piccolo Coro dell'Antoniano in un docu-concerto che passa da «Zum zum zum» a «Volevo un gatto nero»
Cronaca 16 Febbraio 2019

Domenica l'Avis di Castel San Pietro Terme celebra la festa sociale e premia 117 donatori benemeriti

L’Avis di Castel San Pietro Terme si prepara a presentare le proprie attività e a premiare i donatori di sangue benemeriti nel corso della festa sociale in programma domenica 17 febbraio, il consueto appuntamento annuale aperto a tutta la cittadinanza. «La festa sociale dell’Avis è un’importante occasione di incontro, per ringraziare della disponibilità i tanti donatori di sangue e i cittadini che condividono il valore del dono, della solidarietà e dell’altruismo» afferma il sindaco Fausto Tinti che sarà presente insieme ad altri rappresentanti dell’Amministrazione comunale.

La giornata avrà inizio con la Santa Messa alle ore 8.30 nella chiesa parrocchiale Santa Maria Maggiore, per poi proseguire nei locali della sala Sassi, in via Fratelli Cervi, dove è in programma l’assemblea generale alle ore 10.15, durante la quale verranno illustrati il bilancio delle attività svolte nel 2018, e i progetti da sviluppare nel 2019. L’assemblea generale sarà anche l’occasione per premiare i donatori che si sono contraddistinti per numero di donazioni o per anni di iscrizione all’associazione. Quest’anno il totale delle medaglie distribuite sarà pari a 117. Tra queste spiccano in particolare tre benemerenze in oro con diamante (che vengono conferite alla cessazione della attività di donazione per raggiunti limiti di età o per motivi di salute e l’effettuazione di almeno 120 donazioni), tre benemerenze in oro con smeraldo (dopo 40 anni di iscrizione e la effettuazione di almeno 80 donazioni oppure al compimento di 100 donazioni) e otto benemerenze in oro con rubino (dopo 30 anni di iscrizione all’Avis e la effettuazione di almeno 60 donazioni oppure al compimento di 75 donazioni).

L’associazione con questa festa vuole rendere omaggio ai donatori che con fini altruistici si impegnano ad aiutare gli altri ed ai volontari che organizzano con grande passione gli eventi. La festa dell’Avis si concluderà con il pranzo sociale alle ore 13 al ristorante Terantiga di Varignana (via de Jani, 11). Per informazioni ed iscrizioni contattare la sede Avis in via Matteotti 79, tel. 051 944756, e-mail castelsanpietroterme.comunale@avis.it

Domenica l'Avis di Castel San Pietro Terme celebra la festa sociale e premia 117 donatori benemeriti
Sport 16 Febbraio 2019

Escursione con il Cai di Imola attraverso «L’Anello dell’Acquacheta»

Domani, domenica 17 febbraio, la sezione imolese del Cai organizza una escursione nell’Alta Valle del Montone, lungo l’«Anello dell’Acquacheta». il percorso toccherà le seguenti località: San Benedetto in Alpe, la Caduta, i Romiti, Balze Trafossi, San Benedetto in Alpe, superando un dislivello di 450 metri in circa 5 ore e mezzo. L’attrezzatura consigliata prevede pedule o scarponcini, giacca a vento impermeabile, zaino con acqua e cibo.

La partenza è alle ore 8 dal parcheggio della Bocciofila in viale Saffi, a Imola, con ritrovo alle ore 7.50. Iscrizione obbligatoria entro le 18 di sabato. Per informazioni: Sara (tel. 339-3078230). (re.spo.)

Foto tratta dal sito del Cai di Imola

Escursione con il Cai di Imola attraverso «L’Anello dell’Acquacheta»
Sport 15 Febbraio 2019

Calcio C: torna Checchi nell’Imolese che va a Rimini

L’Imolese nel breve tragitto che la porta a Rimini non fa in tempo a recuperare Belcastro e Garattoni, ma ritrova Lorenzo Checchi. Il centrale difensivo rossoblu torna a disposizione e quasi sicuramente sarà in campo per la sfida, valida per il 27° turno del campionato di serie C girone B, che si giocherà al «Romeo Neri» alle ore 20.30. Un rientro che consolida la difesa in vista di una partita comunque difficile, anche per una rivalità acuita dalle ultime stagioni tra serie D e professionisti.
«Ci stiamo preparando per un’altra bella partita – sottolinea il mister dell’Imolese Alessio Dionisi -, un derby contro una squadra che vorrà rifarsi della sconfitta dell’andata e del ko subito martedì dalla Feralpi Salò, il primo in casa dopo 16 mesi, una cosa straordinaria».
In effetti la lunga imbattibilità del Neri è un biglietto da visita che impone all’Imolese di muoversi con cautela in una trasferta dove, leggendo la classifica, parte favorita. «Sappiamo la difficoltà della partita su un campo sintetico, ma siamo consapevoli che ogni gara presenta delle insidie. Come sempre proveremo a fare il massimo, non dovremo arrivare secondi sulla palla. Dobbiamo migliorarci ancora per tornare ad Imola soddisfatti di quello che abbiamo fatto».
Un miglioramento che passa dalla crescita dei singoli. In difesa Sciacca, nonostante qualche acciacco, ha dato ampie garanzie sia a sinistra che a destra, dove giocherà. A centrocampo difficile pensare all’esclusione di Saber che ha giocato tanto ma che è in uno stato di grazia. Stesso discorso vale in attacco per Lanini che però dovrebbe avere al fianco De Marchi. (Paolo Bernardi)

IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 2 Sciacca, 5 Checchi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 8 Valentini; 29 Mosti; 17 Lanini, 30 De Marchi. (1 Turrin, 4 Bensaja, 6 Tissone, 7 Varutti, 9 Cappelluzzo, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 16 Ranieri, 19 Boccardi, 20 Gargiulo, 27 Rossetti, 28 Giovinco). All. Dionisi.

Nella foto di Isolapress, Saber

Calcio C: torna Checchi nell’Imolese che va a Rimini
Cultura e Spettacoli 15 Febbraio 2019

«Le signorine» con Isa Danieli e Giuliana De Sio sul palco dello Stignani. Domani scattano le prevendite

Isa Danieli e Giuliana De Sio interpretano due sorelle zitelle che trascorrono la propria esistenza in un continuo e scoppiettante scambio di accuse reciproche. Stiamo parlando de «Le signorine», spettacolo tratto da un testo di Gianni Clementi e diretto da Pierpaolo Sepe che sarà in scena al teatro Stignani di Imola dal 20 al 25 febbraio.

Intanto da domani, sabato 16 febbraio, alla biglietteria del teatro in via Verdi 1/3, sarà aperta per la prevendita, dalle ore 16 alle 19. Dalle ore 20 dello stesso giorno partirà la vendita online dei biglietti ancora disponibili sul sito del Teatro Stignani, oppure sul circuito Vivaticket. (d.b.)

Nella foto: Isa Daniele e Giuliana De Sio in scena

«Le signorine» con Isa Danieli e Giuliana De Sio sul palco dello Stignani. Domani scattano le prevendite
Cronaca 15 Febbraio 2019

Sorpreso con cocaina di «prima scelta» e migliaia di euro in contanti, 47enne arrestato dai carabinieri

Un autotrasportatore 47enne, residente a Castel San Pietro, è stato arrestato dai carabinieri di Dozza con l”accusa di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. E’ questo il provvedimento preso dai militari dopo la perquisizione a casa dell”uomo svolta proprio dai carabinieri di Dozza, insieme ai colleghi della città termale, nel corso di un”operazione antidroga per cercare di stroncare il traffico di cocaina sulla via Emilia.

Durante l”operazione, a cui ha partecipato anche il Nucleo Cinofili del Comando Provinciale di Bologna, i militari hanno trovato 24 grammi di cocaina, una bilancia di precisione, del materiale adatto al confezionamento della sostanza stupefacente e 59mila euro in contanti. Inoltre la cocaina analizzata ha evidenziato un principio attivo del 71% che la rende così una sostanza di «prima scelta» e probabilmente destinata ad un mercato d’élite. Questo a testimonianza di come la droga rinvenuta potrebbe essere giunta nelle mani del 47enne direttamente dal produttore, senza subire cioè ulteriori variazioni chimiche.

L”uomo, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato condotto nel carcere di Bologna. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri della Compagnia di Imola

Sorpreso con cocaina di «prima scelta» e migliaia di euro in contanti, 47enne arrestato dai carabinieri
Sport 15 Febbraio 2019

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio. 

BASKET. L”Andrea Costa (A2), dopo sconfitta di Ferrara, domenica 17 sfiderà in trasferta Ravenna (ore 18). La Sinermatic Ozzano (serie B), invece, sarà impegnata, sempre domenica (palla due alle 18) a Lecco. Scendendo in C Gold la Vsv Imola affronterà domenica al Ruggi Bertinoro (alle 18), mentre domani sera Castel Guelfo sarà ospite di Montecchio (ore 21). In C Silver, infine, stasera spazio a Castenaso-Medicina (ore 21), mentre Atletico Bologna-Olimpia Castello (palla a due alle 19) e Casalecchio-Grifo Imola (alle 21) scenderanno in campo domani.

CALCIO. L”Imolese (serie C) tornerà in campo domani, sabato 16 (ore 20.30), a Rimini, dopo il pareggio a reti bianche del turno infrasettimanale al Galli contro la Sambenedettese. Passando ai dilettanti (fischio d”inizio sempre alle 14.30), in Eccellenza ci sarà Medifossa-Corticella e Massa Lombarda-Sanpaimola, mentre in Promozione il calendario metterà di fronte Sesto Imolese-Portuense e Valsanterno-Porretta. In Prima Categoria spazio a Borgo Panigale-Fontanelice, San Lazzaro-Libertas Castello, Bubano-Juvenilia, Casalecchio-Ozzanese e Marzabotto-Osteria Grande. Scendendo in Seconda Categoria (girone L) la Tozzona ospiterà la Pianorese, il Sant”Antonio affronterà tra le mura amiche il Futa, mentre l”Amaranto Castel Guelfo sarà di scena a Pontevecchio. Nel girone N di Seconda Categoria, invece, Castel del Rio e Mordano giocheranno in casa rispettivamente con Atletico Lugo e Frugesport. Chiudendo con la Terza Categoria, occhi puntati su Sporting Valsanterno-Ozzano Claterna, Academy Imola-Cagliari, San Gabriele-Dozzese e Stella Azzurra-Sporting Guelfo.

CALCIO DONNE. L”Imolese (serie C) affronterà domenica 17 in trasferta il Pontedera (ore 14.30).

FUTSAL. L”Imolese Kaos (serie B) affronterà domani a Bolzano il Futsal Atesina (ore 16).

PALLAVOLO DONNE. Nel campionato d B2 fari puntati domani su Gramsci Reggio Emilia-Clai Imola (ore 21), mentre domenica la Vtb Ozzano riceverà l”Arbor (alle 18).

RUGBY. In C1 domenica 17 (ore 14.30), nella poule promozione, Imola riceverà l”Abruzzo Chieti, mentre nella poule retrocessione Castel San Pietro ospiterà Macerata.

PALLAMANO. Il Romagna (A2) giocherà domani sul campo del Nonantola (ore 15).

(d.b.)

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Cronaca 15 Febbraio 2019

Il Consorzio Bonifica Renana interverrà per rafforzare la scarpata dopo la frana di via Montecalderaro

Come spesso accade, le piogge invernali possono causare danni ad un territorio morfologicamente instabile come sono le nostre montagne, ad esempio sotto forma di frane, nuove e vecchie. Non le piogge di questo inverno, ancora in corso, bensì le precipitazioni dell’inverno precedente hanno causato l’ennesimo movimento franoso in via Montecalderaro. Frana che si è mossa laddove il terreno aveva già ceduto nel 2015 e nel 2016, quando la strada era stata perfino chiusa perché il crinale del calanco si era abbassato portandosi letteralmente via l’asfalto.

Quello interessato è infatti un punto particolarmente critico, proprio sul crinale del calanco che porta alla piccola frazione di Montecalderaro, nel territorio castellano. Questa volta il movimento franoso che si è verificato è di tipo superficiale ed ha interessato una ventina di metri di terreno sottostante la carreggiata, proprio accanto agli interventi realizzati precedentemente (la gabbionata metallica e le palizzate in legno hanno retto perfettamente). Anche questa volta l’intervento, che prenderà il via nelle prossime settimane, sarà a cura del Consorzio Bonifica Renana, che si occuperà della realizzazione, secondo il progetto definitivo approvato dalla Giunta castellana, di un muro di calcestruzzo lungo oltre 14 metri a valle della carreggiata e del relativo drenaggio di 10 metri per le acque.

Anche qui verrà realizzata una palizzata in legno, mentre la scarpata sarà nuovamente seminata entro la prossima primavera per migliorare la tenuta del terreno. Complessivamente l’intervento costerà 68 mila euro, di cui 25 mila a carico della Bonifica Renana all’interno dell’accordo con il Comune per gli interventi sul territorio, e 43 mila euro a carico dell’Amministrazione castellana, già previsti a bilancio.

Nella foto il punto in cui è avvenuta la frana

Il Consorzio Bonifica Renana interverrà per rafforzare la scarpata dopo la frana di via Montecalderaro
Cronaca 15 Febbraio 2019

A Medicina il Comune, Hera e la Bonifica Renana insieme per trovare soluzioni al problema degli allagamenti

Proseguono le verifiche tecniche svolte dalla società multiservizi Hera su sollecitazione dell’Amministrazione comunale allo scopo di capire le cause e quindi di risolvere il problema degli allagamenti verificatisi, nell’autunno scorso, in alcune zone in conseguenza di precipitazioni piovose improvvise e abbondanti (le cosiddette bombe d’acqua). Hera ha assunto infatti l’impegno di svolgere uno studio sull’idraulico complessivo delle aree interessate dal fenomeno per individuare, insieme al Comune, gli interventi necessari alla sua soluzione e che saranno oggetto di successiva programmazione esecutiva con Atersir, l’Agenzia territoriale dell’Emilia Romagna per servizi idrici e rifiuti.

Particolare attenzione è stata rivolta alle zone di Ganzanigo, di via Barbarossa e via Piave, dove Hera sta svolgendo videoispezioni e analisi della portata delle condotte. Parte in causa anche il Consorzio della Bonifica Renana per quanto attiene portata e manutenzione dei canali di scolo e dei fossati di propria competenza. Per quanto concerne i fossi privati, il Comune ricorda che le attività di pulizia e di manutenzione sono a carico dei proprietari e che la loro esecuzione contribuisce in maniera importante al corretto deflusso delle acque e contribuisce a prevenire le esondazioni.

Alcuni interventi già svolti da Hera hanno riguardato, in varie zone, il rifacimento di allacci, la pulizia delle caditoie esistenti e la creazione di altre a supporto, per favorire al massimo il deflusso delle acque piovane. Gli studi in corso consentiranno di valutare la necessità di eseguire i lavori più specifici e complessi. «Ringrazio Hera e la Bonifica Renana per il supporto fornito – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Matteo Montanari -. E’ necessario individuare il prima possibile gli interventi risolutivi, così da poterli programmare e finanziare nel prossimo piano delle opere pubbliche».

A Medicina il Comune, Hera e la Bonifica Renana insieme per trovare soluzioni al problema degli allagamenti
Sport 15 Febbraio 2019

Due argenti tricolori al femminile per l’Unione Sportiva Lotta Imolese

L’Usil continua a portare a casa medaglie prestigiose. Ai campionati italiani Assoluti femminili, la società (giunta quinta) era presente con tre atlete: Valentina Minguzzi, Barbara Cariani e Silvia Gallini.

Nessuna vittoria, ma due secondi posti, con Barbara Cariani (Juniores, 57 kg) e Valentina Minguzzi (59 kg), che era partita con l’intenzione di confermare il titolo dello scorso anno e portare a casa un altro oro dopo quello del marito Saverio Scaramuzzi. Per la Minguzzi si tratta comunque di un buon risultato, considerati gli impegni come mamma oltre a quelli lavorativi e sportivi. Il nuovo acquisto Silvia Gallini (Juniores, 62 kg) è arrivata quinta. (re.spo.)

Nella foto: Valentina Minguzzi, Barbara Cariani e Silvia Gallini

 

Due argenti tricolori al femminile per l’Unione Sportiva Lotta Imolese

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast