Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Cronaca 17 Gennaio 2020

Incidenti in A14, rallentamenti e code anche sulla via Emilia

Rallentamenti e code questa mattina, intorno alle 8.40, lungo l’Autostrada A14 in direzione sud, causa incidenti all’altezza di Imola e Castel San Pietro che hanno provocato disagi e traffico intenso anche sulla via Emilia, soprattutto nel tratto che separa le due città.

Come comunicato dai vigili del fuoco, in prossimità del casello della città termale si è verificato un tamponamento tra due mezzi pesanti e uno dei due autisti è rimasto incastrato nell”abitacolo. Sul posto i pompieri, con due squadre ed un’autogru, che hanno messo in sicurezza il luogo dell’incidente e, coadiuvati dal personale del distaccamento di Medicina, hanno poi aiutato il conducente del mezzo ad uscire dalla cabina del camion. L”uomo, in buone condizioni fisiche, è stato affidato al 118 presente insieme a Polstrada e personale tecnico dell”Aspi terzo tronco. (da.be.)

Incidenti in A14, rallentamenti e code anche sulla via Emilia
Sabato Sera TV 17 Gennaio 2020

Wrestling, al centro sociale La Tozzona la seconda edizione de «La notte dei campioni»

Dopo l’enorme successo ed il sold out dello scorso anno torna a Imola il grande wrestling, con la seconda edizione de «La Notte dei Campioni»-The King of the Ring, l’evento Wrestling Megastars organizzato dal Bologna Wrestling Team e patrocinato dal Comune che si terrà sabato 18 gennaio all’interno della tensostruttura del centro sociale «La Tozzona» (via Punta, 24).

Anche in quest’occasione parteciperanno i migliori atleti europei, europei e di fama mondiale della disciplina. Tra questi il lottatore mascherato giapponese Ultimo Dragon, vera icona di questo sport, nonché star tv e allenatore in passato di personaggi del calibro di Rey Mysterio. Sarà presente anche il dozzese Red Scorpion, pluricampione italiano ed europeo che metterà in palio la cintura di campione continentale nella categoria medio massimi, oltre al wrestler e stella del cinema King Danza, Nathan Lelli, Vp Dozer e l’austriaco otto volte campione del Mondo Chris «The Bambikiller» Raaber. Non potevano, inoltre mancare, i talenti del Bologna Wrestling Team come Nico Narciso ed il forlivese Lyon che, per l’occasione, sfiderà l’inglese Crater, il più pesante wrestler del mondo con i suoi 230 kg. Sul ring, infine, anche i Fat Machine Guns, duo formato da Trucker e Jason Cain.

L’inizio dello show è previsto per le 20.30. Il costo del biglietto in prevendita, acquistabile presso il centro sociale La Tozzona, è di 10 euro, mentre al botteghino sarà di 15 euro. I bambini al di sotto dei 6 anni entrano gratis. Per informazioni e biglietti: 334-5770936 o visitate il sito del Bologna Wrestling Team.

Foto presa dalla pagina Facebook del Bologna Wrestling Team

Wrestling, al centro sociale La Tozzona la seconda edizione de «La notte dei campioni»
Cronaca 17 Gennaio 2020

Il presepio di Egidio Ceredi il più votato a Medicina, menzione speciale per l'opera del Caffé Solidale

E” stata l”opera di Egidio Ceredi la più votata al termine della mostra dei presepi, organizzata dall”associazione «I Portici di Medicina» nel periodo natalizio all’interno della chiesa del Crocifisso a Medicina. Il presepio di Ceredi ha battuto la concorrenza (le opere esposte erano in totale 35 e di ottima qualità artistica) perché è stata ritenuta capace di rappresentare la tradizione con leggerezza e poesia, utilizzando materiali originali per la realizzazione delle statuette.

La mostra, una tradizione del Natale medicinese, ha ottenuto anche quest”anno un grande successo, registrando circa 1.400 visitatori (hanno fatto fede i voti espressi), con una presenza maggioritaria di bambini. I presepi preferiti, in generale, sono stati quelli con cui gli autori, rispettando i canoni e la simbologia, hanno espresso la loro fantasia, il loro senso artistico e la loro manualità. Oltre al primo premio, è stata riservata una menzione speciale alla rappresentazione della Natività realizzata dagli anziani e dagli animatori del progetto “Caffè Solidale”.

Ogni artista ha ottenuto un attestato di partecipazione e un omaggio, alla presenza di rappresentanti dell”Amministrazione comunale che ha sostenuto l”evento. (r.cr.)

Nelle foto: sopra il presepe di Egidio Ceredi, sotto quello del progetto “Caffé Solidale”

Il presepio di Egidio Ceredi il più votato a Medicina, menzione speciale per l'opera del Caffé Solidale
Cronaca 16 Gennaio 2020

Attacco hacker alla Cefla, informatici al lavoro per il ripristino ma dipendenti ancora a casa da lunedì

Gli hacker hanno preso di mira la Cefla. Da ormai cinque giorni l’attività della cooperativa è stata quantomeno drasticamente rallentata da un ransomware «un virus informatico che ha reso inaccessibili i dati dei sistemi aziendali – spiegano in una nota diramata oggi dall’azienda, ma rassicurano -. Sono ancora in corso le procedure di sicurezza, attivate tempestivamente nel rispetto dei protocolli da tempo operativi, grazie ai quali Cefla può assicurare la capacità di ripristino dei backup al 100%. A scopo precauzionale sono stati spenti tutti i server e sono state avviate approfondite verifiche sistematiche di ogni apparecchiatura, al fine di verificare eventuali effetti del virus e di eliminare in modo radicale la minaccia».

Gran parte dei dipendenti della cooperativa è a casa dal lavoro da lunedì e, a turno, stanno tornando al lavoro per fare dei test sui singoli computer. Ad oggi, però, non si sa ancora con esattezza quando la situazione tornerà alla normalità. «Stiamo analizzando e monitorando attentamente e costantemente la situazione – afferma il presidente di Cefla, Gianmaria Balducci -. Una volta terminati gli accertamenti e messi in sicurezza i singoli pc e i server, procederemo a riattivare i sistemi. Al momento non ci sono le condizioni per indicare quando sarà completato il riavvio di tutti i servizi».

La Cefla non è l’unica azienda finita nel mirino degli hacker. La scorsa estate, ad esempio, diversi stabilimenti della multinazionale Bonfiglioli Riduttori erano stati intaccati da un virus che aveva cifrato, rendendo quindi non utilizzabili, molti dati aziendali. In parallelo, era arrivata una richiesta di riscatto (340 Bitcoin pari a circa 2,4 milioni di euro), che l’azienda aveva deciso di non pagare, lavorando con un pool di informatici per ripristinare il tutto. (gi.gi.)

Nella foto: l’esterno della Cefla sulla Selice

Attacco hacker alla Cefla, informatici al lavoro per il ripristino ma dipendenti ancora a casa da lunedì
Economia 16 Gennaio 2020

Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in visita alla Robopac: “Vogliamo sostenere l'innovazione'

Il ministro dell”Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, in visita alla Robopac ha parlato di innovazione, sostenibilità, lavoro e green new deal. “Noi Vogliamo sostenere questa linea di innovazione”. La Robopac è un”azienda di Castel San Pietro leader nel settore del packaging. E” presieduta da Alfredo Aureli. “E” un”azienda straordinaria. Aziende come questa potranno giocare un ruolo”.

Il ministro Gualtieri era nella nostra zona per un”iniziativa elettorale durante la quale ha dichiarato: “Meno male che l”Emilia ha saputo coniugare coesione sociale con prospettive per il futuro e il suo sviluppo, unire il sapere e il saper fare, che poi è quello che vogliamo fare noi in Italia. Su questo l”Emilia è sempre andata avanti. E” un passo avanti, e noi vogliamo portare tutto il Paese su quella strada”. (r.cr.)

Nella foto il ministro Gualtieri in visita alla Robopac

Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in visita alla Robopac: “Vogliamo sostenere l'innovazione'
Sport 16 Gennaio 2020

Ciclismo | La società Sergio Dalfiume non molla tra gare, gimcane e amatori

Si è chiusa un’altra stagione organizzativa per la società ciclistica Sergio Dalfiume, che ormai da diversi anni ha chiuso l’esperienza del team agonistico Elite e Under 23, ma che continua la sua efficace attività di promozione della bicicletta e del suo utilizzo a tutte le età. La società presieduta da Mauro Romagnoli (Luigi Roli è presidente onorario) ha riproposto anche nel 2019 la «Due giorni ciclistica delle colline castellane», che ha portato tanti giovani (oltre 330 gli iscritti in totale) a gareggiare nel territorio comunale di Castel San Pietro.

Ma non sono mancate neppure le iniziative per i più giovani, seppur poco fortunate: basti pensare alla «Gimcana dei piccoli» in collaborazione con la Polisportiva Villafontana, in programma lo scorso 22 settembre al parco del laghetto Mariver a Osteria Grande, ma saltata per via del maltempo. Senza dimenticare, comunque, che l’attività sportiva e organizzativa non si ferma alle categorie giovanili: nel 2019 le maglie della Dalfiume sono state indossate da una trentina di cicloturisti e amatori, che hanno pedalato sulle strade emiliano romagnole e non solo. Ad agosto, inoltre, è stato organizzato il consueto raduno cicloturistico che ha portato circa 700 partecipanti.

Insomma, la Varignana è una tradizione che va avanti dal 1952, ma anche tutte le altre attività della società Dalfiume hanno ormai una lunga e importante storia. Il gruppo direttivo e i volontari del team, ancora oggi, sono persone appassionate di ciclismo e sarebbe davvero felici di accoglierne tante altre disposte a dare una mano, a titolo volontario, a portare avanti questa tradizione. Intanto, una cosa è certa: la Dalfiume non ha la minima intenzione di mollare. (ma.ma.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 9 gennaio.

Nella foto: l’arrivo 2019 della Coppa Varignana

Ciclismo | La società Sergio Dalfiume non molla tra gare, gimcane e amatori
Cronaca 16 Gennaio 2020

Smog, sforati i limiti di Pm10, misure emergenziali in vigore dal 17 al 20 gennaio a Imola e Ozzano

Da domani, venerdì 17 gennaio a lunedì 20 compreso saranno in vigore le misure emergenziali antismog a Bologna, Imola e nei Comuni dell”agglomerato urbano, Ozzano compresa. Poiché i dati rilevati dalle stazioni di monitoraggio e diffusi dall”Arpae hanno evidenziato il superamento dei limiti di polveri Pm10 nell”aria per tre giorni consecutivi (con valori anche pari al doppio rispetto al limite di legge di 50 µg/m3), scattano come da accordi regionali i limiti di circolazione stabiliti per abbassare i livelli di inquinamento.

Innanzitutto, si estenderanno anche al weekend i divieti previsti normalmente dal lunedì al venerdì (ore 8.30-18.30) e nelle domeniche ecologiche nei centri abitati previsti al Pair 2020 (Piano aria integrato regionale), vale a dire per il nostro territorio appunto Imola e Ozzano, che riguardano i veicoli a benzina fino all”euro 1 e, i diesel fino all”euro 3 e i ciclomotori pre euro.

Poi si applicheranno le misure emergenziali vere e proprie: divieto di circolazione esteso anche ai diesel euro 4, divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione emissiva minore di 3 stelle, abbassamento del riscaldamento fino a un massimo di 19° nelle case e 17° in attività produttive e artigianali, divieto di combustione all’aperto, divieto di sosta con motori accesi, divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili.

Valgono tuttavia anche in questo caso le deroghe previste per particolari necessità quotidiane, in particolare le esenzioni per i lavoratori turnisti, per chi si sposta per cura e assistenza, per chi accompagna i figli a scuola e per chi ha un Isee annuo fino a 14 mila euro. Sono invece in vigore da ottobre a marzo, in tutti i Comuni, esclusi solo quelli montani, i divieti di utilizzo di impianti a biomassa legnosa per il riscaldamento domestico inferiori a 3 stelle (compresi anche i caminetti a legna aperti). (r.cr.)

Smog, sforati i limiti di Pm10, misure emergenziali in vigore dal 17 al 20 gennaio a Imola e Ozzano
Cronaca 16 Gennaio 2020

La stazione ecologica di Imola chiude per un giorno, riaprirà regolarmente sabato 18 gennaio

Chiusura per un giorno, venerdì 17 gennaio, per la stazione ecologica di Imola, in via Brenta. Per quella giornata è infatti programmato il posizionamento della pesa ponte, che si svolgerà con l”ausilio di un”autogru e richiederà, per sicurezza, la chiusura dell”impianto. La stazione riaprirà poi regolarmente sabato 18 gennaio. L”operazione in programma venerdì avviene nell”ambito dell”intervento di sistemazione e manutenzione degli spazi della stazione ecologica, cominciato a fine ottobre 2019 e destinato a terminare entro febbraio 2020. L”intervento è realizzato da Hera in accordo con il Comune di Imola. La notizia della chiusura per un giorno è segnalata sul posto con appositi cartelli informativi e comunque venerdì 17 gennaio, negli orari di apertura previsti, sarà presente un operatore nelle vicinanze del parcheggio per informare gli utenti che dovessero comunque presentarsi in loco.

L”intervento in corso si è reso necessario perché l”utilizzo della stazione ecologica è aumentato negli anni e tende a crescere ancora. L”aumento delle persone In questi anni ha allungato i tempi di attesa e determinato la necessità di rendere disponibili dei parcheggi all”interno dell”impianto. Sono dunque in via di realizzazione un nuovo accesso pedonale per collegare direttamente il parcheggio pubblico esterno, in via Brenta, con il piazzale interno, in modo da agevolare l”ingresso di persone a piedi ed alleggerire il traffico veicolare, una soluzione pensata soprattutto per i cittadini che si recano al centro di raccolta solo per andare allo sportello tessere.  

Inoltre, saranno raddoppiati i parcheggi interni, che diventeranno 12 e sarà introdotto un senso di marcia unico, mentre oggi il percorso carrabile all’interno della stazione ecologica è a doppio senso di marcia e il cancello di uscita ed entrata è lo stesso. A intervento terminato, l’uscita sarà diversa per rendere più fluida la viabilità interna. Hera installerà poi, e si tratta proprio dell”intervento in programma domani, un sistema di pesatura con una pesa ponte carrabile con alta capacità di carico, in modo da consentire ai mezzi che trasportano quantitativi voluminosi di materiali di passarvi agevolmente sopra sia in entrata, a pieno carico, che in uscita, con la registrazione automatica quindi del peso conferito. Infine, all”interno della stazione ecologica si metterà mano ad alcune opere di manutenzione straordinaria come l”adeguamento degli impianti antincendio e di illuminazione esterna, una nuova recinzione lungo via Brenta e la revisione di tutta la segnaletica di viabilità interna e di sicurezza. (r.cr.)

La stazione ecologica di Imola chiude per un giorno, riaprirà regolarmente sabato 18 gennaio
Cronaca 16 Gennaio 2020

Si aggira per il parco con giubbetto mimetico e fucile, minorenne semina il panico a Imola

Caccia all’uomo ieri pomeriggio, a Imola. Intorno alle 14.30, infatti, sei pattuglie tra carabinieri, polizia e municipale sono state impegnate nella ricerca di un ragazzo vestito con un giubbotto mimetico e armato di un fucile d’assalto che era stato visto aggirarsi con fare sospetto all’interno di un parco pubblico della città, frequentato per lo più da famiglie e bambini.

Fortunatamente, poco dopo, i carabinieri di Imola, coadiuvati dai colleghi di Casalfiumanese, hanno individuato l’autore del gesto, un minorenne, all’interno di un appartamento situato nelle vicinanze del parco da dove era scattato l’allarme. Lo studente, comunque incensurato, ha ammesso le proprie responsabilità e si è scusato con i Carabinieri per aver procurato il panico affermando che il suo era solo un passatempo.

L’indumento mimetico, simile a un giubbotto antiproiettile, e il fucile d’assalto sono stati sequestrati. Quest’ultimo, utilizzato per l”attività del softair e perciò finto, spara colpi in plastica ma è la riproduzione fedele di un modello in uso alle Forze Armate. (da.be.)

Nella foto: l’indumento mimetico ed il fucile sequestrati

Si aggira per il parco con giubbetto mimetico e fucile, minorenne semina il panico a Imola
Cronaca 16 Gennaio 2020

Giovane capriolo catturato all’interno dell’istituto Paolini

Un giovane esemplare di capriolo maschio è stato catturato questa mattina all’interno dell’istituto tecnico Luigi Paolini.
L’animale si trovava davanti all’ascensore dell’atrio della scuola. In seguito alla segnalazione del personale, alle 8.15 sono intervenuti gli agenti della Polizia locale della Città metropolitana assieme ai colleghi della municipale, a un volontario del Cgam-Corpo guardie ambientali metropolitane e a un veterinario dell’Azienda usl.
In pochi minuti l’animale, del peso di 20-25 chilogrammi, è stato immobilizzato e bendato, e successivamente trasportato in una zona collinare sicura per essere liberato.
Quasi sicuramente si tratta dello stesso esemplare di capriolo che era stato segnalato in zona nella serata di ieri, entrato nella scuola approfittando dell’apertura di una delle porte di ingresso.
Gli studenti hanno atteso la conclusione delle operazioni fuori dall”istituto. (r.cr.)

Fotografia della Polizia provinciale

Giovane capriolo catturato all’interno dell’istituto Paolini

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast