Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Sport 15 Aprile 2021

Dopo la F.1 ecco la «stella», l’autodromo di Imola ha ottenuto il primo livello di certificazione ambientale

Appena avviato, il progetto «Autodromo Sostenibile» ottiene subito un risultato importante, ovvero la prima «stella» (il massimo sono 3) rilasciata dalla Fia, che certifica il conseguimento di un primo livello di sostenibilità ambientale. «L”autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola ottiene il primo livello di certificazione ambientale della Fia, diventando uno dei soli 4 circuiti al mondo a possedere questo requisito». Ad annunciarlo è Luigi Di Matteo, professionista ingegnere dell”Area Tecnica di Aci e Membro della Environmentt and Sustainability Commission della FIA. «La valutazione della Fia premia il forte impegno ambientale dell’Autodromo che si è esplicato soprattutto attraverso la realizzazione di un sistema di monitoraggio e contenimento del rumore, la dotazione di pannelli solari a supporto del fabbisogno energetico rinnovabile del circuito e l”implementazione di azioni rilevanti per gestire sia la produzione di rifiuti che la riduzione della plastica monouso» sottolinea Luigi Di Matteo.

Entusiasta il sindaco Marco Panieri. «Siamo al lavoro per un autodromo più sostenibile. Un grande risultato che premia l’impegno congiunto portato avanti in questi mesi». Sulla stessa linea il direttore dell’Autodromo, Pietro Benvenuti. «Un cammino che ci ha portato ad avere già per il GP del 18 aprile la prima stella che coinvolge gli Autodromi Internazionali e che sarà obbligatoria per ospitare le gare internazionali, fra cui naturalmente la F1, a partire dalla fine dal 2022». Il presidente ConAmi, Fabio Bacchilega. «L’autodromo deve rappresentare sempre più un traino per lo sviluppo economico dell’intero territorio dei 23 Comuni del Consorzio». 

Soddisfazione anche nelle parole dell’assessore all’Autodromo, Elena Penazzi. «Il Comune di Imola vede nel suo autodromo il fulcro da dove far partire azioni mirate e di lunga visione in tema di sostenibilità, puntando fin da subito a realizzare azioni concrete e visibili per il benessere di tutta la comunità imolese». Chiusura per l’assessore all’Ambiente, Elisa Spada. «Sul fronte compensazione stiamo sviluppando il progetto “un Bosco per l’Autodromo”, che prevede appunto la creazione di un bosco che ha più di un valore: assorbire CO2, assorbire polveri sottili e aumentare la biodiversità. Gli alberi saranno reperiti all’interno del progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro” e lavoreremo per coinvolgere i cittadini nella sua realizzazione».

Approfondimenti sul progetto su «sabato sera» del 15 aprile.

Nella foto: veduta aerea dell’audtodromo di Imola

Dopo la F.1 ecco la «stella», l’autodromo di Imola ha ottenuto il primo livello di certificazione ambientale
Cronaca 15 Aprile 2021

A Marco Isola e Gian Carlo Minardi la prima edizione del «Premio Confartigianato Motori»

A pochi giorni dal Gp di Formula 1 all”autodromo Enzo e Dino Ferrari, nella serata di mercoledì 14 aprile, si è tenuto l’evento streaming «Imola 2021. Il premio Confartigianato Motori Gran Premio dell’Emilia Romagna Pirelli», organizzato per la prima volta da Confartigianato Imprese e che ha coinvolto esperti del settore e amanti delle quattro ruote. A condurre la serata i giornalisti Sky F1 Carlo Vanzini e Matteo Bobbi. Tanti i premiati della serata, che hanno ricevuto il riconoscimento direttamente dai vertici dell’associazione di categoria. Tra loro, Gian Carlo Minardi, presidente di Formula Imola, ed al fotografo sportivo e storico collaboratore di «sabato sera» Marco Isola.

«Un premio che mi fa molto piacere, anche perché consegnato dal concittadino Davide Servadei che rappresenta un altra eccellenza di Faenza: la ceramica – ha commentato Minardi. Vi ringrazio perchè credo che Confartigianato faccia parte della mia vita. Ora l’Alpha Tauri è cresciuta anche come team, ma noi alla Minardi eravamo in 130 persone. Speriamo che questo premio sia come un in bocca al lupo per uscire presto da questa situazione e per rilanciare questa nostra terra di Romagna»

«Ringrazio Confartigianato per questo importante riconoscimento che chiaramente voglio condividere con i miei collaboratori – ha detto Isola -. Praticamente dal primo Gran premio svolto a Imola abbiamo solcato la pista in ogni suo angolo per cercare di raccogliere le immagini migliori e più significative, non solo dei due duelli in pista ma anche del colore e del calore del pubblico che ha sempre assiepato le mitiche colline che circondano l’autodromo. E’ qui a Imola il cuore della Motor Valley. E io continuo a divertirmi come fosse la prima volta. Quest’anno a causa della pandemia come già anno scorso, tutto questo ci mancherà, speriamo di poterci rivedere tutti in pista, ai box e nelle tribune nel 2022». (da.be.)

Nella foto: Marco Isola 

A Marco Isola e Gian Carlo Minardi la prima edizione del «Premio Confartigianato Motori»
Cronaca 15 Aprile 2021

Edilizia scolastica, dalla Città metropolitana 3,5 milioni di euro per la nuova palestra al liceo Rambaldi-Valeriani

L’edilizia scolastica è un tema molto sentito dalla Città metropolitana. Nei giorni scorsi, infatti, palazzo Malvezzi ha definito gli interventi da finanziare con i 15,5 milioni di euro previsti nel Decreto ministeriale di inizio marzo, che vanno ad aggiungersi alle risorse che la stessa Città metropolitana ha destinato all’edilizia scolastica negli ultimi anni.

In particolare, 3,5 milioni di euro è l’importo destinato alla nuova palestra che completa il progetto di riqualificazione a Imola del liceo Rambaldi Valeriani di Imola. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 22 aprile.

Nella foto: palazzo Malvezzi, sede della Città metropolitana di Bologna

 

Edilizia scolastica, dalla Città metropolitana 3,5 milioni di euro per la nuova palestra al liceo Rambaldi-Valeriani
Sport 15 Aprile 2021

Podismo, il Campionato italiano 100 km si correrà all’autodromo di Imola

Si correrà all’autodromo di Imola l’edizione speciale del Campionato italiano 100 km su strada. La prova, in calendario il prossimo 22 maggio ed organizzata dalla società faentina che organizza la «100 km del Passatore» (rinviata al 2022), sarà valevole per i titoli Assoluto e Master.

A breve saranno comunicate le modalità d’iscrizione alla gara, il regolamento e maggiori informazioni. (r.s.)

Foto dalla pagina Facebook della 100 km del Passatore

Podismo, il Campionato italiano 100 km si correrà all’autodromo di Imola
Cultura e Spettacoli 15 Aprile 2021

«E uscimmo a riveder le stelle», l’iniziativa online su Dante di Università aperta Imola

Si intitola «E uscimmo a riveder le stelle», l’iniziativa streaming di Università aperta Imola dedicata a Dante Alighieri. Appuntamento questa sera, alle ore 18.30, sul canale YouTube dell‘associazione di formazione. 

A parlare Federico Di Giacomo, astronomo all’Istituto nazionale di astrofisica e all’osservatorio astronomico di Padova, che parlerà del Sommo Poeta e della cosmologia della Divina Commedia. (r.c.)

«E uscimmo a riveder le stelle», l’iniziativa online su Dante di Università aperta Imola
Economia 15 Aprile 2021

Economia circolare, tre videoincontri tra teoria e pratica organizzati dalle associazioni imolesi

L’economia circolare è uno dei pilastri della transizione ecologica che, per molte aziende, è già in corso. Un’economia pensata per potersi rigenerare da sola, favorire l’impiego di risorse rinnovabili e ridurre al minimo i rifiuti. A questo tema è dedicato un ciclo di tre videoincontri, organizzati dalle associazioni imolesi Centro studi De Gasperi, Centro studi Luigi Einaudi, Codronchi Argeli, Imprese e professioni, Università Aperta.

Nel primo appuntamento, giovedì 15 aprile, dopo i saluti del sindaco di Imola Marco Panieri, il direttore generale di Arpae Emilia Romagna, Giuseppe Bortone, parlerà della «Transizione verso l’economia circolare: dai rifiuti a una nuova economia». Nel secondo videoincontro, giovedì 6 maggio, gli esperti Marco Capellini, della società di consulenza Matrec, e Carlo Andriolo di Aliplast, società del gruppo Hera specializzata nel riciclo di materie plastiche, presenteranno «La storia di uno scarto: da rifiuto a nuovi modelli di impresa». Infine giovedì 27 maggio saranno protagonisti gli imprenditori Stefano Cassani (Plastic Sort), Alessandro Curti (divisione Energy del gruppo Curti) e Alessandra Gentilini (azienda agricola Il sole nella frutta). Titolo: «I lavori “sostenibili”: esperienze a confronto nel risparmio della materia».

Gli incontri si svolgeranno alle ore 20.30 su piattaforma Zoom. Sono aperti a tutti, previa registrazione tramite richiesta del link di accesso all’indirizzo email impreseeprofessioni@ gmail.com. (r.e.)

Economia circolare, tre videoincontri tra teoria e pratica organizzati dalle associazioni imolesi
Cultura e Spettacoli 15 Aprile 2021

Rinviato al 2022 il concerto di Cesare Cremonini all’autodromo di Imola

Dopo Pearl Jam e Vasco Rossi, anche Cesare Cremonini ha rinviato al 2022 i concerti in programma il prossimo giugno, compreso quello del 5 giugno all’autodromo di Imola.

«A breve comunicheremo le nuove date – fanno sapere da Live Nations -. Saremo in grado di annunciare il nuovo calendario entro il 30 aprile, anticipando sin da ora che i biglietti emessi rimarranno validi per le nuove date». (da.be.)

Nella foto: Cesare Cremonini

 

Rinviato al 2022 il concerto di Cesare Cremonini all’autodromo di Imola
Cronaca 15 Aprile 2021

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di «sabato sera»: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.

GP IMOLA. Formula 1, guida Domenicali. CORONAVIRUS. A Castello Bonaccini rilancia sulle vaccinazioni. SANITA”. Ospedale: Bettini fa la storia, Cims l’attualità. CRONACA. Scuola e lavoro, una sinergia da un milione. La commissione fucina di idee per i giovani. CRONACA NERA. Incidente frontale sugli Stradelli, morti due amici. AMBIENTE. Nuove fogne per Portonovo grazie a Hera.  EDITORIA. Graphic novel che merita di essere vista. CULTURA. A Medicina non solo libri in biblioteca. LETTERATURA. Prof di Medicina e i suoi studenti riscoprono Dante. CALCIO. Imolese in crisi e Spagnoli va… in panchina. CICLISMO. Bubano ricorda Placci con gli Under 23. 

Nella foto: le prime pagine di «sabato sera»

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Sport 14 Aprile 2021

Basket C Gold, Intech Imola ingrana (con il brivido) la quarta

Match infrasettimanale per l’Intech Imola che, nel recupero, espugna 72-69 il parquet del Leoncino Mestre.

Squadra di Regazzi che ha dominato per larghi tratti della partita, subendo però nel finale la rimonta dei padroni di casa. Nel finale i veneti hanno anche la palla del pareggio, ma il tiro da tre allo scadere non centra il bersaglio grosso.

Nel prossimo turno, in programma sabato 17 aprile (ore 19.30), i gialloneri saranno impegnati a Mirano. (da.be.)

Leoncino-Intech 69-72 (17-24; 37-47; 52-62)

Imola: Barattini 6, Ranocchi 9, Ramilli 8, Begic 21, Magagnoli 8, Locci 5, Aglio 10,  Salsini 2, Murati 3, Piani Gentile ne, Savini ne. All. Regazzi.

Nella foto: Jacopo Aglio

Basket C Gold, Intech Imola ingrana (con il brivido) la quarta
Cronaca 14 Aprile 2021

Perse la vita dopo la correzione di un alluce valgo, chiesta la condanna per tre medici

Come riportato oggi dall’Ansa, la Procura ha chiesto la condanna per tutti e tre i medici imputati a Bologna, davanti al giudice Nadia Buttelli, per l”omicidio colposo di Mirella Bonatti, 75 anni, operata per correzione di alluce valgo il 2 febbraio 2016 nella clinica privata accredita «Nigrisoli» e morta a Imola il 20 luglio, per una sepsi seguita a un’infezione. Le pene chieste al termine della requisitoria dell’accusa vanno da un anno e quattro mesi a un anno e otto mesi. Il 29 aprile è prevista la sentenza.

Ai medici, difesi dagli avvocati Alberto Santoli, Carlo Federico Strozzi e Stefano Molinari è contestato a vario titolo di non aver considerato i fattori di rischio che consigliavano di rinviare l”operazione, peraltro di non certa utilità terapeutica. Secondo l’accusa non fu prescritta una profilassi, né dopo l”operazione antibiotici e approfondimenti, nonostante la presenza di alcuni elementi clinicamente significativi dell’infezione. Marito e figlia della vittima sono difesi dall’avvocato Patrizio Orlandi, parte civile. Nella sua arringa l’avvocato Orlandi ha stigmatizzato la scelta di far operare la donna, in mancanza di necessità e di valutazioni radiologiche, come emerso dall”istruttoria dibattimentale. Presente solo una foto da cui non si vedeva il grado di gravità della deviazione dell”alluce. Per questo motivo, per la difesa di parte civile, c’è stata una grave negligenza ed imprudenza nel decidere l”operazione, oltre ad una scelta terapeutica sbagliata e inutile, a fronte di un rischio infettivo elevato per una serie di patologie, che non era necessario correre. (r.cr.)

Perse la vita dopo la correzione di un alluce valgo, chiesta la condanna per tre medici

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast